Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Risultati da 1 a 17 di 17

Discussione: VES alta

  1. #1
    Non registrato Ospite

    VES alta

    scusate il disturbo qualcuno di voi sa come abbassare la ves?

  2. # ADS
    Google Adsense Circuit advertisement
     
  3. #2
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107
    ... ma a che scopo?

    Riporto qui alcuni chiarimenti sulla VES, per capire bene cos'è e ... a cosa serve

  4. #3
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Ves

    Sigla che sta per "velocità di eritro sedimentazione"; in pratica calcola il tempo necessario perchè la parte solida del sangue (globuli rossi) si separi da quella liquida (plasma).

    Sono considerati valori normali 2-10 mm/ora per l’uomo, 0-20 mm/ora per la donna.

    Non si tratta di valori molto precisi in quanto la VES può essere normale anche se l’infezione è già in atto, oppure può risultare elevata quando ormai si è già guariti e quindi è più che mai necessario il parere del medico.

    Valori superiori a quelli di riferimento possono essere determinati da artrite reumatoide, da epatopatie, da gravidanza, da infarto cardiaco, da infezioni, da infiammazioni, da insufficienza renale, da leucemie, da morbo di Hodgkin da neoplasie maligne, da shock, da TBC, da tiroidite di Hashimoto, da toxoplasmosi.

    Valori inferiori a quelli di riferimento possono essere determinati da allergie, da microcitemie, da neoplasie terminali, da policitemie, da uso di steroidi e anticoagulanti.

    Fonte analisidelsangue.net
    Ultima modifica di anna1401; 10/09/2008 alle 23:50

  5. #4
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    VES e PCR

    Hanno un significato aspecifico e per questo non ci si dovrebbe limitare a un risultato anomalo per esprimere una diagnosi di malattia.
    Tra i due esami può esserci integrazione reciproca, ma a volte i valori si alterano per motivi diversi, in alcuni casi inspiegabili o privi d'importanza.

  6. #5
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Tutti i rischi della velocità

    (Simonetta Pagliani - medicina generale) (Milano)

    Risale al primo dopoguerra la scoperta che i globuli rossi sedimentano più velocemente durante la gravidanza. Anche da ciò è nata l'idea di mettere a punto un metodo preciso per valutare questa velocità; poco dopo, infatti, è stato proposto un test per misurare la velocità di eritrosedimentazione (VES) tutt'ora in uso.

    Da un punto di vista fisico i globuli rossi vengono spinti a sedimentare dalla forza di gravità, proporzionale alla massa e al volume cellulare, contrastata dalla forza di galleggiamento; la massa perciò aumenta quando le cellule si aggregano.

  7. #6
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Alti E Bassi

    L'aggregazione è di norma ostacolata dalla carica negativa della superficie, che fa sì che gli eritrociti si respingano tra loro: è possibile però che tale negatività si neutralizzi quando sono presenti nel plasma proteine a carica positiva che favoriscono perciò l'impilamento delle emazie.

    Si spiega in tal modo l'aumento della VES nelle situazioni fisiologiche o patologiche che implicano un aumento di fibrinogeno, betaglobuline, alfaglobuline e gammaglobuline.

  8. #7
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Interpretare in modo giusto gli esiti

    E' chiaro che una tale aspecificità dell'esame rende necessario il suo utilizzo nel contesto di dati clinici e anamnestici che mantengano un ruolo primario. Infatti, se è vero che una velocità molto alta (superiore a 100) potrebbe segnalare un tumore maligno, la sua normalità non può escludere la presenza di un cancro: l'errore più grave nell'interpretazione dei dati di laboratorio è sempre l'assoluta fiducia nella negatività di un risultato.
    Ultima modifica di vvalesi; 08/08/2006 alle 19:59

  9. #8
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Pollice in su Monitoraggio del paziente

    Nelle collagenopatie, nelle malattie reumatiche e nel morbo di Hodgkin esiste un legame tra i valori della velocità di eritrosedimentazione e il grado di attività della malattia; l'esame, in questi casi, risulta quindi uno strumento utile per monitorare le condizioni cliniche di un paziente.
    Può inoltre essere comodo seguire la discesa della VES in un paziente dimesso dopo infarto del miocardio per verificare la stabilizzazione della necrosi, specie in presenza di dolori anginosi residui: infatti il valore raggiunge un picco entro 72 ore dall'infarto e resta alto per le tre settimane successive.

  10. #9
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Indicazioni Diagnostiche

    La VES va richiesta se si sospetta una malattia proliferativa, necrotizzante o infettiva; in tutti questi casi è buona norma associare anche l'analisi della proteina C reattiva.
    Può capitare tuttavia di trovarsi davanti a un referto di laboratorio in cui un valore alterato non corrisponde a un sospetto diagnostico, ma è una sorpresa scaturita da un controllo di routine; la questione dell'opportunità di eseguire o meno tali esami in mancanza di un preciso quesito clinico è stata oggetto di dibattito internazionale.

  11. #10
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    La VES da sola non fornisce diagnosi precise

    La VES, per esempio, è compresa nella batteria di test che vengono richiesti prima di un ricovero in ospedale, ma è interessante notare come questa pratica fornisca elementi diagnostici in una bassissima percentuale di casi, inferiore al 10 per cento del totale. Negli ambulatori di medicina generale questo esame rientra sempre tra i controlli periodici e non solo in Italia, come provano alcune indagini condotte nei paesi scandinavi. Un gruppo di patologi statunitensi ha dichiarato, forse in modo provocatorio, che gli esami di routine dovrebbero limitarsi a emoglobina, ematocrito, conta leucocitaria e striscio periferico, punto di partenza a cui, solo se necessario, far seguire altre analisi.

    l numero di prescrizioni di esami del sangue ad ampio spettro è, al contrario, lievitato anche a causa di una richiesta pressante e spesso fuorviante di controlli preventivi da parte dei pazienti che il medico di medicina generale fatica, a volte, a gestire.

  12. #11
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Risultati Da Interpretare

    Nel considerare l'importanza clinica di un dato ematochimico bisogna tenere conto della cosiddetta variabilità totale, frutto dell'interazione tra variabilità analitica e biologica. In altre parole, da una parte l'individuo presenta risposte che possono fluttuare a seconda del momento, del giorno o del mese in cui l'esame è stato fatto, scostandosi dalla normalità, dall'altra vi può essere incertezza del risultato per eventuali errori tecnici del laboratorio.

  13. #12
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Possibili errori tecnici di laboratorio

    Nel caso della VES i fattori in grado di aumentare in modo rilevante i valori possono essere:
    - una provetta non perfettamente verticale (un'inclinazione di 10 gradi può comportare il raddoppio dei valori)
    - un eccesso di citrato e un ambiente caldo.

    Una diminuizione fittizia della VES può invece dipendere da
    - un ritardo, nell'ordine di qualche ora, nella preparazione del sangue citrato nella provetta
    - da scarsità di questo reagente e da temperature troppo fredde.

  14. #13
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,107

    Domanda VES alta...?!?

    Infine bisogna ricordare che una quota di soggetti, fino al 3 per cento sul totale di quelli che si sottopongono all'esame, hanno una VES costantemente alta che resta priva di spiegazioni.

    Fonte occhioclinico.it

  15. #14
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,959

    anche nelle anemie

    Anche le ANEMIE determinano un innalzamento, per lo più moderato e proporzionale, della VES. Riprendendo lo start del post, è chiaro che il problema non è abbassare la VES, ma capire perchè è elevata. Una particolare attenzione deve essere posta alle situazioni in cui si trova una VES altissima, in assenza di una spiegazione "infiammatoria".
    Comunque, come giustamente è stato detto, la VES è un indice molto ASPECIFICO che acquista definizione se inserita in un ragionamento clinicio e insieme alla valutazione di altri esami di laboratorio, o comunque altri tests diagnostici.

  16. #15
    Data Registrazione
    08/11/2005
    Messaggi
    17,321
    ora...spero di nn confondermi....pure io agli ultimi esami avevo la VES altina...... mille sono i motivi che la possono far aumentare....è indice di una "infezione"....p ure un leggero mal di gola può alterare i valori.
    dovresti valutare la tua situazione.

  17. #16
    Data Registrazione
    09/08/2007
    Messaggi
    455

    VES per Dott.Valesi

    Buonasera Dottore volevo sapere se la ves un po alterata indica un infezione generica o quacosa in particolare.I miei risultati sono VES prima ora 10,ves seconda ora 24 con valori di riferimento 0 0. E indice di Katz 11 con valori di riferimento 0 15.Sono un po preoccuopata perche da una settimana ho una piccola ghiandola al collo.La ringrazio anticipatamente...

  18. #17
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,959
    Citazione Originariamente Scritto da fata86 Visualizza Messaggio
    Buonasera Dottore volevo sapere se la ves un po alterata indica un infezione generica o quacosa in particolare.I miei risultati sono VES prima ora 10,ves seconda ora 24 con valori di riferimento 0 0. E indice di Katz 11 con valori di riferimento 0 15.Sono un po preoccuopata perche da una settimana ho una piccola ghiandola al collo.La ringrazio anticipatamente...

    La VES è un indice estremamente aspecifico di infiammazione, può dipendere da 1000 cause, e comunque non è così alta da destare particolari preoccupazioni. Il linfonodo ingrossato può dipendere da una qualsiasi infiammazione anche virale. E' giusto osservarlo, senza particolare angoscia, e se rimane sempre grosso, riparlarne col medico curante.
    ____________________ ____________________ ____________________ __
    dr. vincenzo valesi sanihelp

Discussioni Simili

  1. help ... pressione alta.
    Di mmichela nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 19/07/2009, 18:02
  2. varicella febbre alta
    Di alessandra64 nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14/12/2008, 19:21
  3. Stragi in alta quota.
    Di richarson nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 09/08/2008, 05:48
  4. considerazioni ad alta voce
    Di georgeclooney nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09/10/2006, 18:12
  5. Alta velocità in Val di Susa
    Di highlander nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 05/11/2005, 14:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online