Logo
Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Risultati da 1 a 17 di 17

Discussione: Orecchie: sento fastidiosi click

  1. #1
    Data Registrazione
    26/07/2005
    Messaggi
    10

    Orecchie: sento fastidiosi click

    ciao, da diversi anni, ogni volta che sbadiglio, spalanco la bocca, trattengo le narici e soffio, deglustisco ecc. sento nelle orecchie una serire di piccoli rumori in sequenza (cioè più contemporaneamente), molto somiglianti ai click del mouse.

    Che cosa può essere?

  2. # ADS
    Google Adsense Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. #2
    Data Registrazione
    14/02/2005
    Messaggi
    330
    ma non avevi il problema dell'ostruzione delle narici di notte ?

    si e' aggiuto anche il problema dellle orecchie che fanno click ?

  4. #3
    Data Registrazione
    26/07/2005
    Messaggi
    10
    li ho entrambi e da diverso tempo

  5. #4
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,990

    tuba di Eustachio

    E' quasi certamente dovuto al distacco e successivo collabimento delle pareti della TUBA di EUSTACHIO(che si verifica allorchè sbadigliamo o sternutiamo) comunicazione naturale fra faringe e orecchio medio: attraverso questa comunicazione i due lati della MEMBRANA TIMPANICA
    ricevono uno stesso stimolo pressorio da parte dell'aria ambiente, in modo che tale membrana sia sempre tesa in maniera ottimale.

  6. #5
    Data Registrazione
    26/07/2005
    Messaggi
    10
    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi
    E' quasi certamente dovuto al distacco e successivo collabimento delle pareti della TUBA di EUSTACHIO(che si verifica allorchè sbadigliamo o sternutiamo) comunicazione naturale fra faringe e orecchio medio: attraverso questa comunicazione i due lati della MEMBRANA TIMPANICA
    ricevono uno stesso stimolo pressorio da parte dell'aria ambiente, in modo che tale membrana sia sempre tesa in maniera ottimale.
    quindi è una cosa naturale e spontanea che succeda? se sì, mi sembra strano, poiche diversi anni fà, cominciai una cura di aereosol che però non sortì l'effetto desiderato.
    Prima di farmi visitare dal medico, posso fare qualcosa naturalmente per risolvere, almeno in parte, questo problema, magari risalendo alle cause?

  7. #6
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,990

    imagine

    devi immaginare la tuba di Eustachio non come un cilindro cavo, ma come una rivista piegata su se stessa e schiacciata, e non con una superficie interna asciutta e secca, ma umidificata da uno strato di muco, più o meno abbondante: quando passa aria a pressione c'è uno scollabimento momentaneo delle due superfici mucose a contatto e ciò può dare origine a quei rumori

  8. #7
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    La Tuba di Eustachio

    La Tuba di Eustachio è l’unico canale di comunicazione tra il nasofaringe e l’orecchio medio allo scopo di eguagliare la pressione dell’aria esterna con quella contenuta nell’orecchio medio (vedi figura sopra).
    Il “ventilatore naturale” dell’orecchio medio è la Tuba di Eustachio. L’orecchio medio viene aerato solo quando la Tuba di Eustachio è aperta, cosa che accade durante l’atto della deglutizione. La Tuba in condizioni normali è chiusa, così da proteggere l’orecchio medio da un’esposizione non necessaria al nasofaringe.

  9. #8
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    continua

    Alte pressioni nella cavità dell’orecchio medio possono giungere all’orecchio interno attraverso le finestre della coclea (finestra rotonda e finestra ovale).
    Quando viaggiate in aereo, potete talvolta avvertire una sensazione di pienezza all’orecchio. Questa sensazione però scomparirà nel deglutire o masticare. La vostra Tuba di Eustachio starà facendo il suo lavoro.

  10. #9
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    La tuba di Eustachio

    è un canale osteo-cartilagineo che mette in comunicazione la cavità della cassa del timpano con il cavo rino- faringeo.
    Mentre la sua porzione ossea ha un ruolo passivo, quella fibro-cartilaginea aprendosi con la deglutizione e con lo sbadiglio sotto l'azione dei muscoli peristafilini, assicura la ventilazione e l'equilibrio gassoso della cassa del timpano e delle celle mastoidee ed inoltre gioca un ruolo fondamentale nelle patologie dell'orecchio medio.

  11. #10
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    continua

    Nell'adulto la tuba ha una disposizione obliqua, inclinata di 45° sul piano sagittale. Presenta un restringimento detto istmico, un ostio di entrata ed uno di uscita nella cassa del timpano, con una lunghezza in media di 36 mm di cui 1/3 osseo e 2/3 cartilagineo.
    Nel neonato la tuba è rettilinea, pressochè orizzontale, senza restringimento istmico, molto permeabile e con una lunghezza di 15 mm; tutti fattori predisponenti al passaggio di infezioni dal cavo rino- faringeo alla cassa del timpano.

  12. #11
    Data Registrazione
    07/04/2004
    Messaggi
    5,990

    meglio di un libro

    Anna, sei meglio di un libro di anatomia...
    ciao

  13. #12
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

  14. #13
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    La ginnastica tubarica

    Per prevenire e curare talune patologie all'orecchio, frequenti nei bambini Down.
    Dott.ssa Maria Teresa Menegus, foniatra.

    Nell'estate 1997 è stato proposto, in via sperimentale, ad un gruppo di bambini seguiti presso il Centro dell'Associazione Genitori Bambini Down (Marzana - VR) un ciclo di "ginnastica tubarica". Tale strategia terapeutica, finalizzata al ripristino della funzionalità muscolare della Tuba di Eustachio, è complementare e non sostitutiva delle terapie mediche e chirurgiche che normalmente vengono utilizzate nel corso di infiammazioni dell'orecchio medio secondario a deficit tubarico.

  15. #14
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    continua

    Da un punto di vista terapeutico la ginnastica tubarica si basa su manovre fisiologiche e su esercizi che prevedono il coinvolgimento dei muscoli del distretto nasale e buccale, e di conseguenza agiscono sul rinforzo di tutta la muscolatura peritubarica.La Tuba di Eustachio svolge a favore dell'orecchio medio tre importanti funzioni tra loro correlate e interdipendenti:di difesa, di drenaggio e di aerazione. La Tuba, infatti, funge da vera e propria barriera meccanica nei confronti delle secrezioni rinofaringee che, quando arrivano alla cassa timpanica, provocano infiammazioni con conseguente diminuzione (transitoria) dell'udito.

  16. #15
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    continua

    è opportuno ritenere che la ginnastica tubarica svolga un ruolo attivo nella prevenzione e nella terapia delle patologie sostenute dall'occlusione o dal malfunzionamento tubarico, frequente nel bambino affetto da sindrome di Down, a causa dell'ipotonia di tutta la muscolatura bucco-facciale nonché del caratteristico sviluppo del cranio.

  17. #16
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    continua

    La "ginnastica tubarica" inizia con l'apprendimento delle manovre di pulizia nasale e dei principi di respirazione nasale. La corretta igiene del naso, che può avvalersi anche di lavaggi ripetuti con soluzione salma, impedisce la propulsione del muco verso la Tuba d'Eustachio. E' fondamentale che il bambino impari a soffiare bene il naso, liberando prima una narice poi l'altra, e poi soffi attraverso le due narici contemporaneamente, dopo aver preso coscienza delle diverse sensazioni prodotte tra la narice libera e quella che è ancora ostruita.
    In seguito vengono proposte stimolazioni passive sulle ali del naso e sulle pieghe nasolabiali per ottenere la dilatazione riflessa delle narici e quindi un migliore trofismo della mucosa nasale.

  18. #17
    Data Registrazione
    07/12/2004
    Messaggi
    21,158

    continua

    Completano il protocollo terapeutico gli esercizi attivi rispettivamente per la muscolatura delle labbra, della lingua e del palato, che vengono insegnati dalla logopedista e poi praticati giornalmente in ambito familiare.
    In assenza di infiammazioni dell'orecchio medio vengono infine utilizzate manovre indirette di autoinsufflazione, per normalizzare la pressione nel cavo del timpano. A tale scopo recentemente è stato messo in commercio un palloncino che si gonfia con il naso, prima con una narice e poi con l'altra, e che si sgonfia passivamente con un atto di deglutizione; è calibrato per esercitare una pressione fisiologica a livello della cassa timpanica.
    fonte: agbdverona.org

Discussioni Simili

  1. Come mi sento?
    Di JohnLennon nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 15/04/2009, 22:03
  2. buchi alle orecchie
    Di bau nel forum Estetica
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 02/01/2008, 10:53
  3. e le orecchie?
    Di clem nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 07/11/2006, 19:05
  4. Cloro&acqua nelle orecchie
    Di irex nel forum Medicine naturali
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 23/07/2005, 00:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online