Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 10 PrimaPrima 1234567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 199

Discussione: I vaccini

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    (Tratto da: studiopoletto.eu - articolo tratto da dr Serravalle, pediatra)

    La verità è che nessuno può affermare di sapere cosa succede al sistema immunitario dei bambini – fisiologicamente immaturo - in conseguenza dell’effetto sinergico dei vaccini multipli 5, o 10 anni dopo la loro somministrazione.

    Un convinto assertore della vaccinazioni, il Dott Offit ha dichiarato che“ un neonato sano può tranquillamente arrivare fino a 100.000 vaccini in una volta”.

    Questa affermazione, che di scientifico non ha niente, la dice lunga sull’obbiettività di chi ritiene normale vaccinare nei primi 15 mesi di vita un bambino contro 14 malattie, con 30 dosi di vaccini.

    L’ostinazione con cui si continuano a sottostimare le reazioni avverse ai vaccini non è sorprendente.
    E’ una strategia fondamentale del marketing dell’industria: si chiama “produzione di incertezze” ed è stata adottata a lungo, per esempio, dall’industria del tabacco.

    Per negarne la pericolosità i produttori di sigarette hanno richiesto delle prove inoppugnabili, spesso al di là del buon senso, della pericolosità di questa sostanza.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 19/10/2015 alle 14:41

  2. # ADS
    I vaccini
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    (Tratto da: studiopoletto.eu - articolo tratto da dr Serravalle, pediatra)
    Per 50 anni hanno schierato fior di scienziati disposti a giurare che non vi era rapporto tra tabacco e cancro al polmone, o che la nicotina non crea dipendenza.
    Hanno presentato i propri studi come inequivocabili, sottoponendo quelli a loro contrari a mille osservazioni e polemiche, ingigantendo piccole osservazioni e sollevando dubbi appena possibile.

    La campagna dell’incertezze non ha vinto, ma per decenni sono state rimandate le misure di protezione per la salute pubblica e gli indennizzi per le vittime.
    Ora la farsa è finita, l’industria del tabacco ha perso ogni credibilità ed ha abbandonato questa strategia. Ma ha aperto la strada ad altri…

    Tra qualche anno questa campagna sulle vaccinazioni sarà vista con lo stesso sgomento e la stessa indignazione con cui oggi guardiamo agli inganni perpetrati dall’industria del tabacco..
    Speriamo che non sia troppo tardi.


    (Dr Eugenio Serravalle – Pediatra )
    Ultima modifica di anna1401; 19/10/2015 alle 14:41

  4. Registrato da
    05/11/2009
    Messaggi
    75

    Vaccino esavalente bimba di 3 mesi

    Salve dottor Valesi, mia figlia ha compiuto da poco 3 mesi e seppure in ritardo si accinge a fare la vaccinazione esavalente che comprende anti tetano, anti polio, anti difterico, anti epatite B, anti emofila e anti pertosse in un sol botto!
    Io e mio marito non siamo d'accordo sul vaccinare una bimba così piccola per ben 6 malattie gravi, e vorremo eseguire solo quelli che abbiamo fatto noi da piccoli ossia il vecchio trivalente (tetano-polio-difterite) senza gli altri, o per lo meno non tutti assieme.
    Nell'attesa di sapere dalla ASL se sia possibile o meno dividerli, vorrei da lei un parere su cosa di omeopatico posso somministrare alla bambina prima e dopo la vaccinazione per scongiurare gli effetti dannosi dei metalli pesanti contenuti nelle fiale del vaccino, e quindi per evitare conseguenze gravi che ci spaventano molto e ci frenano sulla questine vaccinazione.

    Ho sentito parlare di uniche dosi a 200Ch di Thuya e Sulfur...lei cosa mi consiglia?
    Grazie attendo risposta.
    saluti.
    Ultima modifica di anna1401; 31/08/2012 alle 22:38

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino esavalente bimba di 3 mesi

    Alrune, in attesa della risposta del dr Valesi, se ti può interessare prova a dare un’occhiata a questo sito

    http://www.comilva.org/
    Ultima modifica di anna1401; 23/04/2018 alle 15:31

  6. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,069

    Re: Vaccino esavalente bimba di 3 mesi

    Citazione Originariamente Scritto da alraune Visualizza Messaggio
    ..Ho sentito parlare di uniche dosi a 200Ch di Thuya e Sulfur...lei cosa mi consiglia?
    Grazie attendo risposta.
    saluti.
    Come scrivo nel mio libro " I Rimedi Naturali del Medico di Famiglia nel capitolo dedicato alla pediatria, una possibilità è questa: SULFUR 5 CH+SILICEA 5 CH+ THUYA 5CH 2 granuli al giorno di ognuno una settimana prima e una settimana dopo la vaccinazione.
    Ultima modifica di anna1401; 01/09/2012 alle 14:31
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  7. Registrato da
    20/02/2013
    Messaggi
    5

    vaccinazione e immunizzazione...... o sei immune oppure no!!

    Salve a tutti.... volevo dei chiarimenti in merito alle vaccinazioni.... prementto che sono sfavorevole alle vaccinazioni..... come vengo fatte ora( additivi.... età bambini piccoli) ma non sono contrario al vaccino in quanto ha salvato parecchie vite in passato.. volevo farvi una domanda...
    Quei medici Pro vaccinazione si fregiano sempre della solita frase quando gli vinene detto che ad esmepio il vacciono MPR a volte non rende immuni le persone e quindi predono comunque le malattie esentematiche....
    la loro risposta è "comuque se prendono la malattia la predono im maniera lieve...." mi chiedo dopo un ragioamento anche se non sono competente del campo ma il mio ragionamento mi mette di fronte ad un dubbio....

    Per me una persona o è immunque perche ha sviluppato gli anticorpi ecc. immunità verso quella malattia o non è immune..... come puo essere immune? a metà???
    Il fatto di predere in maniera lieve o non una malattia esentematica non dipende dalla vaccinazione ma dal soggetto dal suo patrimonio genetico e dallo stato attuale in cui incorre nella malattia...
    Questo lo dico per esperienza personale in quanto ad esempio ho avuto in passato l'epatite A ( la classica da alimenti) e non me ne sono neanche accorto..... solo con gli esami del sangue il mio medico mi ha detto hai avuto da poco l'epatie A.... e sei in fase di guarigione.... Ora sono immune.... Mentre una mia parente con la stessa malattia è finita in ospedale con le flebo...

    Quindi ognuno risponde in maniera diversa.... e per me o uno è immune ed ha quei specifici ancticorpi della malattia oppure non è immune....
    Chiedo a chi è esperto in materia se sbaglio nella mia affermazione di spiegarmi ciò......

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 29/01/2014 alle 15:06

  8. Registrato da
    20/02/2013
    Messaggi
    5

    Re: vaccinazione e immunizzazione...... o sei immune oppure no!!

    Vorrei continuare con un altro aneddoto...
    ...un' altra frase che sento sempre da questi medici sono... le malattie esentematiche di un tempo non sono quelle di ora... ad esempio il morbillo è molto più aggressivo e pericoloso......
    C'è qualcosa che non mi torna..... è vero che un virus può cambiare... si puo evolvere....
    quindi il vaccino a sua volta deve cambiare ed anche il nome della malattia deve cambiare... con le sua varianti...v1-v2-v3 ecc... ( solo per esempio).
    Quindi mi chiedo se si fa lo stesso vaccino (e non un vaccino coniugato con dei diversi ceppi per la stessa malattia) .... per le malattie esentematiche e se si chiama sempre allo stesso modo significa che il virus è sempre lo stesso.... e quindi l'affermazione dei medici non fa fondamento...... altrimenti sarebbe comunque inutile fare un vecchio vaccino....
    Potete confutare la mia affermazione?
    grazie a tutti
    Ultima modifica di anna1401; 29/01/2014 alle 15:08

  9. Registrato da
    25/10/2003
    Messaggi
    59

    Re: vaccinazione e immunizzazione...... o sei immune oppure no!!

    Ciao, io personalmente ai miei bimbi non ho fatto nessu vaccino perchè dopo essermi informata, ho deciso che i vaccini (almeno nei tempi e nei modi in cui vengono usati in Italia) facciano piu male che bene, è una scelta MIA che ho preso DOPO ripeto, essermi informata, ho scelto di non delegare la salute dei miei bimbi agli altri, per questo motivo ho fatto la mia scelta. Detto questo, sappi che i vaccini NON DANNO IMMUNIZZAZIONE A VITA al contrario della malattia che invece ti lascia gli anticorpi per quella malattia a vita, inoltre quasi sempre i bimbi che vengono vaccinati per una specifia malattia si ammalano proprio di quella malattia! Il discorso è comunque complesso il mio consiglio è sempre uno, INFORMATEVI e poi dopo scegliete con consapevolezza quello che è giusto per voi. Ma solo DOPO che avete deciso di sapere come stanno le cose. Ciao

  10. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,069

    Re: I vaccini

    Il vaccino nei confronti delle malattie, in questo caso virali, fa si che le cellule del sistema immunocompetente, i linfociti cosiddetti committed cioè indirizzati a dare una risposta di tipo antivirale e specifica verso un determinato antigene virale (del vaccino), siano anche memorizzati a riconoscerlo per cui quando venissero successivamente in contatto con quel virus, pur nell'ambito di una certa variabilità a seconda dei casi, sono in grado di elaborare una risposta antivirale più pronta e veloce e quindi anche più efficace, bloccando a seconda dei casi o comunque attenuando l'infezione stessa e le sue manifestazioni cliniche. Molte volte il problema non è tanto il danno provocato dal virus quanto un eccesso di reazione dell'organismo, e questo è chiaramente legato sia alla reattività soggettiva dell'individuo che alla tipologia del virus.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)


    Il New York Times riferisce di un nuovo studio (http ://well.blogs.nytimes.c om/2015/09/07/pertussis-passed-to-newborns-from-siblings/?_r=1) che ha rilevato come il maggior rischio per i bambini di essere infettati con il batterio che causa la pertosse arrivi dai fratelli maggiori.

    I Times spiega che questo “è probabilmente il risultato della diminuita immunità tra i bambini e adolescenti che hanno ricevuto il vaccino DTaP (ndt: difterite, tetano pertosse acellulare)”
    Infatti, la diminuita immunità è un problema serio del vaccino combinato DTaP.

    Uno studio recente pubblicato su" Pediatrics" conclude:

    la protezione data dal vaccino DTaP diminuisce nel giro di 2-4 anni.
    E’ possibile che la mancanza di una protezione a lungo termine dopo la vaccinazione contribuisca ad aumentare i casi di pertosse tra gli adolescenti.

    Ma il Times sta disorientando i suoi lettori raccontando loro solo una parte della storia, lasciando i lettori con l’impressione che basterebbe fare più “richiami” per risolvere il problema.
    Non è così.

    continua..


  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)


    Individui Vaccinati diffondono la malattia.
    La diminuzione della immunità in se stessa non spiega il trend descritto. Come puntualizza un altro recente studio pubblicato nel giornale Clinical Infectious Diseases:

    La pertosse è attualmente la malattia prevenibile da vaccino meno sotto controllo nonostante una eccellente copertura vaccinale e nonostante le 6 dosi di vaccino raccomandate tra i 2 mesi di età e l’adolescenza.

    La bassa copertura vaccinale non è il problema.

    Una informazione basilare di cui il Times non rende edotti i suoi lettori è che il vaccino NON previene la trasmissione della malattia. Al contrario, gli individui vaccinati possono esserne portatori asintomatici.

    segue..

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)


    Uno studio condotto dalla FDA e pubblicato in PNAS ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse, ma non dalla colonizzazione, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.

    I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino.
    L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale, che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi, ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.

    La FDA ha riassunto in un cominicato stampa (http ://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm376937.htm)
    che le loro scoperte suggerivano che:
    sebbene gli individui immunizzati con un vaccino antipertossico acellulare possano essere protetti dalla malattia, essi possono comunque infettarsi con il batterio senza necessariamente ammalarsi e sono in grado di diffondere l’infezione ad altri individui, inclusi i neonati

    segue..

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)


    Il direttore del Centro per le valutazioni e la ricerca biologica del FDA, dove lo studio è stato condotto, lo ha descritto come significativamente importante per la comprensione di alcune delle ragioni del crescente numero di casi di Pertosse”.

    Il New York Times ha in effetti , incidentalmente, riferito quanto scoperto dallo studio FDA (http://www.nytimes.com/2013/11/26/he...ing-cough.html) ovvero che “gli individui vaccinati di recente possono continuare a diffondere l’infezione senza ammalarsi”.

    Il giornale ha anche riportato quanto dichiarato dall’autore capo dello studio che spiegava:
    “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te, ma non per il resto della popolazione”.

    Questo è l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, che il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere quelli troppo giovani per ricevere il vaccino: i neonati.

    Infatti, la logica conclusione di quanto scoperto dallo studio è che i genitori che vaccinano un bambino che ha un fratello neonato, stanno mettendo a rischio il neonato.
    E sono i neonati, non i bambini più grandi, che sono più a rischio di sviluppare serie complicanze dalla malattia.

    Non c’e’ bisogno di dire che il rischio non è qualcosa di cui i genitori vengono normalmente informati durante le loro visite dal pediatra (o dai media, come il Times ha così appropriatamente dimostrato in questo esempio).

    Ma non è tutto. C’e’ un altro rischio connesso alla vaccinazione di cui i genitori non vengono messi al corrente.

    segue..

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)


    Politiche vaccinali e selezione genetica

    L’utilizzo diffuso del vaccino antipertossico sembra abbia portato alla naturale selezione (o sarebbe meglio dire innaturale selezione) di ceppi batterici che non solo sono più resistenti al vaccino, ma in effetti “preferiscono” individui vaccinati.

    Come l’abuso di antibiotici ha portato all’allarmante aumento di “super microbi” antibiotico-resistenti, allo stesso modo i vaccini possono spingere i virus ed i batteri ad operare una selezione di ceppi più resistenti e potenzialmente più virulenti.

    Nel caso della Pertosse, il CDC ha notato internamente che la recente ripresa di casi di pertosse è stata associata alla diminuzione dell’immunità nel tempo in persone che hanno ricevuto il vaccino acellulare”, ma che

    Uno studio recente suggerisce un’altra spiegazione per la diminuita efficacia del vaccino:
    un aumento di campioni di Bordetella pertussis nei quali manca la pertactina (PRN) – un componente antigenico chiave del vaccino antipertossico.

    Uno studio che ha esaminato ceppi di B.pertussis isolati tra il 1935 ed il 2012 per verificare inserzioni di geni che impediscono la produzione di PRN, ha evidenziato un aumento significativo di campioni clinici privi di PRN in tutti gli Stati Uniti.
    Il primo ceppo privo di PRN venne isolato nel 1994; al 2012, la percentuale di campioni privi di PRN era più del 50%.


    segue..

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)


    I ricercatori del CDC hanno esaminato i dati delle epidemie accadute a Washington e nel Vermont.
    Questo è cio’ che hanno scoperto:

    I risultati indicavano che l’85% dei campioni clinici erano privi di PRN e che i pazienti vaccinati avevano probabilità significativamente maggiori rispetto i pazienti non vaccinati di infettarsi con ceppi privi di PRN.

    In più, quando venivano paragonati i pazienti con vaccinazioni DTaP aggiornate e pazienti non vaccinati, le probabilità di essere infettati con ceppi privi di PRN erano maggiori (nel primo gruppo, ndt), cosa che suggeriva che i batteri PRN potrebbero avere un vantaggio selettivo nell’infettare le persone vaccinate con DTaP.

    segue..

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)

    Quindi, per riassumere:

    1)
    Il vaccino antipertosse non previene la trasmissione della malattia (ed infatti puo’ aumentare la trasmissione, visto che gli individui vaccinati possono essere asintomatici e quindi non viene presa alcuna precauzione nell’esporre i neonati).

    2) La maggior parte dei ceppi di Bordetella pertuissis circolanti negli stati uniti sono privi di prn.

    3) Gli individui vaccinati sono a rischio maggiore di infettarsi con ceppi privi di prn rispetto gli individui non vaccinati.

    segue..

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)

    La logica conseguenza è che ora – ironicamente grazie alla politica vaccinale – è inevitabile che vaccinare i bambini contro la pertosse, non solo mette a rischio i neonati della famiglia di contrarla, ma mette a grande rischio anche gli stessi bambini vaccinati.

    Un successivo studio in Clinical Infectious Diseases analizzava i dati provenienti da otto stati (degli stati uniti, ndt) e ha evidenziato che, complessivamente, 85% dei campioni di pertosse erano privi di PRN, con un range che andata dal 67% in Colorado al 100% nel New Mexico.
    Inoltre è stato rilevato che gli individui vaccinati avevano “significative maggiori probabilità” di avere la Bordetella Pettussis priva di PRN rispetto gli individui non vaccinati.

    E per “significative” intendevano che gli individui vaccinati avevano doppie probabilità di infettarsi rispetto i non vaccinati.
    Infatti, scoprirono che i pazienti completamente vaccinati (in regola con i richiami, ndt) avevano “da 2 a 4 volte maggiori probabilità” di avete la B.pertussis priva di PRN rispetto i non vaccinati.

    Senza voler identificare esplicitamente la politica vaccinale quale motivo scatenante, notano la comparsa di un “vantaggio selettivo nel non avere la proteina” per il batterio.

    segue..

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccino antipertosse

    (Fonte: thevaccinereaction.o rg/ 2015/09/ the-ugly-untold-truth-about-the-pertussis-vaccine/
    Traduzione a cura di Redazione Comilva 14/10/2015
    Articolo pubblicato originariamente nel blog di Jeremy Hammond: www. Jeremyhammond. com)

    Naturalmente uno potrebbe pensare che queste scoperte possano portare a mettere in discussione le politiche vaccinali.
    Ma la miopia istituzionale fa sì che mettere in discussione queste politiche sia fuori questione.

    Lo studio dell’FDA che ha scoperto che i vaccini antipertosse non prevengono la trasmissione della malattia, per esempio, concludeva che la soluzione fosse “lo sviluppo di migliori vaccini”...

    Il semplice concetto che il corpo umano è stato disegnato naturalmente per avere un sistema immunitario in grado di respingere le malattie infettive e che dovremmo quindi focalizzarci sui modi per costruire una immunità naturale, rappresenta un anatema rispetto la teoria alla base della politica vaccinale pubblica (senza contare i profitti megagalattici per le compagnie farmaceutiche alle quali il governo degli Stati Uniti ha garantito l’immunità dai danni provocati dai loro vaccini).


    I genitori dovrebbero per lo meno essere informati adeguatamente dai media, dal personale sanitario, e dai propri pediatri.
    Ma far sì che anche solo quel pizzico di sensibilità venga largamente praticato, sarà di certo una lunga strada in salita per chi difende il consenso informato.

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Vaccinazioni Pediatriche: Lettera aperta al Presidente dell' ISS

    Vaccinazioni Pediatriche: Lettera aperta al Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità - di ROBERTO GAVA e EUGENIO SERRAVALLE

    http://www.sanihelp.it/forum/malatti...-dell-iss.html

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Commento di COMILVA sui contenuti del servizio sulle vaccinazioni di RAI3

    (Tratto da comilva.org)

    Commentiamo, a freddo, il minestrone servitoci domenica scorsa da RAI 3 sulle vaccinazioni: tra gite, scivoloni e tormentoni intramontabili ci è venuta voglia di raccontarvi una storia diversa da quella che abbiamo visto.

    10 gennaio 2016: va in onda lo show dei vaccini. RAI3, con la trasmissione PRESA DIRETTA (1), condotta con piglio cabarettistico dall’ineffabile Riccardo Iacona e dalle sue “girls”, manda in onda uno spot infinito dedicato ai vaccini e ai VACCINISTI convinti. Tutti gli altri sono “ANTIVACCINISTI ”.
    Il commento potrebbe finire qui, se non fosse che ci preme dire la nostra, come sempre, in barba al totalitarismo dell’informazione a senso unico, ai paradigmi e alla disinformazione imperante sull’argomento.
    L’incipit non poteva essere che la celebrazione delle vaccinazioni dei pupi ministeriali (cari) esibiti loro malgrado al popolo gregge perché accorra ad abbeverarsi alla fonte della scienza di regime.

    Peccato che, nemmeno iniziato il programma, ci sia la prima scivolata lunga sul trivalente MPR definito “il primo vaccino obbligatorio che si fa dal 12° al 15° mese..peccato che non sia né il primo né sia obbligatorio.
    Sulle esortazioni della Ministra a vaccinarsi sorvoliamo, tanto le sappiamo a memoria come l’Ave Maria oramai.
    Non poteva mancare il riferimento istituzionale all’OMS per avere idea di chi sono questi famosi “ANTIVACCINISTI ”, ma crediamo che per farlo potesse bastare la semplice consultazione del sito, invece di raggiungere i prestigiosi uffici regionali europei a Copenaghen (gita N. 1).

    Al secondo posto in ordine di comparizione arriviamo noi (onorati..): anche qui il caro Maurizio Bigi (che conosciamo e rispettiamo come professionista) non fa un buon servizio alla cronaca, preoccupato com’è di trovarsi in casa la sede del COMILVA:

    segue..

Pagina 3 di 10 PrimaPrima 1234567 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici
    Di sarabetty nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07/06/2014, 01:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online