Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 80

Discussione: Concordato

  1. emma2 Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da bbbb Visualizza Messaggio
    Temo lo spostamento della discussione, ma la commistione delle celebrazioni non mi piace non solo come cittadina, ma anche come cattolica. Di fatto, molte coppie si sposano in chiesa senza convinzione perché è più scenografico e simbolicamente più forte (e viste le condizioni di certi municipi, in fondo può essere comprensibile).
    Magari rafforzare il matrimonio civile rendendolo più indipendente ridurrebbe qualche ipocrisia. Forse. Nel luuungo periodo.
    Si, capisco anche questo tipo di preoccupazione, ma non credo che sia uan soluzione per il problema che poni. E' vero che spesso la cerimonia in comune è uan roba brevissima e asettica, ma non necessariamente: ho assistito a matrimoni civili molto suggestivi e ricchi scenograficamente, non è questo il problema.

  2. # ADS
    Concordato
    Video del giorno Circuit advertisement
     
  3. Registrato da
    14/02/2005
    Messaggi
    9,201

    Riferimento: Concordato

    Infatti il problema che mi pongo è ideologico e simbolico, non pratico.

    All'aspetto pratico, come dici tu, si rimedia facilmente.

  4. thor_1974 Ospite

    Riferimento: Concordato

    Risposta tecnico - giuridica: si, si possono scindere le due cerimonie, quella religiosa da quella civile (ah a proposito gli articoli sono quelli del codice civile non della Costituzione). Secondo gli accordi presi dalla Chiesa e dallo Stato Italiano se vuoi puoi unire le due cerimonie in una sola cioè nel corso del rito religioso puoi far si che valga anche come civile ed in tal caso il sacerdote è anche Ufficiale di Stato che, con la sua firma in calce ai documenti, rende anche civile l'unione religiosa.
    Tra l'altro, a stretto rigore legale, non è "strettamente necessaria" la lettura degli articoli del codice civile per la validità del matromonio, quanto il fatto di averli compresi e quindi, con la firma, accettati. Mi spiego meglio, se prima della cerimonia, anche nei giorni prima, li leggete e li commentate e poi il giorno del rito religioso poni solo le firme va bene lo stesso purchè tu abbia contezza di quello che firmi.

    Fino tenica. Non sono propriamente daccordo anche io sono cattolico ma il fatto di potermi sposare in un unico rito è sicuramente una comodità: ho scelto di sposarmi in chiesa per i valori cristiami ma voglio che mia moglie sia riconosciuta tale anche ai fini civilistici

  5. Registrato da
    14/02/2005
    Messaggi
    9,201

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da thor_1974 Visualizza Messaggio
    Risposta tecnico - giuridica: si, si possono scindere le due cerimonie, quella religiosa da quella civile (ah a proposito gli articoli sono quelli del codice civile non della Costituzione). Secondo gli accordi presi dalla Chiesa e dallo Stato Italiano se vuoi puoi unire le due cerimonie in una sola cioè nel corso del rito religioso puoi far si che valga anche come civile ed in tal caso il sacerdote è anche Ufficiale di Stato che, con la sua firma in calce ai documenti, rende anche civile l'unione religiosa.
    Tra l'altro, a stretto rigore legale, non è "strettamente necessaria" la lettura degli articoli del codice civile per la validità del matromonio, quanto il fatto di averli compresi e quindi, con la firma, accettati. Mi spiego meglio, se prima della cerimonia, anche nei giorni prima, li leggete e li commentate e poi il giorno del rito religioso poni solo le firme va bene lo stesso purchè tu abbia contezza di quello che firmi.

    Fino tenica. Non sono propriamente daccordo anche io sono cattolico ma il fatto di potermi sposare in un unico rito è sicuramente una comodità: ho scelto di sposarmi in chiesa per i valori cristiami ma voglio che mia moglie sia riconosciuta tale anche ai fini civilistici
    Grazie delle correzioni!

    Però vedo che nessuno si fa i miei scrupoli!

  6. Registrato da
    31/01/2006
    Messaggi
    5,187

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da lucciolexlanterne Visualizza Messaggio
    Conosco solo un paio di coppie che hanno usufruito della doppia opzione e i motivi erano strettamente pratici: una doveva risultare sposata per accendere un mutuo per la casa e per l'altra c'era una menata legata alla Sacra Rota ma aveva già ottenuto il divorzio civile quindi a quel punto ha fatto prima il matrimonio in comune.
    Io questa storia degli annullamenti non l'ho mai capita.

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    Si, capisco anche questo tipo di preoccupazione, ma non credo che sia uan soluzione per il problema che poni. E' vero che spesso la cerimonia in comune è uan roba brevissima e asettica, ma non necessariamente: ho assistito a matrimoni civili molto suggestivi e ricchi scenograficamente, non è questo il problema.
    Infatti, mia cugina ha fatto recentemente una cerimonia civile decisamente scenografica (perché lei era cattolica e lui ebreo) e anche con un po' di simbolismi di entrambe le parti... Sposarsi in chiesa solo per la scenografia mi fa ridere... anche perché ci sono molte chiese che non sono poi tutta sta bellezza .
    Dopo di che io probabilmente mi sposerò in Chiesa anche se sono agnostico ma perché invece lei è cattolica. Ma certo per me, come agnostico non avrebbe alcun valore il matrimonio cattolico: sarei sposato per lo Stato e per noi (il matrimonio è comunque una promessa tra due persone, lo Stato e la Chiesa sono solo testimoni). Certo... quando vorrò farlo.
    Quando le cose diventano troppo complicate, qualche volta ha un senso fermarsi e chiedersi: ho posto la domanda giusta? (Enrico Bombieri, da Prime Territory in The Sciences)

  7. Registrato da
    31/01/2006
    Messaggi
    5,187

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    no per lo stato non lo sono ma solo per la Chiesa. E' una possibilità che in genere interssa le persone anziane, per potersi risposasare solo in chiesa in modo da non perdere la pensione di reversibilità dell'ex coniuge defunto.
    In pratica è una sorta di truffa allo Stato... Comunque non è che non si possa farlo con qualsiasi altra religione.
    Quando le cose diventano troppo complicate, qualche volta ha un senso fermarsi e chiedersi: ho posto la domanda giusta? (Enrico Bombieri, da Prime Territory in The Sciences)

  8. thor_1974 Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da Vict85 Visualizza Messaggio
    In pratica è una sorta di truffa allo Stato... Comunque non è che non si possa farlo con qualsiasi altra religione.
    Negativo, non c'è nessuna truffa allo Stato perchè la legge italiana in merito è precisa. I benefici ed i doveri derivantio dal matrimonio si esplicano solo se si è sposati civilmente secondo il codice civile italiano. CI si può sposare anche con rito musulmano o taoista ma se non ti sposi civilmente lo stato non ti riconosce come unito in matrimonio. Quindi puoi sposarti come vuoi ma se non usi le regole imposte nel codice beh non sei sposato per lo Stato

  9. Registrato da
    31/01/2006
    Messaggi
    5,187

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da thor_1974 Visualizza Messaggio
    Negativo, non c'è nessuna truffa allo Stato perchè la legge italiana in merito è precisa. I benefici ed i doveri derivantio dal matrimonio si esplicano solo se si è sposati civilmente secondo il codice civile italiano. CI si può sposare anche con rito musulmano o taoista ma se non ti sposi civilmente lo stato non ti riconosce come unito in matrimonio. Quindi puoi sposarti come vuoi ma se non usi le regole imposte nel codice beh non sei sposato per lo Stato
    Lo so che legalmente segue il codice ma moralmente è un modo per aggirare un problema. Il fatto che lo si possa fare con tutte le religioni non cambia che si faccia solo per non perdere il diritto a ricevere dei soldi. Al massimo si può dire che questo atteggiamento viene compensato da chi si sposa civilmente per ragioni simili...
    Quando le cose diventano troppo complicate, qualche volta ha un senso fermarsi e chiedersi: ho posto la domanda giusta? (Enrico Bombieri, da Prime Territory in The Sciences)

  10. thor_1974 Ospite

    Riferimento: Concordato

    beh io non credo sinceramente che la gente lo faccia solo per non perdere i soldi, ma immagino ci sia anche la voglia di dare una sicurezza legalitaria al rapporto ma soprattutto ai figli, o almeno spero.

  11. Registrato da
    31/01/2006
    Messaggi
    5,187

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da thor_1974 Visualizza Messaggio
    beh io non credo sinceramente che la gente lo faccia solo per non perdere i soldi, ma immagino ci sia anche la voglia di dare una sicurezza legalitaria al rapporto ma soprattutto ai figli, o almeno spero.
    Io non mi riferivo allo sposarsi in sé, ma al decidere di farlo solo in chiesa.
    Quando le cose diventano troppo complicate, qualche volta ha un senso fermarsi e chiedersi: ho posto la domanda giusta? (Enrico Bombieri, da Prime Territory in The Sciences)

  12. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da bbbb Visualizza Messaggio
    Cosa pensate del fatto che i cattolici possano sposarsi solo con la cerimonia religiosa?
    Qualcuno (cattolico) è interessato al doppio matrimonio, cioè a rinunciare a questa possibilità e celebrare quindi sia il rito civile, sia quello religioso?
    I cattolici si sposano come pare a loro ... anzi, pare che ora non abbiano proprio voglia di sposarsi molto... per cui sia il prete che il sindaco rimane "disoccupato".

    Credo che si possa sposarsi solo in chiesa e poi separatamente farlo in municipio... fra l'altro è l'unico modo che hai se decidi di sposarti in chiesa ma all'estero, e poi "legalizzare" il matrimonio in Italia appena ci torni con il tuo coniuge.

    Comunque, prova a fare indagini, perchè non è solo la religione cattolica che permette di fare "tutto in una volta" durante un'unica cerimonia in chiesa... probabilmente anche in sinagoga si può fare come fanno i cattolici

    Sull'islam non ho notizie in merito...

  13. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da bbbb Visualizza Messaggio
    Questo è un altro dei motivi che mi turbano: a volte in chiesa la Costituzione non viene rispettata granché.

    Se non la leggono, non credo che salti il valore legale (sarebbe ben strano). Non succede nulla, fondamentalmente, però è irrispettoso.
    Ma... a me risulta che il rito religioso preveda sempre anche la parte civile e che non sia possibile sposarsi solo col rito religioso (però posso sbagliarmi).
    Puoi sposarti in comune e divorziare e poi sposarti in chiesa in seconde nozze, perchè a tutti gli effetti il matrimonio civile non è riconosciuto dalla chiesa, volendo io potrei risposarmi in chiesa nonostante per tutta la mia vita abbia praticato l'esatto contrario di quello che predica la chiesa ! per me è aberrante....
    Comunque no, non trovo corretto che un prete rivesta anche la figura di funzionario pubblico.
    Un conto è un matrimonio religioso perchè scegli di farlo davanti a Dio, un conto è il codice civile...

  14. Registrato da
    14/02/2005
    Messaggi
    9,201

    Riferimento: Concordato

    Grazie Fedele.

    Però... ecco, io non cerco informazioni. Le ho già! Vorrei solo capire se a qualcun altro oltre a me interessa la possibilità del matrimonio con rito sdoppiato, perché sono contraria a mescolare la parte civile e quella religiosa. Solo che non interessa a nessuno, e la cosa mi spiazza un po'.

  15. Registrato da
    14/02/2005
    Messaggi
    9,201

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    [...]
    Comunque no, non trovo corretto che un prete rivesta anche la figura di funzionario pubblico.
    Un conto è un matrimonio religioso perchè scegli di farlo davanti a Dio, un conto è il codice civile...
    Evviva! Una che è d'accordo con me! ^_^

  16. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da bbbb Visualizza Messaggio
    Infatti il problema che mi pongo è ideologico e simbolico, non pratico.

    All'aspetto pratico, come dici tu, si rimedia facilmente.
    Guarda, il nostro è uno stato laico dunque in teoria non dovrebbero esserci delle "scorciatoie" per chi si sposa in chiesa.... il vero matrimonio dovrebbe essere quello civile, davanti ad un ufficiale pubblico , poi se vuoi ti sposi in chiesa, in sinagoga, in moschea... ma le cose dovrebbero essere separate, perchè così com'è adesso non metti sullo stesso piano tutte le religioni !
    Perchè il matrimonio "ebraico" non ha lo stesso valore civile di quello cattolico ?
    Io non lo trovo corretto....

  17. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    Io non lo trovo corretto....
    Ma del resto, in Italia, ce ne sono tante di storture....

  18. Registrato da
    14/02/2005
    Messaggi
    9,201

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    Ma del resto, in Italia, ce ne sono tante di storture....
    Sì, ma mi stupisce che questa in particolare attiri così poca attenzione. Cioè, non ci vuole molto a fare il rito sdoppiato (ripeto: non la festa, solo il rito), però sembra che nessuno ci tenga. Insomma, mi stupisco di essere parte di una così esigua minoranza.

  19. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da bbbb Visualizza Messaggio
    Sì, ma mi stupisce che questa in particolare attiri così poca attenzione. Cioè, non ci vuole molto a fare il rito sdoppiato (ripeto: non la festa, solo il rito), però sembra che nessuno ci tenga. Insomma, mi stupisco di essere parte di una così esigua minoranza.
    Ma sai... in uno stato con il Vaticano dentro alla capitale... non mi stupisco che certi principi non vengano tenuti in considerazione....
    E' mooolto più importante imporsi sui distributori di preservativi nei licei....

  20. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Per la legge chiunque può oggi fungere da "celebrante" per il matrimonio civile, mi pare... non è necessario che sia il sindaco o l'assessore, o il capitano della nave

    Di conseguenza, siccome il prete è anche un normale cittadino italiano, può risolvere la cosa del matrimonio civile subito dopo la cerimonia in chiesa.

    Fermo restando che se ci si sposa in chiesa poi non è che non ci sono "prove", perchè a parte i testimoni, ci sono le pubblicazioni e tutta la burocrazia dell'archivio parrocchiale etc... ma (c'è un ma...) se il matrimonio non viene ufficializzato sui registri del comune, è come se "civilmente" non esistesse.

    Di casi del genere ce ne sono e non pochi... ad esempio i matrimoni in chiesa in cui uno dei due coniugi non ha la cittadinanza perchè rifugiato, clandestino, apolide o chissà cos'altro...

    Mi da un po fastidio che qualcuno pensa: "il prete, in uno stato laico, non dovrebbe fare queste cose..." non ha alcun senso! Nè giuridico, nè logico...

  21. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    Ma sai... in uno stato con il Vaticano dentro alla capitale... non mi stupisco che certi principi non vengano tenuti in considerazione....
    E' mooolto più importante imporsi sui distributori di preservativi nei licei....
    ecco il genere di interventi per cui ho fatto MALISSIMO a intervenire in questo 3d...

    Ora, non per iniziare un flame... ma cosa centrano i distributori di goldoni nelle scuole con il tema del 3d?

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. matrimonio combinato e concordato
    Di nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25/02/2005, 18:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online