Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 87

Discussione: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

  1. lucispente Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da ThickAsABrick Visualizza Messaggio
    Ho 43 anni e sono padre di un bimbo di 5 (mia ex mogli ne ha 45 di anni), mio padre mi ha avuto a 44 anni (mia madre 32) e ho anche un fratello di dieci anni più piccolo... credo di poter dire con un pizzico di esperienza che avere figli tardi fa il male del bambino.. e del ragazzo che diventerà.

    Per questo quando leggo soluzioni che suggeriscono il procrastinare la nascita del bambino le ritengo "egoiste" e poco sensibili alle esigenze di un bimbo non ancora nato (io colpevole con tutte le scarpe ovviamente)
    questo è diverso. anche io sono figlia di genitori grandi, e se da una parte è un bene perchè con maggiore consapevolezza credo siano stati genitori migliori, d' altro canto capisco benissimo anche l' altro lato della medaglia, quello per cui è meglio e si hanno più energie da giovani.
    ma io a 20-25 anni proprio non potevo mettere al mondo nessuno..dipende anche dalle esperienze della vita..e ora, altre esperienze, pongono alcune di noi a scegliere se è meglio aspettare una stabilità economica che non arriverà forse mai o "bando alla ciance" mettere al mondo un bambino.
    non è che ci si allontani dal pensare al bene del nascituro, è che non smebra mai abbastanza un bene.
    non stiamo facendo un discorso egoistico del godersi la vita.

  2. # ADS
    Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!
    Video del giorno Circuit advertisement
     
  3. Kripstak Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da ThickAsABrick Visualizza Messaggio
    Ho 43 anni e sono padre di un bimbo di 5 (mia ex mogli ne ha 45 di anni), mio padre mi ha avuto a 44 anni (mia madre 32) e ho anche un fratello di dieci anni più piccolo... credo di poter dire con un pizzico di esperienza che avere figli tardi fa il male del bambino.. e del ragazzo che diventerà.

    Per questo quando leggo soluzioni che suggeriscono il procrastinare la nascita del bambino le ritengo "egoiste" e poco sensibili alle esigenze di un bimbo non ancora nato (io colpevole con tutte le scarpe ovviamente)
    Thick io ho 48 anni e mio figlio ne ha 28...
    i miei errori li ho fatti anch'io anche se l'ho avuto a 20 anni, non c'è un'età giusta per non commettere sbagli...
    Non è l'età che ti garantisce di non creare problemi al proprio figlio, bene o male qualcosa (tanto) lo si sbaglia sempre
    Io ho cercato di non riprodurre su mio figlio gli errori che i miei (che mi hanno avuto tardi) hanno fatto con me... ma ne ho fatti altri

  4. ThickAsABrick Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    questo è diverso. anche io sono figlia di genitori grandi, e se da una parte è un bene perchè con maggiore consapevolezza credo siano stati genitori migliori, d' altro canto capisco benissimo anche l' altro lato della medaglia, quello per cui è meglio e si hanno più energie da giovani.
    ma io a 20-25 anni proprio non potevo mettere al mondo nessuno..dipende anche dalle esperienze della vita..e ora, altre esperienze, pongono alcune di noi a scegliere se è meglio aspettare una stabilità economica che non arriverà forse mai o "bando alla ciance" mettere al mondo un bambino.
    non è che ci si allontani dal pensare al bene del nascituro, è che non smebra mai abbastanza un bene.
    non stiamo facendo un discorso egoistico del godersi la vita.
    Tu non sei parte delle coppia di cui parla l'estensore del topic..
    Non viene detta l'età ma credo non sia meno di trenta, e alla fine una scelta per il lavoro ora ed il figlio dopo credo sia legittima ma poco curante dei problemi del bimbo.
    Cmq se è vero che genitori più grandi possono essere genitori più consapevoli e, forse, migliori ma credo anche che questa differenza ci possa essere tra 20 e 30 anni, tra trenta e quaranta sia molto minore e le conroindicazioni sono veramente troppe

  5. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    24,945

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da ThickAsABrick Visualizza Messaggio
    Ma in tutto questo pensare al bene del nascituro no?
    Non dovrebbe essere quello il punto centrale della discussione? se non lo è vuol dire che non si è pronti ad avere un bambino
    Come già ti hanno risposto è al nascitura che pensa ogni donna responsabile.Purtrop po la realtà ci parla di un alto percentuale di donne-madre che alla fine portano da sola il peso del lavoro/casa/figli(o)....

    Pensandoci prima....perché si desidera che il proprio figlio ha il diritto di avere non solo beni materiali,ma anche una madre che ha tempo da dedicargli...tempo per dare amore(non di solo pane vive l'uomo)...insomma una madre presente....

    Sono maschilista?magari si...ma credo che un uomo MAI e poi MAI riesce a comprendere il dilemma...i rimorsi,e le scelte feroci che una donna deve affrontare in una società altamente competitiva...e dove un figlio è un enorme ostacolo.
    Tale competitività fa parte di un mondo concepito da maschi,con visione maschile,dove non c'è posto per il lato femminile della donne...che è il loro lato materna.
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  6. lucispente Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da ThickAsABrick Visualizza Messaggio
    Tu non sei parte delle coppia di cui parla l'estensore del topic..
    Non viene detta l'età ma credo non sia meno di trenta, e alla fine una scelta per il lavoro ora ed il figlio dopo credo sia legittima ma poco curante dei problemi del bimbo.
    Cmq se è vero che genitori più grandi possono essere genitori più consapevoli e, forse, migliori ma credo anche che questa differenza ci possa essere tra 20 e 30 anni, tra trenta e quaranta sia molto minore e le conroindicazioni sono veramente troppe
    io credo che i problemi di un bimbo non derivino necessariamente dall' età dei genitori..penso sia un ambiente sereno che conta, ed io vorrei garantire quello. ma è necessario essere sereni, che sia una scelta serena...non è semplice..
    mia madre lasciò il lavoro perchè con mia sorella avevano fatto molti sbagli lavorando entrambi. dopo 7 anni decisero di concepirmi e mia madre lasciò il lavoro. sono cresciuta meglio, non sballottata, ma mia madre credo abbia rimpianto tanto di aver smesso di lavorare..un figlio queste cose le sente e..si sente in colpa..anche se non lo dice..

  7. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    24,945

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Ho dimenticato di scrivere l'età della coppia...33 anni lei,36 lui.
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  8. ThickAsABrick Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da frederika Visualizza Messaggio
    Ho dimenticato di scrivere l'età della coppia...33 anni lei,36 lui.
    Sarebbe quindi il momento giusto. Ogni anno in piu rappresenta un problema in piu' per il bimbo... Questo elemento va considerato.

    Poi ovviamente io sono segnato dall'esperienza personale.. Genitori stupendi ma 40 anni (50 nel caso di mio fratello) sono troppi

  9. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    24,945

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da ThickAsABrick Visualizza Messaggio
    Sarebbe quindi il momento giusto. Ogni anno in piu rappresenta un problema in piu' per il bimbo... Questo elemento va considerato.

    Poi ovviamente io sono segnato dall'esperienza personale.. Genitori stupendi ma 40 anni (50 nel caso di mio fratello) sono troppi
    Se non ricordo male,l'età biologicamente giusta per procreare è tra i 20-30 anni...i 30 anni esclusi.
    Ma non invidio questa giovane donna....e neanche il marito ....perché non è bello dover rimpiangere dopo,se i figli non li ha voluta lei...e lui in ogni discussione lo tira in mezzo.
    Perché è un altra faccia del problema....il matrimonio regge a questo?
    I rancori scavano,sia se si rinuncia e sia se il figlio nasce,ma blocca la carriera della madre.
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  10. Lucianina Ospite

    Cool Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da ThickAsABrick Visualizza Messaggio
    Sarebbe quindi il momento giusto. Ogni anno in piu rappresenta un problema in piu' per il bimbo... Questo elemento va considerato.

    Poi ovviamente io sono segnato dall'esperienza personale.. Genitori stupendi ma 40 anni (50 nel caso di mio fratello) sono troppi
    Troppi: perchè?
    Mi spieghi per cortesia?
    Sono anch'io una mamma decisamente attempata, ma mia figlia, che è in età di pubertà e dunque ipercritica, sostiene che io la capisca e la sostenga molto meglio di quanto non facciano alttre mamme, più giovani di me di una decina d'anni, delle sue amiche.
    I vostri genitori non avevano ad esempio voglia di giocare con voi, o cosa?

  11. Kripstak Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da Lucianina Visualizza Messaggio
    Troppi: perchè?
    Mi spieghi per cortesia?
    Sono anch'io una mamma decisamente attempata, ma mia figlia, che è in età di pubertà e dunque ipercritica, sostiene che io la capisca e la sostenga molto meglio di quanto non facciano alttre mamme, più giovani di me di una decina d'anni, delle sue amiche.
    I vostri genitori non avevano ad esempio voglia di giocare con voi, o cosa?
    Io sostengo sempre una cosa, la discriminante fondamentalmente è una : i "nostri" genitori non hanno fatto il 68... le generazioni successive , mediamente sia a livello culturale che sociale , sono inevitabilmente diverse. Poi ci sono le eccezioni...

  12. lucispente Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da ThickAsABrick Visualizza Messaggio
    Sarebbe quindi il momento giusto. Ogni anno in piu rappresenta un problema in piu' per il bimbo... Questo elemento va considerato.

    Poi ovviamente io sono segnato dall'esperienza personale.. Genitori stupendi ma 40 anni (50 nel caso di mio fratello) sono troppi
    dici con molta precisione che ogni anno in più è un problema per il bambino..puoi spiegarlo meglio?
    io ho genitori grandi, soprattutto mio padre, e in effetti non ho avuto grandi problemi nella crescita, semmai adesso mi sento in colpa per essermi trasferita e averli lasciati soli, appunto perchè non sono più giovani, ma quello è un altro discorso..

  13. lucispente Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da frederika Visualizza Messaggio
    Se non ricordo male,l'età biologicamente giusta per procreare è tra i 20-30 anni...i 30 anni esclusi.
    Ma non invidio questa giovane donna....e neanche il marito ....perché non è bello dover rimpiangere dopo,se i figli non li ha voluta lei...e lui in ogni discussione lo tira in mezzo.
    Perché è un altra faccia del problema....il matrimonio regge a questo?
    I rancori scavano,sia se si rinuncia e sia se il figlio nasce,ma blocca la carriera della madre.
    frede ma allora lui è uno str.onzo se lei se l' è sposato significa che pensa di saperlo gestire, di certo questo carattere non viene fuori all' improvviso!
    se lei non è pronta, è giusto che ci pensi e che valuti, ma se vuole provare prima a lavorare non mi pare che lui possa tirare fuori l' argomento fino alla nausea!

  14. lucispente Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da Kripstak Visualizza Messaggio
    Io sostengo sempre una cosa, la discriminante fondamentalmente è una : i "nostri" genitori non hanno fatto il 68... le generazioni successive , mediamente sia a livello culturale che sociale , sono inevitabilmente diverse. Poi ci sono le eccezioni...
    i miei il 68 l' hanno fatto! eppure krip..di errori..non che io voglia accusare i miei a cui voglio molto bene, ne hanno fatti e ne fanno..
    per esempio mio padre mi ha sempre insegnato a buttarmi nelle cose, ad agire, a non aver paura e ad essere sempre indipendente. poi appena è arrivato il momento di farlo ha iniziato a farmi sentire in colpa per il fatto che ho spiccato il volo, lasciandoli soli. e ti assicuro che questa cosa è logorante nonostante l' affetto.
    ora mi chiedo se è dovuto all' età, al fatto che sono anziani o se è caratteriale e quindi non imputabile..insomma questa è una cosa che non vorrei commettere ai danni di un figlio, pensare che debba rimanermi accanto sempre..

  15. Lucianina Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    dici con molta precisione che ogni anno in più è un problema per il bambino..puoi spiegarlo meglio?
    io ho genitori grandi, soprattutto mio padre, e in effetti non ho avuto grandi problemi nella crescita, semmai adesso mi sento in colpa per essermi trasferita e averli lasciati soli, appunto perchè non sono più giovani, ma quello è un altro discorso..
    oddio luci, sentirsi in colpa
    Non penso che i tuoi ti abbiano dato la vita per garantirsi la compagnia una volta diventati anziani

  16. lucispente Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da Lucianina Visualizza Messaggio
    oddio luci, sentirsi in colpa
    Non penso che i tuoi ti abbiano dato la vita per garantirsi la compagnia una volta diventati anziani
    dici? beh sicuramente il motivo iniziale non era quello, ma magari si immaginavano di avermi vicina e di vedermi ogni domenica a pranzo, di crescersi i nipotini. sono tutte cose che io gli ho levato, andandomene. e sento anche che per loro è così, che sono contenti della mia felicità ma che questo è anche da contrappeso alla loro solitudine. e ripeto che mi amano molto, però io lo sento..sento che sono soli e che li ho lasciati io, così come sentivo da piccola che mia madre non voleva davvero lasciare il lavoro o cmq non aveva immaginato fosse come poi è stato. tutto questo a mio figlio vorrei evitarlo ecco..ma mi dispiace monopolizzare la discussione di frede..diciamo che prima di diventare genitore, ho i miei bei dubbi da figlia da risolvere..forse è solo un passaggio..temo anche che il lucino possa diventare un padre carabiniere come sua madre! che non va al bagno per non sporcare la carta igienica

  17. Kripstak Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    i miei il 68 l' hanno fatto! eppure krip..di errori..non che io voglia accusare i miei a cui voglio molto bene, ne hanno fatti e ne fanno..
    per esempio mio padre mi ha sempre insegnato a buttarmi nelle cose, ad agire, a non aver paura e ad essere sempre indipendente. poi appena è arrivato il momento di farlo ha iniziato a farmi sentire in colpa per il fatto che ho spiccato il volo, lasciandoli soli. e ti assicuro che questa cosa è logorante nonostante l' affetto.
    ora mi chiedo se è dovuto all' età, al fatto che sono anziani o se è caratteriale e quindi non imputabile..insomma questa è una cosa che non vorrei commettere ai danni di un figlio, pensare che debba rimanermi accanto sempre..
    Prima del 68 non ti avrebbero neanche spinto ad essere indipendente ..., tanto sei una donna, ti sposi e via ! il fatto che poi , nella pratica questa cosa l'abbiano subita a livello emotivo, è dovuto ad altri fattori...
    Lucy , se tu sapessi la fatica, le incazzature, i litigi e non so quant'altro... ho dovuto subire negli ultimi mesi, per far capire ai miei genitori , che hanno ospitato mio figlio negli ultimi 10 anni (questione di comodità) , che era giunto il momento che lui se ne andasse a vivere da solo visto che una casa ce l'ha , il (mezzo) lavoro pure... mi/ci hanno ostacolato in tutti i sensi, psicologicamente ed altro , senza rendersi conto che stavano facendo la cosa più sbagliata per il loro nipote. Secondo loro avrebbe dovuto andar via di casa solo da sposato .. nel 2013 ? a milano - lombardia - italia - europa - mondo ?! ma stiamo scherzando ???? eppure con me , fin da quando ho avuto 18 anni mi hanno sempre detto : arrangiati, e così ho fatto

  18. Kripstak Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da Lucianina Visualizza Messaggio
    oddio luci, sentirsi in colpa
    Non penso che i tuoi ti abbiano dato la vita per garantirsi la compagnia una volta diventati anziani
    sentirsi in colpa non è di certo giusto, ma a volte inevitabile, ti ci portano a sentirti così ...
    Spesso, nel caso dei miei, hanno anche bisogno di sentirsi ancora dire "avevi ragione" , quando si sa benissimo che non è così, ma li fa sentire ancora utili, vivi...
    Adesso che mio figlio è fuori di casa da un paio di mesi , bello contento autonomo allegro soddisfatto, quando sentono che: si fa le lavatrici da solo, cucina, lava i piatti , fa i mestieri, fa la spesa e sta attento ai prezzi, va in piscina con gli amici ed è bello abbronzato (fino all'anno scorso era un vampiro) , in forma , quasi gli da' fastidio, perchè devono inevitabilmente ammettere una loro sconfitta precedente...

  19. lucispente Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da Kripstak Visualizza Messaggio
    Prima del 68 non ti avrebbero neanche spinto ad essere indipendente ..., tanto sei una donna, ti sposi e via ! il fatto che poi , nella pratica questa cosa l'abbiano subita a livello emotivo, è dovuto ad altri fattori...
    Lucy , se tu sapessi la fatica, le incazzature, i litigi e non so quant'altro... ho dovuto subire negli ultimi mesi, per far capire ai miei genitori , che hanno ospitato mio figlio negli ultimi 10 anni (questione di comodità) , che era giunto il momento che lui se ne andasse a vivere da solo visto che una casa ce l'ha , il (mezzo) lavoro pure... mi/ci hanno ostacolato in tutti i sensi, psicologicamente ed altro , senza rendersi conto che stavano facendo la cosa più sbagliata per il loro nipote. Secondo loro avrebbe dovuto andar via di casa solo da sposato .. nel 2013 ? a milano - lombardia - italia - europa - mondo ?! ma stiamo scherzando ???? eppure con me , fin da quando ho avuto 18 anni mi hanno sempre detto : arrangiati, e così ho fatto
    quindi è l' età?? vedi, alla fine anche i miei avrebbero preferito me ne andassi solo da sposata. eppure ora che sono sposata, pur essendo contenti, non lo sono abbastanza.
    a me tutto questo pesa perchè è come se non riuscissero ad essere felici neanche quando vado da loro, sempre a pensare che tanto me ne vado. il chè si risolve nel fatto che a volte mi scoccia! sono andata via di casa da 6 anni e ancora, se per un giorno non ci sentiamo, il giorno dopo mi trattano come se chissà a quali bagordi partecipassi per non avere il tempo di sentirli..e magari sono sola a casa, morta di caldo, a fare le pulizie! mi rendo conto che questo esula dalla discussione però..diciamo che in generale mi chiedo se non farò gli stessi errori o quali altri ne potrei commettere rendendo la vita di mio figlio pesante, magari a causa della mia età.

  20. Lucianina Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    quindi è l' età??
    E se invece non fosse l'età?
    Se avessero pensato che la loro figlia se la sarebbe cavata in quanto donna, mentre il nipote, maschio, aveva bisogno di una moglie che lo accudisse per uscire di casa?

  21. Kripstak Ospite

    Re: Il dubbio delle donne...figlio o lavoro!

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    quindi è l' età?? vedi, alla fine anche i miei avrebbero preferito me ne andassi solo da sposata. eppure ora che sono sposata, pur essendo contenti, non lo sono abbastanza.
    a me tutto questo pesa perchè è come se non riuscissero ad essere felici neanche quando vado da loro, sempre a pensare che tanto me ne vado. il chè si risolve nel fatto che a volte mi scoccia! sono andata via di casa da 6 anni e ancora, se per un giorno non ci sentiamo, il giorno dopo mi trattano come se chissà a quali bagordi partecipassi per non avere il tempo di sentirli..e magari sono sola a casa, morta di caldo, a fare le pulizie! mi rendo conto che questo esula dalla discussione però..diciamo che in generale mi chiedo se non farò gli stessi errori o quali altri ne potrei commettere rendendo la vita di mio figlio pesante, magari a causa della mia età.
    No... non credo sia stata l'età nel mio caso, è che proprio loro sono persone che nel 1968 avevano già 30 anni, hanno vissuto quel periodo come negativo, non sono mai riusciti a metabolizzare ne' capire il perchè di certi cambiamenti sociali, i miei erano i genitori perfettini, gli orari vanno rispettati, si mangia lle 12,31 ed alle 19,47, appena ci si sveglia ci si lava e ci si veste , non è previsto stare svaccati in casa..., sempre pettinati ed in ordine etc etc etc... sai quegli stereotipi che si vedevano in tanti programmi televisivi fino agli anni 70 ?
    eppure mi hanno sempre insegnato l'indipendenza economica e psicologica, per poi non essere in grado di essere coerenti con se' stessi nella pratica, soprattutto con il loro nipote. Non c'è nulla come impartire un insegnamento coerente con i fatti.
    I tuoi sono comunque persone con altri ritmi, con un'altra testa, vivono in un'altra realtà.. anche geografica..

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ostilità delle donne nei confronti delle prostitute
    Di luca0000 nel forum Verginità e psicologia
    Risposte: 58
    Ultimo Messaggio: 01/08/2015, 16:38
  2. I privilegi delle donne
    Di Fantasiosa nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 123
    Ultimo Messaggio: 21/10/2011, 00:59
  3. Donne e lavoro in uk
    Di ulisse69 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 62
    Ultimo Messaggio: 14/04/2010, 16:14
  4. in risposta a donne e lavoro
    Di nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 13/04/2005, 09:25
  5. le donne e lavoro
    Di nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 12/04/2005, 09:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online