Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 4 di 10 PrimaPrima 12345678 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 199

Discussione: Vaccini - DANNI e AUTISMO

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    La Food and Drug Admintration in una sua nota scrive:

    I rischi associati al residuo di DNA del substrato sono stati dibattuti per 40 anni senza risoluzione.

    I potenziali rischi sono considerati duplici:

    in primo luogo il DNA potrebbe avere un potenziale oncogeno;

    in secondo luogo il DNA potrebbe essere infettivo

    Ci sono diversi modi con cui il DNA potrebbe essere oncogeno:

    la cellula contenete DNA del substrato potrebbe possedere uno o più geni dominanti oncogeni, oppure potrebbe integrarsi nel cromosoma dell’ospite.

    Le conseguenze di questa integrazione potrebbe essere:

    1. distruggere un gene tumore-soppressore
    2. integrarsi nei pressi di questo gene ed alterarne la normale espressione.

    Il rischio di infettività si pone se il DNA del substrato contiene un genoma di un virus contagioso.
    Così, se il genoma di questo virus viene inoculato nel vaccinato, potrebbe stabilire un’infezione nell’uomo.

    Il genoma infettivo potrebbe essere un virus a DNA, sia integrato o extra-cromosomico, o potrebbe essere il provirus DNA di un retrovirus. [Tuttavia, questo meccanismo non è stato considerato probabile per le minime quantità di DNA che si è consentito possano essere presenti nei vaccini].


    Si prega di notare che dichiarano che il meccanismo è ritenuto improbabile perché hanno permesso” minime quantità di DNA.

    segue

  2. # ADS
    Vaccini -  DANNI e  AUTISMO
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    La FDA conosce dunque da decenni i rischi della possibile mutagenesi che può avvenire utilizzando le linee cellulari embrionali umane e, invece di promuovere studi per la sicurezza, ha regolamentato la quantità di DNA umano che potrebbero essere presenti in un vaccino (NON più di 10ng).

    Purtroppo, il team della Dr.ssa Deisher ha scoperto che i livelli del DNA fetali andavano ovunqueda 142ng a 2000ng PER DOSE, ben oltre il livello ritenuto “sicuro“.


    Certamente queste scoperte dovrebbero generare un’indagine immediata della FDA se non un divieto di utilizzare linee di cellule fetali come substrato per la produzione dei vaccini.

    segue

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    Secondo l’istituto farmaceutico e di ricerca della dottoressa Deisher i seguenti 24 vaccini sono prodotti utilizzando cellule da feti abortiti e/o contengono DNA, proteine o detriti cellulari correlati da colture di cellule derivate da feti umani abortiti:

    - Polio PolioVax, Pentacel, DT Polio Absorbed, Quadracel (Sanofi)
    - Measles, Mumps, Rubella MMR II, Meruvax II, MRVax, Biovax, ProQuad, MMR-V (Merck)
    - Priorix, Erolalix (GlaxoSmithKline)
    - Varicella (Chickenpox and Shingles) Varivax, ProQuad, MMR-V, Zostavax (Merck)
    - Varilix (GlaxoSmithKline)
    - Hepatitis A Vaqta (Merck)
    - Havrix, Twinrix (GlaxoSmithKine)
    - Avaxim, Vivaxim (Sanofi)
    - Epaxal (Crucell/Berna)
    - Rabies Imovax (Sanofi)

    segue

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    Le implicazioni morali sono ben descritte dal documento della Pontificia Accademia Pro Vita in cui si sottolinea come

    permane il dovere morale di continuare a lottare e di usare ogni mezzo lecito per rendere difficile la vita alle industrie farmaceutiche che agiscono senza scrupoli etici” e che

    Essi (i genitori) dovrebbero invocare, se necessario, l’obiezione di coscienza rispetto all’uso di vaccini prodotti mediante ceppi cellulari di origine fetale umana abortiva.

    Ugualmente dovrebbero opporsi con ogni mezzo (per iscritto, attraverso le diverse associazioni, i mass media, ecc.) ai vaccini che non hanno ancora alternative senza problemi morali, facendo pressione affinché vengano preparati vaccini alternativi non collegati a un aborto di feto umano e chiedendo un controllo legale rigoroso delle industrie farmaceutiche produttrici.


    Le implicazioni sanitarie, come abbiamo visto possono essere notevoli e gravi ed occorre riflettere seriamente sul rischio che viene fatto correre ai milioni di bimbi, di adulti e di donne in gravidanza che vengono vaccinati quotidianamente con questi vaccini.

    segue

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    NOTA: Altri utilizzi di feti abortiti nella produzione di vaccini:


    RA273 (utilizzato in vaccini per la rosolia) coinvolge 28 feti abortiti.

    Ventisette utilizzati per isolare il virus che poi è stato coltivato in WI-38.

    L’acronimo significa RA273: R = rosolia, A = Abortus, 27 = 27 feto testato, 3 = 3 ° tessuti espiantati.

    Il 27 Th feto era da una madre di 25 anni esposta alla rosolia. Il feto è stato chirurgicamente abortito a 17 giorni dopo la malattia materna e dissecato immediatamente.
    Espianti da diversi organi sono stati coltivati e crescita cellulare di successo è stata ottenuta dal polmone , pelle e reni.
    Si era poi fatta crescere sul WI-38.

    segue

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    NOTA: Altri utilizzi di feti abortiti nella produzione di vaccini:


    A.C6 (usato per vaccini per l’influenza, influenza aviaria e influenza suina) è stato sviluppato nel 1995 da “culture della retina embrionale” ottenute nel 1985.

    Questo aborto è stato effettuato in Francia in un feto a 18 settimane di gestazione (i bambini di questa età si possono allungare, sbadigliare, strofinare gli occhi, aprirli e sono prossimi a poter vivere fuori dall’utero).

    Secondo un centro FDA “la gravidanza era completamente normale” ed è stato effettuato l’aborto “semplicemente perché la donna voleva sbarazzarsi del feto“.

    I medici volevano un feto sano come questo perché “un bambino non ancora nato con problemi medici o da genitori con problemi medici o con una storia familiare di problemi medici, non sarebbe stato accettabile come fonte di materiale per linee cellulari che dovevano essere sottoposte all’approvazione della regolamentazione” (Fulwiler).



    – HEK293 è una linea cellulare derivata da reni embrionali umani.
    La linea è stata sviluppata dallo scienziato Alex Van der Eb, nei primi anni settanta, nel suo laboratorio presso l’Università di Leida, Olanda.
    La fonte delle cellule era un feto abortito, sano.
    Il HEK293 è denominato così perché era il 293° esperimento di Frank Graham.


    segue

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    Disease Product Name Manufacture
    FetalCellLine
    Chickenpox Varivax, Varilrix Merck, GSK WI-38, MRC-5
    Hepatitis A Vaqta, Havrix Avaxim, Epaxal Merck, GSK- Sanofi, Berna MRC-5 MRC-5
    Hepatitis A & Typhoid Vivaxim Sanofi MRC-5 MRC-5
    Measles/Mumps/Rubella MMR, Priorix Merck, GSK RA273, WI-38
    Measles-Rubella Eolarix GSK RA273, MRC-5
    Mumps-Rubella Biavax 11 Merck RA273, Wl-38
    Rubella Meruvax II Merck RA273, Wl-38
    MMR + Chickenpox ProQuad/MMR-V Merck RA273, WI-38, MRC-5
    Polio DT Polio Adsorb. Sanofi Pasteur MRC-5
    (DTaP + polio + HiB) Pentacel, Infanrix, Quadracel Sanofi Pasteur MRC-5

    segue

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini, Feti abortiti, Malattie autoimmuni e Autismo

    (tratto da: http://www.assis.it/vaccini-feti-abortiti-malattie-autoimmuni-ed-autismo/ )


    Disease ------ Product ---Name Manufacture-- FetalCellLine

    Rabies Imovax Sanofi Pasteur MRC-5
    Rheumatoid Arthritis Enbrel Amgen WI-26 VA4
    Sepsis Xigris Eli Lilly HEK-293
    Shingles Zostavax Merck WI-38, MRC-5
    New: Smallpox Acambis 1000 Acambis MRC-5
    In Development Ebola TBA Crucell/NIH PER C6
    Avian Flu TBA Vaxin, Sanofi HEK-293
    In Development: HIV MRKAd5 HIV-1 Merck PER C6

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Vaccini e SISD (Morte in culla)

    (Tratto da http://www.palmerini.net/blog/piu-dosi-di-vaccino-nel-primo-anno-piu-bambini-morti-ecco-una-prova-scientifica-2/)


    Più dosi di vaccini nel primo anno, più bambini morti. Ecco una prova scientifica

    Più dosi di vaccino nel primo anno, più bambini morti. Ecco una prova scientifica.

    Lo studio “Infant mortality rates regressed against number of vaccine doses routinely given: Is there a biochemical or synergistic toxicity?” è apparso in “Human and Experimental Toxicology” nel 2011, la si trova nel database scientifico PMC .

    Gli autori, Neil Z Miller e Gary S Goldman, analizzando la mortalità infantile in 34 stati, hanno verificato che esiste una forte correlazione (r = 0.70) fra il numero delle morti bianche e il numero di dosi vaccinali normalmente date agli infanti.

    Le analisi statistiche sono state fatte anche raggruppando i vari paesi in 5 differenti gruppi di “dosi” ( 12-14, 15-17, 18-20, 21-23 e 24-26) aumentando ancora la correlazione.

    Attraverso la regressione lineare dei dati si è verificato uno stringete rapporto: più dosi di vaccini si fanno, più bambini morti si registrano.

    Significativo il dato statunitense, con le sue 26 dosi di vaccino nel primo anno.

    Guardando il grafico estratto dallo studio (vedere nella pagina del sito) si vede chiaramente che statisticamente nel primo anno di vita con 12 dosi si registrano oltre 3 bambini morti ogni 1000, raddoppiando le dosi si raddoppiano le morti.

    segue

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Vaccini e SISD (Morte in culla)

    (Tratto da http://www.palmerini.net/blog/piu-dosi-di-vaccino-nel-primo-anno-piu-bambini-morti-ecco-una-prova-scientifica-2/)


    Più dosi di vaccini nel primo anno, più bambini morti. Ecco una prova scientifica

    Quante dosi comportano le 10 vaccinazioni Lorenzin?

    Quello che è certo è che nel primo anno di vita più vaccini più aumentano i bambini morti per ogni mille vaccinati, e più vaccini più avrai morti. Grazie Lorenzin, per costringere sempre più bambini!

    Questo studio del 2011 che ora così semplicemente abbiamo commentato è stato in seguito confermato da altri più recenti. Diversi altri studi evidenziano anche una correlazione fra morti bianche in culla e vaccinazioni.

    Infatti il Giappone ha sospeso per qualche anno le vaccinazioni nel primo anno di vita, questo ha portato ad un fortissimo calo delle morti in culla, che sono tornate quando le vaccinazioni sono state reintrodotte nel primo anno di vita.

    La morale è semplice : statisticamente nel primo anno di vita è pericoloso vaccinare, raddoppiando le dosi quasi raddoppiano i bambini morti ogni mille , e non sono pochi se paragonati ai teorici rischi che si corrono se non si vaccina ma si tiene pulita la casa e non vengono fatte entrare persone malate e non si fa toccare il bambino senza lavare le mani.
    Troppo difficile da capire ?

    Firma il sostegno (gratuito e aperto a tutti) alla azione legale in Corte Costituzionale per cancellare l’obbligo vaccinale (udienza il 21 novembre 2017) (vedere nella pagina del sito)

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Alluminio come adiuvante

    L'alluminio, utilizzato come adiuvante negli ultimi 90 anni, è una neurotossina.
    La ricerca sperimentale ha dimostrato come gli adiuvanti di alluminio abbiano una potenziale capacità di indurre gravi disordini immunologici negli esseri umani, è quindi necessario chiarire la potenziale minaccia della presenza di alluminio contenuto nei vaccini [117].

    Gli adiuvanti vengono utilizzati per aumentare e indirizzare la risposta immunitaria adattativa agli antigeni del vaccino.
    Questa risposta è mediata da due tipi principali di linfociti, cellule B e T. La maggior parte degli antigeni attiva cellule B attraverso l’attivazione delle cellule T helper (cellule Th1 e Th2).

    Sebbene sia una credenza comune che l'alluminio induca prevalentemente una risposta di tipo TH2, recentemente Tomljenovic e Shaw [27] hanno suggerito che risposte TH2 indotte dall’alluminio possano essere deviate verso risposte TH1 in presenza di composti inducenti TH1.

    segue

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Alluminio come adiuvante

    Questo può chiarire il legame esistente tra l'alluminio utilizzato come base adiuvante dei vaccini e lo sviluppo di malattie autoimmuni dello spettro ASIA caratterizzate appunto da un'eccessiva risposta immunitaria TH1.

    In individui particolarmente sensibili gli adiuvanti a base di alluminio possono indurre malattie autoimmuni. Questo fenomeno, anche se raro, si verifica in una misura sconosciuta.

    Malattie autoimmuni/infammatorie correlate a vaccinazioni a base di alluminio comprendono condizioni come l'artrite, il diabete mellito di tipo I, sclerosi multipla (SM) [39], lupus eritematoso sistemico (LES), sindrome da stanchezza cronica (CFS) e la sindrome della guerra del Golfo [27], miofascite macrofagica, sindrome di Guillain-Barré (GBS) [37], Alzheimer [41, 42].

    segue

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini

    ASIA e vaccini: regalo con “sorpresa”

    Attualmente, un bambino negli Stati Uniti riceve da 9 a 12 vaccini diversi durante i primi 6 anni di vita, mentre la vaccinazione in età adulta di solito coinvolge specifici soggetti a rischio come individui immuno-compromessi, operatori sanitari, anziani o soggetti che si recano in aree a potenziale rischio.

    Recentemente un comitato di esperti della lega europea contro i reumatismi (EULAR) ha affrontato la questione della vaccinazione per pazienti con malattie autoimmuni [109].

    Le raccomandazioni emerse sono che la valutazione iniziale di un paziente con una malattia autoimmune dovrebbe includere la valutazione dello stato vaccinale e inoltre che le vaccinazioni con virus attenuati, così come la vaccinazione anti-tuber****si (BCG), dovrebbero essere evitate ogni volta possibile soprattutto in pazienti immunodepressi [110].

    Poiché le infezioni possono innescare l'autoimmunità e potrebbero suscitare un' acutizzazione di una malattia autoimmune, la loro prevenzione può ridurre l'incidenza delle malattie così come le loro riacutizzazioni.

    Tuttavia, le reazioni ai vaccini differiscono sostanzialmente a seconda del background genetico del singolo destinatario.

    segue

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    ASIA e vaccini: regalo con “sorpresa”

    Per tale motivo sarebbe preferibile che il programma di vaccinazione fosse personalizzato [111].
    Risulta quindi imperativo che la scienza si proponga di implementare strumenti quali genomica e proteomica, per consentire la previsione sulla popolazione di maggiore probabilità di essere non-responder o predisposti a sviluppare reazioni avverse ai vaccini.

    Thomas et al hanno rivisto questo problema raccogliendo un certo numero di esempi di polimorfismi del gene/genotipo principalmente nella famiglia genica HLA, legati alla variabilità inter-individuale alla vaccinazione [112].

    Questi includono condizioni limitate e organospecifche che possono verificarsi dopo la vaccinazione di routine [115] così come patologie più gravi e mortali.

    È evidente che un vaccino vivo attenuato è più incline di un vaccino ucciso ad attivare la risposta immunitaria.
    Forse questo è il motivo principale per cui la vaccinazione viva attenuata è più probabile che stimoli lo sviluppo di una malattia autoimmune o sintomi autoimmuni [116].

    segue

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Vaccini e malattie autoimmuni

    Numerosi studi su cavie animali forniscono una valida prova del concetto di sindrome ASIA indotta da alluminio contenuto nei vaccini [114, 120, 122-128].

    Gli stessi adiuvanti inclusi in vaccini umani possono quindi, anche se raramente, indurre autoimmunità a seconda della suscettibilità genetica individuale [141].

    Sono state segnalate diverse malattie neurologiche demielinizzanti post vaccinazione, la principale è la sindrome di Guillain-Barré (GBS), una poliradicoloneuropat ia acuta che, di solito, si manifesta con una paralisi motoria simmetrica a rapida evoluzione ascendente, con perdita dei riflessi tendinei.
    Prove crescenti suggeriscono che GBS sia una malattia autoimmune.

    Diversi vaccini sono collegati alla comparsa di GBS tra cui quelli contro influenza, tetano, BCG, rabbia, vaiolo, parotite, rosolia, vaccino orale per il polio virus, difterite, "influenza suina" [129], l'influenza A (H1N1 2009) [130], epatite B [132].


    segue

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Vaccini e malattie autoimmuni


    Un'altra malattia demielinizzante associata ai vaccini è l’encefalomielit e diffusa acuta (ADEM) descritta dopo vaccinazioni quali: Rabbia, DTP, vaiolo, morbillo, parotite, rosolia, encefalite giapponese B, pertosse, influenza, epatite B e i vaccini per (influenza) suina [133], l'influenza A (H1N1 2009) [134], vaccino anti-HPV [135, 136].

    Il vaccino anti-HPV Gardasil è stato associato all'insorgenza di casi di demielinizzazione infiammatoria che cadono all'interno della "sindrome ciclicamente isolata / sclerosi multipla" [137].
    Casi di mielite trasversa (TM) sono stati associati a vaccini anti-HBV, MMR e DTP [138]

    I vaccini per rosolia e per la malattia di Lyme sono stati associati a casi di Fibromialgia (FB) [139]. La sindrome da stanchezza cronica (CFS) sembra essere legata alla vaccinazione anti-HBV [140]

    segue

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Papillomavirus

    I reali vantaggi della vaccinazione contro l'HPV sono ancora oggetto di dibattito poiché le donne infettate da HPV probabilmente non svilupperanno il cancro se vengono regolarmente sottoposte a screening [145].

    Inoltre, è diventato tangibile che molti effetti collaterali dei vaccini potrebbero non essere stati riconosciuti finora.
    Nel più grande studio post-marketing effettuato sinora, sono riportati 51 casi di disturbi autoimmuni, tra cui 26 non specificati, 1 sclerodermia, 1 dermatomiosite, 18 Lupus Eritematoso Sistemico, 13 Artrite Reumatoide, 1 Sindtome di Sjogren, e 4 segnalazioni di Connettivite Mista (MMTC) [142].

    E' stato dimostrato che il tempo che intercorre tra la vaccinazione e l'induzione di autoimmunità può richiedere anche diversi anni [144], perciò gli autori hanno sottolineato come i dati sui disturbi autoimmuni non possano essere esaustivi, dato il tempo relativamente breve di follow-up e dato che la maggioranza (68%) dei rapporti VAERS (Vaccine Adverse Event Reporting System) viene dal produttore del vaccino;

    inoltre nella maggior parte degli stessi (89%) non sono stati inclusi sufficienti dati identificativi per consentire l'esame medico del singolo caso [142].

    segue

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Papillomavirus

    La definizione di ASIA ha trasformato il concetto che un medico debba cercare la presenza di un disturbo autoimmune ben definito, piuttosto ha evidenziato che le vaccinazioni possano causare un corollario di segnali e sintomi che possono essere definiti sotto il nome di ASIA [146].

    Diversi studi hanno dimostrato che il vaccino per il papilloma virus umano (HPV), il Gardasil in particolare [156], abbia la capacità di indurre una risposta autoimmune.

    Tra le patologie legate ad autoimmunità da vaccino HPV sono state indicate: vasculite
    autoimmune [147], morte inattesa [148], demielinizzazione del SNC e sclerosi multipla [149], LES [150, 151], insufficienza ovarica precoce (POF) [152], amenorrea secondaria [153], sindrome di tachicardia posturale ortostatica (POTS) [154, 155].

    Dato che il programma di vaccinazione contro l'HPV è di copertura globale, la salute a lungo termine di molte donne potrebbe essere a rischio, mentre i benefici del vaccino sono ancora sconosciuti.
    I medici dovrebbero rimanere all'interno delle rigorose regole della medicina basata sulle prove, al fine di controbilanciare i rischi e i benefici della vaccinazione [157].

    segue

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Epatite B

    La più grande coorte di casi diagnosticati con malattie immuno-mediate a seguito di immunizzazione con vaccino HBV è stata studiata da Zafrir Y et al [20].

    Nonostante la maggior parte delle reazioni avverse siano locali e transitorie, i principali eventi collaterali possono includere fenomeni autoimmuni verso le proteine.

    Tra le patologie descritte come eccezioni post-vaccinazione HBV [113, 114] sono state descritte: eritema nodoso, lichen planus, vasculite, glomerulonefrite, Sindrome di Evan, porpora trombocitopenica, artrite reumatoide reattiva, leucoencefalite, pemfigo [165], malattia indifferenziata del tessuto connettivo (UCTD) [166, 167].

    Inoltre, disturbi demielinizzanti autoimmuni come sclerosi multipla [159], mielite trasversa, GBS, leucoencefalite [160] e LES [161-164], possono verificarsi con frequenze variabili anche se sporadiche.

    segue

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,941

    Re: Sindrome Infiammatoria Autoimmune Indotta da Adiuvanti (ASIA)

    (Tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/ASIA_Sindrome%20infi ammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf )

    Riferimento : http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24238833
    Traduzione a cura della Dott.ssa Alessia Zurlini


    Epatite B

    McMahon et al [158] hanno sostenuto che gli eventi avversi causati dal vaccino HBV possano insorgere a causa sia del materiale conservante thimerosal (un composto mercuriale che è stato trovato essere neurotossico, e che non è più incluso in vaccini HBV dal 1999), che dall’idrossido di alluminio utilizzato come adiuvante nei vaccini HBV.

    Il lievito, un altro componente del vaccino, può scatenare risposte autoimmuni che possono ridurre il numero e la funzionalità delle cellule T regolatorie, un meccanismo che è coinvolto nella generazione dell’autoimmunità.

    Inoltre, il vaccino per HBV può innescare altre condizioni autoimmuni ancora più rare come la dermatomiosite [168], la poliarterite sistemica nodosa [169] e manifestazioni neurologiche come lo stato epilettico [170].

    segue

Pagina 4 di 10 PrimaPrima 12345678 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I vaccini
    Di leonardo pici nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 198
    Ultimo Messaggio: 09/01/2018, 22:12
  2. Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici
    Di sarabetty nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07/06/2014, 02:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online