Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 120

Discussione: Prevenire l'influenza "A" (H1N1)

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Arrow Video di REPORT

    Segnalo questo video del documentario di "REPORT"


    dove si spiega tutta la storia della AVIARIA e si parla anche della SUINA


    .
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:43

  2. # ADS
    Prevenire l'influenza "A" (H1N1)
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Germania: vaccini di serie A per l'élite ...

    Abbiamo già segnalato in un precedente articolo la storia deila scienza marcia e la menzogna globale: Un vaccino senza i pericolosi conservanti e coadiuvanti per i militari tedeschi
    destinati alle forze armate tedesche, anticipando che anche ministri ed alti funzionari avranno accesso a tale trattamento privilegiato.

    Leggiamo infatti sul sito dell'articolo dal titolo eloquente "Cancelliere e ministri devono ricevere vaccini speciali" di cui riportiamo qui sotto una parte della traduzione [curata anche questa volta da Maria, così come le traduzioni seguenti].


    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:44

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Cancelliere e Ministro devono essere protetti contro l'influenza suina, secondo le informazioni dello SPIEGEL con un vaccino speciale. E lo stesso dicasi per i funzionari dei ministeri e degli uffici subordinati.
    Il vaccino non contiene i coadiuvanti discussi – diversamente dal vaccino predisposto per il resto della popolazione. (...)
    Tuttavia il CELVAPAN funziona senza i controversi coadiuvanti, perché contiene virus intero inattivato e non frammenti di virus.

    Tale vaccino dovrebbe essere iniettato agli impiegati dei servizi pubblici, ai responsabili per il mantenimento dell'ordine pubblico, ai membri del gabinetto, ai funzionari dei ministeri e degli uffici subordinati. (...)
    Sono inclusi anche il personale del Paul Ehrlich Institut [istituto sanitario federale con compiti di sovrintendenza sui vaccini - N.d.T.] incaricati dell’ordinazione del vaccino GSK per la popolazione e che la settimana scorsa hanno difesa questa decisione.

    segue..

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Riferimento: Prevenire l'influenza A

    Le autorità sanitarie sono state truffate dalle imprese farmaceutiche
    Per il presidente della Commissione Farmaceutica dei medici tedeschi, Wolf-Dieter Ludwig, questo è uno scandalo, difficile da spiegare alla popolazione. "Siamo scontenti di questa campagna di vaccinazione", ha detto Ludwig.

    Solleva molti problemi, la loro utilità è incerta: "Le autorità sanitarie sono state ingannate da una campagna da parte delle imprese farmaceutiche che grazie ad una presunta minaccia hanno semplicemente voluto fare soldi" (…)
    Aperta è la ribellione dei medici di medicina generale e dei pediatri. Il Presidente della Società Tedesca di Medicina Generale e Medicina della Famiglia Michael Kochen sconsiglia ai medici tedeschi di effettuare la vaccinazione. "Il rischio di un danno è maggiore rispetto ai benefici", spiega il professore di Gottinga.

    Wolfram Hartmann, presidente dell'Associazione professionale dei pediatri e medici per l’adolescenza accusa il governo di "disinformazione scientifica". Quello che vale per le donne incinte vale anche per i bambini sotto i tre anni "Il vaccino non è testato su di loro e quindi il rischio è semplicemente troppo grande perché venga usato adesso senza esitazione".
    I bambini hanno un sistema immunitario che tende a reagire in modo eccessivo e che potrebbe essere sovraeccitato dall'aggiunta dei coadiuvanti.

    Inoltre nel vaccino è stato incluso anche il mercurio come conservante. "Al giorno d'oggi questa roba è tenuta fuori dai vaccini per i bambini", ha detto Hartmann.

    segue..

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Gli articoli dello Spiegel pare che abbiano avuto un effetto bomba e adesso la notizia dirompe su tutti i mass-media. Si percepisce un clima di protesta, indignazione, rabbia, e i titoli parlano chiaro.

    Sul sito del quotidiano Stern il titolo dell'articolo è Rabbia sul vaccino speciale per la Merkel &Co.

    Su un altro sito di un media mainstream tedesco, welt.de , compare un articolo dal titolo Supervaccino per la cancelliera ed i suoi ministri.

    Sul notissimo giornale ] (il più diffuso a livello nazionale) viene pubblicato un articolo dal titolo Rivolta contro il vaccino antinfluenzale per i politici all'interno del quale leggiamo:

    Ministri e funzionari federali riceveranno un vaccino contro l'influenza suina differente da quello del resto della popolazione! Contro questo piano del governo federale vi è una enorme rabbia ed indignazione.
    Gli esperti sanitari parlano di una assistenza sanitaria di prima e di seconda classe. (...)

    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:45

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Prof. Alexander Kekulé, del Policlinico Universitario di Halle: "che i membri del governo federale e degli uffici pubblici ricevono un vaccino differente è uno scandalo".

    Il professor Martin Exner, direttore dell'Istituto di Igiene e Sanità Pubblica dell'Università di Bonn, ha parlato di un segno devastante: "Proprio i politici dovrebbero prendere anche loro quello che consigliano."

    Sul sito del quotidiano [Sueddeutsche Zeitung è stato pubblicato un articolo dal titolo Trattamento preferenziale per i ministri all'interno del quale leggiamo:

    Non solo i soldati dell'esercito, ma anche i membri del governo federale e le autorità devono essere vaccinati con vaccino contro l'influenza suina differente da quello predisposto per il resto della popolazione. Il ministero degli Interni ha confermato una relazione sulla rivista settimanale “SPIEGEL” (...)
    Su molti giornali si legge lo slogan IMPFEN - NEIN DANKE ovvero VACCINARE - NO GRAZIE, che riecheggia il notissimo slogan NUCLEARE - NO GRAZIE.

    Ovviamente le istituzioni muovono i loro "esperti" per giustificare tutta l'operazione.
    Ad esempio sul sito del TG1Tedesco leggiamo l'articolo Trattamento speciale per i dipendenti pubblici e ministri? - Intensa polemica sui possibili effetti collaterali.

    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:46

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    In tale articolo un "esperto della salute" della SPD di nome Lauterbach giustifica il tutto con la necessità di avere presto il vaccino per tutta la popolazione; il vaccino predisposto per la popolazione contiene solo un frammento del virus e grazie ai coadiuvanti si può produrre più rapidamente (in modo che si disponga delle milioni di dosi necessarie).

    L'effetto di questa vicenda sta portando i tedeschi a prendere le distanze dal vaccino contro la "suina".
    Ad un sondaggio promosso dalla BILD Zeitung i primi 14.000 partecipanti (20-10-2009 ore 12.20) alla domanda "Vi fate vaccinare contro la suina?" hanno così risposto:

    51% Non faccio mai vaccini influenzali
    43% Dev'essere studiato in modo più approfondito, non lo faccio
    6% Lo farò di sicuro
    (nei giorni successivi la percentuale di persone favorevoli alla vaccinazione in quel sondaggio è salita al 10%, percentuale comunque bassa)

    Sul sito del quotidiano Die Welt leggiamo che due tedeschi su tre adesso rifiutano il vaccino, e che l'85 % dei tedeschi considera quello che sta succedendo solo un ingiustificato allarmismo.

    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:46

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    C’è una guerra in corso che si riflette sui giornali.
    Tanti medici di base sembrano contrari alla vaccinazione, ma riceveranno dallo stato 5 euro per ogni vaccino somministrato (la paga di Giuda?).
    Nel frattempo la campagna di propaganda alla vaccinazione in Germania procede mostrando primari di ospedali e VIP che si fanno vaccinare pubblicamente ... chissà poi se usano un vaccino senza additivi pericolosi o semplicemente soluzione fisiologica, tanto è l'immagine quella che conta; d'altronde si tratta di gente abituata a posare per la pubblicità.

    Queste voci di scontento nei confronti della campagna di vaccinazione provenienti dalla Germania piano piano si diffondono nel resto d'Europa ed anche sui media e sui siti italiani iniziano a trapelare.
    Ad esempio sul sito ilvelino.it possiamo leggere l'articolo!

    All'interno di tale articolo viene segnalato che secondo il virologo Alexander Kekulè il vaccino Pandemrix (prodotto dall’azienda inglese Glaxo-Smithkline) contiene un coadiuvante che nella metà dei casi produce gonfiori, arrossamenti, emicrania e dolori nelle ossa, e che in un terzo dei casi ha per conseguenza un diffuso stato di debolezza e febbre.

    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:47

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Appendice:

    E a questo punto, scusatemi, ma mi chiedo se il dottor Kekulè voglia davvero denunciare la pericolosità del vaccino oppure nasconderla.
    Fare certe affermazioni senza nemmeno menzionare il rischio di sclerosi multipla ed altre malattie autoimmuni associate al coadiuvante squalene (presente nella composizione del Pandemrix
    è a dir poco scandaloso.

    Chissà se il signor Kekulè è davvero così disinformato o se dice le sue mezze verità per fare un favore al sistema di potere; se l'opposizione al vaccino denuncia alcune piccole magagne nascondendo quelle grosse, la popolazione potrebbe facilmente cambiare idea quando un verrà rilasciato.
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:47

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Arrow Influenza H1N1 e VACCINO PER IL PERSONALE

    Tratto dal sito del SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SAP - Sindacato Autonomo di Polizia


    (Dal Flash n.45 del 9 novembre 2009)

    Secondo le ultime notizie, i casi di influenza H1N1, comunemente denominata “suina”, sono sempre più numerosi, sicché forte si fa l’esigenza di tutelare il personale della Polizia di Stato con la somministrazione di un vaccino idoneo a stigmatizzare le probabilità di contagio.

    A tal proposito il SAP ha rilevato la necessità, ancora una volta, che il Dipartimento proceda garantendo un’adeguata profilassi, che preveda la somministrazione di un vaccino privo di eventuali sostanze nocive per la salute degli operatori interessati.

    Difatti, è scientificamente accertato che taluni di questi vaccini (ne esistono di diversi tipi) contengano Tamiflu, squalene e/o mercurio, tutte componenti altamente tossiche e dannose.

    Pertanto, abbiamo chiesto al Ministero di verificare con estrema urgenza se la vaccinazione che si intende somministrare agli operatori di polizia contenga o meno le indicate sostanze, al fine di assicurare e tutelare al meglio la salute del personale interessato.

    FONTESAP - Sindacato Autonomo di Polizia



    .
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:48

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    il Sindacato Autonomo di Polizia chiede un vaccino senza veleni

    H1N1: il Sindacato Autonomo di Polizia chiede un vaccino senza veleni

    Sul sito del Sindacato Autonomo di Polizia - sezione provinciale di Palermo è comparsa questa notizia che ricorda lo scandalo che è scoppiato in Germania quando si è saputo che le forze armate ed i membri dell'élite avrebbero ricevuto un vaccino privi di alcune delle più pericolose sostanze contenute nei vaccini predisposti per il resto della popolazione.

    Si legge infatti verso il fondo della pagina web sotto il titolo Influenza H1N1 e vaccino per il personale che tale sindacato di polizia richiede vaccini senza squalene e/o mercurio, ritenendo che sia scientificamente accertato che si tratti di sostanze altamente tossiche e dannose.

    A parte una confusione nel citare il tamiflu come componente del vaccino, è notevole che in tale richiesta venga indicato correttamente tale farmaco come tossico e pericoloso.
    Evidentemente dopo lo scandalo scoppiato in Germania c'è chi, all'interno delle nostre forze dell'ordine, si preoccupa (e giustamente) per la propria salute.

    Due domande però vorrei porre ai dirigenti di tale sindacato.

    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:48

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    1) Perchè non vi preoccupate anche della nostra salute?
    Vorreste dei vaccini sicuri o quanto meno un po' meno pericolosi, ma solo per la vostra categoria?

    2) E se avete raccolto sufficienti prove scientifiche della dannosità di tali vaccini, perchè non denunciate pubblicamente la cosa? Non avete forse come compito istituzionale quello di difendere l'incolumità del popolo italiano?
    Non sarebbe compito vostro denunciare questo orrendo crimine, (avvelenamento di massa, se non peggio) smascherare ed arrestare i colpevoli?

    Ma ecco quanto si legge alla pagina già citata :

    segue..

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    [COLOR="DimGray"]Secondo le ultime notizie, i casi di influenza H1N1, comunemente denominata “suina”, sono sempre più numerosi, sicché forte si fa l’esigenza di tutelare il personale della Polizia di Stato con la somministrazione di un vaccino idoneo a stigmatizzare le probabilità di contagio.

    A tal proposito il SAP ha rilevato la necessità, ancora una volta, che il Dipartimento proceda garantendo un’adeguata profilassi, che preveda la somministrazione di un vaccino privo di eventuali sostanze nocive per la salute degli operatori interessati.

    Difatti, è scientificamente accertato che taluni di questi vaccini (ne esistono di diversi tipi) contengano tamiflu, squalene e/o mercurio, tutte componenti altamente tossiche e dannose.

    Pertanto, abbiamo chiesto al Ministero di verificare con estrema urgenza se la vaccinazione che si intende somministrare agli operatori di polizia contenga o meno le indicate sostanze, al fine di assicurare e tutelare al meglio la salute del personale interessato.
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:48

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Arrow Quello che i giornali e i tg non dicono...

    Giovedì 05 Novembre 2009 13:05 Informazioni dalla rete


    Questo messaggio non vuole turbare nessuno, né dimostrare alcuna verità preconcetta, ma vuole essere d'aiuto a quanti stanno cercando di informarsi prima di vaccinarsi contro l'influenza A.
    Un aiuto necessario, visto che le informazioni che seguono in una buona percentuale dei casi risulteranno nuove rispetto a quanto media radiotelevisivi e quotidiani hanno fin ad oggi divulgato.

    Da quando il virus influenzale ha fatto la sua comparsa in Messico ad Aprile, siamo stati bombardati da commenti e considerazioni allarmanti sulla pericolosità di questo virus che nelle statistiche però ha dimostrato essere circa 100 volte meno virulento della normale influenza di stagione.

    La preparazione del vaccino contro l'H1N1 ha seguito un iter accelerato "VISTA LA NECESSITA' DI FRONTEGGIARE L'EMERGENZA".

    Negli stati uniti è stata concessa ai produttori la TOTALE IMMUNITA' GIURIDICA rispetto ai DANNI ALLA SALUTE che il vaccino potrebbe creare.



    segue..
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 09:48

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Il vaccino distribuito in Italia al momento è stato prodotto dal colosso svizzero Novartis.
    I normali tempi di preparazione di un vaccino prevedono diversi anni di ricerca: bisogna isolare il virus, studiarlo, riprodurlo in laboratorio, mutarlo per ottenere la versione depotenziata, produrre il prototipo di vaccino, testarlo sugli animali e infine sugli uomini.

    La Novartis lo ha prodotto in soli 4 mesi, non ha avuto il tempo di testarlo adeguatamente, ed ha impiegato immunoadiuvanti come l'alluminio e lo squalene, che lo rendono più potente e permettono di venderne una quantità di dosi che risponde alla richiesta di una vaccinazione così estesa.

    Lo squalene fu ritenuto responsabile della cosidetta "Sindrome della guerra del golfo" in 180.000 soldati (il 25% dei soldati vaccinati contro l'antrace), e collegato a malattie devastanti e autoimmuni come
    artrite,
    irritazioni e lesioni cutanee croniche,
    fatica cronica,
    emicranie croniche,
    perdita abnorme di peli,
    vertigini,
    debolezza,
    perdita di memoria,
    attacchi epilettici,
    problemi neuropsichiatrici,
    effetti antitiroidei,
    anemia,
    sclerosi multipla
    ecc.

    segue..

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Il vaccino della Novartis contiene il Virus H1N1 attenuato (cioè, indebolito e reso meno nocivo), ma si tratta pur sempre di un virus che viene inoculato in milioni di pazienti sani!
    Viene fatto notare che l'importanza di vaccinarsi sta nel cercare diminuire le opportunità di ricombinazione del virus con altri sottotipi.
    Sul piano teorico, proprio la vaccinazione di massa potrebbe indurre il virus a mutare in una forma più aggressiva.

    I vaccini in distribuzione nel mondo in questo momento sono prodotti principalmente da GlaxoSmithKline, da Sanofi e Baxter.

    E' stato riscontrato che Glaxo e Baxter avevano depositato i brevetti del vaccino già nel 2007, molti mesi prima della comparsa del nuovo virus.

    Ad Aprile la filiale austriaca della Baxter è stata inoltre al centro di uno scandalo che l'ha vista responsabile dell'invio in 6 paesi di una partita di vaccino antinfluenzale contaminato da un cocktail di virus (aviaria + influenza ordinaria).

    La giornalista specializzata Jane Burgermaister dopo aver indagato sulle circostanza, ha depositato una denuncia penale contro l'azienda, chiamando in causa anche le autorità del suo paese.


    segue..

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Il microbiologo Joseph Moshe ha dichiarato in Agosto ai media americani di avere prove che la sede Ucraina della Baxter avrebbe smerciato farmaci contaminati in Ucraina.
    Qualche giorno dopo è stato accusato di essere un pericoloso terrorista ed è stato arrestato dall'FBI.

    La situazione in Ucraina è adesso molto grave, a causa di una nuova infezione polmonare che sembra generata da una variante virulenta dell'H1N1.

    E' del 23 ottobre scorso la notizia che alcuni cittadini francesi, tra i quali un sanitario, una presentatrice radiofonica ed un'insegnante, si sono rivolti al tribunale di Grenoble sporgendo denuncia contro la campagna di vaccinazione per il virus H1N1, giudicata come ''un vero e proprio tentativo di avvelenamento della popolazione".
    Si tratta della prima denuncia di questo tipo in Francia, ma altre dovrebbero seguirne nei prossimi giorni a Parigi, Pau e Nantes.

    L'influenza suina non è una assoluta novità.
    Nel 1976, negli Stati Uniti il Presidente Gerald Ford avviò una vasta campagna di vaccinazione contro il virus dell'influenza A che aveva fatto 1 morto e colpito, con sintomi leggeri, 240 soldati di stanza a Fort Dix, NJ.

    La temuta epidemia non arrivò, ma 500 americani soffrirono di effetti neurologici secondari da vaccino, la cui produzione era stata affrettata, e furono segnalati 25 decessi da sindrome di Guillain-Barré.

    Il vaccino venne ritirato immediatamente dal mercato in seguito a questi eventi.

    segue..

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Oggi l'Organizzazione Mondiale della Sanità, un organismo fortemente permeabile alle pressioni delle grandi corporations dell'industria farmaceutica, ha scatenato una vera e propria isteria collettiva su quella che è a tutti gli effetti una influenza minore, di per sé incapace di propagarsi con forza tra la popolazione.

    Ha attribuito sorprendentemente il valore più alto di pericolosità a questa "pandemia", chiedendo agli stati membri di dotarsi di strumenti normativi adeguati ad imporre (se necessario) vaccinazioni obbligatorie e ogni altra forma di limitazione della libertà personale al fine di affrontare il "tremendo flagello".

    In linea con questa posizione estrema, Barack Obama ha recentemente dichiarato l'influenza A "emergenza nazionale", dando pieni poteri alle autorità sanitarie americane per attuare la massima copertura di vaccinazione possibile, anche facendo uso della forza militare e di opportuni "centri di quarantena" nei quali dovrebbero venir ospitati coloro che sono indisponibili alla vaccinazione.

    Molti stati americani hanno prontamente deliberato la possibilità di ricorrere a vaccinazioni obbligatorie in caso di grave pandemia e così ha fatto il Belgio pochi giorni fa.

    segue..

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Il ministro della salute Francese ha richiesto all'inizio di Febbraio 2009 (!!!), a un gruppo di costituzionalisti, se l'imposizione di un piano di vaccinazione a tutta la popolazione sarebbe da considerarsi illegale e anticostituzionale.
    Gli esperti l'hanno rassicurato, in quanto una situazione sanitaria eccezionale giustifica ampiamente la soppressione di tutte le libertà individuali!

    I quantitativi di vaccino che i governi hanno prenotato presso le multinazionali del farmaco dovrebbero essere somministrati in due tornate, la prima è stata appena avviata, la seconda dovrebbe avvenire intorno a Gennaio e coinvolgere la popolazione in maniera molto più capillare.

    Si prevede infatti per quel momento una diffusione molto più importante del virus.

    Nel frattempo, in concomitanza con l'inizio del "piano mondiale" di vaccinazione, si cominciano a registrare i primi effetti nefasti della vaccinazione.

    In Svezia ci sono già 5 casi di morte imputabili alla somministrazione del vaccino, e ben 350 casi di complicanze ed effetti indesiderati.
    Questo solo per parlare degli effetti "a breve scadenza".

    Per quanto incomprensibili e sconcertanti, questi sono i fatti che stanno accadendo e che sono riscontrabili da fonti ufficiali.

    segue..

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Uno studio del Dott. Mercola del Natural Health Center (Illinois) dimostra come i casi di influenza A censiti dalle autorità sanitarie negli stati uniti siano in realtà attribuibili al nuovo virus solo per il 15%.

    E' impressionante osservare come i telegiornali e la stampa diano in questi giorni risalto a decessi di persone per lo più gravemente colpite da altre patologie che ben poco hanno a che vedere col virus, e come si tenda a far crescere la tensione nonostante l'esiguità del fenomeno.

    E' molto importante vincere il condizionamento mediatico che è attualmente in atto e incoraggiare le persone a formarsi un'opinione critica in merito all'assunzione del vaccino, attingendo le proprie informazioni da fonti indipendenti, affidabili e non compromesse.
    Sembra secondario, ma questa in realtà è la cosa più importante.


    Teniamoci aggiornati usando internet e diffidiamo dall'informazione parziale dei grandi media che rispondono a logiche di mercato e di potere.

    Confrontiamo sempre le informazioni che riceviamo cercando di riscontrarle per mezzo di fonti diverse.

    Rivendichiamo il diritto di poter decidere sulla nostra pelle: questa è l'unica garanzia che abbiamo per difendere la nostra salute, e la nostra vita !
    Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011 alle 14:16

Pagina 3 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Nuova influenza H1N1 e vaccino per bimbi
    Di deepo nel forum Mamma e papà - aspiranti e non
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 12/11/2009, 09:13
  2. "I" in vacanza e "G" che ci prova?
    Di gold nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 02/07/2007, 15:20
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22/01/2007, 21:33
  4. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25/09/2006, 18:57
  5. Il nostro "cavo"principe ha "fregato" i giudici francesi!
    Di frederika nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11/09/2006, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online