Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 9 di 9 PrimaPrima ... 56789
Risultati da 161 a 169 di 169

Discussione: Il paradigma vaccinale

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: PREMI e INCENTIVI ai pediatri: obiettivi di salute o di profitto?

    (Tratto da: http://www.comilva.org/premi-e-incen...o-di-profitto/ )


    Di fatto, intorno alla meningite e ai casi che si verificano qua e là con cadenza piuttosto regolare negli anni, si fa sempre un gran clamore (ricordiamo i casi in Veneto del 2008, quando questa regione si accingeva alla sospensione delle leggi dell’obbligo) attraverso una vera e propria “isteria mediatica” (come la definisce giustamente il dott. Serravalle), senza distinguere da caso a caso e senza, furbescamente, ammettere che fra i colpiti ci sono anche i vaccinati.

    Fra gli scopi occulti di questa campagna non dobbiamo dimenticare anche la promozione del nuovo vaccino contro il meningococco B, il 4CMenB, che presenta numerose incertezze sulla sicurezza, l’efficacia clinica, la sorveglianza e il monitoraggio di laboratorio.

    Fin qua il quadro (desolante!) di questo ennesimo accordo costruito sempre e comunque sul paradigma vaccinale e su evidenze “scientifiche” a senso unico, totalmente appiattite sulla presunta sicurezza ed efficacia dei vaccini e sull’atteso effetto benefico indiretto costituito dalla ben nota “herd immunity”, ovvero “immunità di gregge”.

    segue

  2. # ADS
    Il paradigma vaccinale
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: PREMI e INCENTIVI ai pediatri: obiettivi di salute o di profitto?

    (Tratto da: http://www.comilva.org/premi-e-incen...o-di-profitto/ )


    Quello Toscano non è certamente l’unico accordo del genere in Italia visto che questa politica, attuata anche per altre campagne vaccinali come quella antinfluenzale (si possono leggere a tale proposito altri accordi stipulati in altre regioni:

    http://www.aslcagliari.it/documenti/...1121115038.pdf, http://www.aslcagliari.it/documenti/...1007113423.pdf)

    frutto di una prassi sancita a livello nazionale anche grazie alla strategia annunciata nel famoso documento “Indagine conoscitiva sulla copertura vaccinale in età pediatrica e sull’ospedalizzazion e dei bambini affetti da malattie infettive” che risale al lontano 6 settembre 2003
    http://www.camera.it/_bicamerali/leg...ivoVaccini.htm.


    segue

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: PREMI e INCENTIVI ai pediatri: obiettivi di salute o di profitto?

    (Tratto da: http://www.comilva.org/premi-e-incen...o-di-profitto/ )


    Non possiamo che ribadire tutta la nostra disapprovazione rispetto a queste politiche “aziendali” che coinvolgono, seppur su base “volontaria” dei professionisti preposti alla tutela della salute dell’infanzia:

    in primis per il fatto di mercificare un aspetto così importante come la prevenzione, rendendolo elemento premiante non tanto di un atteggiamento scrupoloso e attento del medico verso i reali bisogni del bambino e della sua famiglia quanto piuttosto di un semplice atto vaccinale massivo, del tutto avulso da ogni logica di approccio personalizzato alla salute.
    Il pediatra diventa, in tutto e per tutto, una succursale dell’Azienda Sanitaria, né più né meno, semmai con la parvenza di un approccio più umano e meno “meccanico”, stile catena di montaggio.

    Tutto concorre verso l’obiettivo della copertura vaccinale, con l’avvallo pseudoscientifico della minima copertura utile (>95%), la cui efficacia viene smentita ogni giorno di più da studi che rilevano come siano inutili le coperture vaccinali totalizzanti, quando di fatto la durata della copertura immunitaria è limitata e non servono nemmeno a proteggere contro il contagio della malattia --> http://cid.oxfordjournals.o rg/content/early/2012/03/13/cid.cis287.

    segue

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: PREMI e INCENTIVI ai pediatri: obiettivi di salute o di profitto?

    (Tratto da: http://www.comilva.org/premi-e-incen...o-di-profitto/ )


    Per non parlare poi della diffusione della malattia stessa, il morbillo nella fattispecie, a causa proprio della vaccinazione --> http://www.cnbc.com/id/102473744.


    Saremo altrettanto curiosi di verificare poi se e come il pediatra riuscirà in modo obiettivo a raccogliere le segnalazioni di reazioni avverse --> http://www.agenziafarmaco.g ov.it/it/content/modalit%C3%A0-di-segnalazione-delle-sospette-reazioni-avverse-ai-medicinali

    tanto quanto dovrebbero fare (e non fanno) le Aziende sanitarie,

    e quale destinazione avranno le schede compilate dai genitori che normalmente si vedono negare dai medici questo atto dovuto nel momento in cui si verifica un danno da vaccino, talmente sbandierata è la presunta sicurezza della profilassi.

    segue

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: PREMI e INCENTIVI ai pediatri: obiettivi di salute o di profitto?

    (Tratto da: http://www.comilva.org/premi-e-incen...o-di-profitto/ )


    * In che modo avremo riscontro trasparente di tutto questo?

    * Perché le segnalazioni devono essere inviate all’azienda sanitaria e non direttamente ad un centro nazionale di raccolta dati accessibile alla cittadinanza?

    * Già la relazione AIFA del 2012 parlava del grave fenomeno dell’under reporting, chiedendone conto: dove siamo oggi e perché non si promuove in modo corretto la farmacovigilanza?

    * Conoscono i pediatri l’esistenza della legge 210/92 ed in particolare dell’art. 7, comma 1, 2 e 3 -->
    http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_n...6_allegato.pdf?

    * Conoscono i pediatri la normativa europea in materia di farmacovigilanza, modificata con l’adozione nel 2010, del Regolamento UE 1235/2010, la cui applicazione è operativa a partire dal 2 luglio 2012, e della Direttiva 2010/84/UE, attualmente in fase di recepimento?

    segue

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: PREMI e INCENTIVI ai pediatri: obiettivi di salute o di profitto?

    (Tratto da: http://www.comilva.org/premi-e-incen...o-di-profitto/ )


    Occorre rendersi conto che sono in gioco le vite e il futuro dei nostri figli: nulla va lasciato al caso e, tantomeno, si può accettare una politica miope che mira alla massificazione della vaccinazione lasciando in secondo piano un bilancio di salute che deve essere valutato nel tempo, lungo tutto il percorso di sviluppo del bambino che va accompagnato nell’età adulta minimizzando gli interventi sanitari.

    PERCHE'

    LA SALUTE NON SI MISURA NE' IN DOSI VACCINALI

    NE' IN PREMI DI PRODUZIONE DI CHI LE SOMMINISTRA !

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 MILIONI di euro

    VIDEO VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 milioni di euro - Vaccini e bambini - Sen. Bartolomeo Pepe

    Oltre al rischio aggiuntivo di fenomeni di reazioni avverse, quanto costa allo Stato questo esborso aggiuntivo?
    Secondo il senatore Pepe, il danno erariale dei vaccini esavalenti è di 114 milioni di euro.


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    A minuti: 14:32 del video:

    Influenza A, la truffa suina:

    Abbiamo recuperato il contratto secretato, siglato il 21 agosto 2009 tra il ministro del Lavoro, delle Politiche Sociali e della Salute e la Novartis Vaccines and Diagnostics S.r.l.
    Contratto sull’acquisto di 24 MILIONI di dosi di vaccino:


    CONTRATTO di FORNITURA di VACCINO CONTRO L’INFLUENZA A (H1N1)
    Il giorno 21 agosto dell’anno 2009, presso la sede del

    MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI
    Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria
    con sede in via Giorgio Ribotta, 5
    00144 Roma
    Italia C.F. 80242290585
    nella persona del Direttore Generale Dott. Fabrizio Oleari, nato a Suzzara (MN) il
    20/01/1950, debitamente delegato a sottoscrivere contratti a termine di legge
    (di seguito denominato il “Ministero”),

    e

    NOVARTIS VACCINES AND DIAGNOSTICS S.r.l.
    Via Fiorentina,1
    53100 Siena
    (già Chiron S.r.l.),
    C.F. 01392770465,
    nella persona dell’Amministratore Delegato Ing. Francesco Gulli, nato a Napoli il 27
    febbraio 1963, debitamente delegato a sottoscrivere contratti come da certificato della
    C.C.I.A.A. datato 10 agosto 2009

    (“Novartis”)

    (collettivamente “le parti”)


    segue

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 MILIONI di euro

    VIDEO VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 milioni di euro - Vaccini e bambini - Sen. Bartolomeo Pepe


    2.1 Il Ministero si impegna ad acquistare da Novartis per proprio conto e a proprio nome ai termini contrattualmente previsti e Novartis si impegna a vendere e ad esperire tutti gli Sforzi Commercialmente Ragionevoli per consegnare al Ministero 24.000.000 (ventiquattromilioni ) di dosi di Prodotto da utilizzarsi nel Territorio in conformità al Contratto; gli ordini da parte del Ministero delle dosi di prodotto si intendono così ripartiti:
    OMISSIS …………


    AUTISMO , la patologia con il più alto tasso di crescita in 40 anni

    In Italia ne soffre un bambino su 160.
    Dati recenti mostrano che in Italia vi siano 100.000 bambini e adolescenti con autismo.
    Ne soffre un bambino ogni 160 (fonte: Organizzazione Mondiale sella Sanità) e i maschi sono più colpiti 4 volte più delle femmine, senza differenza tra le varie etnie e condizioni sociali.
    Secondo il Centers for Disease Control and Prevention (organismo di controllo della sanità pubblica degli Stati Uniti), l’autismo colpisce un bambino statunitense su 68, con tasso di incremento cresciuto di 10 volte negli ultimi 40 anni.
    Dati che mostrano come l’autismo sia la disabilità con maggiore fattore di crescita.

    segue

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 MILIONI di euro

    VIDEO VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 milioni di euro - Vaccini e bambini - Sen. Bartolomeo Pepe


    A minuti 23:58 del video, il sen Bartolomeo Pepe dice:

    (...) sono venuto a sapere che le persone che vengono risarcite per danni dovuti ai vaccini che utilizzano la stessa legge (legge del 1992 numero 210 sull’indennizzo a favore dei soggetti danneggiati dalla somministrazione di emoderivati infetti..), che è quella dove hanno avuto problemi con le trasfusioni in merito al famoso sangue infetto, vicenda dell’allora ministro De Lorenzi e del caso Poggiolini, sembrerebbe che utilizzino la stessa legge per avere un risarcimento, ebbene, una volta che i danneggiati sono riusciti ad avere questo risarcimento, loro devono firmare un libretto.. e sembrerebbe che loro non debbano dire che hanno avuto un danno da vaccino…..

    E più vado a fondo in questa cosa, mi rendo conto che c’è molto, molto di più e ben altro…
    Ultima modifica di anna1401; 28/03/2019 alle 09:08

Pagina 9 di 9 PrimaPrima ... 56789

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online