Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Risultati da 1 a 16 di 16

Discussione: L'identità - Amin Maalouf

  1. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    L'identità - Amin Maalouf

    Apro questo thread per condividere alcuni estratti dal breve saggio 'L'identità', dato alla stampa nel 1998 dallo studioso di storia, economia e sociologia Amin Maalouf.

    Malouf è nato in Libano nel 1949 e si è trasferito a Parigi nel '76. Oltre al saggio in questione è l'autore del classico 'Le crociate viste dagli arabi' (1993).

  2. # ADS
    L'identità - Amin Maalouf
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    'Non dubito che per molti anni ancora il problema dell'identità avvelenerà la Storia, indebolirà il dibattito intellettuale, diffondendo ovunque l'odio, la violenza, la distruzione.

    Ma non basta deplorare un'evoluzione così inquietante, né basta scaricare la colpa sull'Altro, chiunque egli sia. Dobbiamo cercare di domare la pantera identitaria prima che ci divori. E, per iniziare, è necessario che la osserviamo con attenzione.

    Sono consapevole, naturalmente, delle difficoltà di trovare delle soluzioni semplici a questi problemi, ma resto convinto che il peggio non sia ineluttabile, e che delle soluzioni inventive debbano e possano essere trovate.

    Questo libro vorrebbe essere un contributo a questo lavoro di osservazione e di 'addomesticamento', vorrebbe indicare proprio un orientamento, tracciare qualche percorso possibile di soluzione, con lucidità, con serenità e costante desiderio di cercare un equilibrio fra le diversità del mondo e l'esigenza di universalità.'

  4. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    'Metà francese, dunque, e metà libanese? Niente affatto. L'identità non si suddivide in compartimenti stagni, non si ripartisce né in metà né in terzi. Non ho parecchie identità, ne ho una sola, fatta di tutti gli elementi che l'hanno plasmata, secondo un "dosaggio" particolare che non è mai lo stesso da una persona all'altra.'

  5. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    'Chiunque rivendichi un'identità più complessa si ritrova emarginato.
    Un giovane nato in Francia da genitori algerini porta in sé due appartenenze evidenti, e dovrebbe essere in grado di assumerle entrambe.
    Ho detto due per la chiarezza del discorso, ma le componenti della sua personalità sono assai più numerose.
    Che si tratti della lingua, delle credenze, del modo di vita, delle relazioni familiari, dei gusti artistici o culinari, le influenze francesi, europee, occidentali si mescolano in lui a influenze arabe, berbere, africane, musulmane...
    Un'esperienza arricchente e feconda se il giovane si sente libero di viverla pienamente, se si sente incoraggiatp ad assumere tutta la propria diversità; al contrario, il percorso può risultare traumatizzante se, ogni volta che si dichiara francese, certuni lo considerano come un traditore, addirittura come un rinnegato, e se, ogni volta che afferma i suoi legami con l'Algeria, la sua storia, la sua cultura, la sua religione, si trova esposto all'incomprensione, alla diffidenza o all'ostilità.'

  6. emma2 Ospite

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Citazione Originariamente Scritto da harp Visualizza Messaggio
    'Metà francese, dunque, e metà libanese? Niente affatto. L'identità non si suddivide in compartimenti stagni, non si ripartisce né in metà né in terzi. Non ho parecchie identità, ne ho una sola, fatta di tutti gli elementi che l'hanno plasmata, secondo un "dosaggio" particolare che non è mai lo stesso da una persona all'altra.'
    Grazie Harp che bella frase ci hai riportato! Molto vera e molto profonda, e credo potremmo riprenderla anche altrove sul forum dove si parla di identità di genere, che qualcuno vorrebbe appunto suddividere in compartimenti stagni

  7. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    25,607

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Sono nata altrove,vissuta altrove per 20 anni,ho le mie convinzioni.Molti me li sono creati dalla lettura semplicemente riviste e quotidiani italiani.
    Credo che ogni persona fa suo ciò che gli confà...credo che è più una questione di indole,carattere.
    Il colore della pelle....se ne da troppa importanza...fanno più danno l'ignoranza con le credenze tribali....la vera cultura non ha colore.............. .è solo cultura.
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  8. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Citazione Originariamente Scritto da harp Visualizza Messaggio
    'Metà francese, dunque, e metà libanese? Niente affatto. L'identità non si suddivide in compartimenti stagni, non si ripartisce né in metà né in terzi. Non ho parecchie identità, ne ho una sola, fatta di tutti gli elementi che l'hanno plasmata, secondo un "dosaggio" particolare che non è mai lo stesso da una persona all'altra.'
    infatti abbiamo un solo cuore e un solo cervello uguali in tutta la razza umana ....e anch eun amappa genetica uguale universale: 46 cromosomi.
    Il tutto ci dovrebbe distinguere inmelgio dalgi animali ma spesso ci comportiamo peggio di loro:solo l'uomo uccide senza che mangi la preda , lo fa solo per il gusto di prevaricare o per altre alterazioni della ragione.
    CIAO A TUTTI

  9. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Grazie emma e frede per i commenti. Il tuo post, godilia, mi fa pensare: siamo la razza più evoluta, quella che 'si è imposta' sulle altre e nel contempo la più 'cattiva'? O ci siamo imposti proprio anche per questo?

  10. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Malouf riflette sui limiti di un documento di identità.

    'L'identità di ogni persona è costituita da una moltitudine di elementi che non si limitano ovviamente a quelli che figurano sui registri ufficiali.
    Per la stragrande maggioranza degli individui c'è, di sicuro, l'appartenenza a una tradizione religiosa; a una nazionalità, talvolta a due; a un gruppo etnico o linguistico; a una famiglia più o meno allargata; a una professione; a un'istituzione; a un certo ambiente sociale...
    Ma la lista è assai più lunga, virtualmente illimitata: si può sentire un'appartenenza più o meno forte a una provincia, a un villaggio, a un quartiere, a un clan, a una squadra di sportivi o di professionisti, a una banda di amici, a un sindacato, a un'impresa, a un partito, a un'associazione, a una parrocchia, a una comunità di persone che hanno le stesse passioni, le stesse preferenze sessuali, gli stessi handicap fisici, o che sono messe di fronte agli stessi rischi.'

    ... o anche ad un forum virtuale? Perché no...

  11. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,286

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Citazione Originariamente Scritto da harp Visualizza Messaggio
    Grazie emma e frede per i commenti. Il tuo post, godilia, mi fa pensare: siamo la razza più evoluta, quella che 'si è imposta' sulle altre e nel contempo la più 'cattiva'? O ci siamo imposti proprio anche per questo?
    Ho appena visto un film che fa capire che forse sono più evolute le tribù dell'Africa che non il cosidetto mondo occidentale avanzato... è quello che pensavo da tanto, a quanto pare non sono l'unico

  12. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Citazione Originariamente Scritto da Seba82 Visualizza Messaggio
    Ho appena visto un film che fa capire che forse sono più evolute le tribù dell'Africa che non il cosidetto mondo occidentale avanzato... è quello che pensavo da tanto, a quanto pare non sono l'unico
    Seba, la tua osservazione è molto sensata, ma in questo caso si tratta di cultura africana o occidentale. Io ho parlato di razza perché mi riferivo agli esseri umani come esseri diversi dagli scimpanzé, per esempio.

    Anche se, ora che ricordo, ho sentito che anche gli scimpanzé maschi scatenano vere e proprie guerre, soprattutto - mi pare - se restano senza femmine, contro i maschi di altre tribù.

  13. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,286

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Beh gli scimpanzè sono gli animali più vicini all'uomo...

  14. Registrato da
    10/02/2005
    Messaggi
    9,395

    Re: L'identità - Amin Maalouf

    Citazione Originariamente Scritto da harp Visualizza Messaggio

    Malouf è nato in Libano nel 1949 e si è trasferito a Parigi nel '76. Oltre al saggio in questione è l'autore del classico 'Le crociate viste dagli arabi' (1993).
    L'ho letto. Effettivamente molto bello.

  15. Registrato da
    03/06/2008
    Messaggi
    1,240

    Riferimento: Re: L'identità - Amin Maalouf

    Citazione Originariamente Scritto da harp Visualizza Messaggio
    Seba, la tua osservazione è molto sensata, ma in questo caso si tratta di cultura africana o occidentale. Io ho parlato di razza perché mi riferivo agli esseri umani come esseri diversi dagli scimpanzé, per esempio.

    Anche se, ora che ricordo, ho sentito che anche gli scimpanzé maschi scatenano vere e proprie guerre, soprattutto - mi pare - se restano senza femmine, contro i maschi di altre tribù.
    Pensa a quello che fanno a noi i negroni quando ci rubano le donne!

  16. Registrato da
    05/07/2008
    Messaggi
    3,555

    Riferimento: Re: L'identità - Amin Maalouf

    Citazione Originariamente Scritto da duemaroni Visualizza Messaggio
    Pensa a quello che fanno a noi i negroni quando ci rubano le donne!
    Eheheh, dos marones

    E noi mettiamoci l'antifurto a queste donne, così non ce le rubano!

    O vorrai mica dirmi che ci vanno - coi 'negroni' - di loro sponte???

    Che forte...!

  17. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    25,607

    Riferimento: L'identità - Amin Maalouf

    Rientriamo in tema...grazie altrimenti niente gelato!!!

    Cmq il problema della indentità è molto sentito per le generazioni che sono nati da genitori che sono portatori di un cultura distante 1000 anni luce,dalla cultura dove i loro genitori si sono trasferiti.Ci crescono,vengono educati in tale società,perchè la scuola è i compagni di studi sono locali...hanno idee differenti dalle tue radici.
    Abbiamo visti l'esempio estremo di quel padre pacistano ce uccise la figlia,perchè non rispettava le regole tribale del padre.
    Sono delle culture per noi ancora arretrati,sopratutto perchè patriacale..dove le donne sono meno che zero.
    Eppure da quelle culture provengono molte conoscenze scientifiche di base,in astronomia,matematic i,e medico....
    Non è facile confrontare tutte queste culture...i figli vengono un poco tritturati tra queste culture,con molte volte genitori pochi acculturati...e si sa che la ignoranza genera mostri di paura.
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

Discussioni Simili

  1. Identità virtuale: risvolti legali.
    Di KittyZampeDiVelluto nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 08/05/2013, 20:30
  2. Identità?
    Di sorana nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 08/09/2009, 23:41
  3. identità sconosciute ?!!
    Di viol@ nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 07/05/2009, 12:02
  4. carta d'identità
    Di ginevra84 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 52
    Ultimo Messaggio: 17/07/2008, 15:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online