Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 4 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 112

Discussione: Ipotensione e Ipertensione

  1. Registrato da
    28/12/2005
    Messaggi
    7,546

    Re: Diagnosi ipertensione

    Due anni fa andai dal medico di famiglia per una sinusite. In quell'occasione il medico mi volle misurare la pressione: minima 120, massima 146.
    Da allora è iniziato un iter di visite e di cure che mi hanno portato ad assumere adesso due pillole al giorno, a perdere quasi 20 kg e fare tanta corsa.

    90 non è un valore sconcertante. Sarà il medico in base a le analisi a stabilire cosa devi fare. Cmq stai tranquillo. Il 40% delle persone dopo i 45 anni sono ipertesi.
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:55

  2. # ADS
    Ipotensione e Ipertensione
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    25,607

    Re: Diagnosi ipertensione

    Non ti ha detto di eliminare dove puoi il sale?Anche gli zuccheri fanno aumentare i valori.
    Da come descrivi la tua alimentazione,si direbbe perfetta.Anche se...ti potrebbe sembrare strano...potrebbe essere che mangi persino troppa frutta zuccherina?
    Se non vuoi prendere i farmaci,vai da un omeopata...ci sono cure non aggressivi omeopatici molto validi.
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:55
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  4. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,072

    Re: Diagnosi ipertensione

    Citazione Originariamente Scritto da russelpro Visualizza Messaggio
    Erano anni che non mettevo piede in un ospedale, siccome a mio padre anni fa diagnosticarono il muscolo del cuore ingrossato ho deciso di farmi controllare anche se lui sta benissimo ed ha la pressione perfetta di suo a 80/120 e zero colesterolo. Faccio un lavoro che richiede energie fisiche da vendere e da anni faccio palestra e corro, in pratica sono sempre attivo, non bevo e non fumo da anni, non mangio carne e abbondo di frutta e verdura, crusca e pesce.

    Credevo che lo stile di vita basasse a tenere i valori nella norma ma oggi il Dott mi dice che sono iperteso e devo fare ulterori accertamenti, mi ha trovato la minima a 90 e la massima a 140.
    Cosa posso fare per riddurre la pressione oltre quello che gia' faccio, la cosa mi ha un po' abbattuto...
    grazie a chi mi vorra' rispondere.
    La prima più significativa cosa che puoi fare è ridurre drasticamente l'apporto alimentare di SODIO e tutto quello che lo contiene in aggiunta, per esempio formaggi e insaccati.
    dr. vincenzo valesi
    ____________________ ____________________ ____________________ ___
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:56
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  5. russelpro Ospite

    Re: Diagnosi ipertensione

    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi Visualizza Messaggio
    La prima più significativa cosa che puoi fare è ridurre drasticamente l'apporto alimentare di SODIO e tutto quello che lo contiene in aggiunta, per esempio formaggi e insaccati.
    dr. vincenzo valesi
    grazie Dottor Valesi e grazie anche a Frede e Rich per il vostro interessamento.
    Il sale io quasi non lo uso e gli insaccati non li mangio da una vita, un po' di parmigiano sulla pasta e qualche mozzarella.
    So bene che l'ipertensione e' una condizione molto comune ma non mi aspettavo di soffrirne a questa relativamente giovane eta' soprattutto con lo stile di vita e l'alimentazione quasi impeccabili.
    Pero' adesso mi chiedo se da una visita si puo' stabilire che c'e' un problema di ipertensione. Non puo' essere che in quel momento ne venivo da un carico di lavoro pesante o forse ero un po' stressato e la pressione si e' alzata ?
    Io credevo che per stabilire un problema di ipertensione ci volesse un monitoraggio continuo almeno per un paio di giorni.
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:56

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899

    Re: Diagnosi ipertensione

    Citazione Originariamente Scritto da russelpro Visualizza Messaggio
    Non puo' essere che in quel momento ne venivo da un carico di lavoro pesante o forse ero un po' stressato e la pressione si e' alzata ?
    infatti! Anche a mio parere potrebbe essere stata quella la causa …

    Comunque, secondo me, ti converrebbe acquistare in farmacia un apparecchio per misurare la pressione, e provartela da te, magari un paio di volte al giorno (mattino e sera ad esempio) sempre allo sterro orario, per un periodo prolungato, e annotare i valori su di un quaderno, in modo tale da poter tracciare un grafico e trarne un valore medio, che dovrebbe corrispondere più o meno alla tua pressione sanguigna normale.
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:56

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899

    Lampadina Riporto alcune info sulla misurazione della pressione

    Perchè misurare la pressione?

    La maggior parte degli ipertesi non avverte particolari sintomi anche per anni. Questo non significa tuttavia che si tratti di una condizione innocua: l'ipertensione può infatti causare danni progressivi al sistema cardiocircolatorio, che possono infine manifestarsi con malattie cardiovascolari ed eventi gravi, come ictus e infarto.

    Il rischio è tanto maggiore quanto elevata è la pressione. Il solo modo per sapere se si è ipertesi consiste nel sottoporsi periodicamente a dei controlli.
    I dati ottenuti in singole misurazioni vanno interpretati con cautela: la pressione arteriosa è infatti soggetta a oscillazioni.

    Per questo la diagnosi di ipertensione richiede numerose misurazioni effettuate nel corso di diverse visite mediche.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:57

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Come si misura la pressione arteriosa?

    La pressione arteriosa viene comunemente misurata a livello dell'arteria del braccio (arteria omerale): possono essere utilizzati i tradizionali sfigmomanometri a mercurio oppure le più moderne apparecchiature elettroniche automatiche.

    Lo sfigmomanometro, lo strumento che generalmente utilizza il medico, è costituito da un bracciale di tela provvisto di camera d'aria, da una piccola pompa con valvola per sgonfiare la camera d'aria, e da una colonna graduata a mercurio dove si leggono i valori di pressione.

    Il suo utilizzo non può prescindere dall'impiego del fonendoscopio, che è lo strumento che consente di ascoltare i suoni che si producono nell'arteria mentre si esegue la misurazione.

    Lo sfigmomanometro a mercurio è tuttora considerato lo strumento più preciso per la misurazione della pressione arteriosa.
    Va tuttavia evidenziato che l'impiego di questi strumenti richiede una corretta esecuzione delle procedure descritte nelle istruzioni d'uso dello strumento, oltre che un certo allenamento.

    Per questi motivi non sono ritenuti appropriati per l'autocontrollo della pressione.
    Il loro grado di precisione va verificato almeno una volta all'anno.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:57

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Gli sfigmomanometri digitali automatici

    sono semplici e pratici da usare e attualmente rappresentano gli strumenti più adatti per la misurazione domiciliare della pressione.
    Questi strumenti sono costituiti da un bracciale collegato ad un misuratore provvisto di monitor; il gonfiaggio della camera d'aria contenuta nel bracciale avviene automaticamente e, nella fase successiva, lo strumento rileva i valori di pressione massima e minima che vengono visualizzati sul monitor.

    Questi strumenti sono in grado di fornire valori pressori piuttosto precisi: si può affermare che rappresentano un buon compromesso fra la praticità d'uso e l'accuratezza nella misurazione, a condizione che il loro corretto funzionamento venga periodicamente verificato (almeno due volte all'anno).

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:57

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Da qualche tempo sono disponibili anche misuratori digitali automatici più evoluti, in grado di rilevare la pressione arteriosa non più a livello del braccio, ma a livello del polso.

    L'accuratezza di questi strumenti è assicurata solo se il dispositivo (che va collocato intorno al polso, come un bracciale) viene tenuto all'altezza del cuore, mantenendo l'avambraccio sollevato.
    Nelle istruzioni d'uso di ogni strumento è comunque indicato il corretto posizionamento dell'apparecchiatura .

    I dispositivi elettronici che misurano la pressione nel dito indice non sono in grado di fornire risultati sufficientemente accurati, pertanto non risultano idonei per l'automisurazione.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:57

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Consigli pratici
    Per una corretta misurazione della pressione:


    • attendere almeno 1 ora dopo aver assunto cibi, caffè o tè, dopo uno sforzo fisico moderato-intenso o dopo aver fumato.

    • se si sente lo stimolo di urinare, occorre farlo prima di procedere alla misurazione;

    • prima di effettuare il controllo, si deve rimanere seduti e rilassati per 5 minuti circa, in un luogo adeguato, silenzioso e con una temperatura confortevole, senza indumenti stretti intorno al braccio su cui verrà effettuata la misurazione.

    • la misurazione va effettuata in posizione seduta con il braccio appoggiato ad un piano orizzontale all'altezza del cuore, rimanendo tranquilli, senza parlare.

    • è consigliabile misurare la pressione arteriosa preferibilmente alla stessa ora e nello stesso braccio (destro o sinistro non ha importanza se si usa un apparecchio elettronico).

    • è opportuno ripetere la misurazione a distanza di 2 minuti dalla precedente, registrando i valori di entrambe le misurazioni su un apposito diario.

    • nei soggetti obesi con braccia robuste e nelle persone molto magre è necessario utilizzare bracciali di dimensioni maggiori o minori, per evitare il rischio di rilevazioni scorrette.
    Ultima modifica di francyfre; 23/12/2011 alle 16:25

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    video dimostrativo su come misurare correttamente la pressione
    Ultima modifica di francyfre; 23/12/2011 alle 16:26

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Pressione arteriosa = portata cardiaca x resistenze periferiche.

    La portata cardiaca è la quantità di sangue espulsa ad ogni sistole dal ventricolo sinistro moltiplicata per il numero di battiti al minuto.

    vedere le semplici figure rappresentative nella pagina



    La pressione arteriosa è quindi determinata da tre fattori principali
    :

    • la quantità di sangue che viene immessa in circolo durante la sistole e sua viscosità (ematocrito)

    • la forza di contrazione del cuore

    • le resistenze offerte dai vasi (arterie e vene) al passaggio del flusso sanguigno;

    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 23/12/2011 alle 16:26

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Questi tre elementi subiscono un controllo esterno mediato soprattutto da stimoli ormonali e nervosi.
    Il nostro corpo è infatti in grado di regolare autonomamente la pressione cardiaca in base alle esigenze metaboliche dei vari organi.

    A causa dei ritmi circadiani la pressione arteriosa varia durante la giornata, raggiungendo i valori massimi durante la prima mattinata e nel tardo pomeriggio

    Così per esempio mentre saliamo le scale la pressione aumenta sia perché i muscoli e l'apparato respiratorio hanno bisogno di più ossigeno (aumento della gittata sistolica e della frequenza cardiaca) sia perché la contrazione muscolare tende ad occludere i vasi aumentando le resistenze periferiche.

    Al contrario mentre dormiamo la pressione si abbassa in quanto le richieste metaboliche dei vari organi sono inferiori. Anche un bagno caldo, grazie all'effetto dilatatorio del calore è in grado di diminuire la pressione arteriosa.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:58

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    La pressione del sangue deve rimanere entro un range di valori prestabiliti per assicurare ossigeno e nutrienti a tutti i tessuti.

    Tale intervallo varia dai 75 agli 80 mmHg per la pressione minima e dai 115 ai 120 mmHg per la pressione massima.

    Al di sotto di questi valori il sangue non viene immesso in circolo in maniera efficace ed i tessuti periferici tendono a ricevere meno ossigeno e nutrienti.

    Il senso di vertigini, vista annebbiata e svenimento avvertito da chi soffre di pressione bassa è proprio dovuto al ridotto apporto di ossigeno alle cellule del cervello.

    Anche le persone "sane" si accorgono di questi effetti quando, per esempio, si alzano di colpo dalla posizione coricata (ipotensione ortostatica).
    In questi casi si verifica un brusco calo di pressione dovuto alla forza di gravità che richiama il sangue nei vasi inferiori determinando al tempo stesso un temporaneo iperflusso di sangue a livello locale.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:58

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    In condizioni normali i vasi rispondono a questo fenomeno contraendosi ed ostacolando quindi il flusso verso il basso; allo stesso tempo l'aumento di pressione è favorito dall'accelerazione del battito cardiaco.

    Quando un soggetto soffre di ipertensione le pareti vasali sono costrette a sopportare forti sollecitazioni che, quando diventano particolarmente elevate, possono provocarne la rottura.

    Ciò predispone l'individuo all'arteriosclerosi e ai pericolosi danni d'organo che coinvolgono generalmente reni, cuore, vasi, cervello ed in alcuni casi anche l'occhio.
    Ultima modifica di francyfre; 23/12/2011 alle 16:26

  17. russelpro Ospite

    automisuratore di pressione

    ho comprato un automisuratore di pressione (omron mx2 basic) ho misurato la pressione piu' volte al giorno e anche a distanza di minuti varia di parecchio, e' possibile questo ? comunque i valori sono normali anzi tendenti all'ipotensione visto i seguenti: appena alzato pressione 46 - 108 battito cardiaco 51, durante il giorno la massima assoluta rilevata e' stata 69 - 130 e battito 61.
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:58

  18. Registrato da
    28/12/2005
    Messaggi
    7,546

    Re: automisuratore di pressione

    Anch'io Russelpro all'inizio mi comprai il misuratore elettronico della pressione. La misuravo due volte alla settimana e poi l'annotavo su un diario per il medico curante. Poi mi sono rotto le palline.
    Ora non la misuro mai. Prendo le due pillole giornaliere, mi attengo alla dieta e faccio attività fisica. Tra l'altro mi aveva detto di camminare ed invece corro di brutto.
    Il diario per il professore che mi ha sotto controllo lo scrivo una volta al mese su una pagina di excell, facendo copia e incolla su i dati più recenti che ho.
    Non posso mica farmi condizionare la vita dalla pressione, se muoio d'infarto pace, morto un bischero se ne fa un altro.
    Il professorone mi ha detto di cambiare stile di vita.
    Stavo pensando a fare il monaco tibetano, però la vedo un pò difficile la cosa.
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:59

  19. russelpro Ospite

    Re: automisuratore di pressione

    Citazione Originariamente Scritto da richarson Visualizza Messaggio
    Anch'io Russelpro all'inizio mi comprai il misuratore elettronico della pressione. ...
    Ciao Rich, si ho capito ma piu' che altro mi chiedevo se sti misuratori elettornici sono attendibili ? visto che il dott ha fatto presto a scrivere sul fogletto delle analisi ipertensione e quando poi me la misuro a casa addirittura ce l'ho bassa.
    Io lo stile di vita l'ho cambiato da un pezzo, non fumo non bevo mangio sano e faccio palestra dunque piu' di cosi...
    il monaco tibetano ? no.. ma magari un mese in tibet perche' no...
    Ultima modifica di anna1401; 30/03/2009 alle 23:59

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899

    Re: automisuratore di pressione

    Citazione Originariamente Scritto da russelpro Visualizza Messaggio
    ho comprato un automisuratore di pressione (omron mx2 basic) ho misurato la pressione piu' volte al giorno e anche a distanza di minuti varia di parecchio, e' possibile questo ? comunque i valori sono normali anzi tendenti all'ipotensione visto i seguenti: appena alzato pressione 46 - 108 battito cardiaco 51, durante il giorno la massima assoluta rilevata e' stata 69 - 130 e battito 61.
    La pressione, per vari motivi, può variare anche a distanza di minuti.

    Le misurazioni fatte a caso ogni tanto durante la giornata, non servono a dare indicazioni attendibili…

    In genere, si stabiliscono due orari fissi: ad esempio uno al mattino, a digiuno (dopo il riposo) e uno alla sera a digiuno (o comunque lontano dal pasto) dopo un momento di riposo.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 31/03/2009 alle 00:00

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Dopo aver effettuato le misurazioni, si riportano i dati sul quaderno.
    Questo lavoretto va fatto per un mese circa , non per tutta la vita … e serve per capire qual è la media della pressione sanguigna.

    Tracciando una media di questi valori che hai trascritto sul quaderno, potrai capire se sei ipo-teso, normo-teso o iper-teso. (teso sarai comunque... )

    Russel, se tu hai notato questi valori un po’ troppo bassi, usando questo nuovo apparecchio elettronico, dovresti controllare, o far controllare la sua taratura (magari non è perfetta, anche se l’apparecchio è nuovo, e ha bisogno di essere sistemata…)

    Oppure potresti andare nella farmacia dove hai acquistato l’automisuratore di pressione e chiedere spiegazioni dettagliate al farmacista.

    E inoltre potresti farti misurare la pressione dal farmacista, e subito dopo, lì sul posto, provare a misurarla anche col tuo apparecchio, per vedere se più o meno i dati corrispondono.

    NB
    se si misura due volte di seguito la pressione, può capitare anche che i valori non corrispondano perfettamente, quindi un certo margine di differenza ci può anche stare, ma se la differenza è notevole, allora vuol dire che l’apparecchio misuratore ha qualcosa che non quadra…
    Ultima modifica di anna1401; 31/03/2009 alle 00:00

Pagina 4 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ipertensione arteriosa
    Di richarson nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 30/06/2018, 16:15
  2. Metodo Buteyko per Ipertensione Arteriosa e trattamento dell' Asma
    Di anna1401 nel forum Terapie e Tecniche complementari
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 04/03/2014, 17:33
  3. Ipertensione: cosa ne sapete?
    Di sonic nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 25/11/2010, 09:54
  4. Ipotensione e liquirizia
    Di gattina74 nel forum Medicine naturali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24/06/2007, 01:43
  5. Ipertensione: controlli approssimativi
    Di nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09/09/2004, 11:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online