Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 94

Discussione: La Felicità !

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275
    Uno tra tutti, Salvatore Natoli che nel suo bellissimo libro "La felicità di questa vita" più che darci ricette, ha cercato di darci gli strumenti per capire che cosa è la felicità e che cosa si può fare per costruire una vita serena.

    "La felicità, si dice è fatta di attimi, ma quegli attimi illuminano la vita, ne rivelano la trama profonda, mostrano che la felicità siamo noi stessi..."

    Mi chiedo, a questo punto, anche lo scrivere può entrare a far parte come un piacere e una felicità della nostra vita? Ci può donare quegli attimi che illuminano?
    Credo di si e gli scritti che andremo raccogliendo ne daranno una dimostrazione tangibile, nella costruzione di una relazione empatica tra chi ha scritto e chi legge.
    Chi scrive cerca di comunicare una propria felicità, un proprio piacere, chi legge si lascia coinvolgere nel sogno o nella realtà della storia facendola propria.
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:03

  2. # ADS
    La Felicità !
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many


     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    Domanda Sapete cos'è la felicità?

    Riflessioni di Paul Ricoeur tratte da Avvenire del 21 giugno 2005.

    Il grande filosofo francese Paul Ricoeur, morto nel novembre 2005, in questo suo intervento ci ricorda che «ciò che comunemente chiamiamo “religione” ha a che fare con l’amore.
    Una verità a volte messa in ombra in molte tradizioni del cristianesimo dove c’ è una specie di restrizione, di chiusura sulla colpevolezza e sul male ...
    Ma per «quanto radicale sia il male, esso non è così profondo come la bontà.

    E se la religione, o le religioni, hanno un senso è quello di liberare il fondo della bontà degli uomini, di andare a cercarlo là dove esso è completamente nascosto» perciò «aspirate ai carismi più grandi; Aspirate, aspirate…».

    segue..

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275
    La formula della felicità è questa: “ beati coloro che...”.
    Saluto la felicità giustamente come una “ riconoscenza”, nei tre sensi del termine: la riconosco come mia, la approvo negli altri e sono grato per ciò che ne ho conosciuto in queste piccole felicità, tra le quali ci sono quelle della memoria, che mi guariscono dalle grandi infelicità dell’ oblio.

    In questo caso procedo al contempo come filosofo, nutrito dai Greci, e come lettore della Bibbia e del Vangelo, dove possiamo seguire il percorso della parola felicità, ma in due registri.

    Questo perché il meglio della filosofia greca rappresenta una riflessione sulla felicità, cioè la parola greca eudemonia (si parla dell’ eudemonismo filosofico in Platone e in Aristotele ).
    Ma io mi ritrovo molto d’accordo con la Bibbia: penso all’ inizio del Salmo 4: “Chi ci farà vedere il bene?“

    E’ una domanda un po’ retorica, ma che ha la sua risposta nelle Beatitudini. Esse sono l’ orizzonte della felicità di una vita sotto il segno della benevolenza, perché la felicità non è semplicemente ciò che non ho e che io spero di avere, ma anche ciò che ho gustato.

    segue..

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275
    Tre immagini di felicità

    Ho riflettuto di recente sulle immagini di felicità della mia vita.
    A proposito della creazione, di fronte a un bel paesaggio, la felicità è l’ ammirazione.
    Nei confronti degli altri, nella riconoscenza verso di loro, sul modello nuziale del Cantico dei Cantici, la felicità è il giubilo.
    E - terza figura - rivolta verso il futuro, la felicità è l’ aspettativa: io mi aspetto ancora qualcosa dalla vita.
    Spero di avere il coraggio davanti al dolore che non conosco, ma mi attendo ancora felicità.

    Uso la parola “aspettativa”: potrei usarne un’ altra che mi viene dalla Prima lettera ai Corinzi, nel capitolo precedente al famoso capitolo 13 sulla carità che “comprende tutto, scusa tutto” etc.
    Il capitolo precedente inizia così: “ Aspirate ai carismi più grandi”; “Aspirate, aspirate “ La felicità dell’aspettativa completa la felicità del giubilo e dell’ammirazione.

    segue..

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275
    Un servizio gioioso

    Quello che anzitutto mi colpisce qui, in tutti i piccoli servizi quotidiani della liturgia, negli incontri di tutti i tipi, nei pasti e nelle conversazioni, è l’ assenza completa di relazioni di dominio.
    Ho qualche volta l’ impressione che, in questa sorte di accuratezza paziente e silenziosa di tutti gli atti dei membri della comunità, ognuno obbedisce senza che nessuno comandi.

    Da questo risulta un’ impressione di servizio gioioso, potrei dire di obbedienza amante, sì, un’obbedienza che ama, che è dunque tutto il contrario della sottomissione e del vagabondare.
    Questa strada, generalmente stretta, tra quello che ho appena chiamato sottomissione e vagabondare, qui è largamente indicata dalla vita comunitaria.

    E’ di questo che noi, i partecipanti - non quelli che assistono, ma che partecipano, come io credo di essere stato e di essere qui - beneficiamo.
    Godiamo di questa obbedienza amante che abbiamo proprio verso l’esempio che ci è dato.
    La comunità non impone una sorta di modello intimidatorio, ma, direi, una specie di esortazione amichevole.

    Mi piace questa parola “esortazione” poiché non siamo nell’ ordine del comando e ancora meno dell’ obbligo, ma neppure siamo nell’ ordine della diffidenza e dell’ esitazione, che oggi è l’ andamento della vita nelle professioni, nella vita urbana, nel lavoro e nel divertimento.

    Questa tranquillità condivisa rappresenta per me la felicità della vita presso la comunità di Taizè.
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:03

  7. Registrato da
    25/03/2009
    Messaggi
    2,001

    Re: La Felicità !

    Taize'...vorrei ritornarci

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    Re: La Felicità !

    Allora cara soleil, per farti piacere, ti ho trovato questo video
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:03

  9. Registrato da
    25/03/2009
    Messaggi
    2,001

    Re: La Felicità !

    Grazie, cara, lo conosco eccome!

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    Re: La Felicità !

    per me invece era cosa nuova
    mi è piaciuto! grazie

  11. Registrato da
    25/03/2009
    Messaggi
    2,001

    Re: La Felicità !

    Nuova, speciale e diversa dal solito !non da tutti....
    per come sto adesso ne avrei bisogno , forse mi riprenderei un po'......

    ... me lo sto chiedendo di continuo se esiste la felicita' !
    Ultima modifica di anna1401; 31/03/2009 alle 09:39

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    Re: La Felicità !

    ... stai forse "raccogliendo" i frutti di ciò che hai "seminato" tempo fa?
    oppure è a causa di eventi / cambiamenti "improvvisi" che ti hanno colta impreparata?

  13. Registrato da
    07/05/2008
    Messaggi
    3,712

    Re: La Felicità !

    Che forte che sei Anna!
    Di primo mattino ti metti sul tema della felicita'
    Buon lavoro

  14. Registrato da
    25/03/2009
    Messaggi
    2,001

    Re: La Felicità !

    Citazione Originariamente Scritto da anna1401 Visualizza Messaggio
    ... stai forse "raccogliendo" i frutti di ciò che hai "seminato" tempo fa?
    oppure è a causa di eventi / cambiamenti "improvvisi" che ti hanno colta impreparata?
    No, no, seminato bene, solo che qualcuno sradicava le mie piantine ,e piantava erbacce,non ero impreparata anche se speravo non succedesse....

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    Re: La Felicità !

    mi dispiace cara soleil!
    ... hai già dato uno sguardo anche alla discussione
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:03

  16. Registrato da
    25/03/2009
    Messaggi
    2,001

    Arrow Re: La Felicità !

    [quote=anna1401;11407 87]mi dispiace cara soleil!
    ... hai già dato uno sguardo anche alla discussione
    Si, piu' o meno ma questo non risolve il problema fra me e mio filgio, il 3d si chiama per l'appunto "DA DOVE COMINICARE?"
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:04

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275
    ... allora cara soleil, dato che siamo in Medicine Naturali, prova a dare una lettura a questo thread
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:04

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    Che cos'è la felicità?

    (di Roselina Salemi)

    La felicità è diversa per ciascuno di noi...
    Quella della felicità è una scienza molto seria.

    Materia d’esame, ormai, in un centinaio di campus universitari.
    A Cambridge, per esempio, si tiene un seminario su "Star Bene con se stessi e con gli altri".
    Mentre ad Harvard, le “Lezioni di felicità
    All’interno del corso di Psicologia positiva di Tal Ben-Shahar, hanno sfiorato il record di 900 studenti (Fondamenti dell’economia, nello stesso college, non è arrivata a 700).

    Sempre ad Harvard, lo psicologo Daniel Todd Gilbert, detto “Smiling Professor”, ha inventato la “scienza delle previsioni emotive” per pianificare la felicità, e dirige l’Hedonic Psychology Laboratory.

    Lo psichiatra francese Christophe André, nostro collaboratore e noto “felicitologo”, ha appena editato in Italia "Imperfetti e felici" (Corbaccio): l’ennesimo successo.

    Insomma, ci provano in tanti a trovare la via, ma davvero a essere felici si può imparare?

    Ne sono convinti i fautori della psicologia positiva, che studia le persone che stanno bene per capire se ci sono comportamenti virtuosi replicabili.

    Mentre sociologi, filosofi, genetisti, neuroscienziati ed economisti sono al lavoro per quantificare e qualificare la felicità, mettendo a volte in crisi le nostre convinzioni.
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:04

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    Smile Che cos’è dunque la felicità, mio caro amico?

    (Libro)

    «Che cos’è dunque la felicità, mio caro amico?
    E se la felicità non esiste, che cos’è dunque la vita?»,

    chiede Giacomo Leopardi all’amico belga A. Jacopssen.
    Perché l’uomo sia protagonista della sua storia, occorre che mantenga viva questa domanda nella sua forma primigenia, come esigenza di felicità infinita.

    L’opera, frutto di molteplici letture e di anni di insegnamento, si propone come un originale percorso letterario ed esistenziale, nel tentativo di riproporre in tutta la sua ampiezza la domanda del Recanatese e di suggerire un’ipotesi di ricerca nel confronto costante fra lui e altri grandi autori della tradizione.

    La struttura è quadripartita. Nella prima parte si indaga il cuore dell’uomo come capacità ed esigenza di infinito. Nella seconda parte vengono esaminati i palliativi cui l’uomo ricorre per sopperire al desiderio di felicità.

    segue..

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275
    Nella terza parte ci si sofferma su alcune intuizioni che il Recanatese ha riguardo al raggiungimento della felicità.
    Tra queste, la più geniale è la necessità che l’Infinito si possa incontrare nella propria vita, si renda sperimentabile.

    Nella quarta e ultima sezione («La felicità») si parte proprio dall’esperienza dell’incontro, della conversione e del fascino della vita cambiata (Milosz, Manzoni, Dante, Calvino...), cui non è risparmiato il mistero della sofferenza (Mounier...).

    Alla luce dell’incontro con Cristo e della fede, si può fin da ora intuire il compimento dell’umano, da cui dipende la pienezza della felicità, e nella chiamata individuale a un destino eterno riscoprirsi per davvero protagonisti della Storia (Cesbron).
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:04

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,275

    La felicità - libro

    "Saggio di teoria degli affetti"
    Autore Natoli Salvatore

    In sintesi

    Tra la felicità e il dolore si distende "la media vita", sia che la si intenda come "vita neutra" che come "ordinario benessere".
    In ogni caso non si può dire che vi sia una sola felicità, né una felicità per tutti.
    Molte sono le modalità per sentirsi felici.
    E si può mai separare del tutto la felicità dalla sofferenza?

    Non risiede però solamente negli istanti di piacere che di volta in volta si possono sperimentare, ma sta all'origine.
    Felice può dirsi però solo una vita presa nella sua interezza.
    E' anche normale constatare come la felicità, una volta perduta, viene dagli uomini ricercata e anche nel dubbio di poterla ritrovare, non necessariamente si arriva alla disperazione.
    Diviene così un modo di interrogarsi sulle chances affettive possibili.
    Ultima modifica di francyfre; 20/12/2011 alle 17:04

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La felicità
    Di sweetcat nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 16/10/2012, 12:12
  2. Felicità..........
    Di pepitosbay nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 26/05/2011, 22:07
  3. La felicità?
    Di dado nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 07/12/2009, 17:57
  4. felicità
    Di deleto nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 152
    Ultimo Messaggio: 08/07/2008, 22:48
  5. La felicità...
    Di rosina nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 01/02/2007, 23:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online