Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 10 PrimaPrima 123456 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 199

Discussione: Vaccini - DANNI e AUTISMO

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    Gli autori avevano osservato che negli anni ’90 in Francia, erano cresciuti, in modo esponenziale, tali disturbi e avevano ipotizzato che il fenomeno dovesse ricondursi allincremento, su scala nazionale, della vaccinazione anti-epatite B e al passaggio dall’inoculazione sottocutanea a quella intramuscolare di tutte le vaccinazioni.

    Valutazioni e correlazioni simili sono state fatte in altri paesi come gli USA, Israele, il Brasile, l’Australia, evidenziando un fenomeno che supera i confini e diventa planetario.

    La cosa preoccupante è che si continua ad affermare la totale sicurezza degli adiuvanti contenenti alluminio, senza conoscere perfettamente la loro farmacocinetica (questa è una branca della farmacologia che studia quantitativamente l’assorbimento, la distribuzione, il metabolismo e l’eliminazione dei farmaci) o, peggio, affidandosi a ipotesi scientifiche ormai superate.

    Uno studio che aveva assolto questi adiuvanti e “accertato” la loro innocuità, è uno studio in cui a due conigli erano stati inoculati adiuvanti contenenti alluminio 26, cioè un isotopo radioattivo.

    Al 28° giorno, l’escrezione dell’isotopo era del 6% per il coniglio che era stato perfuso con Ossiidrossido di alluminio e del 22% per il coniglio che aveva ricevuto l’Idrossifosfato di Alluminio, confidando che col tempo anche l’alluminio ancora trattenuto nell’organismo, in tempi più o meno brevi, sarebbe stato eliminato, grazie al fenomeno della “solubilizzazione” dell’adiuvante in ioni di alluminio.

    segue

  2. # ADS
    Vaccini -  DANNI e  AUTISMO
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    All’esame autoptico l’alluminio fu trovato a livello di reni, milza, fegato, cuore, linfonodi e cervello.

    Un altro limite di questa ricerca è che non furono indagati, con esame istologico, i muscoli sede d’inoculazione e i linfonodi della zona d’inoculazione.

    L’alluminio come adiuvante dei vaccini, sia umani sia veterinari, compare per la prima volta nel 1926. E’ presente in molti vaccini e si trova in due formulazioni chimiche:


    • Ossi-idrossido di alluminio (Alhydrogel)
    • Idrossifosfato (Adjufosf)


    L’ossi-idrossido di Alluminio
    lo troviamo nel vaccino anti-tetanico, sia come vaccino singolo sia nell’esavalente Infanrix Hexa;

    è presente anche nel vaccino anti-Epatite A (Havrix).
    E’ presente anche nei vaccini per immunoterapia sottocutanea dell’allergia.

    L’ossifosfato si trova nel vaccino anti-epatite B, nel singolo e nell’esavalente;
    nel vaccino anti-Pneumococcico (Prevenar 13) e
    nel Vaccino anti-Papilloma Virus (Gardasil).
    Giusto per fare qualche esempio.

    segue

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    Da un punto di vista chimico, sono entrambi composti di particolati (2) (Il particolato è l’inquinante che oggi è considerato di maggiore impatto nelle aree urbane, ed è composto da tutte quelle particelle solide e liquide disperse nell’atmosfera, con un diametro che va da pochi nanometri fino ai 500 µm e oltre (cioè da miliardesimi di metro a mezzo millimetro),
    ma mostrano differenze sostanziali a livello strutturale e fisico-chimico; infatti, l’Ossiidrossido di alluminio ha una morfologia cristallina, nota come Bohemite, mentre l’idrossifosfato è amorfo.

    L’ossiidrossido di Alluminio costituisce, grazie ai legami idrogeno, degli aggregati capaci di trattenere l’acqua e di formare un gel stabile con elevate capacità di assorbimento nei confronti degli antigeni.

    L’idrossifosfato di alluminio, a causa del numero inferiore di gruppi idrossilici di superficie, mostra avere minori capacità assorbenti.

    La Miofascite Macrofagica (MMF) è stata descritta per la prima volta nel 1998 ed è costituita da un granuloma contenente alluminio e presente solitamente nel muscolo deltoide del braccio, ma anche nel quadricipite della coscia, che sono le sedi elettive d’inoculazione del vaccino.

    segue

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    La lesione MMF è evidenziabile con la biopsia e da un punto di vista isto-patologico presenta caratteristiche comuni: è localizzata, è costituita da macrofagi basofili con contenuto intra-citoplasmatico granulare PAS (3) positivo [la reazione PAS (acido periodico – reattivo di Schiff) è una reazione istochimica, che evidenzia, colorandoli in rosso magenta, componenti tessutali contraddistinti da gruppi glicolici o aminoidrossilici adiacenti], presenti nella parte periferica del muscolo, nella sua fascia perimuscolare o nel tessuto adiposo.

    A volte si accumulano linfociti B e formano follicoli linfoidi all’interno degli infiltrati di macrofagi. Si hanno lesioni vascu litiche e infiltrati linfocitici perivascolari.

    Le miofibrille interessate direttamente da questi infiltrati appaiono atrofiche.
    Tra i macrofagi ci sono depositi di lamelle di collageno e conseguente fibrosi.

    Mentre nel ratto queste lesioni MMF si manifestano entro 3 settimane dall’inoculazione dell’adiuvante e persistono per un anno, nell’uomo tendono a essere più persistenti e si ritengono “patologiche” se perdurano dopo i due anni.

    Non si tratta di una semplice cicatrice nella sede d’inoculazione, ma esprime un’incapacità, di certi soggetti predisposti, di ripulire il muscolo dall’alluminio.

    segue

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    La lesione MMF non si associa solo a effetti locali.

    I macrofagi, carichi del metallo pesante, raggiungono altri siti dell’organismo, quali milza, fegato e infine cervello: questo è stato osservato nei topi cui è stato iniettato alluminio, prontamente catturato dai monociti che poi si distribuiscono nel tessuto linfatico di tutto l’organismo fino a raggiungere il sistema nervoso.

    Tutto questo giustifica la sindrome clinica che si associa alla lesione MMF, e cioè: Artromialgia diffusa, affaticamento cronico e deficit cognitivi.

    Di recente, è stato proposto di includere la lesione MMF tra le Sindromi Autoimmuni/Infiammatorie indotte da Adiuvanti ( Sindromi ASIA ), alla stregua della Siliconosi (nei portatori di protesi di silicone), della Gulf War Syndrome e di altre condizioni post-vacciniche.

    segue

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    Da tempo conosciamo l’azione tossica dell’alluminio, specialmente a carico del sistema nervoso.

    Altera le funzioni cognitive , la memoria , il controllo psico-motorio , danneggia la barriera emato-encefalica , altera la neuro-trasmissione e quindi l’attività delle sinapsi.

    Inoltre favorisce l’ossidazione, depri me il metabolismo del glucosio a livello cerebrale e, di conseguenza, le funzioni mitocondriali, interferisce con la trascrizione genica e, infine, favorisce l’aggregazione e il deposito di ß-amiloide (4) (La produzione anomala di beta-amiloide è la causa di molte malattie neurodegenerative; ad esempio la malattia di Alzheimer).

    Le ricerche condotte dagli autori dell’articolo, hanno evidenziato una stretta associazione tra pazienti con MMF e mialgia (90%) maggiore dei pazienti con mialgia ma senza MMF (45%).

    Le mialgie iniziano agli arti inferiori e compaiono già nell’anno successivo alla vaccinazione, in media dopo sette mesi.

    Le mialgie si estendono alla parte superiore del corpo, interessando i muscoli paravertebrali e poi gli altri muscoli.
    Sembra che sia conservata la forza muscolare, anche se sono compromesse le fibre nervose sensoriali.

    segue

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    A differenza dei pazienti affetti da fibromialgia, questi pazienti con lesione MMF non hanno zone trigger per cui difficilmente rientrano nei criteri diagnostici ACR 1990 per la fibromialgia.

    Le artralgie interessano gli arti superiori e inferiori, nelle zone distali e prossimali e sono peggiorate dallo sforzo fisico.

    L’affaticamento cronico è il secondo sintomo per importanza e, a volte, per alcuni periodi, può essere l’unico sintomo presente prima che si manifesti il dolore.

    L’87% la descrive come forte debolezza; il 93% si vede costretto a ridurre le attività quotidiane, il 53% riferisce anche minore efficienza mentale, oltre che fisica.

    L’ultimo aspetto riguarda la compromissione delle facoltà cognitive che è presente dal 20 al 68% dei pazienti con MMF.
    Sono presenti perdita di memoria, sbalzi di umore, confusione mentale.

    Dai test neuro-psichiatrici sembra che le disfunzioni cognitive siano secondarie ad alterazioni cortico-subcorticali combinate a disconnessione interemisferica.

    Queste anomalie sono state documentate con la PET, che ha evidenziato un’anomalia del metabolismo del glucosio a livello della corteccia occipitale, dei lobi temporali, del sistema libico e del cervelletto.

    segue

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    Con la Risonanza Magnetica, si è riscontrata un’ipo-perfusione di amigdala, ippocampo e nucleo caudato.
    Tuttavia, queste immagini non sono specifiche e quindi non utili ai fini della diagnosi di MMF.

    Anche gli esami di laboratorio sono di poco aiuto;

    l’unica evidenza è l’aumento, spesso transitorio, dei livelli sierici di Creatina Chinasi (CK).

    Per cui, in presenza di un aumento di CK, sarebbe utile praticare una biopsia del muscolo deltoide o ricercare una miopatia su basi infiammatorie o immunitarie.

    Non è presente alluminio nel sangue.

    Nei pazienti MMF si riscontrano più frequentemente malattie autoimmuni, come sclerosi multipla, tiroiditi autoimmuni, dermatomiositi, artrite reumatoide, sindrome di Siogren.

    segue

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    Il commento a conclusione di quest’articolo potrebbe essere il seguente:

    L’alluminio è stato aggiunto come adiuvante perché dovrebbe migliorare la risposta anticorpale dell’organismo, aumentando il tempo di permanenza, nel sito d’inoculazione, dell’antigene.

    In realtà, l’alluminio è subito sequestrato dai macrofagi e disseminato nel tessuto linfatico fino ad arrivare al cervello, che è, più di ogni altro organo, sensibile all’azione di questo metallo pesante.

    Quindi l’alluminio non servirebbe allo scopo per cui è stato aggiunto nei vaccini e, mancando gli effetti “positivi”, rimangono sono gli effetti tossici.

    La farmacocinetica degli adiuvanti contenenti alluminio non è nota perfettamente, per cui sarebbe utile indagarla più a fondo ed evitare d’inoculare “alla cieca” sostanze così misteriose nel loro meccanismo d’azione.

    La farmacocinetica degli adiuvanti contenenti alluminio non è nota perfettamente, per cui sarebbe utile indagarla più a fondo ed evitare d’inoculare “alla cieca” sostanze così misteriose nel loro meccanismo d’azione.

    A proposito di farmacocinetica, faccio osservare che nei foglietti illustrativi dei vari vaccini in commercio, si avverte che per i vaccini non sono previste valutazioni di farmacocinetica (5) (Così recita il foglietto informativo di Infanrix Hexa: 5.2 Proprietà farmacocinetiche: La valutazione delle proprietà farmacocinetiche non è richiesta per i vaccini.).

    segue..

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )


    Ma il vaccino, oltre all’antigene, presenta altri componenti e non sarebbe doveroso indagarne la farmacocinetica?

    Nello studio si dice anche che non tutti quelli che sono vaccinati sviluppano una lesione MMF e la sindrome a essa collegata. Esiste una suscettibilità individuale.

    In alcuni pazienti con MMF, ma non in tutti, si è visto l’aumento di una citochina (CCL2-MCP-1) che favorisce la penetrazione di nanomateriali nel cervello.

    Non essendo un’alterazione specifica, il dosaggio di questa citochina non aiuta nella diagnosi. Sicuramente un dato certo sulla suscettibilità individuale però lo conosciamo.

    Sappiamo infatti che la suscettibilità all’aggressione di metalli pesanti, aumenta sotto il primo anno di vita, quando la barriera emato-encefalica è immatura e, anche in assenza dell’aumento di certe citochine, la probabilità di superarla, è molto alta.


    Ringraziamo il dott. Julien Luginbühl per la segnalazione e la traduzione dell’intervista.

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 MILIONI di euro

    VIDEO VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 milioni di euro - Vaccini e bambini - Sen. Bartolomeo Pepe

    Oltre al rischio aggiuntivo di fenomeni di reazioni avverse, quanto costa allo Stato questo esborso aggiuntivo?
    Secondo il senatore Pepe, il danno erariale dei vaccini esavalenti è di 114 milioni di euro.


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    A minuti: 14:32 del video:

    Influenza A, la truffa suina:

    Abbiamo recuperato il contratto secretato, siglato il 21 agosto 2009 tra il ministro del Lavoro, delle Politiche Sociali e della Salute e la Novartis Vaccines and Diagnostics S.r.l.
    Contratto sull’acquisto di 24 MILIONI di dosi di vaccino:



    CONTRATTO di FORNITURA di VACCINO CONTRO L’INFLUENZA A (H1N1)
    Il giorno 21 agosto dell’anno 2009, presso la sede del

    MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI
    Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria
    con sede in via Giorgio Ribotta, 5
    00144 Roma
    Italia C.F. 80242290585
    nella persona del Direttore Generale Dott. Fabrizio Oleari, nato a Suzzara (MN) il
    20/01/1950, debitamente delegato a sottoscrivere contratti a termine di legge
    (di seguito denominato il “Ministero”),

    e

    NOVARTIS VACCINES AND DIAGNOSTICS S.r.l.
    Via Fiorentina,1
    53100 Siena
    (già Chiron S.r.l.),
    C.F. 01392770465,
    nella persona dell’Amministratore Delegato Ing. Francesco Gulli, nato a Napoli il 27
    febbraio 1963, debitamente delegato a sottoscrivere contratti come da certificato della
    C.C.I.A.A. datato 10 agosto 2009

    (“Novartis”)

    (collettivamente “le parti”)


    segue

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 MILIONI di euro

    VIDEO VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 milioni di euro - Vaccini e bambini - Sen. Bartolomeo Pepe


    2.1 Il Ministero si impegna ad acquistare da Novartis per proprio conto e a proprio nome ai termini contrattualmente previsti e Novartis si impegna a vendere e ad esperire tutti gli Sforzi Commercialmente Ragionevoli per consegnare al Ministero 24.000.000 (ventiquattromilioni ) di dosi di Prodotto da utilizzarsi nel Territorio in conformità al Contratto; gli ordini da parte del Ministero delle dosi di prodotto si intendono così ripartiti:
    OMISSIS …………


    AUTISMO , la patologia con il più alto tasso di crescita in 40 anni

    In Italia ne soffre un bambino su 160.
    Dati recenti mostrano che in Italia vi siano 100.000 bambini e adolescenti con autismo.
    Ne soffre un bambino ogni 160 (fonte: Organizzazione Mondiale sella Sanità) e i maschi sono più colpiti 4 volte più delle femmine, senza differenza tra le varie etnie e condizioni sociali.
    Secondo il Centers for Disease Control and Prevention (organismo di controllo della sanità pubblica degli Stati Uniti), l’autismo colpisce un bambino statunitense su 68, con tasso di incremento cresciuto di 10 volte negli ultimi 40 anni.
    Dati che mostrano come l’autismo sia la disabilità con maggiore fattore di crescita.

    segue

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 MILIONI di euro

    VIDEO VACCINI OBBLIGATORI: Danno erariale da 114 milioni di euro - Vaccini e bambini - Sen. Bartolomeo Pepe


    A minuti 23:58 del video, il sen Bartolomeo Pepe dice:

    (...) sono venuto a sapere che le persone che vengono risarcite per danni dovuti ai vaccini che utilizzano la stessa legge (legge del 1992 numero 210 sull’indennizzo a favore dei soggetti danneggiati dalla somministrazione di emoderivati infetti..), che è quella dove hanno avuto problemi con le trasfusioni in merito al famoso sangue infetto, vicenda dell’allora ministro De Lorenzi e del caso Poggiolini, sembrerebbe che utilizzino la stessa legge per avere un risarcimento, ebbene, una volta che i danneggiati sono riusciti ad avere questo risarcimento, loro devono firmare un libretto.. e sembrerebbe che loro non debbano dire che hanno avuto un danno da vaccino…..

    E più vado a fondo in questa cosa, mi rendo conto che c’è molto, molto di più e ben altro…

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    LIBRO da scaricare gratuitamente sulla vicenda dei 3 BAMBINI TREMANTE

    .
    QUI si può scaricare gratuitamente e leggere un libro-denuncia-dossier, dal titolo "Maggiorenne e vaccinato o...diritto alla vita?" con tanto di copia di documenti ufficiali e foto, della incredibile vicenda umana di Giorgio Tremante, papà amorevole e coraggioso, che insieme a sua moglie Franca, ha combattuto per oltre 40 anni contro la Sanità e lo Stato, dopo aver perso due figli a causa del vaccino antipolio Sabin e averne salvato uno in extremis che vive oggi in sedia a rotelle.

    Libro MOLTO INTERESSANTE e anche istruttivo…


    Maggiorenne e vaccinato o...diritto alla vita?
    Prefazione

    Questo libro è dedicato soprattutto alla memoria dei miei figli Marco e Andrea, ai miei figli Alberto e Luca, a mia moglie Franca e a tutte quelle creature che con le loro sofferenze, finora troppo silenziose, hanno patito le terribili conseguenze del "Mito Pasteriano" contribuendo forse anche in questo modo, col loro silenzio, all'instaurazione e all'affermazione di questo "Moderno Scientismo".
    E' ormai giunto il tempo che i genitori conoscano bene i rischi volutamente taciuti e che dovranno affrontare se accetteranno di sottoporre i loro figli alle pratiche vaccinatorie usate "indiscriminatamente ".
    Giorgio Tremante

    segue

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: LIBRO da scaricare gratuitamente sulla vicenda dei 3 BAMBINI TREMANTE

    • Prefazione
    • Introduzione
    • La questione medica.
    • Prima esperienza negativa dei vaccini con Marco.
    • Nascita dei gemelli Alberto e Andrea.
    • Vaccinazione dei gemelli.
    • Iniziano a presentarsi i sintomi di Marco, in Alberto e Andrea.
    • La stampa nazionale si occupa del nostro problema.
    • Incontro con l’ingegner Enzo Ferrari.
    • Incontro con il Papa Giovanni Paolo II.
    • Incontro con il biochimico Franco Valsè Pantellini.
    • Storia clinica dei gemelli mandata in giro per il mondo.
    • Incontro risolutivo con il professor Giulio Tarro.
    • Morte di Andrea.
    • Un medico, giornalista inventa la diagnosi... senza prove.
    • Viaggio a Napoli per far visitare Alberto per la prima volta da Tarro.
    • Prima diagnosi del professor Tarro.
    • Crisi respiratoria di Alberto e ricovero in rianimazione.
    • Viaggio allucinante in Svizzera con Alberto.
    • Alterazione dei reperti di Andrea.
    • Prove che sconfessano la diagnosi di “Sindrome di Leigh”.
    • Caso Morando.
    • Trasferimento di Alberto dalla rianimazione alla pediatria.
    • Falsificazione delle cartelle cliniche di Alberto.
    • Il Ministro della Sanità Renato Altissimo istituisce una “Equipe Ministeriale”.
    • Disperata richiesta di aiuto alla Chiesa Romana.
    • Alberto a casa dopo mesi di ricovero in Ospedale. Divento pranoterapeuta.
    • Nuovo ricovero in Ospedale di Alberto. Trasferimento al Policlinico di Milano.
    • Alberto nuovamente a casa ristabilito. Inizio scuola paterna.
    • Ulteriore ricovero in Ospedale a Melegnano.
    • Viaggio in India.
      segue...

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: LIBRO da scaricare gratuitamente sulla vicenda dei 3 BAMBINI TREMANTE

    • Sciopero della fame davanti al Quirinale.
    • Trasferimento d’ufficio di Alberto da Melegnano al Policlinico di Verona.
    • Tentativo di bloccare Alberto in Ospedale. Mi tolgono la “Patria Potestà”.
    • Finalmente Alberto a casa, però totalmente dipendente dal respiratore.
    • Alberto definitivamente a casa. Inizia una nuova vita.
    • Alberto può frequentare la scuola assieme ai compagni.
    • Diagnosi definitiva del professor Tarro.
    • Alberto frequenta la scuola superiore.
    • Richiesta di indennizzo in base alla Legge 210/92.
    • Alberto incontra il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro
    • Lettera di Alberto al Presidente Scalfaro.
    • Ammissione del Ministero della Sanità del “nesso di causalità col vaccino. “
    • Denuncia alla Magistratura per “omicidio doloso”. Archiviata.
    • Sospensione della ginnastica respiratoria. Altra denuncia e altra archiviazione.
    • Istituzione Comitato Internazionale per tutelare i diritti di Alberto.
    • Reso pubblico un documento coperto da segreto istruttorio. Denuncia ed archiviazione.
    • Ulteriori problemi che ci crea la Sanità veronese. Tolgono la maestra ad Alberto.
    • Subisco un processo penale per “Offesa a Pubblico Ufficiale”.
    • Fondo la Lega per la Libertà delle Vaccinazioni.
    • Partecipo a trasmissioni televisive.
    • Fondo l’Associazione A.L.V.
    • Finalmente altri genitori si oppongono in modo deciso alle pratiche vaccinali.
    • Caso Marani.
    • Sterile polemica della Chiesa Veronese sul tema dell’obbligatorietà vaccinale.
    • Suggerimenti utili per approfondire l’argomento “Vaccinazioni”.
    • Sciopero della fame messo in atto da vari genitori a Venezia.
    • Alberto oggi, agli inizi del terzo millennio.
    • Bibliografia

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Reazioni avverse ai vaccini, la testimonianza di alcuni genitori

    .
    VIDEO Reazioni avverse ai vaccini, la testimonianza di alcuni genitori


    Trascrizione di alcuni passaggi del video

    a minuti 18:30 del video:
    C’è un’altra toccante testimonianza del papà di un bambino danneggiato dal vaccino contro la meningite

    “ Vi dico cosa ne è uscito dopo una montagna di esami, di referti, di retro encefalogrammi, risonanze, esami del sangue… di tutto e di più..
    Questo è un documento di un istituto neurologico “Carlo Besta”. Cita: “il disturbo di Andrea è sintomatico di un ENCEFALOPATIA la cui CAUSALITA’ è attribuibile alla vaccinazione antimeningococcica somministrata al piccolo Andrea in data 20 febbraio 2008”.

    E’ iniziato un pellegrinaggio in tanti ospedali per capire più che altro cosa potessimo fare con Andrea. Ho portato tutta la documentazione.
    Il direttore dell’ ASL ha protocollato tutta la documentazione sanitaria e l’ha spedita al Ministero.

    Nella mia ingenuità mi aspettavo che venisse chissà quale commissione medica del Ministero, magari formata da un infettivologo, un neurologo… bhe, dopo una montagna di telefonate, giorni di attesa, finalmente ho parlato con un dirigente il quale mi ha detto:
    “sì, abbiamo ricevuto tutto, l’abbiamo trasmesso agli uffici di competenza… “
    - il papà: “bhe, ma adesso cosa fate”?
    - il dirigente: “eh cosa dobbiamo fare… NIENTE”!
    - il papà: “ mah, come niente?! ma allora tutta la documentazione a cosa serve!?”
    - Il dirigente: “ ma la documentazione che ha mandato SERVE A FINI STATISTICI

    segue

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Reazioni avverse ai vaccini, la testimonianza di alcuni genitori

    VIDEO Reazioni avverse ai vaccini, la testimonianza di alcuni genitori


    Trascrizione di alcuni passaggi del video

    A minuti 26:00 del video:
    testimonianza di una mamma con bambina danneggiata da vaccino esavalente

    (…) purtroppo hanno cercato di NON COMUNICARE la segnalazione delle due reazioni avverse (dopo le due somministrazioni) della bambina all’ASL!

    Mi chiedo come possono lavorare, studiare per cercare di capire i DANNI DA VACCINO se poi queste segnalazione di danni non arrivano alla regione!?

    Molti bambini magari sono nella sua stessa situazione (della bambina) e ancora NON VENGONO SEGNALATI perché NON ARRIVANO LE SEGNALAZIONI!
    Questo non è giusto perché non si può fare una VERA STIMA DEI DANNI!

    Mi chiedo: la pediatra, pur sapendo che abbiamo avuto un precedente danno da vaccino (il fratello danneggiato da vaccinazione anti polio) non si sia posta il pensiero di dire “facciamo per precauzione degli esami pre-vaccinali, proviamo a fare un singolo vaccino alla volta, proviamo una strada diversa..
    Somministrare 6 VACCINI IN UNA VOLTA è stato troppo pesante per mia figlia. Per fortuna mi sono fermata a sole 2 dosi….
    .
    .

    REAZIONI AVVERSE AI VACCINI: 22.000 CASI IN 3 ANNI
    .
    ..


  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Vaccini - L'Alluminio può finire nel cervello

    (Tratto da: https://sciechimicheinformazionecorr.../label/vaccini 21-09-2017)

    Uno studio condotto a marzo 2017 presso l'ANSM (Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali), la autorità del farmaco, mette in evidenza la pericolosità dell'alluminio nei vaccini, anche a basse dosi.

    Scienziati hanno condotto lo studio coordinato dal team del professor Gherardi, responsabile del servizio neuromuscolare presso l'Ospedale Henri Mondor di Créteil, valutando la neurotossicità dell'alluminio presente nei vaccini.
    In una relazione mai pubblicata da marzo, gli scienziati sottolineano i rischi indotti dalla presenza di alluminio nei vaccini.

    Sebbene finanziato dalla ANSM - e quindi finanziato pubblicamente - in mezzo ad un acceso dibattito sull'estensione dell'obbligo di immunizzazione a undici vaccini infantili e allo "stupore" delle associazioni dei pazienti, questa relazione non è stata resa pubblica.

    "I pareri consultivi del consiglio scientifico non sono intesi per essere pubblicati. Ciò non significa che stiamo cercando di nasconderli, " si difende l'ANSM.

    segue
    Ultima modifica di anna1401; 07/10/2017 alle 15:23

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: Vaccini - L'Alluminio può finire nel cervello

    (Tratto da: https://sciechimicheinformazionecorr.../label/vaccini 21-09-2017)

    Uno studio condotto a marzo 2017 presso l'ANSM (Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali), la autorità del farmaco, mette in evidenza la pericolosità dell'alluminio nei vaccini, anche a basse dosi.

    Tuttavia, il professor Romain Gherardi, coautore dello studio rivelato venerdì, sta cercando di dimostrare che gli studi precedenti non hanno necessariamente prestato attenzione a tutto.

    Mentre si pensava che l'alluminio iniettato rimanesse dove fosse stato iniettato, cioè nel muscolo, le sue squadre cercavano di dimostrare l'opposto.

    Iniettando microparticelle di alluminio nei topi, erano già riusciti diversi anni fa a seguire il loro viaggio nel corpo.
    Risultato: se il 50% dell'alluminio inserito rimane nel muscolo, metà di idrossido di alluminio viaggia visibilmente attraverso il flusso sanguigno, nel fegato e milza , in rari casi, finisce nel cervello.

    segue

    Ma questi risultati devono essere ulteriormente studiati, secondo ANSM l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali.
    Ultima modifica di anna1401; 07/10/2017 alle 15:23

Pagina 2 di 10 PrimaPrima 123456 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I vaccini
    Di leonardo pici nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 198
    Ultimo Messaggio: 09/01/2018, 21:12
  2. Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici
    Di sarabetty nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07/06/2014, 01:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online