Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 19 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 374

Discussione: Disfunzioni della tiroide

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Che cos'è l'ipotiroidismo?

    La ghiandola tiroidea, situata nella parte anteriore del collo, immediatamente sotto il pomo di Adamo, è il sito di produzione degli ormoni tiroxina (T4) e triiodotironina (T3).
    Gli ormoni tiroidei giocano un ruolo molto importante nel controllo del metabolismo corporeo.
    Se la tiroide non produce una quantità sufficiente di ormoni, insorgono alterazioni a carico di tutti i sistemi dell’organismo.
    L'ipotiroidismo è di comune riscontro nell’anziano; la frequenza maggiore si osserva nelle donne. La sua prevalenza nella popolazione oltre i 60 anni è dell’ 1,5-2 %. Può tuttavia manifestarsi anche in pazienti più giovani.

  2. # ADS
    Disfunzioni della tiroide
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Quali sono le cause dell'ipotiroidismo?

    Le cause principali di ipotiroidismo sono rappresentate da:
    • tiroidite cronica autoimmune, nota anche come tiroidite di Hashimoto (nelle condizioni di autoimmunità il sistema immunitario reagisce contro alcune strutture cellulari proprie dell’organismo che non vengono riconosciute come tali);
    • pregressa somministrazione di iodio radioattivo per il trattamento dell’ipertiroidismo o di alcune forme di cancro tiroideo;
    • pregressi interventi chirurgici di asportazione, totale o parziale, della tiroide;
    • deficit congeniti di sviluppo della ghiandola tiroidea;
    • impiego di farmaci antitiroidei (propiltiouracile, metimazolo), amiodarone e litio;
    • deficit di iodio o, al contrario, assunzione di elevate quantità di iodio sotto forma di farmaci (è contenuto, ad esempio, negli sciroppi per la tosse) o di integratori alimentari.

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Quali sono i sintomi?

    L’ipotiroidismo si associa in modo caratteristico ad un rallentamento generalizzato delle funzioni corporee. Si osserva un rallentamento dell’attività fisica e di quella mentale, della funzione cardiovascolare, di quella gas****ntestinale e di quella neuromuscolare.
    I sintomi tendono ad apparire gradualmente, nell'arco di un lungo periodo di tempo. Il rallentamento del metabolismo negli anziani viene considerato un cambiamento naturale dovuto all'età; pertanto, una condizione di ipotiroidismo senile risulta spesso misconosciuta.
    I sintomi tipici dell’ipotiroidismo sono:
    • sensazione di freddo
    • depressione
    • sonnolenza diurna, anche dopo aver dormito tutta la notte
    • difficoltà di concentrazione
    • aumento di peso
    • stipsi
    • cute secca e ruvida
    • gonfiore del viso
    • voce rauca
    • capelli secchi e fragili
    • perdita di memoria (nelle persone anziane può rappresentare l’unico segno di ipotiroidismo)

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Come è possibile prevenire l'ipotiroidismo?

    Coloro che nel corso della loro vita sono stati sottoposti a terapia radiante della regione del collo per il trattamento di linfomi o tumori della laringe o del rinofaringe, o a somministrazione di iodio radioattivo per la terapia dell’ipertiroidismo, presentano un elevato rischio di manifestare una condizione di ipotiroidismo.
    Nel caso di asportazione parziale della ghiandola tiroidea, può comparire un ipotiroidismo post-chirurgico, spesso transitorio.
    Per questi pazienti si consiglia di programmare un controllo della funzionalità tiroidea almeno una volta all'anno.

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Come il medico formula la diagnosi?

    Se si sospetta la presenza di ipotiroidismo si può confermare la diagnosi effettuando un prelievo di sangue per misurare la concentrazione di TSH (Thyroid Stimulating Hormone, ormone tireostimolante). Questo ormone è prodotto dall’ipofisi, una ghiandola delle dimensioni di un pisello, situata alla base del cranio. Il TSH regola le concentrazioni di T3 e T4.
    Quando le quantità nel sangue di T3 e T4 risultano troppo basse, l'ipofisi, mediante il TSH, invia un segnale alla tiroide per comunicarle di lavorare più intensamente. L'aumento del TSH indica, quindi, che la tiroide è poco attiva e deve essere stimolata.
    In alcune circostanze, per poter formulare una diagnosi corretta, il medico prescrive ulteriori esami del sangue per individuare eventuali anomalie del sistema immunitario.
    Se il paziente ipotiroideo presenta un gozzo (ingrossamento della tiroide), il medico può raccomandare l’esecuzione di un'ecografia tiroidea.

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Come si cura l'ipotiroidismo?

    L’ipotiroidismo richiede un trattamento per tutta la vita a base di compresse di tiroxina.
    Si tratta di un trattamento sostitutivo: il paziente assume, cioè, quella quantità di ormone che il suo organismo non è in grado di produrre autonomamente.
    Si inizia con una piccola dose che viene in seguito gradualmente aumentata finché non si raggiunga la dose appropriata.
    Stabilita la dose necessaria è sufficiente controllare la funzionalità tiroidea una volta all'anno.
    L'assunzione di tiroxina in compresse è praticamente priva di effetti collaterali. Occorre tuttavia prestare attenzione alla eventuale comparsa di sintomi di tireotossicosi che possono verificarsi nel caso venga assunta una dose troppo alta.

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Prospettive future

    I pazienti con ipotiroidismo che seguono la terapia adeguata sono in grado di condurre una vita assolutamente normale.
    Fonte dica33online.it

  9. Registrato da
    03/01/2007
    Messaggi
    21

    Re: Ipotiroidismo e omeopatia

    gentile dottore mi è stato consigliato di intraprendere un percorso omeopatico per correggere un ipotiroidismo allo stato primario prima di passare all'eutirox.

    Mi è stato consigliata la seguente terapia:
    Thyroidinum 4 ch 3 gr al dì
    Posngia tosta 5 ch 3 gr x 2 volte al dì
    Lymphomyosot 40 gocce al dì con 30 di Gallium heel.

    cosa ne pensa? è una terapia adatta?
    grazie mille
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:56

  10. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,063

    Re: Ipotiroidismo e omeopatia

    La terapia può essere adatta, almeno sulla carta, perchè poi tutto (anche le terapie chimiche) va verificato sul campo.
    Dipende anche dalla gravità dell'IPOTIROIDISMO, cioè da quanto è il margine di riserva funzionale della ghiandola tiroide.

    Ovviamente deve essere un medico a seguirti, ed è opportuno poter effettuare dei controlli dell' FT3, FT4 e TSH più frequentemente di quanto si farebbe in caso di terapia sostitutiva con LEVOTIROXINA (EUTIROX), in modo da poter realizzare in tempo utile un' eventuale situazione di IPOTIROIDISMO.

    Se il problema è sostenuto da una risposta autoimmune, esiste la possibilità di modulare tale risposta con la MICROIMMUNOTERAPIA, oltre e in associazione alla terapia che hai descritto, che ha un'azione di DRENAGGIO e di STIMOLO FUNZIONALE della ghiandola.
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:35

  11. Registrato da
    03/01/2007
    Messaggi
    21

    Re: Ipotiroidismo e omeopatia

    l'ipotiroidismo è allo stato primario, è quasi giunto ai livelli di guardia, ma un'ecografia non ha evidenziato ipofisi della ghiandola tiroidea, quindi secondo il medico si poteva intraprendere questo tipo di cura.
    lei aggiungerebbe QUALCOSA o cambierebbe qualche dosaggio?
    grazie
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:36

  12. Registrato da
    03/01/2007
    Messaggi
    21

    Domanda R 59 E Spongia

    vorrei sapere se abbinare le gocce di R59 e SPONGIA può aiutare in una dieta dimagrante visto che ho problemi di ipotiroidismo.
    mi è stato consigliato dal farmacista di prenderne 15 gocce x 3 volte al dì.

    Inoltre vorrei sapere se esistono dei granuli per sconfiggere la fame nervosa che a volte mi colpisce in questo periodo di inizio dieta. grazie mille
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:39

  13. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,063

    Re: R 59 E Spongia

    Si, è possibile fare questo tipo di abbinamento.
    E' chiaro però che non si deve essere generici nel parlare di ipotiroidismo ma valutare le cause e l'entità dell'ipotiroidismo stesso, perchè non dobbiamo concepire le cure naturali come capaci di sostituire una ghiandola che fosse ormai atrofica ( in tal caso esiste solo la possibilità di una terapia sostitutiva con LEVOTIROXINA), ma bensì di stimolare una tiroide che abbia ancora una residua capacità e riserva funzionale.

    I controlli di FT4, FT4, TSH, devono essere regolari.
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:40

  14. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,063

    fame nervosa

    Per quanto riguarda il problema della fame nervosa

    esiste un prodotto che si chiama ANTIAGE FAM che associa vari componenti fito-omeopatici, micoterapici, ormonali e organoterapici a diluizioni decimali e centesimali, da assumere alla dose di 2 granuli sublinguali due o più volte al giorno, che può aiutare a modulare questo impulso.
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:42

  15. Registrato da
    06/01/2006
    Messaggi
    14

    Domanda Re: R 59 e Spongia

    Ho trovato solo le compressine e non le gocce, quante ne devo assumere e quante volte al giorno?
    E te e caffè presi subito dopo ne annullano l'efficacia?
    Grazie
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:43

  16. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,063

    Re: R 59 e Spongia

    una compressina 3 volte al giorno da sciogliere sotto la lingua, 15 minuti prima dei tre pasti;
    prima di assumere thè o caffè (senza abusarne in generale) è opportuno far trascorrere una decina di minuti.
    Ultima modifica di anna1401; 27/02/2009 alle 17:44

  17. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142
    Non sono molto daccordo sulla conduzione di vita normale, diciamo accettabile..a me la qualita' della vita e' cambiata molto a cominciare dal periodico esame del sangue, ecografia, visita........e dal rallentameno delle funzioni vitali e altri disturbi che conosciamo.
    Mi sono operata con asportazione totale della tiroide 6 anni fa pensando che tutto doveva funzionare al meglio..dopo un anno si ripresenta il gozzo e di sei mesi in sei mesi adesso e' da rioperare perche' dall'esame aspirato non risulta del tutto tranquillo.
    Ilmotivo per cui si e' riformato non lo so e sento pareri contrastanti.
    Il tutto sulla mia pelle pero'.

  18. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,063
    Quando avrai risolto il problema del gozzo che si è riformato,e non entro nel merito dei pareri contrastanti che sarebbe interessante conoscere, mettendoti nelle mani di un bravo endocrinologo particolarmente esperto dei problemi della tiroide, se la levotiroxina(EUTIROX ) assunta a scopo sostitutivo è mantenuta nel range ottimale, puoi sicuramente condurre una vita normale, e se la risposta non è soddisfacente il dosaggio del FT3 FT4 TSh sierici può essere fatto anche più di una volta all'anno.
    Tutti questi accertamenti, compresa l'ecografia
    e la visita endocrinologica, sono esenti da ticket
    in quanto codificati di specifica patologia.
    Ultima modifica di anna1401; 18/04/2007 alle 14:46
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  19. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142
    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi Visualizza Messaggio
    Quando avrai risolto il problema del gozzo che si è riformato,e non entro nel merito dei pareri contrastanti che sarebbe interessante conoscere, mettendoti nelle mani di un bravo endocrinologo particolarmente esperto dei problemi della tiroide, se la levotiroxina(EUTIROX ) assunta a scopo sostitutivo è mantenuta nel range ottimale, puoi sicuramente condurre una vita normale, e se la risposta non è soddisfacente il dosaggio del FT3 FT4 TSh sierici può essere fatto anche più di una volta all'anno.
    Tutti questi accertamenti, compresa l'ecografia
    e la visita endocrinologica, sono esenti da ticket
    in quanto codificati di specifica patologia.
    scusa che codice deve avere il certificato di esenzione ticket???..a <Pisa mi hanno detto ch eil mio era asbagliato e ho pagato alcuen prestazioni.

  20. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,063
    Il codice di esenzione per l'IPOTIROIDISMO è 027. E' rilasciato di solito dal medico dal distretto o direttamente dagli uffici amministrativi dietro dichiarazione del medico curante che attesta la patologia.

  21. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142
    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi Visualizza Messaggio
    Il codice di esenzione per l'IPOTIROIDISMO &#232; 027. E' rilasciato di solito dal medico dal distretto o direttamente dagli uffici amministrativi dietro dichiarazione del medico curante che attesta la patologia.
    Io ho proprio quello datromi dopo l'asportazione totale circa 6 anni fa ma aPIsa mi hanno detto che &#232; sbagliato..perche'?
    Inoltre, lo stress puo' essere fattore per l'insorgenza delle malattie alal tiroidee perche si &#232; riformato il gozzo?A COSA VADO incontro se non mi opero ?

Pagina 2 di 19 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cercasi esperto della tiroide
    Di russelpro nel forum Chirurgia generale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 09/09/2014, 11:45
  2. Osteopatia e disfunzioni trattabili
    Di osteopatiacreso nel forum Terapie e Tecniche complementari
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 08/04/2010, 14:03
  3. forme e disfunzioni del pene
    Di nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 04/02/2009, 12:37
  4. Disfunzioni erettili
    Di alex73m nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 16/08/2006, 10:28
  5. tiroide!!
    Di thegenius nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01/07/2005, 14:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online