Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 8 di 11 PrimaPrima ... 4567891011 UltimaUltima
Risultati da 141 a 160 di 213

Discussione: Italia VACCINI OBBLIGATORI e sanzioni pesantissime !

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.

    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    Il decreto-legge n 73 del 7 giugno 2017 è di una gravità enorme, sia per i contenuti sia per il modo con cui viene proposto, preceduto da una sorta di campagna assillante, iniziata dall’autunno 2015, sul pericolo di epidemie a causa della diminuzione della copertura vaccinale, che metterebbe a rischio tutta la popolazione.

    Tutto questo è in gran parte falso e costruito per chiari interessi e se si va a fondo ogni persona onesta lo può capire.
    Singoli casi estremi montati ad arte, occultamento di tante evidenze, screditamento arrogante e per nulla scientifico di tante obiezioni ben fondate, messa alla gogna da parte dei medici di tante persone che hanno un pensiero diverso e non per questo sono superficiali e disinformate, creazione di un clima di paura adatto a far credere ogni cosa, privazione della libertà di scelta dei genitori riguardo alla salute dei propri bambini e nuove norme punitive verso medici e pediatri che hanno dubbi sulle modalità di somministrazione dei vaccini.

    Quello che scriverò non si pone il giustissimo e urgente problema pratico di tanti genitori che devono capire cosa fare di fronte a una possibile legge vincolante.
    Vuole solo provare a porre il problema a livello di una visione, di una ideologia che in vari campi cammina sempre più verso l’umiliazione della nostra umanità.


    segue


  2. # ADS
    Italia VACCINI OBBLIGATORI e sanzioni pesantissime !
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    Ho letto la lettera aperta al presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, sottoscritta da centinaia di medici, pediatri, specialisti, una lettera equilibrata e rispettosa che testimonia vero amore per le persone e grande conoscenza del problema.

    Tra l’altro le richieste minime, ignorate completamente, erano di poter avere vaccinazioni singole, un controllo reale sui vaccini senza conflitti di interessi, un’anamnesi più seria e approfondita che facesse valutare caso per caso e, cosa essenziale, una informazione onesta perché i genitori possano decidere con cognizione di causa.

    Il fatto che uno degli autori (e non sembra sarà il solo) sia stato radiato dall’ordine dei medici mi ha fatto veramente chiedere a che livello di manipolazione sia quel sistema medico italiano di cui la gente dovrebbe fidarsi.
    Ma alla gente viene detto che deve fidarsi del sistema medico ufficiale e non dei ciarlatani.

    Ciò che appare in modo più immediato è che si vuole che la gente non pensi, non confronti le opinioni, non cerchi di capire meglio eventuali vantaggi ed eventuali problemi e rischi.

    segue

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    Si cerca di far passare l’idea che chi è contro le vaccinazioni di massa obbligatorie è plagiato da ‘santoni’ su Internet che non sanno nulla delle cose; chiaro insulto a tutti quei cittadini italiani che vengono considerati poveri dementi plagiabili dal primo imbecille che passa, solo perché scelgono di non essere manipolabili a piacimento dagli interessi di chi comanda, ben consapevoli che ai genitori interessa la salute dei propri figli infinitamente più che ai politici.

    In realtà, tra chi ha dubbi sul sistema vaccinale ci sono migliaia di medici, pediatri e specialisti. Tanti altri parlano sottovoce, per paura di essere radiati; tanti medici e pediatri di base non fanno mistero di somministrare controvoglia i vaccini esavalenti (ed è ovvio perché questa simultaneità in natura non si verificherà mai e l’organismo non è fisiologicamente idoneo a gestire una simile evenienza; tanto più in bambini così piccoli in cui i rischi di reazioni avverse sono maggiori).


    segue

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    Inoltre, riguardo ai dati, ai fatti presentati, va precisato che non sono invenzioni di complottisti antivaccini, ma provengono da esperienze dirette documentabili, da riviste mediche internazionali riconosciute, da fonti mediche ufficiali come il Red Book dell’American Academy of Pediatrics, regolarmente aggiornato (testo di riferimento indiscusso della medicina ufficiale) e tante altre, o da organizzazioni senza scopo di lucro come la Nordic Cochrane Foundation, formata da 37.000 ricercatori di 130 paesi, che tra l’altro si occupa di verificare la qualità nella metodologia degli studi.

    Si capisce bene allora che tutto si risolve non nella scientificità dei dati, spesso più che discutibile nelle fonti ufficiali, ma in chi ha più potere nei mezzi di informazione (ad esempio il comportamento della RAI sull’argomento è vergognoso), approfittando del fatto che tante brave persone non hanno tempo per cercare altre fonti che smascherino i vari inganni, dopo il lavoro e l’impegno per la famiglia.

    Come fa uno Stato a fingersi interessato, senza vergogna, alla salute dei cittadini quando aumenta in continuazione, per fare cassa, le concessioni del gioco d’azzardo, vera piaga sociale, e guadagna su due tra le principali cause di malattie e di morte, l’alcol e il tabacco?

    segue

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    D’altronde lo stesso dato sulla diminuzione dei vaccinati è falso; Il rapporto dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) del marzo 2015 parla di una copertura del 95% per tutte le vaccinazioni obbligatorie (riportato sul sito del ministero della Salute!); perché allora la gente dovrebbe fidarsi?

    Pensiamo a un caso in cui l’ignoranza medica ufficiale ha provocato danni enormi: virus e batteri si adattano in modo rapido e imprevedibile e così il largo uso di antibiotici senza reali motivi ha causato (in particolare in Italia) il sorgere di ceppi batterici talmente resistenti da mettere in pericolo l’intero sistema sanitario.

    Così nelle vaccinazioni: si continua ad andare alla cieca, senza sapere quali saranno le conseguenze a lungo termine sulla popolazione.

    Nel decreto, a parte l’assurdità di bombardare con 12 (ora 10) vaccini i bambini (ripetuti poi coi richiami nel breve periodo per cui diventano ancora più pericolosi) si parla dell’esclusione dei non vaccinati dalle scuole.

    L’accesso è proibito per le scuole dell’infanzia, mentre sembra consentito, previo pagamento di una multa, alla scuola dell’obbligo.

    segue

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    A parte l’ovvia considerazione che, come sempre, le leggi permettono a chi ha i soldi di fare come vuole, mentre mettono in difficoltà quelli che hanno il minimo per mantenere la famiglia, non può che nascere una domanda: se la presenza di un non vaccinato è un rischio per gli altri (cosa che già di per sé fa mettere in dubbio il valore delle vaccinazioni), quando ha pagato non è più un rischio?
    I soldi sostituiscono il vaccino?

    A questo si aggiunga un particolare: sono tenuti alle vaccinazioni i bambini i italiani e gli stranieri non accompagnati, ma non gli altri stranieri, che spesso nelle classi non sono pochi, che si fa con loro?

    Tra l’altro si sa poco della reale copertura vaccinale dei maestri e dei professori, sapendo ben poco della reale durata dell’effetto del vaccino; inoltre per varie malattie per cui c’è l’obbligo del vaccino, tra cui la pertosse, anche secondo le fonti ufficiali non esiste immunità di gregge, mentre per altre le percentuali riconosciute di immunità sono variabili.

    segue

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    Quali sono i veri interessi è bene espresso da una frase spesso citata.

    Quarant’anni fa Henry Gadsen, direttore della compagnia farmaceutica Merck, fece una dichiarazione sconcertante alla rivista Fortune: “Il nostro sogno è quello di produrre farmaci per le persone sane. Questo ci permetterebbe di vendere a chiunque”.

    Quel sogno si è avverato ed è il motore dell’industria più redditizia al mondo.

    Le compagnie farmaceutiche, utilizzando la loro enorme influenza sulla scienza medica, stanno commercializzando la paura con l’intento di ‘ridefinire’ le malattie, abbassare la soglia per la prescrizione delle cure e addirittura inventare nuove patologie.

    L’allucinante storia del vaccino contro il Papilloma Virus è un esempio illuminante, e lo vedremo.

    Tutto il nostro sistema sta portando alla sistematica distruzione dell’autonomia personale, rendendoci esseri bisognosi, dipendenti in tutto: cibo, vestito, lavoro, trasporti, medicina, educazione, servizi di ogni genere.


    segue

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    Questa dipendenza, con le vaccinazioni di massa, diventa ancora più profonda, perché, insieme ad altri fattori, rende il nostro corpo sempre più debole e incapace di affrontare le malattie senza il sostegno delle case farmaceutiche.

    E’ in atto un vero golpe che tende a rendere le persone sempre più dipendenti dai farmaci, squilibrando e indebolendo il sistema immunitario, invece di sviluppare le difese immunitarie aspecifiche (il cui difetto principale è che non danno introiti alle case farmaceutiche e non aumentano il PIL).

    Nessuno nega a priori l’utilità del farmaco-vaccino come strumento di prevenzione di specifiche patologie in categorie di persone a rischio o in situazioni particolari (pensiamo ad esempio alla vaccinazione singola per la rosolia in caso di gravidanza);

    il problema è la pretesa innocuità della pratica delle vaccinazioni di massa obbligatorie, in modi e con criteri assurdi che non tengono in alcun conto le reali situazioni e umiliano i cittadini, in particolare i genitori, esautorati con la forza dal loro primario compito di aver cura dei propri figli, imponendo l’opinione tutta ideologica e interessata che le vaccinazioni di massa siano l’unico modo per combattere le malattie.

    segue

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Il decreto: pesanti dubbi e interrogativi

    Ma soprattutto si sta ‘giocando’ col sistema immunitario umano senza sapere quello che si sta facendo, esattamente come per l’equilibrio del pianeta, (lo stesso RedBook ammette che non ci sono garanzie scientifiche sull’innocuità a lungo termine delle vaccinazioni di massa), mettendo a rischio la capacità degli uomini di affrontare le malattie senza l’interessato intervento delle case farmaceutiche.

    Nessuno, a livello strettamente scientifico, sa cosa realmente succede al sistema immunitario immaturo di un bambino di pochi mesi, bombardato da simili sollecitazioni e per di più di malattie rarissime o quasi inesistenti da noi.

    Chi fa o propone questo è un delinquente, non i genitori che cercano di difendere la salute e il bene dei propri figli di fronte a un sistema medico che vuole svendere la salute dell’umanità alle multinazionali del farmaco.

    segue

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Vaccinazioni sopravvalutate

    Dati inoppugnabili mostrano come la mortalità dovuta a varie malattie infettive era drasticamente calata nei paesi ricchi ben prima dell’introduzione delle vaccinazioni, a causa del miglioramento delle condizioni di vita, con la riduzione del sovraffollamento dei ghetti delle grandi città, con una alimentazione sufficiente e condizioni igieniche e sociali migliori.

    D’altronde peste, lebbra, malaria, colera, tubercolosi, nel XX secolo sono praticamente scomparse indipendentemente dalle vaccinazioni.

    Mostrare i grafici della diminuzione di alcune malattie partendo dall’introduzione del vaccino è totalmente fuorviante e falsa la realtà.

    Questo è uno degli aspetti che ci fa capire come in realtà, a livello scientifico, non si conosce la reale efficacia delle vaccinazioni né la eventuale durata del loro effetto (d’altronde le stesse ditte produttrici di vaccini ammettono che la presenza di un titolo anticorpale specifico derivato dal vaccino non garantisce la capacità di difesa del vaccinato in caso di contagio futuro per via naturale!).

    segue

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Vaccinazioni sopravvalutate

    Tutto questo è riferito all’Italia e in genere ai Paesi sviluppati, non a Paesi in cui si muore di fame.
    E’chiaro che in molti Paesi poveri la debolezza fisica dovuta alle difficili condizioni sociali non permette di resistere di fronte a tante malattie infettive, così come avveniva anche in Europa.

    Non è questo l’ambito per entrare nella drammatica storia delle vaccinazioni in Africa, con gli esperimenti, le violenze, i benefici sperati, gli insuccessi, le contraddizioni, le gravi conseguenze taciute (cosa ancora molto più facile che in Europa).

    Viene spesso citato il morbillo, che indubbiamente continua a essere un problema nei Paesi oppressi da una infinità di altri fattori di malattia e di morte legati proprio alla situazione di povertà e debolezza estrema.

    Fare però il paragone con l’Italia è degno di persone che non hanno rispetto di niente e di nessuno se non dei loro interessi.
    Non tanti anni fa (più o meno fino all’introduzione del vaccino) i medici di famiglia suggerivano di portare i bambini di pochi anni dove c’erano altri malati di morbillo o varicella e non mi pare ci fosse un’ecatombe di encefaliti (i bambini più piccoli erano protetti dagli anticorpi del latte delle madri che avevano preso il vero morbillo).

    segue

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Vaccinazioni sopravvalutate

    Va inoltre ricordato che per il morbillo non esiste immunità di gregge; basta vedere il caso dell’epidemia in Mongolia con popolazione ipervaccinata.

    Il morbillo è certo peggiore se preso da adulti, cosa dovuta soprattutto alle vaccinazioni che ne ostacolano il corso, ma nei nostri Paesi è facilmente curabile, come altre malattie.

    E questo ci riporta al problema centrale: i rari casi di malattie infettive che si possono manifestare nei nostri Paesi europei sono in genere facilmente curabili con trattamenti medici adeguati, senza bisogno di vaccinare tutta la popolazione con costi enormi (e interessi non mascherabili) insieme a rischi di cui si riesce solo a percepire la portata.

    Per ogni persona che ragiona è ovvia l’assurdità di imporre profilassi obbligatorie su soggetti sani per anni e anni in realtà sociali come le nostre in cui non esistono focolai epidemici (a parte il considerare 3000 casi di morbillo su 60 milioni di persone come un’epidemia); profilassi costosissime che, oltre a non essere state mai verificate a posteriori circa i loro benefici effetti, hanno compromesso in modo più o meno grave la salute di bambini e ragazzi, alla nascita perfettamente sani.

    segue

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Vaccinazioni sopravvalutate


    Certo, possono anche capitare situazioni più gravi (come capitano i vari incidenti d’auto o di altro genere),

    ma va notato come queste siano immediatamente messe in evidenza, mentre venga tenuto accuratamente nascosto

    quante volte la morte o gravi malattie sono procurate da medicinali e cure sbagliate dentro e fuori gli ospedali, quanti

    farmaci vengono ritirati in silenzio dopo aver provocato danni che vengono avvolti nel silenzio
    .

    segue

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.



    Enorme sottostima dei danni da vaccino

    Si continuano a dire tante menzogne sul fatto che oggi gli effetti collaterali sono rarissimi, appoggiandosi non su dati scientifici ma sul fatto che al sistema medico sembra dovuta una sorta di fede cieca che non è dovuta neanche a Dio.

    Sono regolarmente sottovalutate le reazioni avverse e sopravvalutati i rischi della malattia (spesso subdolamente presentati partendo da situazioni sociali completamente diverse).

    Non vengono assolutamente presentati con gli stessi criteri i rischi di contrarre le malattie e quelli delle vaccinazioni.
    Nell’autunno 2015 il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi diceva che negli ultimi anni c’erano stati solo 5 casi di reazioni allergiche e nessun morto (fonte: Ansa).

    Ma il rapporto dell’Aifa precedentemente citato parlava, per il solo 2013, di 8 decessi e 433 reazioni gravi a causa dei vaccini.

    E questi sono solo i dati ufficiali, perché in realtà la maggior parte delle reazioni avverse ai vaccini non viene segnalata alla farmaco sorveglianza, come si vede dai tanti casi gravi per cui le famiglie intentano causa allo Stato.

    segue

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.



    Enorme sottostima dei danni da vaccino


    I dati sulle conseguenze negative del vaccino sono enormemente sottostimati; molto spesso i medici non li segnalano, tanto più che, partendo dal 2003, non sono più previste in Italia sanzioni per i medici che non effettuano la segnalazione di eventi avversi dopo la somministrazione dei vaccini.

    Non conosco i dati statistici per l’Italia, ma per la FDA americana molto più del 90% dei medici non dichiara le complicazioni, e tenuto conto che la stessa FDA segnala di ricevere mediamente più di 15000 rapporti di complicazioni vaccinali all’anno, con più di 300 decessi, si può intuire la proporzione del problema (per conferma della gravità della questione va ricordato che le Compagnie di Assicurazione americane rifiutano di coprire le reazioni avverse da vaccino; e non c’è dubbio che queste Compagnie facciano i migliori studi statistici sulle responsabilità, anche se non certo per motivi di salute e di giustizia!).

    Un altro fondamentale motivo per cui i dati sui danni da vaccino non sono attendibili, è perché in genere sta ai genitori dimostrare il legame tra vaccinazione e danni subiti dal bambino.

    L’incontro con le storie simili di tante persone con i loro drammi, il loro rifiuto e spesso umiliazione da parte del mondo medico, il loro ritirarsi nel silenzio, sono una forte spinta a non tacere.

    segue

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.



    Enorme sottostima dei danni da vaccino


    Molti genitori avrebbero una grande o piccola storia da raccontare legata alle vaccinazioni, ma un conto è raccontarla ad altri genitori, un altro è dirlo a un medico, soprattutto se si vuole indagare e approfondire quelle conseguenze non descritte o minimizzate dalla letteratura medica.

    Dunque ai genitori spetta un compito arduo. Prima di tutto si trovano a dover fronteggiare i problemi sopraggiunti. Una volta compreso il loro probabile o certo legame con la vaccinazione, devono affrontare il compito più difficile: dimostrarlo al medico.

    Per farlo devono informarsi, approfondire, dedicare molto tempo a questo; ma poiché devono anche lavorare e affrontare tutti i problemi quotidiani, alla fine non tutti ne hanno il tempo, le capacità e il coraggio.

    Se ci riescono si trovano ad affrontare un apparato che si sente onnipotente, per cui devono essere anche in grado di sostenere quello che hanno verificato per esperienza diretta, di fronte a tutta una serie di obiezioni, accuse di incompetenza, negazione del legame con la vaccinazione.

    A questo punto, a parte pochi coraggiosi che vanno avanti non solo per sé, ma anche per un senso di giustizia e di verità per tutti, la maggioranza si sente impotente e rinuncia.

    E così i casi di conseguenze delle vaccinazioni risultano statisticamente molto bassi.

    segue

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.



    Enorme sottostima dei danni da vaccino


    Tanto più perché a tre mesi è molto più difficile verificare i danni, soprattutto a livello neurologico, cognitivo, che non quando il bambino parla e cammina (forse è essere troppo realisti, pensare che anche questo possa avere qualche legame con la spinta ad anticipare i tempi?).

    Dunque i dati ufficiali, anche le rare volte che vengono onestamente fatti conoscere, sono solo la punta di un iceberg in gran parte sommerso.

    E allora è molto più scientifico delle ideologie che negano l’evidenza, pensare che se i vaccini in così tanti casi provocano danni irreparabili o addirittura la morte, è sensato ritenere che ci sia una gradualità nel danno e che i vaccini danneggino anche coloro che non presentano patologie immediatamente constatabili; le morti e i danni gravi non sono, appunto, che la punta dell’iceberg.

    E’ un dato di fatto che negli ultimi decenni sono in continuo e preoccupante aumento molte malattie pediatriche, ma anche non pediatriche, di cui i meccanismi immunologici sono la causa principale.

    Come si può essere così arrogantemente certi che il continuo aumento delle vaccinazioni, con la somministrazione di molti antigeni simultaneamente, non sia tra i fattori principali di queste patologie, alterando il sistema immunitario?

    segue

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.



    Enorme sottostima dei danni da vaccino


    Tanto più che, oltre a essere saltate le barriere fisiologiche del bambino entrando direttamente in circolo, i vaccini sono

    immessi alla medesima, precocissima età senza tener conto dell’anamnesi familiare e personale e dello stato differente

    di salute dei piccoli e dell’ambiente in cui vivono
    .

    Il confronto tra bambini vaccinati e non vaccinati mostra che questi ultimi sono generalmente più sani e meno soggetti

    alle malattie infettive.

    segue

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.

    Vaccini e autismo

    Viene ripetuto con arroganza che non c’è alcun collegamento tra i vaccini e l’autismo; come mai allora tutti gli studi più seri (dal Red Book a Cochrane) dicono che non ci sono dati sufficienti né per sostenere né per negare questo nesso?

    Ovunque il carico vaccinale è aumentato di molto nei neonati da due mesi in su, l’incidenza delle malattie neurologiche, in primis l’autismo, continuano a crescere.

    I dati ufficiali in America sono impressionanti; l’incidenza dell’autismo è superiore a quella di qualsiasi malattia infettiva, cioè circa 1 su 70, mentre nel 1975 era 1 su 5000 (su questo numero può pesare il fatto che allora alcune forme non erano ritenute autismo, ma pensare che questa sia la motivazione principale della differenza è ridicolo).

    Negli Stati Uniti c’è la possibilità di un confronto incontestabile: tra la popolazione Amish, che non è solita praticare alcun vaccino, la malattia ha un’incidenza di 1 su 10000.

    Vari studi che indagano sul possibile legame tra vaccini e autismo puntano il dito in modo particolare sui vaccini coniugati, le vaccinazioni plurime.

    segue

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Re: Vaccinazioni, scienza e corretta informazione

    (Tratto da: http://www.veja.it/2017/08/09/le-riflessioni-don-marco-belleri-sulle-vaccinazioni-della-lorenzin/)


    Riflessioni di don Marco Belleri
    Un prete della diocesi di Siena, ha scritto a Mons. Pietro Parolin, Segretario di Stato, questa interessante riflessione, riguardante le vaccinazioni della Lorenzin.


    Vaccini e autismo


    Il primo che ipotizzò un possibile legame tra autismo e vaccino trivalente è stato Andrew Wakefield con un articolo su «Lancet» del 1998; è stato naturalmente subito condannato, emarginato, trattato come un delinquente, anche se in realtà aveva scritto che sarebbe stato opportuno indagare ulteriormente per verificare l’ipotesi.

    Nonostante sin da allora un immunologo universitario giapponese avesse confermato le sue ipotesi, per dar contro a Wakefield sono stati prodotti lavori falsi (il caso Thorsen è scandaloso) e sono stati falsati studi per negare la correlazione tra autismo e vaccino trivalente. In tempi recenti i lavori londinesi di Wakefield sono stati riabilitati.

    Tra l’altro tutto il caso della mancata proiezione del documentario Vaxxed in Senato non farà che aumentare il sospetto che il vaccino MPR possa provocare l’autismo e che ciò venga tenuto nascosto.

    Sarebbe bastato, se non si condivideva, controbattere (con dati, studi, ricerche) quelle che venivano considerate teorie ciarlatane. Ma quando ci si crede superiori per principio non si fa altro che alzare la voce e fare sprezzanti gesti di autorità, incuranti di cercare la verità.

    segue

Pagina 8 di 11 PrimaPrima ... 4567891011 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I vaccini
    Di leonardo pici nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 198
    Ultimo Messaggio: 09/01/2018, 22:12
  2. Sanzioni alla Russia... come darsi la zappa sui piedi
    Di Seba82 nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 23/03/2015, 17:15
  3. Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici
    Di sarabetty nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07/06/2014, 02:36
  4. il problema dell'italia:L'italia no moderno
    Di iron76 nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 04/04/2013, 16:50
  5. SAL Italia
    Di diego70 nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22/03/2007, 15:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online