Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 130

Discussione: Fibromialgia

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Per la componente infiammatoria

    Boswellia carteri 400 mg. Fitoterapico specifico per affezioni autoimmuni ed infiammatorie.

    Enzimi: hanno un effetto benefico in molte patologie infiammatorie, sempre ad alte dosi e su prescrizione medica.
    Ciò vale anche per gli altri integratori sopraelencati che, per quanto naturali, se assunti (nelle elevate dosi necessarie per procurare un effetto benefico) senza la consulenza di un medico esperto in questa tematica, possono provocare problemi (ad es. la melatonina non deve essere presa da chi soffre di depressioni o sta cercando di avere un figlio, il D-Ribosio `non va preso da chi ha livelli elevati di acido urico, ecc.)

  2. # ADS
    Fibromialgia
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Disbiosi intestinale/candidosi

    E’ importante ripristinare l’integrità della mucosa intestinale. Vi e’ infatti una connessione tra numerose malattie e la “leaky gut syndrome” (sindrome dell’intestino permeabile), in cui la mucosa intestinale danneggiata e non perfettamente integra, permette a varie particelle di cibo non completamente digerite, di passare nel circolo sanguigno, dove provocano vari effetti dannosi (allergie ed altri).

    Per ripristinare l’integrita’ della mucosa intestinale:

    1. Se non è stato effettuato, e’ consigliabile un test per le intolleranze alimentari. Un test serio dovrebbe misurare le IgG nel sangue. Evitare poi i cibi ai quali si è intolleranti.
    2. Evitare zuccheri, coloranti artificiali, aspartame, tartrazina, glutammato monosodico. Leggere le etichette dei prodotti alimentari.
    3. Consiglio LA DIETA A ROTAZIONE e LA DIETA DISSOCIATA . Informarsi su queste diete e cercare di abbinarle il più possibile.
    4. Si può effettuare 3-5 trattamenti di IDROCOLONTERAPIA; (purtroppo non tanto gradevole!).
    5. Cura omotossicologica: offre possibilità interessanti.

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Respirazione buteyko

    Fondamentale per 2 motivi:
    1. La componente ansiogena.
    2. Se è presente una componente ansiogena, è quasi impossibile che non vi sia un’iperventilazione. L’iperventilazione cronica provoca una lieve acidosi metabolica, la quale causa la perdita di elementi e minerali fondamentali, un fattore importante nel contesto di un’osteoporosi.

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    * Metodo di Respirazione Buteyko

    Cambiando "semplicemente" il modo di respirare, con il metodo scoperto da
    oltre 40 anni dal medico scienziato ucraino K.P.Buteyko é possibile, come provato da sperimentazioni effettuate in doppio cieco con tutti i crismi della scienza, guarire dall'asma e da altre malattie.

    Questo metodo è in genere catalogato tra le cure "alternative" ma é in realtà alternativo solo nel senso che non impiega farmaci, perchè per il resto è scientificamente provato, e rimborsato come prestazione medica dai servizi sanitari pubblici ed assicurazioni in vari paesi.

    In Australia è ufficialmente raccomandato dalla Federazione Nazionale Asmatici; anche negli Stati Uniti, Canada e Germania è insegnato da un gran numero di istruttori e raccomandato da numerosi medici.
    In Italia era fino ad alcuni anni fa pressoché sconosciuto.

    Per diffonderlo è nata nel 2000 in Italia questa Associazione.
    L'Associazione, che non ha scopo di lucro, ha lo scopo principale di diffondere in Italia le eccezionali scoperte del dr. Buteyko sulla respirazione, già conosciute in numerosi paesi, dove hanno consentito di ottenere risultati insperati in caso di asma ed altre malattie croniche e degenerative, provati da sperimentazioni cliniche.
    Ultima modifica di pippofranco; 28/12/2011 alle 14:43

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Il Ferro

    Vari studi dimostrano che livelli di ferro considerati “normali”, ma tendenzialmente alti peggiorano molti stati di malattie croniche. Il ferro è un elemento ambiguo, in quanto è necessario per l’emoglobina, ma se in eccesso, è tossico per le cellule.
    Non per niente in passato si trattavano molte malattie con i salassi! Ci sono istituti in Europa che tutt’ora praticano salassi, il problema è che non è facile farli da soli. Assicurarsi che non vi sia ferro nei vari integratori.

    Ossigeno - Ozono - Terapia (Auto-emo)

    Vi è una vasta letteratura in merito. Utile nel contesto della fibromialgia in quanto è uno stimolo potente per l’organismo ed i processi metabolici a livello cellulare. Inoltre, se è presente una componente infettiva, (microbi, parassiti o funghi) l’ozono riesce in genere ad eliminarla.

    Metalli pesanti

    Vale la pena di effettuare le analisi del caso, per assicurarsi che non vi siano livelli tossici eccessivi di metalli pesanti nell’organismo.
    Ultima modifica di pippofranco; 28/12/2011 alle 14:43

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Rebirthing - un'altra tecnica di rilassamento

    Una tecnica di rilassamento che fonde armoniosamente inspirazione ed espirazione, sciogliendo le tensioni. Utile anche per ansia, attacchi di panico, depressioni, insonnia, emicrania.

    Respirare è fondamentale per vivere. Ma respirare bene fa vivere meglio. L'ossigeno è il nostro primo elemento vitale: legato al ferro contenuto nel sangue fornisce energia al nostro organismo, mentre legato all'idrogeno diventa acqua e favorisce tutte le funzioni vitali.
    Attraverso la respirazione eliminiamo il 70% delle tossine contenute nel nostro corpo. Appare evidente come il respiro sia il legame più diretto dell'uomo con la vita. Ma c'è modo e modo di respirare e, nella maggior parte dei casi, il nostro non è quello giusto.
    Leggere qui
    E' spiegata anche la tecnica

  8. Registrato da
    30/07/2008
    Messaggi
    10,055
    una cosa...quindi non peggiora?
    Ti amo non tanto per ciò che sei, bensì per ciò che io sono quando sono con te.
    Ti amo con il respiro i sorrisi e le lacrime di tutta la mia vita.

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Se ci si cura adeguatamente si possono contenere i danni, si può migliorare, e perfino guarire

  10. Registrato da
    30/07/2008
    Messaggi
    10,055
    ah..ok..e come posso avere una diagnosi dettagliata? che esami si devono fare?
    Ti amo non tanto per ciò che sei, bensì per ciò che io sono quando sono con te.
    Ti amo con il respiro i sorrisi e le lacrime di tutta la mia vita.

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Per gli esami da fare, il dottor Valesi ha già dato una spiegazione al post numero 2:
    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi Visualizza Messaggio
    ...Caratteristica è la presenza di TRIGGER POINT, cioè di punti di dolorabilità evocata dalla pressione a livello dei muscoli del cingolo scapolare e paravertebrali cervicali, dorsali e lomboscarali. Può associarsi a disturbi dell'umore a sfondo depressivo.
    ... Oltre ai vari esami laboratoristici atti a escludere una malattia reumatica o una connettivite autoimmune, suggerirei la ricerca degli anticorpi antivirus di Epstein Barr.
    dr. vincenzo valesi
    Attendiamo ulteriori informazioni dal dottore

  12. Registrato da
    30/07/2008
    Messaggi
    10,055
    Ok, grazie ho letto ma mi era sfuggito...un' altra domanda...scusate la curiosità...può provocare "accavallamenti" di nervi?
    Ultima modifica di anna1401; 13/11/2008 alle 16:20
    Ti amo non tanto per ciò che sei, bensì per ciò che io sono quando sono con te.
    Ti amo con il respiro i sorrisi e le lacrime di tutta la mia vita.

  13. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,054
    Accavalllamento dei nervi è un termine molto colorito, ma che significa?...

    Come avrai ben capito la fibromialgia è una sindrome molto complessa dove si intersecano probabilmente vari fattori causali.

    Dal punto di vista pratico le cose che si possono fare nell'immediato sono l'esclusione di una forma "infiammatoria nel sangue", e coi vari esami:
    emocromo,
    VES,
    TAS,
    mucoproteine,
    PCR,
    Reuma Test,
    ricerca di anticorpi anti nucleo ANA e ENA

    se quelli sono negativi conviene focalizzare l'attenzione sui distretti interessati, per escludere un interessamento muscolotendineo localizzato, e successivamente prendere in considerazione l'aspetto psicoemozionale, relazionale, e soprattutto la mancanza di piacere: è una mia personale convinzione che tutto quello che può tonificare i circuiti del piacere in senso fisico, ma anche psicologico, possa favorire una migliore gestione di queste forme.
    dr. vincenzo valesi
    ____________________ ____________________ _______
    Ultima modifica di anna1401; 13/11/2008 alle 16:46
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  14. Registrato da
    30/07/2008
    Messaggi
    10,055
    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi Visualizza Messaggio
    Accavalllamento dei nervi è un termine molto colorito, ma che significa?...
    Si accavallamento non è un termine molto medico... forse meglio indurimento.. non so come spiegarlo...
    Ultima modifica di anna1401; 13/11/2008 alle 11:15
    Ti amo non tanto per ciò che sei, bensì per ciò che io sono quando sono con te.
    Ti amo con il respiro i sorrisi e le lacrime di tutta la mia vita.

  15. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,054
    Citazione Originariamente Scritto da sweetcat Visualizza Messaggio
    Ssi accavallamento non è un termine molto medico...forse meglio indurimento..non so come spiegarlo...
    ho capito,
    questo è in linea col concetto di fibromialgia in cui possono verificarsi contratture muscolari localizzate che sono correlate al fenomeno doloroso: il concetto di fondo rimane lo stesso...
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  16. Registrato da
    30/07/2008
    Messaggi
    10,055
    Ok, grazie prorpio quello che volevo sapere...grzie 1000
    Ora devo solo convincere il mi medico a scrivermi quegli esami..sa tutti gli anni mi da gli stessi senza guardarmi...
    Ultima modifica di anna1401; 13/11/2008 alle 11:16
    Ti amo non tanto per ciò che sei, bensì per ciò che io sono quando sono con te.
    Ti amo con il respiro i sorrisi e le lacrime di tutta la mia vita.

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Fibromialgia e microchirurgia...

    La scoperta del Prof Bauer e la tecnica chirurgica messa a punto da Lui si basano su studi orientali della medicina cinese.

    Riporto l'esperienza di una donna che si è affidata alla microchirurgia:

    " Nel 1998, all'età di 30 anni, uscendo da un prolungato periodo di depressione ed intenso stress psicologico ho cominciato a soffrire di forti lombalgie e dolori alla schiena in seguito a "colpi della strega".
    I dolori e le sciatalgie si sono diffuse progressivamente in tutto il corpo a tal punto da non poter più rimanere seduta oltre 10 minuti in un'ora e camminare con gran fatica.

    Fino ad allora ero sempre stata una persona attiva e sportiva e tre anni prima facendo trekking nell'Himalaya ero arrivata fino a 5600 m, portando il mio zaino senza l'aiuto di uno sherpa.
    Eppure ora lavorare e stare seduta al PC era diventato quasi impossibile.

    I lavori domestici erano diventati un'impresa titanica ed era difficile e doloroso portare anche una piccola spesa o tirare un carrello.
    Sentimenti di una stanchezza cronica e schiacciante riducevano la mia vitalità al livello minimo.
    Ultima modifica di pippofranco; 28/12/2011 alle 14:44

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Tutti i test e le analisi specialistiche e di routine che erano state fatte dai medici risultavano negative.
    E fu soltanto dopo tre anni di peregrinazioni da molti dottori, specialisti e terapisti che ricevetti la diagnosi di "Fibromialgia", considerata una malattia incurabile.

    Al culmine della disperazione, il destino mi portò dal Prof. Dr. Dr. Med. Johann Bauer di Monaco di Baviera.
    Finora è l'unico chirurgo al mondo che opera la Fibromialgia microchirurgicamente e ambulatorialmente con anestesia locale.

    Egli possiede una conoscenza approfondita dell'agopuntura e questo gli ha permesso di fare una scoperta all'avanguardia: in alcuni punti (buchi) dell'agopuntura dove si incontrano fasci di nervi, i canaletti di tali nervi sono ostruiti o incollati da una colla proteica.
    Di conseguenza l'energia non fluisce più e visto che il nervo conduce il dolore, il dolore viene proiettato in tutto il corpo.

    Ho fatto il primo intervento nel luglio 2003 all'avambraccio sinistro (quadrante superiore sinistro).
    Si è svolto soltanto con un'anestesia locale ed è durato un'ora.
    Il miglioramento è stato immediato: sparirono i dolori alle gambe e alle ginocchia. Potevo di nuovo camminare bene e correre.

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Il secondo intervento è avvenuto nel mese di marzo 2004 all'avambraccio destro (quadrante superiore destro).
    I dolori lombari sono spariti come anche gli irrigidimenti e scricchiolamenti dei muscoli delle spalle.
    Dopo due operazioni il risultato è stato un enorme successo. Non mi ricordavo quasi più come ci si senta senza dolori.

    Il periodo di convalescenza è lungo e con il ritrovato entusiasmo di benessere bisogna comunque essere prudenti nel non fare troppo. Ed è ancora necessario essere prudenti nel riprendere tutte le attività fisiche.
    Comunque ho ripreso normalmente i lavori domestici e ad essere attiva.
    Sono di nuovo in grado di fare escursioni in montagna, danzare, andare in bicicletta e di nuotare un chilometro!

    Desidero condividere la mia esperienza personale di guarigione in modo da poter aiutare altre persone sofferenti di Fibromialgia.

    Vengono sopportate così tante sofferenze e pene a causa di mancanza di informazione su questa malattia invalidante.
    Romina Lanzani
    Ultima modifica di pippofranco; 28/12/2011 alle 14:44

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Fibromialgia

    Tratto da:
    "Grande Dizionario Enciclopedico di Omeopatia e Bioterapia"
    Ivo Bianchi, Louis Pommier


    La sindrome fibromialgica è una forma comune di dolore muscolo-scheletrico diffuso e di affaticamento (astenia) che colpisce approssimativamente 1.5 - 2 milioni di Italiani.
    Il termine fibromialgia significa dolore nei muscoli e nelle strutture connettivali fibrose (i legamenti e i tendini).

    Questa condizione viene definita “sindrome” poiché esistono segni e sintomi clinici che sono contemporaneamente presenti (un segno è ciò che il medico trova nella visita; un sintomo è ciò che il malato riferisce al dottore).

    La fibromialgia spesso confonde poiché alcuni dei suoi sintomi possono essere riscontrati in altre condizioni cliniche.
    Il termine fibrosite era una volta utilizzato per descrivere questa condizione. Il suffisso ite significa infiammazione, un processo che può determinare dolore, calore, tumefazione e rigidità.

    I ricercatori hanno evidenziato che l’infiammazione non è una parte significativa di questa sindrome.
    Il nome fibromialgia o sindrome fibro mialgica è pertanto più accurato e ha ampiamente rimpiazzato i vecchi termini utilizzati.

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    La fibromialgia interessa principalmente i muscoli e le loro inserzioni sulle ossa. Sebbene possa assomigliare ad una patologia articolare, non si tratta di artrite e non causa deformità delle strutture articolari.

    La fibromialgia è in effetti una forma di reumatismo extra-articolare o dei tessuti molli.

    La sindrome fibromialgica manca di alterazioni di laboratorio. Infatti, la diagnosi dipende principalmente dai sintomi che il paziente riferisce.
    Alcune persone possono considerare questi sintomi come immaginari o non importanti.
    Negli ultimi 10 anni, tuttavia, la fibromialgia è stata meglio definita attraverso studi che hanno stabilito le linee guida per la diagnosi.

    Questi studi hanno dimostrato che certi sintomi, come il dolore muscolo-scheletrico diffuso, e la presenza di specifiche aree algogene alla digitopressione (tender points), sono presenti nei pazienti affetti da sindrome fibromialgica e non comunemente nelle persone sane o in pazienti affetti da altre patologie reumatiche dolorose.

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Fibromialgia: diagnosi e cura
    Di margot1982 nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 19/08/2009, 23:47
  2. ipotiroidismo autoimmune e fibromialgia
    Di emanuelagiovio nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13/06/2009, 18:53
  3. Emicrania e fibromialgia
    Di sendyourblue nel forum Emicrania
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 28/04/2008, 09:25
  4. Fibromialgia??!!
    Di NATY22 nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 04/11/2007, 12:34
  5. FIBROMIALGIA ora è possibile guarire!
    Di imma nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 14/02/2005, 16:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online