Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 9 PrimaPrima 1234567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 177

Discussione: Mononucleosi (malattia del bacio) Epstein Barr Virus

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941
    Dosaggi

    Per l'Aleurone, i dosaggi sono di 8-10 gocce sublinguali da 1 a 3 volte al giorno per periodi di 1-2 mesi.

    L'uso delle altre gocce varia moltissimo in relazione al tipo di terapia impostata.
    Nel caso del trattamento di un cheloide, ad esempio, l'uso di Colchicum HD9 10 gocce al mattino in alternanza con Vinca rosea PF1 10 gocce, veniva affiancata dalla assunzione serale di 10 gocce sublinguali di Euphorbia Eterodoxica Mulleri PF1.

    FONTE: eurosalus.lycos.it
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:29

  2. # ADS
    Mononucleosi (malattia del bacio) Epstein Barr Virus
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    26/10/2007
    Messaggi
    20
    anna sei fantastica...

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941
    questo è per te cara uni, con un bell'augurio di buona ripresa

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Arrow Arsenicum album

    Arsenicum album è uno dei rimedi principali della grande famiglia dei rimedi omeopatici. Infatti può avere numerosi impieghi per diverse patologie.
    Può essere usato in granuli o in gocce o in composizioni miste preparate da case diverse.

    Il dosaggio standard è di solito di 3 granuli (o 5.6 gocce) da assumere 2 volte al giorno.
    Poichè Arsenicum album è anche un rimedio costituzionale, e spesso rientra tra i rimedi ad elevata similitudine, può capitare che su indicazione del medico omeopata di riferimento venga indicata la sua assunzione secondo tempi molto allungati (ad esempio una dose ogni mese o ogni 2 mesi).

    Arsenicum album è anche uno dei rimedi a più forte valenza disintossicante. Nel caso di una intossicazione da Arsenico (evidenziabile con il Mineralogramma) o da altri minerali tossici può essere che un dosaggio di Arsenicum album venga prescritto a cadenza settimanale.

    In fasi acute però il rimedio può essere preso anche ogni 10-20 minuti, riducendo la frequenza di assunzione in relazione al beneficio ottenuto.

    La durata del trattamento può essere anche lunga (nel caso di forme croniche o recidivanti) ed è in genere il medico a indicarla.

    Quando si usa il rimedio in autoterapia si ritiene che un impiego superiore al mese abbia bisogno del confronto col parere medico.

    (Dott. Attilio Speciani -allergologo e immunologo clinico)

    FONTE: eurosalus.lycos.it
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:30

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Il sistema immunitario

    Il nostro sistema immunitario serve alla difesa e al superamento di disturbi che possono avere origini esogene o endogene. Esso distrugge i germi patogeni con cui veniamo a contatto. Riconosce e sopraffa le cellule degenerate da cui potrebbe svilupparsi un tumore. Finché è intatto, noi possiamo tenere lontane da noi la maggior parte delle malattie.

    È un sistema estremamente complesso e sviluppato che si organizza e si regola da solo.
    Un’alimentazione sbagliata per un lungo tempo, problemi psicologici, l’assunzione prolungata di farmaci e la presenza intorno a noi di sostanze tossiche possono disturbarne profondamente l’equilibrio.

    Se le difese immunitarie sono indebolite, i disturbi che potrebbero svilupparsi in malattie non si possono più eliminare: batteri e virus si propagano, le cellule degenerate si riproducono.

    Può accadere addirittura che il sistema immunitario si rivolga contro noi stessi dando origine a patologie autoimmunitarie come l’artrite, il diabete di tipo I, la sclerosi multipla, e patologie della tiroide.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:31

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941
    La micro-immunoterapia

    La micro-immunoterapia è stata elaborata dai medici belgi, il dott. Maurice Jenaer ed il dott. Bernard Marichal, nel corso degli ultimi trent’anni.
    Questa nuova impostazione del trattamento, ha lo scopo sia di regolare il sistema immunitario non in equilibrio del pazienta, sia di combattere gli agenti patogeni con i cosiddetti acidi nucleici specifici (citochine).

    Componenti moderni

    La micro-immunoterapia utilizza i principi attivi immuno-regolatori più innovativi, scoperti solamente negli ultimi decenni.
    Ne sono degli esempi gli interferoni, le interleuchine e gli acidi nucleici specifici.
    Inizialmente la scienza medica aveva riposto grandi speranze in queste nuove sostanze.

    Nell’applicazione pratica, purtroppo, si è scoperto che nel delicato sistema immunitario, accanto agli effetti desiderati, provocano sempre anche gravi effetti collaterali. Per questa ragione sono stati posti dei rigidi limiti al loro impiego terapeutico.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:32

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941
    La diluizione omeopatica
    La micro-immunoterapia supera questi limiti utilizzando le sostanze sopra elencte secondo i principi sperimentati dell’omeopatia.
    Essa, perciò, non è altro che una “terapia immunitaria omeopatica che utilizza delle sostanze recentemente scoperte.

    Prescrizione di preparazioni magistrali
    Nella micro-immunoterapia è necessario comporre la preparazione migliore per ogni singolo paziente solo dopo un’accurata visita ed il rilevamento del suo stato immunitario.
    Perciò, soltanto il terapeuta, valutando ogni singolo caso (magistrale), utilizzando una numerosa possibilità di composti (prescrizione della preparazione), può prescrivere la ricetta più adeguata.

    Sequenze
    Il sistema immunitario è un cerchio regolatore, composto da molti elementi di diverse nature (varie cellule e organi immunitari, sostanze di regolazione) ed è soggetto a un ritmo che può essere quotidiano, settimanale e addirittura stagionale.
    La micro-immunoterapia tiene in considerazione queste caratteristiche cronobiologiche, e l’assunzione delle singole sostanze è attentamente armonizzata con esse.
    In tal modo, nelle singole capsule si trovano varie sostanze che devono essere assunte seguendo una precisa successione (sequenza).
    Le capsule sono numerate e hanno colori diversi.
    Il paziente riceve una sequenza di vari segnali definita con esattezza, segnali che influiscono gradualmente sul suo sistema immunitario provocando un delicato adattamento.
    Perciò le capsule devono essere assunte seguendo la loro numerazione (da 1 a 10).

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:33

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941
    Globuli
    I Globuli vengono impregnati con le tinture omeopatiche e poi immessi nelle capsule numerate secondo la sequenza corretta.

    Le capsule non devono essere inghiottite!
    Si devono aprire e svuotarne il contenuto sotto la lingua dove si sciolgono lentamente.
    In questo modo otterrete che le informazioni distribuite sulla superficie dei globuli vengano accolte dalla mucosa della bocca, raggiungano il sangue e distribuite in tutto il corpo.

    Nessun effetto collaterale
    Grazie alla forma omeopatica, la micro-immunoterapia non provoca effetti collaterali.
    Sussiste tuttavia la possibilità che i sintomi della malattia all’inizio del trattamento si accentuino leggermente. È il segnale che il corpo ha ricevuto le informazioni e ha incominciato a reagire.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:34

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941
    I principali ambiti di applicazione

    Con la micro-immunoterapia, sostanzialmente, si possono trattare tutte le patologie in cui il sistema immunitario presenti delle disfunzioni.
    Si tratta soprattutto di patologie tumorali: tumori, leucemie.

    Infezioni virali: Epatiti, Herpes simplex (I e II), Herpes zoster (fuoco di S. Antonio), virus di Epstein Barr (EBV), Citomegalovirus, Papilloma virus (infezioni da HPV, verruche)

    Infezioni batteriche: Toxoplasmosi, infezioni di Clamydia

    Malattie autoimmuni: artriti, sclerosi multipla, spondilartrite, morbo di Crohn, Parkinson

    Patologie della tiroide (Hashimoto)

    Deficienza immunitaria: AIDS (SIDA), prevenzione di ulteriori infezioni in caso di AIDS

    Altre indicazioni: sindrome della stanchezza cronica, disturbi immunitari, allergie, rinite allergica, neurodermite, psoriasi, borreliosi (in questi casi utilizziamo nosodi oppure nosodi autosanguinei prodotti dal sangue del paziente stesso).

    Per trattare tutte queste malattie è necessario l’intervento di un terapeuta esperto.
    Perciò i preparati della micro-immunoterapia possono essere prescritti e ordinati solamente da un medico o da un Naturopata-Heilpraktiker certificato.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:35

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Compatibilità con altri trattamenti

    La micro-immunoterapia è compatibile con la maggior parte delle altre terapie.

    Non è compatibile con interferoni o trattamenti immunosoppressivi che prevedano l’uso di cortisonici, di ciclosporina o di azatioprina.

    Di norma, quando si inizia una micro-immunoterapia, è bene proseguire una terapia convenzionale prescritta in ospedale o da un medico.

    Fonte serafin.ch

  12. Registrato da
    04/03/2005
    Messaggi
    118

    prevenzione mononucleosi

    appena tornata inizio a scocciare
    mi sono letta tutto il thread sulla mononucleosi.

    Ne ho parlato anche con la farmacista omeopata, perché mia figlia è stata a forte rischio contagio (ha bevuto dalla stessa bottiglia, ripetutamente, per tutto il tempo dell'incubazione, della persona malata)

    Al momento mi son fornita di:
    oscillococcinum (che lei già assume una monodose a settimana come prevenzione antinfluenzale)

    fisiosol TR che contiene :rame manganese zinco, oltre a ferro magnesio potassio selenio e litio, indicato per le astenie

    Sta già assumendo per l'attività sportiva il "Tonic" sempre della Specchiasol: vitamine (C E B1 B2 B6 B12 PP, calcio, biotina, acido folico, Equiseto, eleuterococco, guaranà, più gli stessi elementi del TR, tranne rame ferro e selenio). Ne assume una bustina ogni due giorni.

    Ovviamente non posso pensare di caricarla oltremisura, visto che non è così matematico che sia stata contagiata...si tratta solo di far sì che ossa farla in forma "leggera", nel caso... visto che dovrà affrontare anche dei concorsi prossimamente
    Quali dosaggi mi consigliate?

    grasssssssssie
    Ultima modifica di anna1401; 15/07/2008 alle 12:35

  13. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,077

    Riferimento: prevenzione mononucleosi

    Oltre ai due prodotti che hai nominato si può pensare di dare un'impronta più marcata all'attività dei LINFOCITI T HELPER 1, quelli che ci difendono dalle infezioni batteriche, virali e fungine, con un prodotto che si chiama

    OLIGOTON contenente ECHINACEA ANGUSTIFOLIA e PURPUREA, ROSA CANINA, HYPERICO, il RAME OLIGOELEMENTO.

    Naturalmente ci sono anche altre possibilità, ma il concetto è sempre quello: rinforzare la linea Th1 ( = T helper 1)

    dr. vincenzo valesi
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:36
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  14. Registrato da
    04/03/2005
    Messaggi
    118

    Riferimento: prevenzione mononucleosi

    Grazie per l'indicazione, cerco di farmi arrivare anche l'Oligoton...

    come mi regolo con la posologia dei vari prodotti?
    pensavo di tenere fissa la monodose settimanale di oscillococcinum, ma per le altre cose?

    non vorrei esagerare con i dosaggi...
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:37

  15. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,077

    Riferimento: prevenzione mononucleosi

    Per il FISIOSOL 1 al giorno
    l'OSCILLOCOCCINUM dopo le prime tre-quattro somministrazioni può essere assunto anche ogni due settimane.
    Per l'OLIGOTON il dosaggio terapeutico nell'adulto è di 40 gocce x 3 volte al giorno.
    Per la prevenzione 40 gocce al giorno (per un adulto di circa 70 Kg, mentre nel bambino il dosaggio va proporzionalmente diminuito).

    dr. vincenzo valesi
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:37
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  16. Registrato da
    14/07/2008
    Messaggi
    2

    epstein barr virus

    Da dicembre delle scorso anno ho sensazione di malessere generalizzato.
    A gennaio ho eseguito alcune analisi. A parte il valore alterato dei monociti, era tutto nella norma. Ad aprile, toccandomi il collo sento linfonodi ingrossati. Rifaccio altre analisi del sangue ad aprile. L’emocromo è nella norma. C’è una variazione nei monociti, che all’esame di gennaio avevano valore 13, ora sono diventati 10,3.
    ANTI HERPES SIMPL. 1 IGG e IGM assenti
    ANTI HERPES SIMPL. 2 IGG e IGM assenti
    ANTI CYTOMEGALOVIRUS IGG e IGM assenti
    ANTI VARICELLA ZOSTER IGG presenti
    ANTI VARICELLA ZOSTER IGM assenti
    EBV VCA IGG presenti
    EBV VCA IGM assenti
    EBV EA assenti
    Sempre ad aprile, eseguo anche:
    T LINFOCITI TOTALI (CD3) 69 (rif. 55-84)
    T LINFOCITI HELPER (CD4) 34 (rif. 31-60)
    LINFOCITI H: CONTA ASSOLUTA 606 (rif. 410 - 1590)
    T LINFOCITI SUPPRESSOR (CD8) 30 ( rif. 13-41)
    RAPPORTO T4/T8 1,13 (rif. 0,50 - 2,60)
    A giugno, di nuovo analisi. Emocromo nella norma, tranne ancora una volta il valore dei monociti. Sono ritornati al valore 13.
    Poi eseguo fenotipizzazione linfocitaria, con i risultati:
    LINFOCITI T CD4+ (CD45+CD4+) 35,3% (rif. 34,0 – 60,0)
    LINFOCITI T CD4+ (CD45+CD4+) 0,620 (rif. 0,600 – 1,500)
    Eseguo inoltre esame toxoplasma e EBV.
    TOXOPLASMA IGG e IGM assenti
    EBV VCA IGG > 750 positivo
    EBV VCA IGM <10 negativo
    Mi scuso per la lungaggine, ma voglio capire che mi sta succedendo.

  17. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,077

    Riferimento: epstein barr virus

    VCA IgG 750, quando la soglia minima è 20, cioè 37 volte di più, è significativo di una riattivazione da EBV, che va valutata anche nel contesto della sintomatologia clinica.

    Per conoscere poi lo stato funzionale di IPO o IPER attività del sistema immunitario bastano 4 sottopopolazioni linfocitarie in termini percentuali:

    CD4, che ci sono
    CD 8 è di febbraio, quindi non aggiornata
    CD8+CD57- che mancano
    CD 19 che mancano

    dr. vincenzo valesi
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:38
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  18. Registrato da
    14/07/2008
    Messaggi
    2

    Riferimento: epstein barr virus

    il problema è che il mio medico non mi vuole far fare altri accertamenti. Come posso fare? non posso prescrivermeli da sola.
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:38

  19. Registrato da
    01/09/2008
    Messaggi
    7

    prodotti per rafforzare il corpo?

    ciao a tutti, ho letto il post con interesse.
    Io mi sto curando con la omotossicologia per eliminare il virus EBV, che si riattiva ogni tanto, quindi sto eliminando alcuni frammenti del virus che possano dare fastidio.

    Vorrei sapere se potete indicarmi dei prodotti, anche in forma galenica, per rinforzare il corpo, ed evitare in futuro di riprendere il virus, anche se con i medicinali che sto prendendo spero di nn ricaderci.

    Vorrei usare la spirulina, e la Aloe, ma ho letto che avete altri prodotti, potete indicarli con posologie e px.

    Grazie

  20. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,077

    Riferimento: prodotti per rafforzare il corpo?

    Preparati a base di ECHINACEA, UNCARIA, VINCETOXICUM che sostengono il sistema immunitario nella linea cellulo mediata
    sostenuta di LINFOCITI T HELPER 1 (antivirali) possono avere quest'effetto.
    dr. vincenzo valesi
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:39
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  21. Registrato da
    01/09/2008
    Messaggi
    7

    Riferimento: prodotti per rafforzare il corpo?

    Grazie dott.,
    potrebbe indicarmi i prodotti, nome e marca da prendere per quello che ha indicato, e soprattutto per assumere minerali adatti, come rame.

    Grazie
    Ultima modifica di anna1401; 18/05/2010 alle 17:39

Pagina 3 di 9 PrimaPrima 1234567 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Mononucleosi?
    Di Alessandro89 nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26/08/2013, 18:53
  2. Malattia infettiva o riattivazione virus Epstein-Barr
    Di scared85 nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 02/07/2012, 12:58
  3. Epstein Barr + Cytomegalovirus + Candida
    Di alraune nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 14/06/2010, 14:41
  4. Mononucleosi
    Di xteen nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 03/05/2010, 02:34
  5. mononucleosi
    Di luca90 nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 30/06/2006, 12:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online