Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 41 a 59 di 59

Discussione: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

  1. lucispente Ospite

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    ginger, infondo tuo suocero lo dice da tempo, sei tu che ci arrvi tardi!


    ps: scusaaaaa non ho resistito alla battuta

  2. # ADS
    L'insostenibile (in)utilità del mio essere
    Video del giorno Circuit advertisement
     
  3. emma2 Ospite

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Ok ho provato a rispondere a luci e ginger citandole, ma il mio pc fa le bizze e dopo un quarto d'ora d'attesa ho rinunciato. Bado con la risposta "semplice".
    Per LUCI: indubbiamente non tutti sentono la responsabilità dell'esserci, e nondimento la portano sulle spalle. Una persona religiosa può facilmente spiegarlo, dicendo che ognuno dovrà in ogni caso rendere conto a Dio di ciò che ha fatto della sua vita, e in base a quasto rendiconto sarà premiato o castigato. Per chi come me è profondamente irreligioso è più complicato spiegarlo, ma rimane il fatto che io credo che ognuno di noi porti sulle spalle il peso del proprio esserci, non perchè verrà poi premiato o puntio da un dio, ma perchè è così e basta. Devi perchè devi, non perchè così vai in paradiso, aumenti la produzione, oragnaizzi il torno di briscola o altro: la stessa libertà da fini e scopi particolari che ha l'inutilità ce l'ha anche la responsabilità! Questa è una bella giravolta... Naturalmente puoi essere anche responsabile- di qualcosa (il torneo di briscola, la produzione ecc,), ma prima di tutto sei anche responsabile dell'esserci, a prescindere da qualsiasi altro fine particolare, e di questa tua responsabilità Dio, per dirla in termini di credente, ti chiederà conto, solo di questa, non se hai organizzato bene il torneo di briscola o hai aumentato adeguatamante la produzione!
    Se tu non questa responsabilità, è ....una respossabilità tua! Voglio dire: la responsabilità c'è e ce l'hai, se poi non la senti (cioè, ti sottrai ad essa), lo fai sotto la tua responsabilità: in realtà non c'è modo di sottrarsi a questa responsabilità, proprio perchè è tutt'uno con il fatto di esserci. Se ci sei, sei responsabile. Punto. Senza via di scampo.

  4. emma2 Ospite

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Per GINGER: tu... taci, sempre.

  5. Registrato da
    11/03/2011
    Messaggi
    7,396

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    comunque non è il tuo pc a fare le bizze... nessuno di noi riesce a quotare e likkare...sicchè svegliaaaaaa
    **..sempre. e..comunque... **

  6. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,456

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da gingerina
    quindi io secondo il tuo ragionamento sono inutile ed irresponsabile ...

    ok passo al 3d "il suicidio"
    no no
    non ha detto questo.... in sitesi dice che tu puoi anche metterti in una condizione di "inutilità"
    ma sei cominque responsabile ... anche di esserti resa inutile.

    la responsabilità è una condanna inalienabile.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  7. Registrato da
    11/03/2011
    Messaggi
    7,396

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Luci: la segno per quando rientri dalla luna di miele che sei bella rilassata...adesso non voglio metterti ulteriori tensioni

    Dingo: effettivamente la responsabilità è un peso mica indifferente sul groppone
    **..sempre. e..comunque... **

  8. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    la sparizione del like costringe al dialogo! secondo me è positivo
    Sure, you're right and the new menu gives you to wonderful opportunity to learn English.

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    apparte questo, concordo! nelle aziende, da un pò di tempo a questa parte, si è tornati (secondo me) al divisionismo, quello applicato nella prima industrializzazione quando si passava dall' artigianato appunto all' industria. In pratica ogni operaio non costruiva più un oggetto intero ma una piccola parte di esso, così non sapeva più costruire quell' oggetto ma sapeva mettere un bullone, bullone che peraltro poteva essere messo da chiunque.
    Monkey work.
    Like this
    http://www.youtube.com/watch?v=Dm4xCnvRZeY

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    Anche in aziende in cui è necessaria preparazione e intelletto, anima e cuore, hanno imparato a suddividere il lavoro in piccole fasi incomprensibili e semplici, così si può essere sostituiti con una certa facilità, ed anche eliminati. Ovviamente si trascura che una conoscenza dell' intero renderebbe l' azienda sana e produttiva, ma siccome i costi possono abbattersi in qualunque momento, va bene così.
    E con i costi si abbattattono pure le persone!!!
    Che fi_gata! Ma non è splendido?


    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    Mi sono dilungata..
    Nooo, sei una dilettante... guarda sotto e impara da Emma.
    E non è ancora arrivato Mathman
    :roleyes: Sarà mica bannato?

  9. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da cotto Visualizza Messaggio
    ...............ho uno scoop per tutti voi.............. l'inutilita' non esiste
    Non sai quanto sono d'accordo.

  10. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    Allora... io credo che Utile e Responsabile appartengano a due categorie differenti, non dobbiamo confoderli.
    Utile è sempre utile-per: sei utile in relazione a un determinato scopo (il torneo di briscola di cui parlava dingo, la produzione in fabbrica, eccetera...). Rendersi inutile è liberatorio ( o libertino, come preferisce zar ), proprio perchè ti sgancia da qualasiasi scopo determinato, ti libera dagli obiettivi, ti consenti di volteggiare liberamente senza scopo, senza obiettivi, senza fini... come tira la corrente.
    Responsabile è una categoria dell'essere: il semplice fatto di esser-ci, ti rende responsabile, proprio perchè CI sei (anche se a volte, invece, ci fai... ). Certo, è sempre il posto sbagliato, quello in cui capiti (come dice bimba): a nessuno di noi è stato chiesto se volevamo essere e se volevamo essere propio lì, o altrove. Siamo tutti capitati qui, CI siamo, appunto, e questo ci rende responsabili, del nostro esserci, comunque sia avvenuto, perchè, otra che ci siamo, che cosa ne facciamo di questo nostro esserci? C'è un'ingiustiizia di fondo in questo: non siamo voluti noi venire qui, ci siamo capitati per caso, o comunque a prescindere dalla nostra volontà, ma, ora che ci siamo, DOBBIAMO farci carico noi del nostro esserci (e questo farci carico è, appunto la responsabilità).
    Rendersi inutile, è un modo possibile di esserci (di prendersi la responsabilità del proprio essere), sottraendosi ai fini determinati: uno modo di esserci liberatorio-libertino, come si siceva, ma nient'affatto privo di responsabilità, alla quale non è invece in ogni caso possibilie sottrarsi

    Like and reputation!!!

    Niether one. "I must spread some Reputation around before giving it to emma2 again."


    Avessi messo una caxxo di spaziatura sarebbe un gran bel post

  11. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    emma scusa, ma la responsabilità di esserci in quanti pensi la percepiscano? perchè può essere anche una responsabilità, ingiusta se vuoi, ma se io non la sento, non lo è! sono daccordo invece che si tratti di categorie diverse, utilità e responabilità possono collegarsi ma non essere la stessa cosa.
    peraltro voler essere per forza utili è spesso dannoso per se stessi e per chi ci sta intorno. la responsabilità invece difficilmente è dannosa, anzi credo proprio non lo sia.

  12. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da gingerina Visualizza Messaggio
    quindi io secondo il tuo ragionamento sono inutile ed irresponsabile ...

    ok passo al 3d "il suicidio"
    Mille modi di...

  13. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    Ok ho provato a rispondere a luci e ginger citandole, ma il mio pc fa le bizze e dopo un quarto d'ora d'attesa ho rinunciato. Bado con la risposta "semplice".
    Batate tutti, eh!!!

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    Per LUCI: indubbiamente non tutti sentono la responsabilità dell'esserci, e nondimento la portano sulle spalle. Una persona religiosa può facilmente spiegarlo, dicendo che ognuno dovrà in ogni caso rendere conto a Dio di ciò che ha fatto della sua vita, e in base a quasto rendiconto sarà premiato o castigato. Per chi come me è profondamente irreligioso è più complicato spiegarlo, ma rimane il fatto che io credo che ognuno di noi porti sulle spalle il peso del proprio esserci, non perchè verrà poi premiato o puntio da un dio, ma perchè è così e basta.
    Bella risposta: è così e basta. Sembra quasi scritta nel cielo.

  14. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    ...Devi perchè devi, non perchè così vai in paradiso, aumenti la produzione, oragnaizzi il torno di briscola o altro: la stessa libertà da fini e scopi particolari che ha l'inutilità ce l'ha anche la responsabilità! Questa è una bella giravolta... Naturalmente puoi essere anche responsabile- di qualcosa (il torneo di briscola, la produzione ecc,), ma prima di tutto sei anche responsabile dell'esserci, a prescindere da qualsiasi altro fine particolare, e di questa tua responsabilità Dio, per dirla in termini di credente, ti chiederà conto, solo di questa, non se hai organizzato bene il torneo di briscola o hai aumentato adeguatamante la produzione! Se tu non questa responsabilità, è ....una respossabilità tua! Voglio dire: la responsabilità c'è e ce l'hai, se poi non la senti (cioè, ti sottrai ad essa), lo fai sotto la tua responsabilità: in realtà non c'è modo di sottrarsi a questa responsabilità, proprio perchè è tutt'uno con il fatto di esserci. Se ci sei, sei responsabile. Punto. Senza via di scampo.
    Ma vale anche per Borghezio? No dai, per Borghezio no.

  15. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da gingerina Visualizza Messaggio
    comunque non è il tuo pc a fare le bizze... nessuno di noi riesce a quotare e likkare...sicchè svegliaaaaaa
    Al collo !!!
    E il Mucci non gliel'ha nemmeno caricata.


  16. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    no no
    non ha detto questo.... in sitesi dice che tu puoi anche metterti in una condizione di "inutilità"
    ma sei cominque responsabile ... anche di esserti resa inutile.

    la responsabilità è una condanna inalienabile.
    Eccolo lì, il magistrato forcaiolo comunista!

    Io confido nella prescizione.

  17. lucispente Ospite

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Sure, you're right and the new menu gives you to wonderful opportunity to learn English.


    Monkey work.
    Like this
    http://www.youtube.com/watch?v=Dm4xCnvRZeY


    E con i costi si abbattattono pure le persone!!!
    Che fi_gata! Ma non è splendido?



    Nooo, sei una dilettante... guarda sotto e impara da Emma.
    E non è ancora arrivato Mathman
    :roleyes: Sarà mica bannato?
    grazie per l' inglese! in effetti ne avrei bisogno confessa...avevi bevuto un pò ieri??

  18. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Citazione Originariamente Scritto da lucispente Visualizza Messaggio
    grazie per l' inglese! in effetti ne avrei bisogno confessa...avevi bevuto un pò ieri??
    Ieri?
    Questa mattina presto vorrai dire...
    Non esco mai di casa senza un paio di whisky. Poi mi butto in tangenziale in contromano in corsia di emergenza. Non prima di aver staccato i freni però.

  19. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    "...come quel tale,
    quel tale
    che scrive sul giornale.
    ...
    ...

    Voglio andare al maaaaré,
    perché mi han detto che là
    si che ci si diverte."

  20. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,663

    Re: L'insostenibile (in)utilità del mio essere

    Mi incuriosisce questo tuo interesse nei miei confronti. Evidentemente sei un vecchio utente del forum che ha cambiato nickname. Di questo non mi importa molto, ma come dicevo mi incuriosisce tutto questo interesse nei meiei confronti e più che altro non me lo spiego.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Discussioni Simili

  1. insostenibile
    Di dingoman nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08/03/2013, 00:03
  2. L'insostenibile leggerezza del... Fattore C...
    Di monella89 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 78
    Ultimo Messaggio: 19/08/2009, 12:58
  3. L'insostenibile leggerezza di Wilbur Smith
    Di fabi78 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 20/11/2008, 12:10
  4. L'utilità di questo forum
    Di pikkio nel forum Verginità e psicologia
    Risposte: 158
    Ultimo Messaggio: 05/06/2008, 20:48
  5. L'insostenibile leggerezza del ban
    Di bbbb nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 56
    Ultimo Messaggio: 08/07/2006, 19:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online