Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 4 di 8 PrimaPrima 12345678 UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 142

Discussione: Reato d'opinione

  1. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da Vulvia31 Visualizza Messaggio
    Io penso che identificare la libertà col concetto di responsabilità sia più efficace. Non si possono slegare le due cose. L'individuo deve essere consapevole che ogni azione comporta delle conseguenze, e che è tanto più libero quanto più è disposto ad accettarne le conseguenze.
    beh
    se chi mi dovesse uccidere fosse anche disponibilissimo ad accettare le conseguenze... non è che al mio diritto di essere libero di vivere farebbe molto piacere.

    No credo che la via da cercare sia nella comprensione a monte dei limiti di ciascuna libertà.
    La libertà di uccidere è evidente che crea un forte squilibrio irreparabile nei diritti di ciascuno
    uno squilibbrio talmente grande e irreparabile da portare il suo limite a zero.... ovvero
    la libertà di uccidere non può esserci per nessuno.

    a differenza per esempio della libertà di emettere puzzette che trova limiti diversi a seconda dello spazio in cui ci si trova
    e della tollerabilità da parte di eventuali presenti.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  2. # ADS
    Reato d'opinione
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. cotto Ospite

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    beh
    se chi mi dovesse uccidere fosse anche disponibilissimo ad accettare le conseguenze... non è che al mio diritto di essere libero di vivere farebbe molto piacere.

    No credo che la via da cercare sia nella comprensione a monte dei limiti di ciascuna libertà.
    La libertà di uccidere è evidente che crea un forte squilibrio irreparabile nei diritti di ciascuno
    uno squilibbrio talmente grande e irreparabile da portare il suo limite a zero.... ovvero
    la libertà di uccidere non può esserci per nessuno.

    a differenza per esempio della libertà di emettere puzzette che trova limiti diversi a seconda dello spazio in cui ci si trova
    e della tollerabilità da parte di eventuali presenti.
    ....e quindi e' quello che ho detto precedentemente, solo che tu lo porti all'estremo, all'irreparabile. Cioe' alla morte.
    Io dico che tale concetto deve entrare in vigore molto prima perche' esistono anche cose peggiori della morte anche se non sembrano (soprattutto per le menti-dementi) irreparabili. Vedi uno stupro, per esempio.

  4. cotto Ospite

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da Vulvia31 Visualizza Messaggio
    Allora ci capiamo. A me pare che, a volte, si sia confusa la lecita richiesta di porre un freno alle balle con la volontà di censurare una voce fuori dal coro. Dire che le donne sono come scarafaggi non è una voce fuori dal coro, è una falsità. Per le falsità la libertà di espressione vale la prima volta, perché non si può impedire a nessuno di dire ciò che pensa. Ma poi basta, il voler ribadire a oltranza la falsità va oltre qualsiasi accettazione dell'altrui buona fede: la prima volta si concede il dubbio dell'ignoranza, ma una volta che è stato chiarito che quell'opinione è falsa difendere a oltranza la libertà di ripeterla all'infinito è sbagliato. Rende complici nel perpetrare il contenuto calunnioso di quella falsità.
    Totalmente d'accordo, soprattutto quando e' facilmente riscontrabile la falsita' o la veridicita' di un argomento.

  5. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da cotto Visualizza Messaggio
    ... quando e' facilmente riscontrabile la falsita' o la veridicita' di un argomento.
    Parlando in astratto trovo molto semplicista una tale affermazione.
    Cioè .. è facile se l'argomento è: "pesa più il piombo o il cotone" o cose simili... ma quando ci si deve mettere di mezzo
    il giudizio umano e tutte le situazioni che non sono solo bianche o solo nera ma hanno milioni di sfumature di grigio,
    allora di "facimente riscontrabile" non ci può essere nulla ..... salvo per chi ritenga se stesso quale metro insindacabile di giudizio
    e che nessun altro giudizio meriti di essere ascoltato.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  6. Registrato da
    21/09/2013
    Messaggi
    458

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    Parlando in astratto trovo molto semplicista una tale affermazione.
    Cioè .. è facile se l'argomento è: "pesa più il piombo o il cotone" o cose simili... ma quando ci si deve mettere di mezzo
    il giudizio umano e tutte le situazioni che non sono solo bianche o solo nera ma hanno milioni di sfumature di grigio,
    allora di "facimente riscontrabile" non ci può essere nulla ..... salvo per chi ritenga se stesso quale metro insindacabile di giudizio
    e che nessun altro giudizio meriti di essere ascoltato.
    Però, Dingo, tu stesso qualche post fa in analoghe condizioni hai detto che un confine, anche se non facile da delineare, comunque c'è.

    Ora io sono il primo ad essere d'accordo con te sul fatto che ci saranno sempre situazioni dubbie, ma sia io che Cotto facevamo riferimento a situazioni di lapalissiana evidenza, come per l'appunto affermare che le donne sono come scarafaggi. Che sia falso è insindacabile. Non ci si può far frenare dal fatto che alcune questioni rimarranno irrisolte al punto da non affrontare nemmeno quelle evidentissime, perché sennò si sprofonda nel caos. Questa, ormai, è un'altra cosa che dovrebbe essere evidente oltre ogni dubbio.

    Inoltre concordo con Cotto che ci siano cose peggiori della morte, e che sguazzare nel territorio putrescente di confine che le circonda sia piuttosto pericoloso. Lo stupro, per l'appunto, come gesto è molto peggiore di un omicidio. Si può uccidere per mille motivi, e solo alcuni di essi derivano da un'irrimediabile corruzione dell'animo di chi compie l'atto. Invece non c'è alcun motivo al mondo che spinga un individuo a compiere uno stupro, per esempio, per autodifesa. Chi stupra è praticamente sempre già irrimediabilmente corrotto. E sguazzare indisturbati nel torbido che circonda la violenza di genere nei confronti delle donne non è per questo motivo una cosa da prendere alla leggera.
    Ci avevate mai pensato?! E a che cosa????

  7. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da Vulvia31 Visualizza Messaggio
    ..affermare che le donne sono come scarafaggi. Che sia falso è insindacabile....
    è insindacabile solo se ci si ferma alla semantica.

    Non è affatto insindacabile il significato che ci può essere dietro alle parole, e le motivazioni che possono esserci in chi le proferisce.
    Sarebbe semplice in un luogo finalizzato solo al divertimento, limitandosi solo alla semantica e quindi cassando parole e paroliere...
    ma ad orecchie più sottili quelle parole possono suonare come un grido di aiuto... e decidere a priori che quel modo di chiedere aiuto
    va condannato ... io non lo trovo accettabile.

    PARLO SEMPRE IN MODO GENERICO! ogni situazione contingente poi è diversa e da valutare
    ma solo per affermare che di lapalissiano c'è poco anche dove sembra e dove ognuno magari non vede ....

    Citazione Originariamente Scritto da Vulvia31 Visualizza Messaggio
    Chi stupra è praticamente sempre già irrimediabilmente corrotto..
    non ho alcuna indulgenza per chi stupra, è corrotto si ...però comunque con molti "se" e diversi "ma"

    ad esempio se è uno cresciuto nella nostra società non ha alcuna attenuante,
    per chi è cresciuto nelle favelas ... potrebbe sembrare cosa di poco conto.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  8. Registrato da
    21/09/2013
    Messaggi
    458

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    è insindacabile solo se ci si ferma alla semantica.

    Non è affatto insindacabile il significato che ci può essere dietro alle parole, e le motivazioni che possono esserci in chi le proferisce.
    Sarebbe semplice in un luogo finalizzato solo al divertimento, limitandosi solo alla semantica e quindi cassando parole e paroliere...
    ma ad orecchie più sottili quelle parole possono suonare come un grido di aiuto... e decidere a priori che quel modo di chiedere aiuto
    va condannato... io non lo trovo accettabile.

    PARLO SEMPRE IN MODO GENERICO! ogni situazione contingente poi è diversa e da valutare
    ma solo per affermare che di lapalissiano c'è poco anche dove sembra e dove ognuno magari non vede...
    Beh, ma io penso che il significato meramente semantico vada giustamente biasimato in ogni caso. Infatti ho parlato di verità e di falsità delle affermazioni, non di persone oneste e bugiardi. Massimo rispetto per la persona, a cui va tutta la nostra comprensione, ma questo non deve diventare mai un alibi per postare falsità a tutto spiano. Per cui si accoglie la richiesta di aiuto, ma si invita a esprimerla in modo consono. Questo è pur sempre un forum di salute, non un telefono amico dove del personale preposto e formato apposta è lì per accogliere questo genere di sfoghi. Qui leggono tutti, e non c'è del personale qualificato che possa rispondere in modo adeguato. Quindi serve qualcuno che riporti le situazioni sui giusti binari, ricordando a chi scrive in modo non adeguato in che posto si trova.

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    non ho alcuna indulgenza per chi stupra, è corrotto si... però comunque con molti "se" e diversi "ma"

    ad esempio se è uno cresciuto nella nostra società non ha alcuna attenuante,
    per chi è cresciuto nelle favelas... potrebbe sembrare cosa di poco conto.
    Questo può essere, ma io limitavo le mie osservazioni a questo forum. Qui non ci sono attenuanti, chi scrive qui è cresciuto nella nostra società.
    Ci avevate mai pensato?! E a che cosa????

  9. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da Vulvia31 Visualizza Messaggio
    Beh, ma io penso che il significato meramente semantico vada giustamente biasimato in ogni caso. .
    questo è certo.... ma volevo rimarcare il fatto che esprimendo i concetti in modo assoluto, è facile trovarsi in posizione scorretta.

    Citazione Originariamente Scritto da Vulvia31 Visualizza Messaggio
    chi scrive qui è cresciuto nella nostra società.
    anche questo non è sempre cosa certa, ma credo che la cosa veramente significativa sia una sfumatura diversa
    che io sospetto che qualche volta abbia portato ad effettive ingiustizie....cioè:
    anche ammettendo che chi è cresciuto tra violenze continue e degrado sociale, possa non avere sviluppato il senso
    che fa capire l'orrore di uno stupro, questo non giustifica in alcun modo chi per esempio stupra "per noia" o per "appartenenza al branco".

    In altre parole
    il compiere atti aberranti, non significa che chi li compie sia vittima di diseducazione, e no!
    fino a che non si dimostri chiaramentee senza dubbi, il contrario è responsabile dei suoi atti.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  10. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    adesso capisco in quale loop semantico vi siete infilati... io credo manchi un po' di pragmatica...
    nella realtà concreta, per esempio, tra Achille e la tartaruga non esiste alcun paradosso, Achille la tartaruga nella realtà la supera..
    oppure..volendo proprio restare nei termini in cui viene espresso.. non la supera...perchè stà costantemente rallentando....
    e il fatto che una tartaruga sia più veloce di una ferrari ferma nel parcheggio..non costituisce alcun paradosso.

    così se torniamo a noi:
    impedire a "qualcuno" di esprimere la propria opinione è una azione repressiva! chiunque sia "qualcuno".
    e se non permetti a qulcuno di esprimersi perchè lui è xxx compi una azione discriminatoria.

    asserire che impedire a lui di esprimersi non è una repressione discriminatoria è davvero uguale a dire
    che uccidere un assassino non è togliere la vita.

    Su questo piano del ragionamento a mio avviso non ci sono possibilità di avallare in modo coerente na forma di censura.

    su altri piani si può vedere...
    Dingo, mi sa che sei tu che ti sei infilato nel parasosso e continui a riproporlo inalterato.
    Per quello che mi riguarda io ci sono già uscito dalla pagina uno di questo 3d, cambiando appunto i termini della questione, come va fatto in ogni paradosso.

    Non tollerare l'intolleranza, benché come espressione utilizzi la stessa radice linguistica, non è la stessa cosa dell'intolleranza stessa. L'azione repressiva infatti non è verso xxx perché lui è xxx o la sua idea non piace, ma verso il suo intento intollerante che, se ammesso, porterebbe di fatto alla paralisi di tutte le idee. La sua infatti non è un'idea qualsiasi, ma è proprio quella di non far esprimere ad altri altre idee.

    E' una sorta di metaidea distruttiva per le idee e per questo è estremamente pericoloso indugiarvi concretamente.
    Questo ovviamente non deve impedire di parlarne in astratto, ma non senza la lucidità di vederne la sua natura distruttiva.

  11. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    e dove credi si rischia concretamente di arrivare facendo una azione uguale e contraria?


    cambiano i nemici, cambiano gli aguzzini ... ma l'accattivante presa su parte della popolazione e relativa degenerazione non cambia.

    di fatto nella storia il vincitore ha sempre decretato che il perdente fosse fuorilegge.... fino al ribaltamento

    io dico che la vera vittoria su discriminazioni soprusi ingiustizie ecc non arriverà mai per tali vie.
    Beh, parli con uno che non ha MAI chiesto la cancellazione di un post in vita sua.
    Io sono sempre per il confronto diretto e anche acceso.

    Il punto è che spesso invece si sono tutelate alcune idee, impedendo il contraddittorio che ne avrebbe fatto emergere l'assurdità.
    Se poi si è in presenza di persone che non hanno alcun interesse al dialogo, ma vogliono solo prevalere e arrivano ad insultare e minacciare singoli utenti o intere categorie di persone, non si tratta nemmeno di censurare le idee in quanto tali, ma di far semplicemente rispettare le regole di convivenza civile e impedire che comportamenti aggressivi e palesemente dannosi danneggino tutti.

  12. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    non si tratta nemmeno di censurare le idee in quanto tali, ma di far semplicemente rispettare le regole di convivenza civile e impedire che comportamenti aggressivi e palesemente dannosi danneggino tutti.
    si
    ma questo è un'altro discorso, peraltro OT e inutile rivango!

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    La sua infatti non è un'idea qualsiasi, ma è proprio quella di non far esprimere ad altri altre idee.
    gia... ma l'opposto è lasciar esprimere tutte le idee ..TUTTE compresa la sua !
    che altrimenti si va nell'arbitrio di qualcuno decide quali idee sono "si" e quali sono "no"
    un qualcuno che si erge arbitro universale della moralità di tutti!

    sinceramente questa è un'ipotesi che trovo inacettabile!

    Lasciar esprimere idee non è la stessa cosa di lasciar compiere atti,
    e non bisogna farsi confondere, esprimere un'idea e il confutarla con idee contrarie sono cose legittime,
    illegittimo sarebbe qualsiasi ATTO che impedisca una qualsiasi delle due.

    E finchè non c'è la capacità di comprendere questo c'è veramente poco diritto di recriminazioni.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  13. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    si
    ma questo è un'altro discorso, peraltro OT e inutile rivango!
    Inutile fino ad un certo punto, perché parlando solo in astratto non si possono cogliere tutti gli aspetti di questo argomento.

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    gia... ma l'opposto è lasciar esprimere tutte le idee ..TUTTE compresa la sua !
    che altrimenti si va nell'arbitrio di qualcuno decide quali idee sono "si" e quali sono "no"
    un qualcuno che si erge arbitro universale della moralità di tutti! sinceramente questa è un'ipotesi che trovo inacettabile!
    Nulla al mondo è un assoluto. Nemmeno la realtà fisica. E in questo senso tutto ciò che pensiamo è arbitrario.

    Necessariamente però ci si accorda su alcune "verità" condivise e su queste si fonda una cività.
    Come detto inizialmente è di questa nostra cività che stiamo parlando, non di quella Azteca o Aborigena Australiana, ed è all'interno della sua etica condivisa che si colloca il mio argomento. Né potrebbe essere altrimenti.

  14. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    Lasciar esprimere idee non è la stessa cosa di lasciar compiere atti,
    e non bisogna farsi confondere, esprimere un'idea e il confutarla con idee contrarie sono cose legittime,
    illegittimo sarebbe qualsiasi ATTO che impedisca una qualsiasi delle due.

    E finchè non c'è la capacità di comprendere questo c'è veramente poco diritto di recriminazioni.
    Come dicevo di base non voglio, né altri mi sembra vogliano censurare le idee in quanto tali.
    Ma nel momento in cui si spacciano come opinioni degli insulti generalizzati o peggio delle vere e proprie aggressioni verbali ci si trova costretti, per il bene comune, a limitarne l'espressione, appunto per fermare sul nascere le degenerazioni violente, che ne sarebbero una naturale conseguenza.

    Se si tollera che si esprima opinione positiva nei confronti di atti violenti, come pestaggi, stupri... si lascia che ne venga esaltato il valore, di fatto si dà spazio a questo dipo di idee, si lascia che si diffondano, che prendano piede.

    Come dicevo, MAI ho chiesto che venisse cancellato un post, nemmeno il più aberrante. SEMPRE ho chiesto che si lasciasse uguale spazio ad eventuali critiche, anche accese, dello stesso e che non si lasciasserro passare certe idee come legittime o equivalenti a gusti personali o semplici opinioni. Non lo sono!

    Non lo sono perché sono in antitesi ai fondamenti della nostra stessa civiltà. Queste idee, nell'ambito dell'etica che condividiamo, rappresentano crimini contro l'umanità e in questo senso non sono tollerabili.

  15. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Non lo sono perché sono in antitesi ai fondamenti della nostra stessa civiltà. Queste idee, nell'ambito dell'etica che condividiamo, rappresentano crimini contro l'umanità e in questo senso non sono tollerabili.
    infatti trovo giusto esprimere lo sdegno e la totale condanna di tali azioni inaccettabili,
    ma sono anche convinto che tu non voglia essere uguale (pur se su fronti diversi) a chi dice ad esempio, che
    l'omosessualità sia un crimine contro l'umanità.

    Tu dici di non aver mai chiesto cancellazioni, ma le tue argomentantazioni sottintendono una giustificazione
    per chi le ha chieste in virtù di un etica propria, di fatto si possono leggere come una richiesta a non lasciare alcuno
    spazio alle idee giudicate non eticamente accettabili... e questa è solo una richiesta censoria.

    Parli di etica condivisa ...
    ma solo un'etica che accetta di dialogare con idee eticamente differenti è un'etica diversa dalle altre ...
    si le altre tutte le altre che sono solo l'etica del vincitore.. condivise solo perchè hanno eliminato fisicamente o verbalmente
    o con la censura, l'idea diversa.

    Nell'ambito delle idee solo la tolleranza è il concetto che si oppone all'intolleranza,
    non ci sono intolleranze buone e cattive.

    Che la libertà delle idee sia un pericolo questa è un'altra cosa.... è un pericolo che come altri va gestito.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  16. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    E' in questo senso che si colloca il "reato di opinione" di cui si parla all'articolo di legge citato e ancor più eplicitamente nella XII disposizione transitorie e definitiva della nostra Costituzione. Di fatto non è un reato di opinione.

    Infatti chiunque esalti queste idee, non esprime una semplice e asettica opinione. Di fatto esalta ciò a cui queste idee hanno portato, ciò i crimini compiuti e lo propone come modello da imitare, con tutto quello che ne è conseguito e che ne potrebbe ancora conseguire, se si abbassasse la guardia nei confronti di simili ideologie.

    Ideologie di questo tipo sono incompatibili con la concezione di Società espressa nella nostra Costituizione e che alla fine esprime l'etica della nostra Civiltà, condivisa da laici e credenti.

    Per questo trovo formalmente corretto che esista questo reato, anche se poi di fatto questo articolo di legge non è stato mai applicato. E' giusto perché deve essere chiaro senza ombra di dubbio che queste ideolgie vanno condannate.
    E per la stessa ragione vorrei che questo principio fosse espresso esplicitamente, come era fino a un anno fa, anche nel regolamento di questo forum.

  17. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Infatti chiunque esalti queste idee, non esprime una semplice e asettica opinione. Di fatto esalta ciò a cui queste idee hanno portato, ciò i crimini compiuti e lo propone come modello da imitare...
    Questo che dici, su cui io concordo, secondo me di fatto contiene le risposte corrette:
    ovvero
    la differenza tra esprimere l'idea ed esaltarla inducendo altri ad azioni che derivano dall'esaltazione di tali idee.

    Qui il confine però può essere sfumato e non sempre ben discriminabile, ma io credo che tra le frasi
    (che comunque io non posso condividere nessuna delle due )
    "gli ebrei sono dediti all'usura"
    e
    "gli ebrei sono da mandare nei lager"
    ci sia una sostanziale differenza .... sebbene ripeto non ne condivido nessuna
    non posso non vedere la differenza.

    La prima è contestabile con le argomentazioni e si ferma all'opinione,
    la seconda ...non è contestabile.. è solo inaccettabile.

    P.S.
    e se adesso qualche demente mi viene a dare dell'antisemita dimostrando di non capire nulla
    lo banno perchè anche l'eccesso di demenza è intollerabile
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  18. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    infatti trovo giusto esprimere lo sdegno e la totale condanna di tali azioni inaccettabili,
    ma sono anche convinto che tu non voglia essere uguale (pur se su fronti diversi) a chi dice ad esempio, che
    l'omosessualità sia un crimine contro l'umanità.
    Secondo me non cogli l'asimmetria in questo argomento e in questo senso sei ancora chiuso nel paradosso iniziale.

    Dire che il nazismo è un crimine contro l'umanità, non è la stessa cosa che dire che l'omosessualità è un crimine contro l'umanità.

    Solo apparentemente queste due affermazioni sono opinioni equivalenti. Ma nella loro intima natura non lo sono affatto.
    Nel primo caso si da una valutazione obiettiva di fatti che hanno devastato il mondo negli anni 30 e 40, nell'altro caso esprime un pregiudizio nei confronti di un comportamento di carattere personale.

    Inoltre tu parli solo di azioni inaccettabili, ma non si può condannare penalmente l'azione criminale e non condannare moralmente l'intento criminale. Le due cose devono andare di pari passo.

  19. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,706

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Dire che il nazismo è un crimine contro l'umanità, non è la stessa cosa che dire che l'omosessualità è un crimine contro l'umanità.
    stiamo usando come esempi due concetti che hanno ampiamente dimostrato quello che sono,
    questo è utile perchè permette di rifletterci conoscendone i deversi aspetti come fatti passati in giudicato,
    ma non possiamo applicare il giudizio di quelle su opinioni diverse che non sono passate in giudicato.

    ovvero: tu che ritieni di avere la giusta opinione sul nazismo, non è che per questo puoi ritenere di avere il diritto di
    condanna verso tutte le opinioni che tu ritieni da condannare.


    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    e non condannare moralmente l'intento criminale.
    una opinione, non è automaticamente un intento criminale solo perchè tu lo giudichi tale.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  20. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    Tu dici di non aver mai chiesto cancellazioni, ma le tue argomentantazioni sottintendono una giustificazione per chi le ha chieste in virtù di un etica propria, di fatto si possono leggere come una richiesta a non lasciare alcuno
    spazio alle idee giudicate non eticamente accettabili... e questa è solo una richiesta censoria.
    Non avvallo le richieste di nessuno. Esprimo e ribadisco solo i principi espressi dalla nostra Costituzione, che condivido in pieno.

  21. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Reato d'opinione

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    Parli di etica condivisa ...
    ma solo un'etica che accetta di dialogare con idee eticamente differenti è un'etica diversa dalle altre ...
    si le altre tutte le altre che sono solo l'etica del vincitore.. condivise solo perchè hanno eliminato fisicamente o verbalmente
    o con la censura, l'idea diversa.
    Mi sembra che tu stia facendo un po' di confusione riguardo al concetto di etica.

    Come dicevo se allarghiamo il discorso a concezioni del mondo molto lontane dalle nostre, come potrebbe essere quella degli Aztechi che facevano sacrifici umani, possiamo giustificare tutto e il contrario di tutto. Ma concezioni del mondo così diverse sono incompatibili, non possono convivere, non nello stesso posto e nella stessa epoca.
    Potrei accettare oggi nella nostra società i sacrifici umani? Non credo. Il tuo quindi è un discorso astratto che conduce al paradosso di cui sopra.

Pagina 4 di 8 PrimaPrima 12345678 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. stop al reato di clandestinità
    Di pinorept nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 21/10/2013, 07:47
  2. Il reato di negazionismo
    Di luca468 nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 19/10/2013, 17:35
  3. La prostituzione è reato?
    Di lucciolexlanterne nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 17/05/2010, 12:11
  4. sesso in auto...ora è reato!!!!!!!
    Di gommagomma nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 17/05/2008, 12:59
  5. Ma dov'è il reato?
    Di soloboy nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21/11/2006, 13:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online