Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 34567
Risultati da 121 a 130 di 130

Discussione: Fibromialgia

  1. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,045

    Re: Fibromialgia - integratori

    Prendere coscienza di questa rabbia e riconoscerla è senz'altropositivo, al di là di qualsiasi giudizio. Riguardo alla possibilità dell'EBV virus, è utile in questi casi ricercarne gli anticorpi quantitativi.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  2. # ADS
    Fibromialgia
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Lampadina Fibromialgia e batteri intestinali

    (Tratto da: lastampa.it - Articolo di Fabio Di Todaro - 13/07/2015)

    Fibromialgia - quando i batteri dell’intestino dettano legge sui disturbi reumatici

    In Italia ne soffrono quasi 4 milioni di persone. Per la cura occorre puntare sul microbiota. Lo yogurt forse è il miglior alleato.

    È una malattia a tutti gli effetti, anche se spesso i primi a non riconoscerla sono i medici. Gli stessi che talvolta la definiscono “invisibile”, sebbene a soffrirne, soltanto in Italia, siano fra i tre e i quattro milioni di individui. Eppure la fibromialgia è la malattia reumatica più diffusa, dopo l'artrite.

    CHE COS’É LA FIBROMIALGIA

    Stanchezza al risveglio, dolore, senso di fatica, concomitanza di sintomi gastroenterici come gastrite, infiammazione intestinale, mal di testa e vertigini sono i segni che più spesso vengono riferiti dai pazienti.
    Ma più che di una patologia a carico di muscoli e tendini, le più recenti ricerche considerano la fibromialgia un disturbo a carico del sistema nervoso centrale.
    Il malessere deriverebbe da un’eccessiva percezione del dolore a livello cerebrale. Al momento per la cura si utilizzano diversi approcci.
    Quanto ai farmaci, si ricorre ad anticonvulsivanti, antidepressivi e oppiodi. Spesso, però, la terapia è abbinata al supporto psicologico e alla riabilitazione fisica.

    segue..

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Fibromialgia e batteri intestinali

    (Tratto da: lastampa.it - Articolo di Fabio Di Todaro - 13/07/2015)

    Fibromialgia - quando i batteri dell’intestino dettano legge sui disturbi reumatici

    MALATTIA REUMATICA, MA NON SOLO

    Oltre ai disturbi a carico di ossa, muscoli e articolazioni, la fibromialgia può “ripercuotersi” anche sull’apparato digerente. «Il 70% dei pazienti che presentano diagnosi di colon irritabile sono poi classificabili come fibromialgici e viceversa», ha spiegato Menotti Calvani, specialista in neurologia e nutrizionista all’Università di Roma Tor Vergata, nel corso del congresso della Società Italiana di Gastroreumatologia.
    Una parziale conferma di quanto ricercatori e clinici ipotizzano da tempo: i legami tra le malattie reumatiche e i disturbi del tratto digerente, in ragione di alcuni meccanismi infiammatori condivisi, sono ben più profondi di quanto si possa immaginare.
    Non è un caso che chi soffre di malattie infiammatorie croniche intestinali - morbo di Crohn e retto colite ulcerosa - risulti più a rischio di sviluppare l’osteoporosi, giusto per fare un esempio.

    segue,,

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Fibromialgia e batteri intestinali

    (Tratto da: lastampa.it - Articolo di Fabio Di Todaro - 13/07/2015)

    Fibromialgia - quando i batteri dell’intestino dettano legge sui disturbi reumatici

    IL RUOLO DEL MICROBIOTA

    Il sospetto, come confermato anche da Calvani, è che a giocare un ruolo non trascurabile sia anche il microbiota: l’insieme di batteri, virus e parassiti che popolano l’intestino.
    Oggi questa pattuglia di microrganismi risulta “indagata” per una molteplicità di condizioni: dall’obesità ai disturbi dell’umore, in ragione di un legame ormai comprovato tra l’intestino e il cervello.
    Le scoperte sulle proprietà del microbiota - sulla cui composizione incide innanzitutto la dieta - sono recenti e comprendono, oltre a un effetto barriera contro gli agenti esterni, una funzione di regolazione dei meccanismi infiammatori.
    Da qui l’idea di poter intervenire, anche se non è ancora chiaro come, con la dieta per compensare i sintomi della fibromialgia.

    «Secondo una ricerca pubblicata lo scorso anno su Reumathology, eliminando il glutine dalla dieta di un campione di persone affette da fibromialgia si potrebbe ottenere una significativa riduzione del dolore e un miglioramento della qualità di vita», afferma Vincenzo Bruzzese, direttore dell’unità operativa di medicina interna dell’ospedale Nuovo Regina Margherita di Roma e presidente della Società Italiana di Gastroreumatologia.

    segue..

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Fibromialgia e batteri intestinali

    (Tratto da: lastampa.it - Articolo di Fabio Di Todaro - 13/07/2015)

    Fibromialgia - quando i batteri dell’intestino dettano legge sui disturbi reumatici

    IL RUOLO DEL MICROBIOTA

    Benefici sono emersi anche da una dieta ricca di frutta e verdura, con predilezione per i vegetali dotati di proprietà antiossidanti: dai mirtilli alle ciliegie, dagli spinaci ai peperoni, dai cereali integrali al riso nero.
    «La ricerca ci dice che la soluzione potrebbe risiedere nel dotarci di una flora batterica amica - chiosa Calvani -. Un secolo fa il Nobel Mechnikov proponeva di cambiare il microbiota con lo yogurt. Potrebbe essere quest’ultima l’idea vincente. A patto, però, di inserirci i microbi giusti».

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    DDM Chinone nei pazienti affetti da fibromialgia

    (Tratto da: infomedicaintegrata. it - Pubblicato da Dott.ssa R.Prazzoli Il 15 gennaio 2016)


    La fibromialgia (FM) o sindrome fibromialgica, è una malattia reumatica caratterizzata da dolore muscolare cronico associato a rigidità e tensione muscolare.

    La tensione muscolare comporta numerosi disturbi in quanto i muscoli tesi causano dolore localizzato o diffuso, provocano rigidità limitando i movimenti, si esauriscono con grande facilità (i pazienti affetti da FM sono sempre stanchi e si affaticano facilmente), non permettono di riposare in modo adeguato causando sonno molto leggero e stanchezza al risveglio.

    La tensione muscolare, inoltre, si riflette a livello dei tendini che diventano dolenti in particolare nei loro punti di inserzione.
    La fibromialgia è spesso associata anche a disturbi quali ansia e depressione.

    È una malattia a genesi multifattoriale che coinvolge alterazioni dei neurotrasmettitori a livello del sistema nervoso centrale. Studi recenti hanno dimostrato, inoltre, che la disfunzione mitocondriale e lo stress ossidativo possono avere un ruolo importante nella patofisiologia della FM.

    segue..

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: DDM Chinone nei pazienti affetti da fibromialgia

    (Tratto da: infomedicaintegrata. it - Pubblicato da Dott.ssa R.Prazzoli Il 15 gennaio 2016)


    Il coenzima Q10 (CoQ10), chiamato anche ubichinone, è una molecola lipofila essenziale per l’efficienza della catena respiratoria mitocondriale e un forte antiossidante ,che ha dimostrato attività anti infiammatoria e anti-nocicettiva, regolando l’espressione dei geni dell’infiammazione.

    Bassi livelli di CoQ10 sono stati evidenziati nei pazienti con FM e una significativa diminuzione dei sintomi clinici è stata riportata dopo supplementazione orale di CoQ10.

    A questo proposito è stata valutata l’efficacia del CoQ10 in nanoemulsione (ad elevata biodisponibilità orale) ad alto dosaggio (200 mg), associato a Vitamina E, Vitamina B2, Vitamina B6, Vitamina B12 e Acido folico (DDM Chinone – Omeopiacenza Srl), nei pazienti affetti da FM.

    Quindici pazienti affetti da FM (età: 54±12 anni, durata di malattia: 7±5 anni, tutte femmine) sono stati reclutati per lo studio e sono stati trattati con 2 bustine di DDM Chinone al giorno per 3 mesi.
    Lo studio è stato svolto presso la U.O. di Reumatologia, Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Università di Pisa.

    Le misure di outcome erano: dolore, rigidità, stanchezza (scala VAS), attività di malattia (Fibromyalgia Impact Questionnaire), Indice di dolore diffuso (WPI), severità (SS), punti dolenti (TP), qualità del sonno (Pittsburgh), ansia e depressione (scala di Zung).
    La terapia di base dei pazienti (miorilassanti, antidepressivi, omega 3) non è stata modificata durante l’assunzione di DDM-Chinone.

    segue..

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: DDM Chinone nei pazienti affetti da fibromialgia

    (Tratto da: infomedicaintegrata. it - Pubblicato da Dott.ssa R.Prazzoli Il 15 gennaio 2016)


    Dopo il trattamento con DDM-Chinone è stato evidenziato un importante miglioramento clinico nei pazienti. Tutti i pazienti hanno riferito un miglioramento di sonno, prontezza mentale, energia, ansia e depressione e una marcata diminuzione del dolore articolare. Nessun paziente ha riferito effetti avversi.



    Conclusioni
    I risultati dello studio hanno dimostrato l’efficacia di questa nuova formulazione a base di CoQ10 e sono in accordo con la letteratura supportando l’ipotesi che il CoQ10 ad alto dosaggio e ad elevata biodisponibilità orale possa avere un potenziale effetto terapeutico nella FM.



    Bibliografia

    Aalbers, Cardiovasc J Afr. 2012; 23:170.
    Jung et al. J Pharm Pharmacol 2009; 61:1391-5.
    Yubero, et al., J Gerontol A Biol Sci Med Sci. 2012; 67:3-10.
    Garrido-Maraver J et al. Front Biosci (Landmark Ed.) 2014; 19:619-33.


  10. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,045

    Re: Fibromialgia

    La FIBROMIALGIA è un'entità nosologica molto complessa che coinvolge molti aspetti della persona è finisce per essere una malattia invalidante, Si tratta di una effettiva realtà anche se i pazienti fibromialgici spesso non sono realizzati nella loro effettiva necessità di riconoscimento del loro problema che non è fatto non solo di dolori ma anche di una sintomatologia soggettiva caratterizzata spesso da grande astenia.Spesso la diagnosi viene fatta per esclusione di forme reumatologiche specifiche w sulla positività dei tender points che in alcuni casi sembrano corrispondere agli ZONIDI di Agopuntura.Si tratta comunque di una malattia sistemica che deve essere approcciata sotto vari aspetti, compreso quello nutrizionale e di detossificazione della matrice,La terapia antalgica che può essere fatta anche con farmaci omotossicologici è solo un aspetto dell'intervento terapeutico, per quanto utile, In molti casi è possibile anche individuare un innesco legato a malattie infettive pregresse, fra cui spesso ma non unicamente la Mononucleosi infettiva. Altre volte l'innesco può essere un grave trauma fisico o psicoemozionale.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  11. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,045

    Re: Fibromialgia

    SERVIZIODI VIDEO CHAT
    Ildr. Valesi è disponibile per approfondire casi clinici specifici su video skype. Per informazioni sul servizio scrivere a :vinvalesi@gmail.com.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 34567

Discussioni Simili

  1. Fibromialgia: diagnosi e cura
    Di margot1982 nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 19/08/2009, 23:47
  2. ipotiroidismo autoimmune e fibromialgia
    Di emanuelagiovio nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13/06/2009, 18:53
  3. Emicrania e fibromialgia
    Di sendyourblue nel forum Emicrania
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 28/04/2008, 09:25
  4. Fibromialgia??!!
    Di NATY22 nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 04/11/2007, 12:34
  5. FIBROMIALGIA ora è possibile guarire!
    Di imma nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 14/02/2005, 16:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online