Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 136

Discussione: Padri separati sotto la soglia di povertà

  1. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da georgeclooney Visualizza Messaggio
    i genitori sono una figura di riferimento, quindi a mio avviso quando si parla di figura di riferimento è implicito il riferimento ad entrambi i genitori
    Eh, magari fosse sempre cosi....
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  2. # ADS
    Padri separati sotto la soglia di povertà
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. mathman Ospite

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da cotto Visualizza Messaggio
    Sono pienamente d'accordo. Ed aggiungo anche che purtroppo sono uno step obbligato per riuscire a raggiungere una legge bilanciata ed equa. Come evidenzia questo articolo... la legge favorisce la donna in caso di separazione a prescindere. Ma pensate bene da dove arriva questo comportamento.
    Quanti secoli di sopraffazione della donna ci sono stati? Sopraffazione fisica e psicologica. Nell'onda "rinnovatrice" come spesso accade si deve passare per l'opposto e quindi questo e' quello che ci ritroviamo e che ci ritroveremo finche' non ci sara' piu' civilta' ed equita' nella nostra cultura.

    Riguardo alla cattiveria delle donne, e' la solita pirlata sulla quale non e' possibile sindacare perche' ogni caso e' a se stante.
    È normale che ci sia un sentimento di rivalsa. Non è propriamente normale che porti a leggi inique, è una perversione di un eccesso di demagogia da parte di chi le ha promulgate. Ma è comprensibile. Non è molto comprensibile che per lo stesso malessere demagogico a decenni di distanza non vengano cambiate e vengano applicate pedissequamente. Ma è italianissimo che accada.

    Citazione Originariamente Scritto da cotto Visualizza Messaggio
    ... il titolo insisto che e' sbagliato e non serve che suggerisca in privato, se volete cambiare cambiate, altrimenti stica ...
    Se il suggerimento è valido, dovrebbe portare a un qualche effetto lo stesso, anche se è sbagliato nella modalità e per questo va rimosso. Ed è valido, perché il regolamento è piuttosto chiaro in merito. Viene spontaneo chiedersi per quale inadeguatezza strutturale viene rimosso, ma non succede un cacchio di niente...

  4. Registrato da
    03/02/2012
    Messaggi
    3,870

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    AVVISO AI PARTECIPANTI A QUESTA DISCUSSIONE.
    Visto il perpetrarsi di alcuni post O.T. o parzialmente O.T. in contrasto con il regolamento del forum,
    ribadisco che eventuali provocazioni anche a discapito della modalità di intervento dei moderatori o post polemici
    verranno cancellati e assegnate le opportune infrazioni.
    Grazie per la collaborazione.
    "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

  5. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da mathman Visualizza Messaggio
    È normale che ci sia un sentimento di rivalsa. Non è propriamente normale che porti a leggi inique, è una perversione di un eccesso di demagogia da parte di chi le ha promulgate. Ma è comprensibile. Non è molto comprensibile che per lo stesso malessere demagogico a decenni di distanza non vengano cambiate e vengano applicate pedissequamente. Ma è italianissimo che accada.

    In realtà per quanto riguarda i figli si stanno facendo passi avanti....la legge del 2010 dice

    «Salvo accordi diversi delle parti, ciascuno dei genitori provvede in forma diretta e per capitoli di spesa al mantenimento dei figli in misura proporzionale alle proprie risorse economiche. Le modalità e i capitoli di spesa sono concordati direttamente dai genitori; in caso di disaccordo sono stabiliti dal giudice. Il costo dei figli è valutato tenendo conto:
    1) delle attuali esigenze del figlio;
    2) delle attuali risorse economiche complessive dei genitori»;
    e) dopo il quarto comma sono inseriti i seguenti:
    «Quale contributo diretto il giudice valuta anche la valenza economica dei compiti domestici e di cura assunti da ciascun genitore.

    Grazie a questa il mio ragazzo ha vinto la causa contro quella, che gli chiedeva in pratica metà stipendio per il mantenimento del figlio (non erano sposati) ... perchè lei non aveva voglia di andare a lavorare e il suo excompagno era stufo di mantenerla.
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  6. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    E anche

    Prima del 16 marzo 2006 era previsto come regola l'affido esclusivo che limitava l'esercizio della potestà genitoriale di un genitore (detto genitore non-affidatario) mentre costituiva eccezione l'affido congiunto applicato se richiesto da entrambi i coniugi in base alla normativa sul divorzio del 1970.

    Con l'entrata in vigore della nuova Legge 8 febbraio 2006, n. 54 (cd. legge sull'"affido condiviso") si è operata una rivoluzione copernicana sancendo per legge il principio di bigenitorialità ovvero il diritto dei figli a continuare a vivere in modo alternato con ciascun genitore, mantenendo rapporti equilibrati con entrambi i genitori anche dopo la cessazione della loro convivenza. Entrambi i genitori continuano infatti a mantenere l'esercizio diretto della potestà genitoriale che potranno esercitare o in modo congiunto o disgiunto.

    - - - Updated - - -

    Ovviamente questa è la Legge..l'applicazion e come al solito è sempre tutta da vedere.
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    37,514

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da bimbadark Visualizza Messaggio
    In realtà per quanto riguarda i figli si stanno facendo passi avanti....la legge del 2010 dice

    «Salvo accordi diversi delle parti, ciascuno dei genitori provvede in forma diretta e per capitoli di spesa al mantenimento dei figli in misura proporzionale alle proprie risorse economiche. Le modalità e i capitoli di spesa sono concordati direttamente dai genitori; in caso di disaccordo sono stabiliti dal giudice. Il costo dei figli è valutato tenendo conto:
    1) delle attuali esigenze del figlio;
    2) delle attuali risorse economiche complessive dei genitori»;
    e) dopo il quarto comma sono inseriti i seguenti:
    «Quale contributo diretto il giudice valuta anche la valenza economica dei compiti domestici e di cura assunti da ciascun genitore.

    Grazie a questa il mio ragazzo ha vinto la causa contro quella, che gli chiedeva in pratica metà stipendio per il mantenimento del figlio (non erano sposati) ... perchè lei non aveva voglia di andare a lavorare e il suo excompagno era stufo di mantenerla.
    bisogna anche ricordare che oggi nelle cause di separazione vige l'affido condiviso che prevede un equo mantenimento dei figli suddiviso tra i genitori separati, solo che spesso sono i giudici a disattendere la normativa a discapito dei padri
    ** relax, take it easy**

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    37,514

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    ah ok...... ho postato mentre la bimba diceva la stessa cosa.... sorry
    ** relax, take it easy**

  9. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da georgeclooney Visualizza Messaggio
    bisogna anche ricordare che oggi nelle cause di separazione vige l'affido condiviso che prevede un equo mantenimento dei figli suddiviso tra i genitori separati, solo che spesso sono i giudici a disattendere la normativa a discapito dei padri
    soprattutto per quella frase : l giudice valuta anche la valenza economica dei compiti domestici e di cura assunti da ciascun genitore.
    Che non è sbagliato in se....ma all'atto pratico secondo me genera un caos incredibile ..
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  10. GoldonX Ospite

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    al di là di tutto credo ci sia un motivo ben preciso se la normativa in materia di affidamento dei minori tende a privilegiare la donna rispetto all'uomo.

    si tratta di una consuetudine dovuta ai radici storico culturali.

    Di fatto nella storia, all'interno della coppia la donna è sempre stata quella per sua natura, o costrizione, colei che si assumeva con maggior forza il carico della tutela della prole. E in base a tali valori storici - statistici è stato semplice portare a legislazione il pregiudizio secondo cui una donna, nel novanta per cento dei casi, sia un genitore più responsabile di un uomo...

    certo bisognerebbe tenere conto anche di quel dieci per cento, o meglio bisognerebbe ragionare in modo scevro da ogni pregiudizio e valutazione di massima, ma usare la massima trasparenza nel giudicare la singola situazione per come si presenta, senza applicare macro regole dei massimi sistemi, che possono valere molte volte, ma quelle poche che non valgono, comportano disagi di non poco conto..

    in altre parole la legislazione dovrebbe essere più equa

  11. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,242

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    La legislazione è diventata più equa, ma non è messa sempre in pratica
    "Populista: aggettivo usato dalla sinistra per designare il popolo quando questo comincia a sfuggire al suo controllo"

  12. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da GoldonX Visualizza Messaggio

    in altre parole la legislazione dovrebbe essere più equa
    Mah, la legislazione in se è giusta. Sostanzialmente la legge dice che entrambi i genitori hanno il diritto/dovere di crescere il proprio figlio in equal modo e di far parte della sua vita entrambi nella stessa misura. Il problema poi è l'attuazione. Penso sia ovvio che si tenda a dare il figlio alla madre, è assolutamente naturale. Ma una valutazione andrebbe fatta comunque prima di decidere..
    Sarà naturale che "quella" viva con suo figlio, ma qualcuno DOVREBBE valutare che non è assolutamente il bene del bambino stare con una che lo vuole solo per i soldi. E che non esita ad abbandonarlo se si alza dal lato destro del letto o a rivolerlo quando si sveglia dal lato sinistro.
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  13. Lucianina Ospite

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da bimbadark Visualizza Messaggio
    Sarà naturale che "quella" viva con suo figlio, ma qualcuno DOVREBBE valutare che non è assolutamente il bene del bambino stare con una che lo vuole solo per i soldi. E che non esita ad abbandonarlo se si alza dal lato destro del letto o a rivolerlo quando si sveglia dal lato sinistro.
    beh trovo la mamma del figlio del tuo compagno, da quello che racconti, un po' "particolare", per non dire altro, ma in ogni caso andrebbe fatto l'interesse del minore. Non è detto che di default sia la mamma che dà al figlio maggiori garanzie di una crescita armoniosa nell'amore, ma anche di stabilità ed equilibrio.
    Però la casa coniugale viene lasciata sempre a disposizione della mamma, a meno che tale donna non sia prioprio un caso disperato. E questo non è fare l'interesse del minore: è fare l'interesse della mamma.

  14. Registrato da
    10/10/2007
    Messaggi
    21,438

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da Lucianina Visualizza Messaggio
    beh trovo la mamma del figlio del tuo compagno, da quello che racconti, un po' "particolare", per non dire altro, ma in ogni caso andrebbe fatto l'interesse del minore. Non è detto che di default sia la mamma che dà al figlio maggiori garanzie di una crescita armoniosa nell'amore, ma anche di stabilità ed equilibrio.
    Però la casa coniugale viene lasciata sempre a disposizione della mamma, a meno che tale donna non sia prioprio un caso disperato. E questo non è fare l'interesse del minore: è fare l'interesse della mamma.
    la casa coniugale resta al genitore affidatario (che spesso è la madre) proprio per non estirpare il figlio dal suo habitat
    E ci sono lacrime di gioia e risate
    avvelenate, perché nulla é semplice...
    Paul Valéry

  15. Lucianina Ospite

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da sofix74 Visualizza Messaggio
    la casa coniugale resta al genitore affidatario (che spesso è la madre) proprio per non estirpare il figlio dal suo habitat
    Sì, infatti, sono d'accordissimo che i figli non vengano estirpati dal loro habitat. Non sono invece d'accordo che la possibilità che sia il padre a restarci con i propri figli non venga presa in considerazione

  16. Registrato da
    10/10/2007
    Messaggi
    21,438

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da Lucianina Visualizza Messaggio
    Sì, infatti, sono d'accordissimo che i figli non vengano estirpati dal loro habitat. Non sono invece d'accordo che la possibilità che sia il padre a restarci con i propri figli non venga presa in considerazione
    bho io posso parlare solo per me
    io la sua quota della casa l'ho comprata e mi pago da sola il mutuo
    per dare una maggiore stabilità a mio figlio e perchè non volevo niente dal padre

    per il resto non credo che non venga presa in considerazione credo che ai padri (generalizzando) faccia più comodo non doversi occupare dei figli da soli
    E ci sono lacrime di gioia e risate
    avvelenate, perché nulla é semplice...
    Paul Valéry

  17. Registrato da
    10/10/2007
    Messaggi
    21,438

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    le persone che ho conosciuto separata hanno tutte detto "meglio che stiano con la madre"
    e alla domanda "vuole tenere il figlio di più?" hanno risposto "no"
    in primis il mio ex marito che pur avendo la possibilità di tenere il bimbo anche durante la settimana non l'ha mai tenuto perchè "stanco"
    E ci sono lacrime di gioia e risate
    avvelenate, perché nulla é semplice...
    Paul Valéry

  18. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da Lucianina Visualizza Messaggio
    beh trovo la mamma del figlio del tuo compagno, da quello che racconti, un po' "particolare", per non dire altro, ma in ogni caso andrebbe fatto l'interesse del minore. Non è detto che di default sia la mamma che dà al figlio maggiori garanzie di una crescita armoniosa nell'amore, ma anche di stabilità ed equilibrio.
    Però la casa coniugale viene lasciata sempre a disposizione della mamma, a meno che tale donna non sia prioprio un caso disperato. E questo non è fare l'interesse del minore: è fare l'interesse della mamma.
    Io ho scoperto a 29 anni, dopo aver conosciuto lui, che esistono madri che non amano i propri figli. Pensavo fosse impossibile, credimi. Ognuno ha il proprio modo di amare, c'è chi lo dimostra di più, chi meno.....il suo invece è palesemente DISINTERESSE. Non so come sia umanamente possibile, ma lei ci riesce.
    E questo da sempre, da quando il figlio è nato. Solo che per un giudice non è abbastanza, devi dimostrare che lei è pazza, incapace o chissà cosa.
    No, semplicemente non gliene frega niente ... il ragazzo dovrebbe avere il diritto di vivere con chi tiene a lui. Anche se è questa persona non ha l'utero.
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  19. Lucianina Ospite

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da sofix74 Visualizza Messaggio
    per il resto non credo che non venga presa in considerazione credo che ai padri (generalizzando) faccia più comodo non doversi occupare dei figli da soli
    sai che questa teoria non l'avrei nemmeno presa in considerazione? Forse perchè ho sott'occhio il padre dei miei figli, che é un ottimo padre e sarebbe perfettamente in grado di occuparsi di entrambi, anche meglio di me.
    Per cui non potrei mai permettere che vivesse sotto la soglia di povertà, proprio non lo merita.
    Capisco, però, che le cose cambiano, magari se mi tradisse con una bella diciottenne anche io diventerei una iena, tanto per fare un esempio banalissimo

  20. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da sofix74 Visualizza Messaggio
    le persone che ho conosciuto separata hanno tutte detto "meglio che stiano con la madre"
    e alla domanda "vuole tenere il figlio di più?" hanno risposto "no"
    in primis il mio ex marito che pur avendo la possibilità di tenere il bimbo anche durante la settimana non l'ha mai tenuto perchè "stanco"
    Il tuo ex marito abbiamo ampiamente dedotto sia un filino ...ehm....lasciamo stare. Guarda, meglio davvero che non lo voglia vedere troppo e che lui cresca con te.....
    Devi solo cercare di rendergli meno traumatico possibile il momento in cui dovrà accettare che non avrà mai il tipo di padre che vuole .. e dovrà accettare quello che ha con tutti i suoi difetti e limiti.

    Io forse sono cascata bene, con un padre di quelli responsabili. Lui ce l'aveva weekend si , weekend no e tutti i mercoledi dormiva da lui. Più due volte a settimana andava a prenderlo agli allenamenti di calcio, o lo portava da qualche parte.... e nonostante questo ha sofferto per non averlo cresciuto come avrebbe voluto. Ma è innegabile anche che molte volte l'uomo non se la senta di crescere un figlio ........ e rifiuti la possibilità di farlo.
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  21. Registrato da
    10/10/2007
    Messaggi
    21,438

    Re: Padri separati sotto la soglia di povertà

    Citazione Originariamente Scritto da Lucianina Visualizza Messaggio
    sai che questa teoria non l'avrei nemmeno presa in considerazione? Forse perchè ho sott'occhio il padre dei miei figli, che é un ottimo padre e sarebbe perfettamente in grado di occuparsi di entrambi, anche meglio di me.
    Per cui non potrei mai permettere che vivesse sotto la soglia di povertà, proprio non lo merita.
    Capisco, però, che le cose cambiano, magari se mi tradisse con una bella diciottenne anche io diventerei una iena, tanto per fare un esempio banalissimo
    anche il padre di mio figlio era un padre molto presente e attento e in grado di seguire il figlio da solo...
    i fatti hanno dimostrato che forse alla fine non era poi così un bravo padre....
    E ci sono lacrime di gioia e risate
    avvelenate, perché nulla é semplice...
    Paul Valéry

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. figli, padri separati ed affido / novità divorzio 2014
    Di ladyblue nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 08/01/2014, 12:10
  2. Gli spezzacuori sono buoni padri?
    Di ArthasMenethil nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 19/04/2013, 12:36
  3. 2012: crisi e povertà.
    Di KittyZampeDiVelluto nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 15/11/2012, 08:40
  4. Berluska diserta Summit Onu sulla povertà
    Di la_barrosa nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 24/09/2010, 02:08
  5. Qual è la soglia del tradimento??
    Di anticonformista nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27/04/2005, 22:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online