Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 80

Discussione: Concordato

  1. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Ma, del resto, chi di voi sa che il benedetto corso prematrimoniale NON è assolutamente obbligatorio ?! Eppure.... se non lo fai non trovi un prete che ti sposa !
    Pensa che io l'ho saputo proprio dal prete che una volta è venuto a benedire casa dei miei, che ha visto mio figlio (all'epoca di 8 anni) e mi ha chiesto come mai non frequentasse catechismo per la comunione, io gli ho risposto che una volta sono andata ad informarmi ed un suo "collega" mi aveva detto che per far frequentare le lezioni di catechismo ai bambini , anche i genitori dovevano seguire dei corsi propedeutici (4 serate dalle 20 alle 22....) Io avevo risposto "Guardi che io comunione e cresima le ho già fatte, per di più lavoro dalle 7 alle 19, quando torno a casa gradirei stare con mio figlio , non con lei.... morale mio figlio non ha fatto ne' comunione ne' cresima....
    Be' quel prete che era venuto a benedire la casa mi ha detto "purtroppo non tutti sono capaci di avvicinare la gente a Dio nel modo giusto... anche il corso prematrimoniale NON è necessario... nessun prete vi può obbligare a farlo!"

  2. # ADS
    Concordato
    Video del giorno Circuit advertisement
     
  3. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    Per la legge chiunque può oggi fungere da "celebrante" per il matrimonio civile, mi pare... non è necessario che sia il sindaco o l'assessore, o il capitano della nave .
    Con questo tu mi dici che IO potrei celebrare un matrimonio ?

  4. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    Ma, del resto, chi di voi sa che il benedetto corso prematrimoniale NON è assolutamente obbligatorio ?! Eppure.... se non lo fai non trovi un prete che ti sposa !
    Pensa che io l'ho saputo proprio dal prete che una volta è venuto a benedire casa dei miei, che ha visto mio figlio (all'epoca di 8 anni) e mi ha chiesto come mai non frequentasse catechismo per la comunione, io gli ho risposto che una volta sono andata ad informarmi ed un suo "collega" mi aveva detto che per far frequentare le lezioni di catechismo ai bambini , anche i genitori dovevano seguire dei corsi propedeutici (4 serate dalle 20 alle 22....) Io avevo risposto "Guardi che io comunione e cresima le ho già fatte, per di più lavoro dalle 7 alle 19, quando torno a casa gradirei stare con mio figlio , non con lei.... morale mio figlio non ha fatto ne' comunione ne' cresima....
    Be' quel prete che era venuto a benedire la casa mi ha detto "purtroppo non tutti sono capaci di avvicinare la gente a Dio nel modo giusto... anche il corso prematrimoniale NON è necessario... nessun prete vi può obbligare a farlo!"
    Il prete deve accertarsi, prima di sposare qualcuno, che entrambi siano a conoscenza della responsabilità di quello che intendono fare, cioè che si rendano conto che cos'è il matrimonio per un cattolico. Il corso non è obbligatorio, se lui si rende conto che entrambi i coniugi sanno quello che fanno.

    Il resto sono solo chiacchere e anticlericalismo per accendere un flame... preferisco non rispondere.

  5. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    Con questo tu mi dici che IO potrei celebrare un matrimonio ?
    Si. Chiedi in comune...

  6. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    ecco il genere di interventi per cui ho fatto MALISSIMO a intervenire in questo 3d...

    Ora, non per iniziare un flame... ma cosa centrano i distributori di goldoni nelle scuole con il tema del 3d?
    c'entra il tipo di ingerenza che ha la chiesa su uno stato LAICO .... c'entra eccome !
    nel matrimonio, nell'educazione, nella condotta, c'entra !
    Ripeto: ognuno è libero di fare e scegliere quello che vuole per se' stesso, ma nessuno (che non sia lo stato, e anche lì... non in tutti i casi....) può scegliere qualcosa per me che ho scelto di non essere cattolica !

  7. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    Si. Chiedi in comune...
    Cavolo ! metto su un business !

  8. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    un suo "collega" mi aveva detto che per far frequentare le lezioni di catechismo ai bambini , anche i genitori dovevano seguire dei corsi propedeutici (4 serate dalle 20 alle 22....)
    Questa però non l'ho mai sentita! non posso evitare di dire che è una scemenza! Cambia parrocchia per i tuoi figli... o cambia prete, e di corsa

  9. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    Cavolo ! metto su un business !
    Calma! Il celebrante deve avere dei requisiti precisi... non tutti possono esserlo.

  10. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Matrimonio civile:
    Requisito essenziale è che le pubblicazioni restino affisse in Comune almeno otto giorni, dei quali almeno due siano domeniche. Il matrimonio deve essere celebrato dal Sindaco o da un suo delegato nella casa comunale, alla presenza di due testimoni maggiorenni.

    Il matrimonio civile viene celebrato dall’ufficiale dello stato civile davanti al quale fu richiesta la pubblicazione (art. 106 c.c.), ma è possibile sposarsi anche in un altro Comune: in questo caso gli sposi devono presentare una specifica richiesta.

    IL MATRIMONIO LAICO-UMANISTA
    Ne diede notizia anche la stampa (L’Unità, 25 luglio 2002): il 21 luglio si officiò, presso il Castello di Burio, vicino Asti, il primo matrimonio laico-umanista in Italia.
    È, questo, un istituto nordeuropeo, molto diffuso nei paesi non cattolici (Regno Unito, Olanda, Paesi scandinavi): alla firma in Municipio segue una cerimonia privata che i due sposi personalizzano secondo i propri gusti, e che prevede la presenza di un “officiante” laico, che legge un testo preparato dalla coppia stessa. In poche parole, una cerimonia che non ha assolutamente nulla di liturgico, ma molto di umanissima (e umanistica) voglia di divertirsi. In alcuni paesi il matrimonio umanista ha valore legale: in Italia ovviamente no.

  11. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    c'entra il tipo di ingerenza che ha la chiesa su uno stato LAICO .... c'entra eccome !
    nel matrimonio, nell'educazione, nella condotta, c'entra !
    Ripeto: ognuno è libero di fare e scegliere quello che vuole per se' stesso, ma nessuno (che non sia lo stato, e anche lì... non in tutti i casi....) può scegliere qualcosa per me che ho scelto di non essere cattolica !
    Ok... ma cosa centra con il 3d? Non sei mica obbligata a sposarti in chiesa... come non sei obbligata a prendere i preservativi dai distributori a scuola...

    Capisco che c'è una forte ingerenza del vaticano... ma lascia perdere il cattolicesimo o il cristianesimo. Non mescolare le cose...

  12. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    Questa però non l'ho mai sentita! non posso evitare di dire che è una scemenza! Cambia parrocchia per i tuoi figli... o cambia prete, e di corsa
    ce ne sono tanti, credi ! tutti i miei conoscenti lamentano la stessa cosa !

  13. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio

    IL MATRIMONIO LAICO-UMANISTA
    Ne diede notizia anche la stampa (L’Unità, 25 luglio 2002): il 21 luglio si officiò, presso il Castello di Burio, vicino Asti, il primo matrimonio laico-umanista in Italia.
    È, questo, un istituto nordeuropeo, molto diffuso nei paesi non cattolici (Regno Unito, Olanda, Paesi scandinavi): alla firma in Municipio segue una cerimonia privata che i due sposi personalizzano secondo i propri gusti, e che prevede la presenza di un “officiante” laico, che legge un testo preparato dalla coppia stessa. In poche parole, una cerimonia che non ha assolutamente nulla di liturgico, ma molto di umanissima (e umanistica) voglia di divertirsi. In alcuni paesi il matrimonio umanista ha valore legale: in Italia ovviamente no.
    Guarda, ho visto una puntata di "mi manda raitre" in cui si parlava del fatto che una coppia a Roma si era sposata civilmente in una sala messa a disposizione dal comune (una chiesa sconsacrata) e il celebrante era un loro conoscente di fiducia. Erano là perchè il comune li ha sbattuti fuori e ha rovinato il vestito della sposa. L'avvocato Spadafora, che era presente, ha più volte celebrato lui laicamente dei matrimoni civili usufruendo della possibilità di cui parlo... poi, altro non so dirti...

  14. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    Ok... ma cosa centra con il 3d? Non sei mica obbligata a sposarti in chiesa... come non sei obbligata a prendere i preservativi dai distributori a scuola...

    Capisco che c'è una forte ingerenza del vaticano... ma lascia perdere il cattolicesimo o il cristianesimo. Non mescolare le cose...
    Ma certo Fede !
    Ma perchè un prete può avere valore di ufficiale civile ed io no ?! (vedi differenza tra matrimonio civile e quello laico-umanista....)
    Siamo in uno stato laico!

  15. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    Guarda, ho visto una puntata di "mi manda raitre" in cui si parlava del fatto che una coppia a Roma si era sposata civilmente in una sala messa a disposizione dal comune (una chiesa sconsacrata) e il celebrante era un loro conoscente di fiducia. Erano là perchè il comune li ha sbattuti fuori e ha rovinato il vestito della sposa. L'avvocato Spadafora, che era presente, ha più volte celebrato lui laicamente dei matrimoni civili usufruendo della possibilità di cui parlo... poi, altro non so dirti...
    C'è qualche avvocato civilista che può aiutarci a titolo gratuito ?! LAncio un appello....

  16. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    ce ne sono tanti, credi ! tutti i miei conoscenti lamentano la stessa cosa !
    Direi che ci sono buoni spunti per una lettera al tuo arcivescovo. Non è possibile che nel 2010 ci siano sacerdoti che si comportano in questo modo.

    Dico sul serio...

  17. maine Ospite

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    Direi che ci sono buoni spunti per una lettera al tuo arcivescovo. Non è possibile che nel 2010 ci siano sacerdoti che si comportano in questo modo.

    Dico sul serio...
    Prova ad aprire un 3d per vedere a quanti capita questa cosa....
    magari è solo dalle mie parti , boh !
    P.S. Acc... non saprei neanche a chi chiedere chi è l'arcivescovo della mia zona

  18. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da maine Visualizza Messaggio
    P.S. Acc... non saprei neanche a chi chiedere chi è l'arcivescovo della mia zona
    Come per il "celebrante civile", ti consiglio di usare google.

    Mi pare che tutte le arcidiocesi d'italia hanno un sito web e probabilmente puoi anche mandare direttamente una mail al tuo vescovo..

  19. Registrato da
    02/08/2006
    Messaggi
    6,388

    Riferimento: Concordato

    Tornando al tema, a scanso di equivoci, cito testualmente:

    FARSI SPOSARE DAL MIGLIORE AMICO

    La legge permette anche di farsi sposare dal migliore amico o dalla migliore amica.

    Una vecchia dimenticata norma del 1939 prescriveva infatti che «…il titolare della funzione può delegare le proprie competenze a uno o più consiglieri o ad altra persona che abbia i requisiti per la nomina a consigliere comunale». Il DPR n. 396 del 3 novembre 2000 ha mantenuto questa possibilità e, all’articolo 1, comma 3, recita: «Le funzioni di ufficiale dello stato civile possono essere delegate ai dipendenti a tempo indeterminato del Comune, previo superamento di apposito corso, o al presidente della Circoscrizione ovvero a un consigliere comunale che esercita le funzioni nei quartieri o nelle frazioni, o al segretario comunale. Per il ricevimento del giuramento di cui all’articolo 10 della legge 5 febbraio 1992, n. 91, e per la celebrazione del matrimonio, le funzioni di ufficiale dello stato civile possono essere delegate anche a uno o più consiglieri o assessori comunali o a cittadini italiani che hanno i requisiti per la elezione a consigliere comunale». Quindi qualunque cittadino eleggibile può celebrarlo. (cut)
    fonte:

    http://www.uaar.i/laicita/matrimonio_civile

    tanto per non dire che poi sono fazioso

  20. Registrato da
    14/02/2005
    Messaggi
    9,201

    Riferimento: Concordato

    Bravo Fedele: io lo confermo. I requisiti da rispettare sono minimi. Il Comune rilascia un modulo di delega da compilare. Tecnicamente si può fare anche a distanza, senza neanche presentarsi in Comune. È molto semplice - e ti danno anche la fascia tricolore!

  21. Registrato da
    14/02/2005
    Messaggi
    9,201

    Riferimento: Concordato

    Citazione Originariamente Scritto da fedele33 Visualizza Messaggio
    Per la legge chiunque può oggi fungere da "celebrante" per il matrimonio civile, mi pare... non è necessario che sia il sindaco o l'assessore, o il capitano della nave

    Di conseguenza, siccome il prete è anche un normale cittadino italiano, può risolvere la cosa del matrimonio civile subito dopo la cerimonia in chiesa.

    Fermo restando che se ci si sposa in chiesa poi non è che non ci sono "prove", perchè a parte i testimoni, ci sono le pubblicazioni e tutta la burocrazia dell'archivio parrocchiale etc... ma (c'è un ma...) se il matrimonio non viene ufficializzato sui registri del comune, è come se "civilmente" non esistesse.

    Di casi del genere ce ne sono e non pochi... ad esempio i matrimoni in chiesa in cui uno dei due coniugi non ha la cittadinanza perchè rifugiato, clandestino, apolide o chissà cos'altro...

    Mi da un po fastidio che qualcuno pensa: "il prete, in uno stato laico, non dovrebbe fare queste cose..." non ha alcun senso! Nè giuridico, nè logico...
    Però non è giusto privilegiare una confessione religiosa rispetto alle altre.

    Inoltre io nella separazione tra Chiesa e Stato credo fermamente, e accostare due liturgie che rappresentano istituzioni diverse (il matrimonio civile da una parte e quello religioso dall'altra) non rispecchia questa visione.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. matrimonio combinato e concordato
    Di nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25/02/2005, 18:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online