MSN Home
Outlook
Skype
Msn logoSALUTE
Salute  |  Forum

www.sanihelp.it
Pagina 5 di 9 PrimaPrima 123456789 UltimaUltima
Risultati da 81 a 100 di 166

Discussione: Tosse - vari tipi

  1. #81
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    20,996
    messaggio promozionale
    In questo breve istante, la muscolatura che attiva l’espirazione è contratta e la pressione dell’aria nei polmoni è molto elevata, come accade a un palloncino gonfio che venga premuto con forza.

    Quando la glottide si riapre, la pressione si abbassa in modo esplosivo. Nel punto più stretto della trachea, l’aria espulsa con un colpo di tosse raggiunge velocità fino a 1.000 Km/h. (come un tornado di elevata intensità), trascinando verso l’alto i corpi estranei, che nel caso di malattie da raffreddamento sono rappresentati generalmente dal muco. Contemporaneamente le vibrazioni della laringe stimolano il distacco del muco.

    In tale azione, rapida e intensa, viene coinvolta tutta la muscolatura dell’apparato respiratorio: il diaframma e la muscolatura intercostale, i muscoli del collo, i muscoli esterni del torace, i muscoli della cintura scapolare, dell’addome e della schiena.

    Nel 40-50% dei casi, la fase iniziale delle malattie da raffreddamento esordisce con tosse secca (tosse non produttiva), come conseguenza dell’infiammazione delle mucose (in particolare della trachea e della laringe), senza che siano prodotte rilevanti quantità di muco.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:55

  2. #82
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    20,996
    La tosse secca, comunque, anche quando non rappresenta il sintomo di esordio, è molto spesso presente ed è spesso associata a un dolore/bruciore intenso e tipico dietro lo sterno, dovuto al sovraccarico della muscolatura dell’apparato respiratorio e l’irritazione delle mucose delle vie aeree.

    Nella fase di guarigione, il muco aumenta notevolmente ed è spesso viscoso. Le ciglia epiteliali sono rapidamente sovraccaricate e la tosse è un processo molto efficace per liberare le vie aeree dal muco. La tosse che provoca l’espulsione del muco è denominata tosse produttiva o tosse grassa.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:55

  3. #83
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    20,996

    Ecco cinque mosse strategiche per mettere la tosse sotto scacco.

    1. Non fumare, evitare di restare in ambienti in cui sia presente fumo di sigaretta ed areare in ogni caso i locali.

    2. Bere molto e di frequente, preferibilmente bevande calde (the o latte) addolcite con miele, per ridurre l'irritazione delle prime vie respiratorie e garantire un effetto emolliente.

    3. Mantenere un'umidità adeguata in casa (specie in inverno, con il riscaldamento acceso) e una temperatura ambientale non superiore ai 20-22° C.

    4. Dormire sollevati (magari aiutandosi con due guanciali) oppure proni (a pancia sotto) per evitare che le secrezioni stimolino la tosse durante il sonno.

    5. Utilizzare un rimedio farmacologico adeguato, per controllare la tosse secca. Naturalmente, se la tosse persiste, nonostante i provvedimenti adottati, sarà necessario rivolgersi al medico.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:55

  4. #84
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    20,996

    Tosse secca: la più pericolosa

    Per combattere la tosse secca è necessario calmare gli stimoli tussigeni. La tosse infatti non serve ad espellere nulla ma causa solo irritazione e infiammazione.

    La tosse secca, se trascurata può provocare più danni del previsto. I forti colpi di tosse non provocano nessun tipo di espulsione ma si ripercuotono sui bronchi e sulle mucose delle vie respiratorie e possono danneggiarli.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:55

  5. #85
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    20,996

    Tosse secca: la più pericolosa

    A seguito del coinvolgimento della muscolatura dell’apparato respiratorio, la tosse irritativa si ripercuote su tutto l’organismo, e si associa ai tipici dolori a ogni colpo di tosse.

    Inoltre, nelle mucose irritate, la soglia di stimolazione a tossire è più bassa rispetto a quella nelle mucose sane. Ne deriva un circolo vizioso: i colpi di tosse aumentano la tosse stessa, in quanto irritano le mucose e abbassano la soglia di attivazione del colpo di tosse.

    Ecco perché in presenza di tosse secca è necessario intervenire subito con un farmaco che calmi lo stimolo tussigeno. Ciò è necessario, anche perché la tosse secca non curata può diventare cronica. Una persona che tossisce per più di cinque giorni senza alcun miglioramento apprezzabile dovrebbe consultare un medico.

    Fonte .sani.help.it
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:55

  6. #86
    Data Registrazione
    15/02/2008
    Messaggi
    1

    prevenzione nei bambini... senza risultati

    salve sono una mamma di due bimbi di 4 e 8 anni, vorrei chiederle come mai anche se fanno una cura da 2 anni con il bronchomunal, prendono vitamine, bevono actimel etc..., appena arriva gennaio prendono brochiti , placche in gola e tosse secca.
    Devo farli visitare da un otorinolaringoiatra?
    possono essere le tonsille oppure sono deboli di bronchi?
    grazie
    Ultima modifica di anna1401; 08/01/2009 alle 23:06

  7. #87
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,808

    Riferimento: prevenzione nei bambini... senza risultati

    Farli visitare è sicuramente una cosa utile e opportuna.
    Vorrei aggiungere anche un paio di considerazioni:

    la crescita e la maturazione di un individuo riguardano anche le funzioni del sistema immunitario. Entro certi limiti è normale e necessario che i bambini di quell'età vengano a contatto con antigeni vari virali e batterici, attivando i linfociti specifici, così come sono necessarie le esercitazioni per preparare i soldati a combattere.

    Non dobbiamo avere eccessiva paura dell'infiammazione/infezione acuta che quasi sempre si risolve spontaneamente per un fisiologico meccanismo di controllo, quando la battaglia è vinta.

    L'errore consiste in questi casi in eccessivi accanimenti terapeutici che non permettono il normale svolgimento delle funzioni del sistema immunitario, del tipo: al secondo sternuto vedi di stroncare subito ogni cosa.
    La medicina e il medico devono comportarsi come l'arbitro in una partita di calcio: lasciar giocare alle squadre quella partita che il nostro organismo è quasi sempre in grado di vincere, assecondando, modulando, mai stroncando.
    dr. vincenzo valesi
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:56
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  8. #88
    Data Registrazione
    01/02/2008
    Messaggi
    7

    tossetta diurna...

    caro dott valesi, ultimamente ho una tossetta fastidiosa continua solo di giorno, di notte no, non capisco cosa potrei assumere? ringrazio
    Ultima modifica di anna1401; 08/01/2009 alle 23:07

  9. #89
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,808

    re: tossetta diurna

    La prima cosa che devo dirti che se la tosse persiste e opportuno farsi visitare dal medico curante, che potrà apprezzare i caratteri obbiettivi della tosse e risalire ad eventuali cause, sulle quali sarà opportuno intervenire non limitandosi così a un semplice intervento sintomatico.

    Detto questo posso ricordare che i rimedi per le tossi secche sono contenuti in complessi quali R9, HUSTHEEL, DROSERA HOMACCORD.
    Una tosse secca può riconoscere cause respiratorie, superiori (laringitracheiti, faringiti), bronchiali (asma), pleuriche, reflusso gastroesofageo, farmaci antiipertensivi quali gli ACE-INIBITORI (enalapril, ramipril ecc.), e tale effetto può manifestarsi senza una ragione apparente in pazienti che assumevano quei farmaci anche da parecchi anni, e BETABLOCCANTI, che possono favorire broncospasmo in soggetti predisposti.
    dr. vincenzo valesi
    Ultima modifica di anna1401; 12/01/2009 alle 14:48
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  10. #90
    Data Registrazione
    17/12/2006
    Messaggi
    17

    Tosse con catarro in bambino di 6 anni

    Buon giorno Dottor Valesi
    Volevo chiedere se la tosse produttiva con tanto catarro che comunque viene espulso senza grandi difficoltà ma continua per quasi 20 giorni, può essere normale o può anche essere una forma di allergia?

    Ho un figliolo di 6 anni e mezzo che soffre di orticaria cronica ormai da un anno e stiamo ancora indagando sulle cause, ma al livello respiratorio non ha mai avuto dei problemi.
    Da una ventina di giorni ha la tosse con catarro che dice gli viene in gola per cui la deglutisce.
    Non so di che colore è ma dal naso vedo che è denso e biancastro. Non è stato raffreddato, la tosse non era inizialmente secca ma da subito produttiva.

    L'ho fatto vedere al medico di base una settimana fa, mi ha detto che il catarro era alto, i polmoni apposto per cui non mi ha dato una terapia. Praticamente la terapia era la tosse )) Il fatto è che la situazione è stazionaria ne più ne meno tosse sempre uguale.

    Nel frattempo ha avuto un po di febbre per 3-4 giorni + un po di diarea per cui non ho capito se era dovuta a qualche virus o altro.
    E' sfebbrato da 2 giorni, non c'è più diarrea, sta bene ma la tosse continua. Andiamo al mare fra una settimana che credo gli farà bene per questo catarro.
    Mi può dare un consiglio per favore.
    Grazie mille
    Ultima modifica di anna1401; 12/01/2009 alle 14:49

  11. #91
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,808

    Re: Tosse con catarro in bambino di 6 anni

    Se il bimbo è stato visitato dal medico che ha escluso processi infettivi suscettibili di interventi antibatterici specifici, considerando anche che il colore chiaro dell'espettorato è un segno di secrezione mucosa non infetta,
    non mi porrei particolari problemi.

    Fra l'altro affermando che la terapia di quel tipo di tosse è la febbre il medico le ha detto una cosa molto vera, perchè la tosse serve per allontanare le secrezioni.
    La secrezione mucosa è ricca di anticorpi solubili della classe A, e la ipersecrezione mucosa spesso ha il significato di opporre una barriera difensiva a virus e batteri che circolano da quelle parti.

    Se poi vogliamo dare anche una interpretazione naturale la diarrea è un modo di "disintossicarsi " e la febbre segno della reattività del sistema immunitario.
    Se ai fenomeni che spesso ci turbano riusciamo a dare una spiegazione diversa che non è quella negativa che pensavamo, forse riusciamo anche a preoccuparci di meno.
    dr. vincenzo valesi
    ____________________ ____________________ ____________________ _____
    Ultima modifica di anna1401; 12/01/2009 alle 14:50
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  12. #92
    Data Registrazione
    17/12/2006
    Messaggi
    17

    Re: Tosse con catarro in bambino di 6 anni

    La ringrazio tanto, per me una spiegazione così semplice da un medico che stimo molto è sufficente per stare tranquilla. Purtroppo non sempre è possibile averla ...
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:57

  13. #93
    Data Registrazione
    09/06/2008
    Messaggi
    14

    Tosse secca persistente e prolungata

    Salve, da molti anni soffro di tosse secca e prolungata che insorge dopo un raffreddore e/o influenza e che mi porto appresso fino a marzo aprile
    In passato ho fatto vari controlli radiogr. e non è stato mai evidenziato niente. La tosse che resta dopo essere guarito dal raffreddore/influenza è secca e persistente durante la giornata e scompare la notte. Ma basta che mi alzo ed inizia a tormentarmi.

    Ci sono dei momenti nella giornata che diventa una vera seccatura, ho come un solletico alla gola prima della tosse ed il tutto si "aggrava" con la respirazione profonda.
    L'anno scorso ho consultato un omeopata per altri motivi ed all'insorgere della tosse le abbiamo provate tutte:ignatia amara melissa cyclamen dinamizzato..ma senza particolari benefici

    Per il raffreddore/influenza mi aveva consigliato muco coccinum (mattina e sera) e sciroppo Echinasyr (3 volte al dì) in più 5 gran. di tubercolinum al risveglio a domeniche alterne, cura che ho iniziato a cavallo fra natale e capodanno quando è "spuntato" il raffreddore e la tosse

    Prendo ancora echinasyr (mattina e sera) e tubercolinum ogni domenica, e cyclamen dinamizzato a domeniche alterne, ma benefici sulla tosse niente, il raffreddore e quasi del tutto passato, ma la tosse no. Non voglio arrivare come gli altri anni a marzo aprile per tornare senza tosse.
    Potete suggerirmi qualche rimedio?
    Scusate la lungaggine, ma più informazioni si danno meglio è
    Grazie.
    Ultima modifica di anna1401; 09/01/2009 alle 17:44

  14. #94
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,808

    Re: Tosse secca persistente e prolungata

    Hai detto molte cose su questa tosse e sui prodotti che hai utilizzato. Hai parlato di tosse secca e persistente, riferendoti al periodo di tempo in cui perdura, ma non hai specificato una cosa importante: se cioè questi colpi di tosse sono molto ravvicinati nel corso di un accesso, oppure se sono due-tre colpi al massimo ogni volta.
    E' una caratteristica molto importante, sia omeopatica, perchè nel campo delle tossi secche si possono fare ulteriori differenziazioni, sia clinica per orientare verso la sede dell'irritazione, e di conseguenza avere indicazioni più specifiche per la scelta del rimedio, sia esso omeopatico che omotossicologico.
    dr. vincenzo valesi
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:58
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  15. #95
    Data Registrazione
    09/06/2008
    Messaggi
    14

    Re: Tosse secca persistente e prolungata

    Grazie intanto per la risposta. I colpi di tosse sono quasi sempre due-tre, durante la giornata capita qualche episodio in cui sono di più ed è come se quasi mi mancasse il respiro. Grazie ancora
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 15:59

  16. #96
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,808

    Re: Tosse secca persistente e prolungata

    Proverei DROSERA HOMACCORD alla dose di 10 gocce x 3 volte al giorno.
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 16:01
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  17. #97
    Data Registrazione
    09/06/2008
    Messaggi
    14

    Re: Tosse secca persistente e prolungata

    ma gli altri preparati devo continuare a prenderli secondo lei? devo variare qualcosa?
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 16:01

  18. #98
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,808

    Re: Tosse secca persistente e prolungata

    DROSERA HOMACCORD è compatibile con l'assunzione degli altri preparati.
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 16:02
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  19. #99
    Data Registrazione
    09/06/2008
    Messaggi
    14

    Re: Tosse secca persistente e prolungata

    Grazie, l'ho già preso, farò sapere se la mia tosse scompare.
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010 alle 16:02

  20. #100
    Data Registrazione
    11/01/2009
    Messaggi
    1

    Tosse secca notturna in bimba di 16 mesi

    Egr. Dott. Valesi,
    gradirei ricevere un suo consiglio per la mia piccola di 16 mesi che attualmente presenta tosse notturna ricorrente.
    Nonostante le cure fatte non passa totalmente, sembra un qualcosa di latente che con poco si ripresenta.

    I rimedi prescritti dalla pediatra omeopata sono stati:

    Per tosse secca persistente:

    Phosphor Homaccord Heel gocce: ne diluisca 15 in mezzo bicchiere di acqua minerale non gasata e dia 1 cucchiaino della soluzione ogni mezz'ora per 4 volte e poi ogni ora per tutta la giornata. (non si preoccupi se sono alcoliche perchè diluite non danno problemi).
    Dal giorno dopo: 5 gocce diluite in poca acqua per tre volte al giorno fino a guarigione.

    Se è molto grassa: sarebbe meglio Pulsatilla 7 o 9 ch 2 gran 3 volte al giorno scalando in base al miglioramento.

    Se invece è ancora un pò tra il secco e il catarroso, vanno bene le gocce partendo con 5 tre volte al giorno.

    Ho fatto anche aerosol con 2 ml. fisiologica + 1/2 Fluibron

    La tosse in questi ultimi 2 gg. è veramente fastidiosa non le permette di riposare in modo adeguato.
    E' persistente dalle 2.00 circa sino alle 6, 7 del mattino poi si placa e la bimba recupera un pò.

    Spero di aver spiegato in modo esaustivo.
    La ringrazio e porgo cordiali saluti
    Ultima modifica di anna1401; 11/01/2009 alle 13:51

Pagina 5 di 9 PrimaPrima 123456789 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Mal di testa - vari tipi e varie cause...
    Di nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 160
    Ultimo Messaggio: 03/02/2014, 18:01
  2. tosse si tosse no
    Di JohnLennon nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 03/09/2010, 22:58
  3. tipi di masturbazione
    Di luka--90 nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 14/01/2008, 11:53
  4. vari tipi di amore o no?
    Di wasabo nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20/02/2007, 10:38
  5. Ma...la tosse?
    Di bonetto69 nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 24/01/2006, 17:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online