Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 199

Discussione: Vaccini - DANNI e AUTISMO

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Esclamazione Vaccini - DANNI e AUTISMO

    Ultima modifica di anna1401; 03/09/2018 alle 00:02

  2. # ADS
    Vaccini -  DANNI e  AUTISMO
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Vaccini - DANNI e AUTISMO

    .

    VIDEO Relazione tra autismo e vaccini e altri danni neurologici – Parla il dr. Dario Miedico


    VIDEO Conseguenze e pericoli dei vaccini sui bambini - Dr Dario Miedico

    - Come risponde il sistema immunitario di un neonato ad un vaccino?
    - Quali sono le conseguenze di un vaccino?
    - Ci sono dei pericoli reali?
    A questo domande risponde il Dr. Miedico.
    Riprese fatte all'evento del 14 maggio 2017 "Tavola rotonda sulla libertà di scelta in ambito vaccinale" presso Palacongressi di Bellaria.
    Ultima modifica di anna1401; 19/09/2017 alle 23:30

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Vaccini - DANNI e AUTISMO

    .
    VIDEO Cosa contengono i vaccini? Risponde il dr. Stefano Montanari

    Il Dr. Montanari spiega come vengono creati i vaccini e che cosa contengono.
    Dagli studi effettuati risulta, senza ombra di dubbio, che qualsiasi vaccini contiene tracce di metalli e sono dunque inquinati.
    Spiega dettagliatamente anche in che modo questi metalli, soprattutto il mercurio, può provocare in varie modalità, l’AUTISMO.
    Ultima modifica di anna1401; 19/09/2017 alle 23:30

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Mercurio nei vaccini

    .
    VIDEO Mercurio nei vaccini: una storia infinita

    Negli Stati Uniti l'ente di controllo sui farmaci, la FDA, ha intimato che il Thimerosal venga eliminato dai vaccini, già dal 1999. In Italia invece ce lo teniamo. Perché?
    In Italia provò ad eliminarlo dai vaccini il Ministro della Salute Umberto Veronesi, salvo poi concedere nel 2003 la possibilità "sine die" [letteralmente senza fissare giorno di scadenza] di smaltire le scorte, a seguito del Decreto 27 giugno 2003.
    Da allora l'hanno tolto oppure no?
    A giudicare dagli indizi che emergono percorrendone la storia, sembra che il Thimerosal sia ancora ben presente nella filiera produttiva e sapientemente nascosto nei foglietti illustrativi.

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Autismo da vaccino esavalente

    VIDEO Autismo da vaccino esavalente. Avv. Alessandra Genovesi, e Dott.ssa Gabriella Lesmo.

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Vaccini - DANNI e AUTISMO

    .
    VAXXED- film - documentario censurato sulla RELAZIONE VACCINI / AUTISMO

    https://www.youtube.com/watch?v=Y2YE...ature =youtu.be

    https://www.youtube.com/watch?v=68WSoUSbtis



    VAXXED, breve e concreto riassunto...

    https://www.youtube.com/watch?v=kHJgeM7q-0s


    Il Dr. Andrew Wakefield risponde alle accuse

    https://www.youtube.com/watch?v=ZmfEAAO9G9o

    Dal momento della pubblicazione dello studio sulla rivista scientifica The Lancet, che suggeriva la possibilità di una correlazione tra una nuova forma di malattia infiammatoria intestinale, l’autismo, e il vaccino trivalente MPR [morbillo, parotite, rosolia], uno dei co-autori del studio, il Dottor Andrew Wakefield è stato oggetto di grande controversia e reiterata diffamazione.
    Nell’intervista diffusa a giugno 2016, dagli stessi produttori del film VAXXED, il Dr. Andrew Wakefield affronta con estrema professionalità, e saggezza scientifica, tutte le accuse di frode, conflitto di interessi, e cattiva condotta medica che sono sistematicamente divulgate contro di lui ogni volta che si affronta l’argomento autismo e vaccinazione MPR.

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Wakefield a 360°: la verità su autismo, meningite e altri danni..

    .
    VIDEO Wakefield a 360°: la verità su autismo e vaccini

    Il dr Wakefield dialoga col dr Joseph Mercola e spiega dettagliatamente delle varie truffe perpetuate e i retroscena dei vaccini imposti insistentemente dalle case farmaceutiche, anche se sapevano dei loro potenziali gravi effetti collaterali (tra cui autismo, meningite e altri..) e come queste si sono accanite contro di lui solo perché voleva, e vuole tutt’ora, portare chiarezza e informazione per proteggere la sicurezza nei bambini e la libertà di scelta consapevole e informata nei genitori.
    Intervista MOLTO INTERESANTE e ISTRUTTIVA
    (guardare il video e salvarlo in locale..)
    .

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Autismo e Vaccini: dal caso Wakefield fino a Vaxxed

    VIDEO E' ora di portare alla luce i fatti più scomodi che possono mettere in cattiva luce il miliardario business delle vaccinazioni: un dogma che non ammette di essere messo in discussione.

    Il rifiuto del Governo di valutare correttamente i rischi del vaccino trivalente MMR renderà quest’ultimo il più grande scandalo della storia medica.
    Ci sono personaggi molto potenti che occupano posizioni di grande autorità che si giocano la reputazione sulla sicurezza del vaccino MMR e sono disposti a fare qualunque cosa per proteggersi.
    Dr. Peter Fletcher, ex ufficiale di governo del Regno Unito, presidente della Divisione Scientifica del Ministero della Salute britannico, presidente del Comitato sulla Sicurezza per le Medicine.

    Questa è la vera storia documentata in merito alla radiazione del Dr Andrew Wakefield e tutto ciò che – pur di difendere un vaccino trivalente scandaloso e dannoso- non è mai raccontato dai media asserviti alle multinazionali dl farmaco.

    (guardare il video e salvarlo in locale..)


    segue

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Autismo e Vaccini: dal caso Wakefield fino a Vaxxed

    VIDEO E' ora di portare alla luce i fatti più scomodi che possono mettere in cattiva luce il miliardario business delle vaccinazioni: un dogma che non ammette di essere messo in discussione.

    (guardare il video e salvarlo in locale..)


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    (…) Con la revoca della licenza medica al dr Wakefield e al prof. Walker-Smith il discorso sembrava chiuso,
    MA le testimonianze dei genitori hanno iniziato ad essere sempre più precise ed incalzanti, facendo sorgere sempre più imbarazzo nelle istituzioni.


    (…) Davanti al CMC (l’ente che rilascia la licenza medica nel Regno Unito) c’erano tre accusati:
    il prof: Walker-Smith, che a quel tempo era un leader mondiale in gastroenterologia pediatrica, un uomo molto anziano, con un curriculum impeccabile e una carriera ineccepibile.
    Uno dei colleghi più giovani, il dr. Simon Muech
    e il Dr Wakefield
    Tutti e tre furono condannati colpevoli


    (…) 3 marzo 2012 La Suprema Corte di Londra scagiona dalle accuse il Prof. Walker-Smith e dalla sentenza appare subito evidente che il caso britannico del General Medical Council (l’ente che rilascia la licenza medica nel Regno Unito) contro i medici del Royal Free Hospital è stato costruito appositamente per screditare qualunque forma di associazione tra malattie intestinali, condizioni di Autismo, e la correlazione delle segnalazioni allarmate dei genitori dopo che i loro figli avevano ricevuto il vaccino MMR.

    segue

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Autismo e Vaccini: dal caso Wakefield fino a Vaxxed

    VIDEO E' ora di portare alla luce i fatti più scomodi che possono mettere in cattiva luce il miliardario business delle vaccinazioni: un dogma che non ammette di essere messo in discussione.

    (guardare il video e salvarlo in locale..)


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    (…) Le accuse rivolte al Prof. Walker-Smith e al team del Royal Free Hospital – inclusa la radiazione del Dr: Wakefield – ora possono, anzi devono essere viste con scetticismo totale come niente più che una “caccia alle streghe” per salvaguardare sporchi interessi costituitisi ai massimi livelli tra GOVERNI, i MEDIA e l’INFUSTRIA FARMACEUTICA

    Questa decisione dimostra che:

    1. Lo studio di “The Lancet” del 1998 era un rapporto precoce dei casi visti in ordine progressivo in base alla necessità clinica e non aveva nulla a che fare con il progetto governativo finanziato dal Legal Aid Board per i risarcimenti dei danni da vaccino.
    2. I bambini segnalati nello studio “The Lancet” del 1998 erano molto malati, sono state garantite serie indagini cliniche e le indagini condotte erano interamente appropriate per le esigenze dei bambini.
    3. Le accuse di truffa basate su interpretazioni errate, propagate dal giornalista Brian Deer, dal politico Evan Harris, dalla stampa scandalistica di Murdoch e dal British Medical Journal – con l’approvazione del GMC – sono quindi infondate.



    segue

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Autismo e Vaccini: dal caso Wakefield fino a Vaxxed

    VIDEO E' ora di portare alla luce i fatti più scomodi che possono mettere in cattiva luce il miliardario business delle vaccinazioni: un dogma che non ammette di essere messo in discussione.

    (guardare il video e salvarlo in locale..)


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    (…) La vera storia riguarda il più grande caso documentato di CORRUZIONE MASSIVA relativo alla correlazione tra AUTISMO e VACCINAZIONE trivalente MMR (Morbillo, Parotite; Rosolia) .

    La FRODE al CDC, confessata dal ricercatore dr. William Thompson in data 27 agosto 2014:
    Oh mio Dio. Non riesco a credere che abbiamo fatto ciò che abbiamo fatto. Ma l’abbiamo fatto. E’ tutto lì!
    Questo è il punto più baso della mia carriera, che ho raggiunto con quello studio.
    .”

    Un inganno deliberato al popolo americano con conseguenze catastrofiche per la salute dei suoi figli.

    Per inquadrare il contesto straordinario che state per ascoltare, un po’ di prospettiva storica è importante.
    Molti di voi avranno sentito di TUSKEGEE, dei loro poveri mezzadri a Macon Country – Alabama, persone di colore malate di SIFILIDE.
    Nel 1932, 339 uomini furono reclutati da parte del Servizio Sanitario Pubblico (il precursore del CDC di oggi), perché avevano un sangue infetto.
    Il motivo dei medici era quello di studiare la STORIA NATURALE della SIFILIDE nella popolazione di colore.

    segue

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Autismo e Vaccini: dal caso Wakefield fino a Vaxxed

    VIDEO E' ora di portare alla luce i fatti più scomodi che possono mettere in cattiva luce il miliardario business delle vaccinazioni: un dogma che non ammette di essere messo in discussione.

    (guardare il video e salvarlo in locale..)


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    La storia naturale, in questo caso, significa: “VOLUTAMENTE NON TRATTATA”.
    Questi uomini furono deliberatamente lasciati senza cure, anche quando qualcosa di efficace come la Penicillina arrivò subito dopo..

    Ed ancora, a quelli infettatisi successivamente fu impedito dai medici di ottenere questo farmaco salvavita..
    Gli uomini soffrirono e morirono..
    Le donne continuarono ad essere infettate…
    I bambini continuarono a nascere con la SIFILIDE congenita.

    Il nuovo scintillante CDC, verso la fine degli anni ’60, si rifiutò di sospendere l’”esperimento
    Non fino a quando ogni ultimo uomo deceduto fu sottoposto ad autopsia.

    L’”esperimento” fu interrotto, non perché il CDC realizzò la natura barbarica della sua impresa, ma perché un informatore di nome Peter Buxton fece trapelare la storia tramite un giornalista del “The Washington Star
    La storia è stata pubblicata il 25 luglio 1972 in prima pagina del “The New York Times” e l’”eperimento” fu fermato poco dopo...

    segue

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Autismo e Vaccini: dal caso Wakefield fino a Vaxxed

    VIDEO E' ora di portare alla luce i fatti più scomodi che possono mettere in cattiva luce il miliardario business delle vaccinazioni: un dogma che non ammette di essere messo in discussione.

    (guardare il video e salvarlo in locale..)


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    Seguirono udienze parlamentari.
    Questo “esperimento di salute pubblica” era così immorale e così disumano che portò ad un camb iamento del codice di deontologia medica del CDC NON DEL TUTTO RISPETTATO.

    Trent’anni dopo il CDC ha fatto probabilmente qualcosa di molto peggio.
    Più di un decennio fa il dr. Montgomery e il sottoscritto (dr Wakefield) avanzammo un’ipotesi per il vaccino MMR e l’Autismo.
    L’età in cui si riceve il vaccino influenza il fattore di rischio.
    Questo ha senso per alcune infezioni come il MORBILLO dove l’età in cui si contrae l’infezione influenza l’esito.

    Parlammo di questa ipotesi ai funzionari e ai membri della Commissione Vaccini del CDC durante gli incontri a Washington DC in Cold Spring Harbor.
    Un gruppo di alti funzionari per la sicurezza del vaccino presso il CDC la studiarono.
    Ed è saltato fuori che… avevamo ragione.. in minima parte.

    Nel novembre 2001, quasi 13 anni fa, gli scienziati del CDC sapevano che la giovane età di ricezione del vaccini MMR era associata ad un aumento del rischio di AUTISMO.

    segue

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Autismo e Vaccini: dal caso Wakefield fino a Vaxxed

    VIDEO E' ora di portare alla luce i fatti più scomodi che possono mettere in cattiva luce il miliardario business delle vaccinazioni: un dogma che non ammette di essere messo in discussione.

    (guardare il video e salvarlo in locale..)


    Trascrizione di alcuni passaggi del video:

    Nel 2004 pubblicano lo studio… Ma nascondono i dati. MMR fu dichiarato sicuro e ironia della sorte, hanno anche ricevuto un premio dal Segretario della Salute e Servizi umani per questo lavoro.

    Questa frode era così preoccupante che uno dei ricercatori del CDC ha rotto i ranghi, si è messo in contatto con il Dr Brian Hooker, padre di un bambino danneggiato da vaccino con AUTISMO e ricercatore per la sicurezza dei vaccini:
    “Oh mio Dio. Non riesco a credere che abbiamo fatto ciò che abbiamo fatto. Ma l’abbiamo fatto. E’ tutto lì!
    (si riferisce alle prove che ha in mano)
    Questo è il punto più baso della mia carriera, che ho raggiunto con quello studio..”



    (...) 29 luglio 2015 Il deputato repubblicano e membro del Congresso degli Stati Uniti Bill Posey espone alla Camera dei Deputati l’inganno svelato dall’informatore del CDC in merito alla correlazione tra AUTISMO e VACCINO MMR, dal quale emerge lo scandalo in tutta la sua gravità:
    “Abbiamo programmato un incontro per distruggere i documenti dello studio “vaccino e Autismo”….

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Autismo e vaccini: l'altra verità

    VIDEO AUTISMO e VACCINI: l'altra verità

    Parlano:

    Dr.ssa Gabriella Lesmo, pediatra e anestesista
    Spiega la procedura di realizzazione, commercializzazione e sperimentazione dei vaccini.. (noi siamo cavie inconsapevoli)
    Tra tante altre informazioni molto interessanti, parla dei vari sintomi premonitori della sindrome autistica causata da vaccinazione. Può trascorre anche parecchio tempo prima che questi sintomi inizino a manifestarsi dopo l’inoc ulo dei vaccini. Spiega chiaramente il modo in cui il meccanismo può scatenarsi.
    E, tra altre utili indicazioni, da consigli su come poter modulare questi sintomi attraverso l’alimentazione e altre semplici strategie di comportamento.

    Avvocato Roberto Mastalia esperto in “malasanità”
    Parla dei vari restoscena poco etici e molto irregolari che si verificano usualmente da parte delle case farmaceutiche e delle istituzioni sanitarie in genere.
    Es. le ricerche vengono pubblicate solo se risultano positive, gli studi contrari alle linee della casa farmaceutica vengono respinti o omessi.
    L’informazione medica è vincolata dalle case farmaceutiche.
    I medici vengono incentivati a vaccinare pagandoli, per ogni singolo vaccino inocu lato, con compensi proporzionati alle percentuali di vaccinazione che complessivamente si riesce a raggiungere! Si possono tranquillamente consultare le apposite tabelle delle varie ASL.

    Dr.ssa Maria Rita Marchiggiani psicologa dello sviluppo.
    Le famiglie non sono adeguatamente informate su cosa i loro figli vanno a ricevere nelle vaccinazioni e se poi ci sono danni, queste non si sentono nemmeno assistite, rimanendo sole e non sapendo cosa fare e soprattutto a chi rivolgersi..

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )



    In una intervista di Anne Sophie Novel apparsa su Le Monde il 10-02-2017 dal titolo “Adjuvants des vaccins: ‘comprendre qu’en matière de sécurité tout était faux fut un choc’“, Romain Gherardi, responsabile del Centro di patologia neuromuscolare dell’ospedale Henri-Mondor (Val de Marne), ha illustrato le sue tesi sui possibili effetti degli adiuvanti a base di alluminio presenti nei vaccini.

    E’ stato tra i primi ad avere individuato la miofascite macrofagica come possibile reazione all’uso di tale sostanza.
    Questa patologia, a detta del ricercatore, era dapprima sconosciuta, “la abbiamo vista apparire nel 1993, ed è da lì che abbiamo capito che viene indotta dall’alluminio.
    Siamo andati avanti sorpresa dopo sorpresa, scoprendo l’origine vaccinale di tale lesione (dal 1926 il 60% dei vaccini contengono adiuvanti a base alluminica per rinforzare la risposta immunitaria) e abbiamo continuato capendo che l’innocuità di tali adiuvanti non si basa su nessuna base sperimentale solida.”

    segue

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )



    Nell’intervista dichiara inoltre che” apprendere che, in materia di sicurezza degli adiuvanti, fosse tutto errato, frammentario e irragionevole è stato uno choc. Scoprire il funzionamento delle agenzie sanitarie è stato un ulteriore choc.”

    Continua sottolineando che “gli studi sugli effetti a lungo termine degli adiuvanti sono scarsi o assenti” e che “è stato necessario inviare il primo articolo scientifico sull’origine vaccinale della miofascite macrofagica a tredici giornali diversi prima che uno di questi accettasse di affrontare finalmente il problema.

    Gherardi sottolinea l’importanza di studiare gli effetti a lungo termine degli adiuvanti, che possono manifestarsi anche a distanza di anni e come il fattore “tempo” sia “elemento capitale nella strategia delle agenzie della salute di fronte a segnali sanitari inattesi, complessi o imbarazzanti.

    Sperano sempre che il problema si risolva spontaneamente col tempo. In effetti, il segnale si attenua spesso progressivamente, come accadde con gli effetti secondari segnalati dopo la campagna di vaccinazione di massa contro l’epatite B degli anni ’90.

    Dubitare, relativizzare, allungare gli iter e le procedure fino allo sfinimento permette di annegare l’eco iniziale nei rumori di fondo generali
    .
    I responsabili eventuali possono allora andare tranquillamente in pensione…”

    segue

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )



    L’Autore ribadisce che occorre contemporaneamente mantenere una copertura vaccinale protettrice della popolazione e sviluppare le ricerche necessarie a definire la sicurezza degli adiuvanti, concludendo: “Dico alle persone reticenti ai vaccini che l’essere umano è costruito per far fronte in permanenza ad un gran numero di antigeni, e che il problema principale da risolvere è quello della particolare suscettibilità di alcuni individui agli adiuvanti a base di alluminio.

    Dico ai grandi industriali, come Sanofi, che oltre all’obiettivo della crescita del fatturato del proprio segmento di mercato, le cui mire sono di passare dai 5 miliardi del 2005 ai 100 miliardi nel 2025 di giro d’affari mondiale con la sola vendita di vaccini, che è nel loro interesse ridurre da oggi l’esposizione globale delle popolazioni agli adiuvanti, lavorando sulla comprensione di fattori quali la suscettibilità individuale e ottimizzare la sicurezza dei loro prodotto”.

    L’ultimo studio pubblicato su tale argomento è dell’aprile 2016, e porta la firma di R.K. Gherardi, J. Aouizeratea, J. Cadusseaua, S. Yaraa, F.J. Authier, tutti medici francesi e tutti medici esperti in malattie neuro-muscolari. Il titolo è “Aluminum adjuvants of vaccines injected into the muscle: Normal fate, pathology and associated disease(1) (http://dx.doi.org/10.1016/j.morpho.2016.01.002 1286-0115/© 2016 Elsevier Masson SAS)

    segue

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )



    Ne facciamo una sintesi:

    L’alluminio è aggiunto a molti vaccini, in uso nell’età pediatrica e non, come adiuvante.
    Lo scopo dell’adiuvante, nella progettazione del vaccino, è quello di stimolare una maggiore risposta immunitaria, soprattutto potenziando la risposta immunitaria umorale o Th2, cioè la produzione di anticorpi.
    Non ci sono evidenze che possa aumentare anche la risposta cellulo-mediata o Th1.

    L’adiuvante dovrebbe, secondo le intenzioni, aumentare la ritenzione dell’antigene del vaccino nella sede d’inoculazione dello stesso e/o mantenere la persistenza del vaccino, nella sede d’inoculazione, per un tempo sufficiente.

    Infatti, l’adiuvante, in questo caso l’alluminio, aumentando il tempo di permanenza nella sede d’inoculazione, dovrebbe facilitare il sistema immunitario nel produrre una risposta anticorpale adeguata.

    Sempre secondo le intenzioni, si produrrebbero dei depositi di alluminio extracellulare, che in tempi più o meno rapidi, sarebbero sciolti da alcuni acidi organici, quali l’acido malico, l’acido citrico e l’acido lattico, che avrebbero un’azione chelante nei confronti dell’alluminio.

    L’alluminio, ridotto in forma ionica (Al 3+) e quindi reso idrosolubile, sarebbe poi eliminato dall’organismo, in tempi ragionevolmente brevi, attraverso le urine.
    In realtà, grazie a studi condotti sugli animali, si sono documentate cose diverse.

    segue

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,952

    Re: Alluminio nei vaccini

    Riflessioni sulla sicurezza dell’alluminio come adiuvante nei vaccini
    A cura della Dott.ssa Emma Pistelli - 10 Mar , 2017

    (Tratto da: http://www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza-dellalluminio-adiuvante-nei-vaccini/ )



    Innanzitutto, non si ha produzione di depositi extracellulari di alluminio, ma le nano-strutture costituite dal composto di alluminio, sono rapidamente inglobate da monociti che, carichi del metallo pesante, entrano, con un meccanismo simile a un “cavallo di Troia” nel tessuto linfatico di altri organi anche molto distanti dal sito d’inoculazione, come il fegato, i reni, la milza e infine il cervello.

    La rapidità con cui i monociti catturano l’alluminio annullerebbe l’azione prevista dall’adiuvante, cioè allungare i tempi di esposizione dell’antigene evocando una maggiore risposta anticorpale.

    Sono state fatte altre osservazioni. A distanza di mesi e di anni dal vaccino, se si pratica una biopsia nel muscolo deltoide sede d’inoculazione, in una certa percentuale della popolazione vaccinata, si riscontra una lesione istopatologica, denominata Miofascite Macrofagica (MMF).

    E la cosa sorprendente è che, in chi manifesta una lesione MMF, spesso si associano sintomi clinici quali artromialgia, affaticamento cronico e deficit cognitivi.

    Lo studio che stiamo commentando, riguarda proprio la valutazione di pazienti che si sono recati in centri specializzati per la diagnosi e la cura dei sintomi di cui sopra e che sono stati sottoposti a biopsia del muscolo deltoide.

    segue

Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I vaccini
    Di leonardo pici nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 198
    Ultimo Messaggio: 09/01/2018, 22:12
  2. Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici
    Di sarabetty nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07/06/2014, 02:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online