Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota

Risultati da 1 a 20 di 20

Discussione: LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    .
    Dott. Vincenzo E.Valesi



    I RIMEDI NATURALI DEL MEDICO DI FAMIGLIA
    Consigli e terapie per le malattie più diffuse
    (Macroedizioni)


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)



    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 29/05/2014 alle 23:51

  2. # ADS
    LIBRI del dottor VINCENZO VALESI
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many


     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    I RIMEDI NATURALI DEL MEDICO DI FAMIGLIA
    Consigli e terapie per le malattie più diffuse

    (Macroedizioni)


    Ampia carrellata sulle più diffuse patologie e relativi rimedi naturali, frutto dell'esperienza lavorativa e di studio dello stesso autore, esperienza già trentennale al momento della stesura del testo.
    Ricco di immagini e tavole per un'esposizione più chiara e completa, è un'opera utile per chiunque, sia per i professionisti del settore, che per le famiglie.



    SOMMARIO


    PREMESSA

    INTRODUZIONE MEDICINA OMEOSINERGETICA, PNEI E VISIONE PSICOSOMATICA

    Capitolo 1 - PROBLEMATICHE DELLA TESTA: CEFALEE E DOLORI CRANIO-FACCIALI
    Classificazione di diverse tipologie di cefalee ed emicranie ed interventi con Agopuntura, Auricoloterapia, Podokinesiologia, Bioterapie - Oligoelementi, Omeopatia, Floriterapia, Tecnica “Palper rouler” applicata alle dermalgie riflesse, Terapia ansiolitica e antistress.

    Capitolo 2MALATTIE DI ORECCHIE, NASO E GOLA (ORL)
    Descrizione di varie patologie dell'apparato ed interventi con Agopuntura, Auricoloterapia, Riflessologia, Manipolazione verterbale, Iridologia, Fitoterapia e gemmoderivati, Oligoelementi, Omeopatia, Omotossicologia, Immuno-isopatia Sanum, Litoterapia, Medicina popolare.

    Capitolo 3MALATTIE DELL'APPARATO RESPIRATORIO
    Descrizione dell'apparato, funzioni e patologie. Interventi con Medicina Psicosomatica, Medicina tradizionale cinese, Agopuntura, Auricoloterapia, Riflessologia Plantare, Riflessologia della mano, Oligoelementi, Omeopatia, Omotossicologia, Aerosolterapia, Desensibilizzazione specifica, Fitorerapia e Gemmoterapia, Organoterapia, Litoterapia, Citochine.


    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 29/05/2014 alle 23:26

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    I RIMEDI NATURALI DEL MEDICO DI FAMIGLIA
    Consigli e terapie per le malattie più diffuse

    (Macroedizioni)


    Capitolo 4 –
    DISTURBI DELLA VISIONE
    Primo piano sugli occhi, interventi con Agopuntura e Riflessologia, Omeopatia, Omotossicologia, Medicina popolare, Immuno-isopatia Sanum, Fitoterapia.

    Capitolo 5
    MALATTIE DELL'APPARATO DIGERENTE
    Descrizione dell'apparato digerente, rapporto medico-paziente e protocollo delle dipendenze. Interventi con Fitoterapia, Omeopatia, Omotossicologia, Litoterapia, Psicosomatica, Probiotici, Agopuntura, Auricoloterapia, Iridologia, Floriterapia, Medicina tradizionale cinese, Dieta, Riflessologia, Medicina manipolativa, Organoterapia.

    Capitolo 6GINECOLOGIA
    Fisiologia e patologia dell'apparato, interventi con Agopuntura, Auricoloterapia, Iridologia, Riflessologia, Omeopatia, Omotossicologia, Organoterapia, Fitoterapia e Gemmoterapia, Psicosomatica, Floriterapia, Litoterapia, Dieta, Immuno-isopatia Sanum, Microimmunoterapia e altri suggerimenti.

    Capitolo 7MALATTIE DELL'APPARATO GENITO-URINARIO
    Definizione patologie. Interventi con Agopuntura, Auricoloterapia, Riflessologia, Medicina manipolativa, Iridologia, Fitoterapia e Gemmoterapia, Oligoelementi, Omeopatia, Omotossicologia, Isoterapia, Organoterapia, Litoterapia, Psicosomatica, Floriterapia, Nosodoterapia, Dieta ed altri suggerimenti.


    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 29/05/2014 alle 23:33

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    I RIMEDI NATURALI DEL MEDICO DI FAMIGLIA
    Consigli e terapie per le malattie più diffuse

    (Macroedizioni)



    Capitolo 8 – MALATTIE DELL'APPARATO MUSCOLO-SCHELETRICO

    Problemi della colonna e interventi con Agopuntura, Auricoloterapia, Riflessologia, Medicina manipolativa, Massaggi, Iridologia, Fitoterapia e Gemmoterapia, Omeopatia, Omotossicologia, Litoterapia, Psicosoamtica, Mesoterapia omotossicologica, Rieducazione, Medicina popolare, Organoterapia, Dieta, Integratori e altri suggerimenti. PSICOSOMATICA DI MUSCOLI, TENDINI E OSSA

    Capitolo 9
    MALATTIE CARDIOCIRCOLATORIE
    Cuore e circolazione, interventi con Agopuntura, Auricoloterapia, Fitoterapia, Oligoelementi, Omeopatia, Omotossicologia, Nosodoterapia, Organoterapia, Dieta, Psicosomatica, Gemmoterapia, Litoterapia, Riflessologia, Microimmunoterapia e altri suggerimenti.

    Capitolo 10MALATTIE DELLA PELLE
    Generalità, interventi con Agopuntura, Fitoterapia, Omotossicologia, Microimmunoterapia, Probiotici, Oligoelementi, Omeopatia, Psicosomatica, Mesoterapia omotossicologica, Nosodoterapia, Organoterapia, Floriterapia, Dieta, Citochine, Integratori ed altri suggerimenti, Medicina Estetica Biologica, Estetica Eubiotica.

    Capitolo 11IMMUNOLOGIA E ALLERGOLOGIA
    Generalità e terapie con Agopuntura, Auricoloterapia. Fitoterapia e Gemmoterapia, Oligoelementi, Omeopatia e desensibilizzazione, Omotossicologia, Microimmunoterapia, Riflessologia Plantare, Litoterapia, Dieta, Immuno-isopatia Sanum, Microimmunoterapia e altri suggerimenti

    Capitolo 12
    PEDIATRIA
    L'EUGENETICA OMEOPATICA, interventi per la donna incinta ed il bambino con Riflessologia, Omeopatia, Omotossicologia, Floriterapia, Fitoterapia e Gemmoterapia, Psicosomatica, Agopuntura, Organoterapia.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 29/05/2014 alle 23:34

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    I RIMEDI NATURALI DEL MEDICO DI FAMIGLIA
    Consigli e terapie per le malattie più diffuse

    (Macroedizioni)



    Capitolo 13
    NEUROPSICHIATRIA
    GENERALITA', Le sindromi ansiose e terapie con Agopuntura, Auricoloterapia e Riflessologia, Fitorerapia e Gemmoterapia, Omeopatia, Omotossicologia, Organoterapia, Floriterapia.

    Capitolo 14MALATTIE DEL FEGATO
    Generalità e terapie con Omeopatia, Omotossicologia e Microimmunoterapia, Dieta, Organoterapia, Agopuntyura, auricoloterapia, Riflessologia, Iridologia e altri suggerimenti.

    Capitolo 15 ODONTOIATRIA
    Generalità e terapie con Agopuntura, Auricoloterapia, Omeopatia, Omotossicologia, Fitoterapia e altri suggerimenti.
    Ultima modifica di anna1401; 06/06/2014 alle 23:58

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    .
    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)

    Il nuovo libro del dottor Vincenzo Valesi, per non limitarsi a curare la candida, per imparare a comprenderla, e soprattutto ad evitarla.


    INDICE

    INTRODUZIONE

    Capitolo 1 - Caratteristiche generali
    Capitolo 2 - Cause e sintomi
    Capitolo 3 - Il fattore ph e l’alimentazione
    Capitolo 4 - Manifestazioni cliniche di candidosi
    Capitolo 5 - Terapie



    Estratto dal libro "Curare la Candida con Terapie Naturali"

    Introduzione

    Fino a pochi anni fa, la Candida era per me solo quanto avevo imparato all’Università: un fungo responsabile del “mughetto” dei lattanti, di qualche vaginite e infiammazione della pelle. Avevo imparato anche che ci sono malattie come il diabete mellito che la favoriscono; oppure consideravo i problemi ad essa correlati una complicanza dei trattamenti chemioterapici antineoplastici.

    La soluzione era “semplice”: un paio di contagocce di Mycostatin, una raschiatina sulla lingua di garza imbevuta di soluzione di bicarbonato di sodio, ed eventualmente pennellature di violetto di genziana (che sconsiglio di usare perché macchia orribilmente). Per le vaginiti qualche ovulo vaginale.

    segue....

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)


    Dieci anni fa entrai a far parte come moderatore del forum di Sanihelp.it, sulle medicine naturali. Da quel momento si spalancò davanti a me un universo che non conoscevo.
    Imparai che esiste un pianeta sommerso, fatto di storie di migliaia di persone, che si confrontano con un problema spesso irrisolvibile e la cui soluzione non può essere solo basata sull’uccisione del fungo, ma deve anche essere rieducativa. Altrimenti si conseguono dei miglioramenti, seguiti da ricadute, fino alla cronicizzazione. La candidosi non viene per caso. Condividendo il detto che ogni malattia è anche una benattia, la Candida rappresenta un’amica che, attraverso un disagio fisico e psicologico, ci riporta sulla strada maestra: infatti, gli esseri umani traggono motivazione a migliorare, prima ancora che dalla ricerca del piacere, dal tentativo di evitare la sofferenza.

    Possiamo trasformare il disagio in uno strumento per migliorare la vita attraverso la chiave della comprensione, ma solo se riusciamo a dare un senso alle cose che non sembrano averne.

    segue..

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)


    Da dove viene la Candida

    La Candida albicans è un’ospite abituale del nostro intestino, dove convive pacificamente in equilibrio con altri microrganismi sotto forma di lievito o blastospora, ovvero una bianca sfera luminosa esternamente liscia.

    Il problema nasce quando essa si trasforma in micelio o conidiospora, il quale emette protuberanze o ife, che si fanno spazio e infiltrano i tessuti degli organi.

    Esistono dei fattori che promuovono una sua incontrollata crescita: scorrette alimentazione e abitudini di vita, uso e abuso di alcuni farmaci, stress. Tali elementi determinano a livello del tubo digerente infiammazione cronica e disbiosi (alterazione dei rapporti fra i microbi intestinali), e a livello dei tessuti di vari organi modificazioni del loro grado di acidità o pH.

    Ogni infiammazione cronica orienta il sistema immunitario verso l’espressione di malattie allergiche, predispone all’insorgenza di malattie cardiocircolatorie (infarti, ictus), alla depressione psichica e indebolisce le difese verso virus e neoplasie.

    La Candida produce acido tartarico che entra nel ciclo di Krebs al posto dell’acido malico e, comportandosi da metabolita inattivo, ne determina il blocco.

    Il ciclo di Krebs si svolge all’interno dei mitocondri e consiste in una serie di reazioni chimiche necessarie alla costruzione di alcune sostanze, alla distruzione di altre e, in abbinamento a un’altra serie di reazioni che si chiama fosforilazione ossidativa, a produrre energia sotto forma di ATP (adenosintrifosfato) .

    segue..

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)


    Il Metabolismo Deviato

    Se il ciclo di Krebs e la respirazione aerobica sono meno efficienti (oppure in presenza di ridotta disponibilità di ossigeno), per produrre energia la cellula deve utilizzare un altro meccanismo detto glicolisi anaerobica, che si svolge nel citoplasma. Ciò produce molta meno energia e porta alla formazione di acido lattico.

    La ridotta disponibilità di energia costringe la cellula a regredire a comportamenti più elementari e meno specializzati, come quelli delle cellule embrionali, finalizzati soprattutto alla sopravvivenza e alla riproduzione. Al contrario, le cellule differenziate e specializzate, quali quelle cerebrali, cardiache, muscolari, epatiche, richiedono molta energia; anche per autodistruggersi (apoptosi) la cellula ha bisogno di energia, in mancanza della quale diventa immortale.

    segue..

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)


    Generalità

    La Candida è un micete, cioè un fungo, e appartiene all’ordine degli Pseudolieviti. La Candida albicans è un saprofita, cioè convive con noi pacificamente, nel cavo orale, nel tubo digerente e nella vagina. Può trovarsi anche sulla normale cute. Solo in condizioni particolari può diventare patogena.

    La forma “buona” di lievito, è una sfera di 2-6 micron (μm).

    Quando l’ambiente diventa troppo favorevole alla sua crescita si trasforma, come abbiamo detto, nella forma “cattiva” di micete. Nel corso di pubertà e gravidanza c’è un aumento della colonizzazione della Candida, per l’elevato livello di estrogeni e progesterone. Gli estrogeni determinano accumulo di glicogeno all’interno delle cellule dell’epitelio vaginale che favorisce lo sviluppo dei lattobacilli. La carica di lattobacilli sale durante la gravidanza assieme alla Candida. Questo serve sia a mantenere un pH che inibisce la crescita di batteri pericolosi, sia a far sì che nascendo per via naturale il bambino faccia la sua prima carica di lattobacilli che colonizzano il suo intestino. L’abbassamento del pH vaginale (= aumento dell’acidità), da un lato è protettivo verso le infezioni batteriche, dall’altro, soprattutto se eccessivo, predispone allo sviluppo della Candida e alla sua trasformazione nella forma “cattiva”.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 04/06/2014 alle 17:45

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)


    La Candida albicans è in grado di rilasciare fino a circa ottanta differenti tipi di tossine che possono essere immesse in circolo.

    Le ife del fungo si aprono un varco attraverso le pareti dell’intestino diminuendo la tenuta delle tight junctions o giunzioni serrate (specie di ancoraggi fra una cellula e l’altra); attraverso queste brecce passano frammenti di sostanze alimentari non completamente digerite, le quali, riconosciute estranee dal sistema immunitario, determinano reazioni di intolleranza e/o allergia.

    L’albicans provoca circa il 90% di tutte le micosi da Candida. Il fungo penetra l’epitelio con l’aiuto di particolari enzimi in grado di digerire le proteine e i grassi delle membrane cellulari.

    segue..

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)


    Tipi o Specie di Candida

    1) Candida albicans
    Vive normalmente nell’intestino in forma benefica di lievito. L’infezione rappresenta il 65-70% delle forme fungine. Può colonizzare un individuo già alla nascita al momento del passaggio nel canale del parto.

    2) Candida parapsilosis (o parakrusei)
    Proviene dall’esterno e può essere isolata anche nelle micosi delle unghie e della pelle, più raramente nelle mucose. L’uso di dispositivi medicali fatti con materiale sintetico quali cateteri vescicali, protesi, tubi per il drenaggio apre la porta a questo microrganismo dall’esterno verso l’interno del corpo.

    3) Candida glabrata
    Frequentemente isolata dalla pelle e dalle urine. È uno dei lieviti più comuni presente sulle superfici mucose e cutanee. È un patogeno “opportunista” cioè in grado di causare infezioni soprattutto in pazienti immunocompromessi. Resiste agli azoli.

    4) Candida guilliermondii
    Può trovarsi nell’aria, nell’acqua o sulle piante. Può contaminare alimenti. Fortemente patogena, può causare endocardite in individui immunodepressi, setticemie dopo interventi cardiochirurgici, meningiti, micosi delle unghie e della pelle.

    5) Candida krusei
    È naturalmente resistente al fluconazolo. Può essere isolata da unghie, vagina, endocardio, bronchi, feci, saliva di animali e uccelli, latte e derivati, birra, pelle. Può colonizzare l’intestino e il tratto respiratorio e urinario di pazienti immunodepressi.

    segue..

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,282

    Messaggio LIBRI del dottor VINCENZO VALESI


    CURARE LA CANDIDA CON TERAPIE NATURALI
    La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

    (Macroedizioni)


    Tipi o Specie di Candida

    6) Candida tropicalis
    È la più frequente patogena dopo l’albicans, insieme alla quale si trova in colture miste ed è estremamente resistente alle terapie. Può proliferare sulle mucose ed essere responsabile di endocarditi e altre infezioni.

    7) Candida pseudotropicalis
    È stata isolata dalla saliva.

    8) Candida dubliniensis
    Responsabile di candidosi orale in pazienti infettati dal virus HIV. Generalmente è sensibile ai comuni farmaci antifungini come fluconazolo, ketoconazolo, itraconazolo, amfotericina B, istatina 3 (proteina naturalmente presente nella saliva ad azione anticandida).

    9) Candida rugosa
    Così chiamata per il caratteristico aspetto delle colonie in coltura. Negli ultimi anni la frequenza del suo isolamento è aumentata dallo 0,03% allo 0,4%. Isolata da sangue, urina, cute, unghie, cateteri urinari, soprattutto in America Latina, è poco sensibile al fluconazolo e al voriconazolo.

    10) Candida stellata
    Riveste un certo interesse in campo enologico per la sua buona capacità fermentativa: è capace di produrre fino a 10° alcoolici dal fruttosio.

  15. Registrato da
    13/08/2014
    Messaggi
    9

    Pollice in su Re: LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    Citazione Originariamente Scritto da anna1401 Visualizza Messaggio
    I RIMEDI NATURALI DEL MEDICO DI FAMIGLIA
    Consigli e terapie per le malattie più diffuse

    (Macroedizioni)



    Capitolo 13
    NEUROPSICHIATRIA
    GENERALITA', Le sindromi ansiose e terapie con Agopuntura, Auricoloterapia e Riflessologia, Fitorerapia e Gemmoterapia, Omeopatia, Omotossicologia, Organoterapia, Floriterapia.

    Capitolo 14MALATTIE DEL FEGATO
    Generalità e terapie con Omeopatia, Omotossicologia e Microimmunoterapia, Dieta, Organoterapia, Agopuntyura, auricoloterapia, Riflessologia, Iridologia e altri suggerimenti.

    Capitolo 15 ODONTOIATRIA
    Generalità e terapie con Agopuntura, Auricoloterapia, Omeopatia, Omotossicologia, Fitoterapia e altri suggerimenti.
    L'ho appena ordinato e mi arriverà a giorni. Sono certa di avere fatto un ottimo acquisto, soprattutto credo che mi tornerà spesso utile.

  16. Registrato da
    13/08/2014
    Messaggi
    9

    Re: LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    Ricevuto stamattina e oggi ho cominciato a leggerlo. E' molto interessante e soprattutto le informazioni seguono una logica che di senso ne ha da vendere...E poi non è il manualetto fai da te, ma ogni patologia o malattia che dir si voglia è definita nelle sue caratteristiche, spiegata per filo e per segno e ad essa seguono le varie possibili terapie (omeopatia, agopuntura, fitoterapia...).
    Assolutamente da avere in casa!!!!!!!

  17. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    6,757

    Fisiologia del ciclo mestruale

    Il ciclo mestruale
    Il ciclo mestruale comprende gli eventi che si verificano nell’ovaio (cicloovarico) e simultaneamente nell’utero (ciclo uterino), sotto ladirezione dell’ipofisi che a sua volta è sotto il controllodell’ipotal amo.
    1.Inizio ciclo- Si comincia a contare dal primo giorno della mestruazione in cuinel sanguec’èun basso livello di estrogeni e progesterone conseguente allaregressione funzionale-degenerazione del corpo luteo del cicloprecedente; questa involuzione del corpo luteo facendo mancaresostegno ormonale soprattutto di progesterone allo strato dirivestimento interno dell’utero porta alla mestruazione, checonsiste nello sfaldamento ed emorragia di questo strato. Dopo lamestruazione il corpo luteo non più funzionante si trasforma inuna piccola cicatrice chiamata corpo albicante.
    A partire dal sestogiorno sotto la spinta dell'FSH (ormone follicolo stimolante)ipofisari o, un altro follicolo ovarico comincia a crescere e nel suoambito le cellule della teca interna dell’ovaio produconoestrogeni.
    Ultima modifica di vvalesi; 01/12/2015 alle 01:32
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  18. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    6,757

    Re: LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    2. Fase estrogenica oproliferativa (quinto-quattordicesimo giorno): parallelamente,nell’ utero, l’endometrio (epitelio ghiandolare che lo rivesteinternamente) che si era sfaldato con la mestruazione, a partire dalquinto-sesto giorno, sotto l’influenza degli estrogeni prodotti dalfollicolo ovarico ricresce di spessore, iniziando la sua crescita apartire dal fondo delle ghiandole uterine le quali si allungano, manon secernono.
    Contemporaneamente, unaltro ormone prodotto dall’ipofisi, chiamato LH (ormoneluteinizzante ) sempre a partire da questo quinto giorno aumentalentamente nel sangue, finché verso il dodicesimo giorno sale allestelle, determinando un picco che due giorni dopo determinal’ovulazion e.
    L’ovulazione consistenello scoppio del follicolo ovarico che espelle una cellula uovomatura (follicolo maturo e ovocita ovulato). Questaimbocca la via della tuba uterina detta di Falloppio.
    Si ritiene che tale piccodi LH responsabile dell’ovulazione, sia la conseguenza delprogressivo aumento degli estrogeni che determinerebbe un cosiddettofenomeno di feedback positivo, cioè un meccanismo di controllo dellaproduzione di LH stimolata dagli estrogeni stessi.
    Quando il follicolo sirompe ci può essere un leggero sanguinamento nella cavitàaddominale che può determinare irritazione peritoneale e dolori albasso ventre (che spesso la donna avverte a metà circa del ciclo).
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  19. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    6,757

    Re: LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    Quattordicesimo giorno,ovulazione: il follicolo che si è rotto si riempie rapidamente di sangue e si trasforma in corpo emorragico Le cellule che si trovano al suo interno si moltiplicano e il sangue coagulato viene sostituito da cellule giallastre chiamate luteiniche, le quali producono estrogeni e progesterone. Ciò è molto importante perché serve a preparare l’utero ad accogliere il prodotto del concepimento per una eventuale gravidanza che potrebbe verificarsi in concomitanza di un eventuale rapporto sessuale
    Infatti può succedere che la cellula uovo, in seguito ad un rapporto sessuale avvenuto più o meno a metà del ciclo, incontri uno spermatozoo (cellula riproduttiva maschile) e ne venga penetrata: questo evento si chiama fecondazione.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  20. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    6,757

    Re: LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    3. Fase progestinica(quindicesimo-ventottesimo giorno): l’endometrio diventa edematoso,cioè gonfio di liquido, le sue ghiandole secernono attivamente e assumono una forma “a spirale”; l’aumento del progesterone perun meccanismo cosiddetto di feedback negativo fa progressivamente calare l’LH che sosteneva l’attività del corpo luteo stesso il quale in conseguenza di questo ridotto sostegno va incontro a una regressione e calo degli ormoni estrogeni e soprattutto del progesterone da esso prodotti. Viene così a mancare il sostegno ormonale all ’endometrio, le cui arterie cinque giorni prima dell’inizio delle mestruazioni (cioè verso il ventitreesimo giorno) si restringono, portandogli meno sangue e quindi meno nutrienti e meno ossigeno. Il risultato di questa situazione è uno stato di sofferenza dell’endometrio stesso che prelude alla mestruazione.
    .
    Ventottesimo giorno: le arterie uterine cosiddette “a spirale”, che si erano ristrette ora si riaprono, la loro parete “fragilizzata” dal precedente restringimento si rompe. Da ciò emorragia, sfaldamento dell’endometrio, ossia mestruazione. Questo fenomeno dura circa cinque giorni con una perdita media globale di circa 30 ml di sangue.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  21. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    6,757

    Re: LIBRI del dottor VINCENZO VALESI

    Un pò di fisiologia del ciclo, su un argomento così importante e complesso, credo che sia cosa giusta averla rispolverata...
    (liberamente tratto da " I Rimedi naturali del medico di famiglia" di Vincenzo Valesi, edito da Macroedizioni).
    dr. vincenzo valesi sanihelp

Discussioni Simili

  1. LIBRI del dottor VINCENZO VALESI
    Di anna1401 nel forum Estetica
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 09/06/2014, 18:43
  2. LIBRI del dottor VINCENZO VALESI
    Di anna1401 nel forum Alimentazione
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 09/06/2014, 18:31
  3. LIBRI del dottor VINCENZO VALESI
    Di anna1401 nel forum Fiori di Bach
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 09/06/2014, 17:40
  4. LIBRI del dottor VINCENZO VALESI
    Di anna1401 nel forum Terapie e Tecniche complementari
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 09/06/2014, 17:04
  5. LIBRI del dottor VINCENZO VALESI
    Di anna1401 nel forum Candida Albicans
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 07/06/2014, 00:05

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online