Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 4 di 8 PrimaPrima 12345678 UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 157

Discussione: Eritrofobia, Timidezza, Fobia Sociale

  1. Registrato da
    09/10/2005
    Messaggi
    5,461
    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Se sei coraggioso, metti tutto il tuo impegno per fare una figuraccia. Se sei stonato, offriti di cantare al Karaoke. Se non sai ballare, scatenati in pista.
    Che cosa succederà?
    Valgono anche rutti e scoregge?
    (No, dài, scherzo, scusate la battuta greve anch'io ho il problema della timidezza )

    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Hai fatto una brutta figura e allora? Il pavimento non si è aperto per inghiottirti , sei ancora vivo ( al massimo avrai fatto ridere un po' gli altri)
    Una volta ho detto a una ragazza che era bella, ma per l'emozione le parole si sono orrendamente impastate e lei non ha capito un accidente, mi sarei sotterrato mi ha detto "Eh?", a quel punto ho dovuto ripeterglielo, lei si è sganasciata dalle risate però poi mi ha ringraziato

    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Quando lei ti dirà di no (ma potrebbe anche dirti di sì!) , si sarà avverata la peggiore delle tue paure: quella di essere respinto. Lei ti avrà respinto ma il rifiuto non sarà stato tanto brutto e umiliante come immaginavi che fosse.
    La peggiore delle mie paure non è essere respinto (cosa già sperimentata alcune volte), è essere accettato ho il terrore che mi venga rubata l'anima.

    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Praticando altre volte questo esercizio, la tua paura di essere rifiutato si ridimensionerà e riuscirai ad essere più disinvolto con l'altro sesso.
    Boh... malgrado i rifiuti continuo a non essere disinvolto

  2. # ADS
    Eritrofobia, Timidezza, Fobia Sociale
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Allora Maius tu hai paura di farti rubare l'anima ovvero hai paura di innamorarti, di perdere il controllo della situazione , di soffrire ? Se è così vivirai ogni storia sempre col freno a mano tirato .....
    Non è importante quello che trovi alla fine della corsa......ma quello che provi mentre corri !!!
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  4. Registrato da
    13/09/2004
    Messaggi
    3,741
    Citazione Originariamente Scritto da bau Visualizza Messaggio
    Quoto e mi unisco a Pandessa... non è vero che le donne timide non esistono! e poi, fra il non essere timide e conquistare l'uomo che si desidera ci passa il mare di mezzo!!
    sì, le timide esistono....dubito che questo vi limiti però nelle occasioni amorose/sessuali.

    E' molto più facile che vi si pari davanti un uomo sufficientemente non timido da potervi corteggiare ecc.

    La cosa agli uomini timidi, tra i quali ci sono anch'io, non accade pressochè mai.
    I'm on a mission to never agree!

  5. Registrato da
    01/10/2006
    Messaggi
    2,518
    io vivo la cosa come maius, ho il terrore di diventare dipendente da qualcuno, anche se è la persona migliore del mondo.
    (e so che è una gran cretinata )

    e la timidezza per quanto mi riguarda, mi limita nelle occasioni amorose/sessuali e anche tanto
    (). raramente riesco a dire quello che provo e ancora più raramente mi lascio coinvolgere in questioni amorose (e so sempre che è solo colpa mia).

    quindi le soluzioni sono due:
    1)la timidezza blocca gli uomini tanto quanto le donne
    2)sono una vera mutazione genetica e quindi un uomo mancato

  6. Registrato da
    13/09/2004
    Messaggi
    3,741
    Ma non credete che avere questa paura sia già una premessa perchè si possa creare una dipendenza?

    E poi cos'è una relazione?

    Mi sembra che voi abbiate l'idea che una relazione sia qualcosa di predefinito, di uguale per tutti.

    Mentre è vero il contrario. Le relazioni che già abbiamo, timidi o no, ci mostrano che esse sono fatte di momenti, e, in quanto tali, sono sempre aperte al cambiamento. Se questo non c'è è perchè a noi sta bene così.

    chi davvero soffre di dipendenza affettiva dal partner non può stare senza avere una relazione, altrimenti sta ancora peggio.

    So bene cosa sia la timidezza, e non conosco alcun modo per superarla. Ma a volte la supero. In quei momenti quello che cambia in me è poco e molto nello stesso tempo: mi sento più adulto, sono a stretto contatto con l'imbarazzo che genera in me il mostrare quelli che io ritengo i miei difetti, sorrido.
    I'm on a mission to never agree!

  7. Registrato da
    09/10/2005
    Messaggi
    5,461
    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    hai paura di innamorarti, di perdere il controllo della situazione , di soffrire ?
    La mia timidezza d'amore non risente soltanto della componente affettivo-sentimentale.
    C'è anche una componente più "tangibile", quella relazionale connessa al contatto fisico. Proprio pandessa aprì una discussione sul tema qualche tempo fa.
    Non è soltanto il terrore della dirompenza dei sentimenti a bloccarmi, è anche il terrore della fisicità. Sono due terrori connessi ma distinti.

  8. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Terrore della fisicità in che senso ? Spiega meglio, non ho letto la discussione di Pandessa.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  9. Registrato da
    01/10/2006
    Messaggi
    2,518
    Citazione Originariamente Scritto da claudio285 Visualizza Messaggio
    Ma non credete che avere questa paura sia già una premessa perchè si possa creare una dipendenza?

    E poi cos'è una relazione?

    Mi sembra che voi abbiate l'idea che una relazione sia qualcosa di predefinito, di uguale per tutti.

    Mentre è vero il contrario. Le relazioni che già abbiamo, timidi o no, ci mostrano che esse sono fatte di momenti, e, in quanto tali, sono sempre aperte al cambiamento. Se questo non c'è è perchè a noi sta bene così.

    chi davvero soffre di dipendenza affettiva dal partner non può stare senza avere una relazione, altrimenti sta ancora peggio.

    So bene cosa sia la timidezza, e non conosco alcun modo per superarla. Ma a volte la supero. In quei momenti quello che cambia in me è poco e molto nello stesso tempo: mi sento più adulto, sono a stretto contatto con l'imbarazzo che genera in me il mostrare quelli che io ritengo i miei difetti, sorrido.
    ...non ho capito cosa intendi dire...
    cioè... le relazioni che ho con gli amici di lunga data cambiano perchè io cambio (ho 23 anni, cambierò ancora tantissimo)e va bene così, se no sarei un fossile vivente
    il mio problema (parlo solo x me) non credo sia la dipendenza affettiva ma l'incapacità totale di esprimere i sentimenti... la dipendenza affettiva è una cosa che mi creo io in testa e col tempo sparisce... credo

  10. Registrato da
    09/10/2005
    Messaggi
    5,461
    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Terrore della fisicità in che senso ? Spiega meglio, non ho letto la discussione di Pandessa.
    Nel senso che il contatto fisico mi provoca fastidio.
    Tolti i contatti iper-convenzionali (la stretta di mano e i bacetti sulle guance), tollero malvolentieri il toccare gli altri e l'essere toccato. Mi urtano perfino gli abbracci e le carezze. Evito come la peste i luoghi affollati dove si è costretti a strusciarsi per passare.

  11. Registrato da
    01/10/2006
    Messaggi
    2,518
    Citazione Originariamente Scritto da maius Visualizza Messaggio
    La mia timidezza d'amore non risente soltanto della componente affettivo-sentimentale.
    C'è anche una componente più "tangibile", quella relazionale connessa al contatto fisico. Proprio pandessa aprì una discussione sul tema qualche tempo fa.
    Non è soltanto il terrore della dirompenza dei sentimenti a bloccarmi, è anche il terrore della fisicità. Sono due terrori connessi ma distinti.
    sì è vero, il problema del contatto fisico. che nelle relazioni non è da sottovalutare. io poi ho dei punti che non devono essere nemmeno sfiorati se no mordo.
    hanno spostato la discussione in un'altra sezione... "di tutto un po'" credo... o "4 chiacchiere"

  12. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Citazione Originariamente Scritto da maius Visualizza Messaggio
    Nel senso che il contatto fisico mi provoca fastidio.
    Tolti i contatti iper-convenzionali (la stretta di mano e i bacetti sulle guance), tollero malvolentieri il toccare gli altri e l'essere toccato. Mi urtano perfino gli abbracci e le carezze. Evito come la peste i luoghi affollati dove si è costretti a strusciarsi per passare.
    Questo posso capirlo e non penso sia un caso raro. Ma nel caso ti piacesse una ragazza credi davvero che non gradiresti un abbraccio un bacio,una carezza..... insomma un contatto ravvicinato?
    Io ho i miei dubbi.....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  13. Registrato da
    09/10/2005
    Messaggi
    5,461
    (Comunicazione di servizio)
    Pandessa, se attivi la messaggistica privata magari scambiamo quattro chiacchiere tra di noi (non stasera, ché tra poco devo chiudere il cuscino mi chiama).

  14. Registrato da
    13/09/2004
    Messaggi
    3,741
    Citazione Originariamente Scritto da pandessa Visualizza Messaggio
    ...non ho capito cosa intendi dire...
    cioè... le relazioni che ho con gli amici di lunga data cambiano perchè io cambio (ho 23 anni, cambierò ancora tantissimo)e va bene così, se no sarei un fossile vivente
    il mio problema (parlo solo x me) non credo sia la dipendenza affettiva ma l'incapacità totale di esprimere i sentimenti... la dipendenza affettiva è una cosa che mi creo io in testa e col tempo sparisce... credo
    ma non è possibile essere nella condizione di non poter assolutamente esprimere i sentimenti. Già dicendolo li esprimi.

    Questa è una convinzione irrealistica. Magari hai difficoltà a esprimere i sentimenti che toccano gli affetti con un uomo, visto che parliamo di timidezza d'amore.

    Ma chi non ne ha?

    Se c'è una cosa maledettamente complicata è esprimere certi sentimenti. I quali sono confusi, dirompenti oppure soffocati, ma sempre sconvolgenti.

    Io credo che tu possa tranquillamente avere certe esperienze nella misura in cui tu le voglia effettivamente.

    Magari pensi di essere timida ed invece hai solo "gusti" molto particolari per cui non trovi facilmente chi ti stimoli ad esprimerli, i sentimenti.
    I'm on a mission to never agree!

  15. Registrato da
    18/04/2004
    Messaggi
    2,340
    Citazione Originariamente Scritto da claudio285 Visualizza Messaggio
    sì, le timide esistono....dubito che questo vi limiti però nelle occasioni amorose/sessuali.

    E' molto più facile che vi si pari davanti un uomo sufficientemente non timido da potervi corteggiare ecc.

    La cosa agli uomini timidi, tra i quali ci sono anch'io, non accade pressochè mai.
    in genere con le timide ci provano solo i bruttoni... quelli belli e sicuri di sè non hanno la pazienza di starti dietro... se sei un uomo timido e molto avvenente, le donne sveglie che ti rincorrono ci sono...

  16. Registrato da
    18/04/2004
    Messaggi
    2,340
    Citazione Originariamente Scritto da maius Visualizza Messaggio
    Nel senso che il contatto fisico mi provoca fastidio.
    Tolti i contatti iper-convenzionali (la stretta di mano e i bacetti sulle guance), tollero malvolentieri il toccare gli altri e l'essere toccato. Mi urtano perfino gli abbracci e le carezze. Evito come la peste i luoghi affollati dove si è costretti a strusciarsi per passare.
    maius, devi farti aiutare da qualcuno... anche io per tanto tempo ho rifiutato il contatto fisico, ma era perchè ero malata... devi cominciare a fare un lavoro su te stesso, a prendere confidenza con la fisicità... a riscoprire il piacere di esistere!

  17. Registrato da
    13/09/2004
    Messaggi
    3,741
    Citazione Originariamente Scritto da bau Visualizza Messaggio
    in genere con le timide ci provano solo i bruttoni... quelli belli e sicuri di sè non hanno la pazienza di starti dietro... se sei un uomo timido e molto avvenente, le donne sveglie che ti rincorrono ci sono...
    cos'hanno che non va i bruttoni?

    Allora diciamo che gli uomini che ci provano con te non ti piacciono....o come ti sei fatta quest'idea che i bruttoni ci provino con le timide?

    Allora capisco tutto.....io sono brutto, oltre che timido, visto che donne che mi rincorrono non e ne sono

    scusa ma questi mi sembrano dei luoghi comuni.

    Secondo me le occasioni ce le avete voi timide, ma evidentemente non le sfruttate, per qualche ragione. Molto probabilmente per mancanza di stimoli...ovvero non trovate l'uomo giusto (non nel senso "romantico" del termine, ma semplicemente un uomo che abbia quel nonsoche che attizza)

    Il problema è che magari siete troppo selettive, e tendete ad inserire nella categoria dei bruttoni forse un pò troppi ragazzi.

    Magari tra quei bruttoni che ci provano con voi ce ne potrebbero essere alcuni che, se lasciati un pò fare, tanto bruttoni non si rivelerebbero.
    I'm on a mission to never agree!

  18. Registrato da
    01/10/2006
    Messaggi
    2,518
    Citazione Originariamente Scritto da claudio285 Visualizza Messaggio
    cos'hanno che non va i bruttoni?

    Allora diciamo che gli uomini che ci provano con te non ti piacciono....o come ti sei fatta quest'idea che i bruttoni ci provino con le timide?

    Allora capisco tutto.....io sono brutto, oltre che timido, visto che donne che mi rincorrono non e ne sono

    scusa ma questi mi sembrano dei luoghi comuni.

    Secondo me le occasioni ce le avete voi timide, ma evidentemente non le sfruttate, per qualche ragione. Molto probabilmente per mancanza di stimoli...ovvero non trovate l'uomo giusto (non nel senso "romantico" del termine, ma semplicemente un uomo che abbia quel nonsoche che attizza)

    Il problema è che magari siete troppo selettive, e tendete ad inserire nella categoria dei bruttoni forse un pò troppi ragazzi.

    Magari tra quei bruttoni che ci provano con voi ce ne potrebbero essere alcuni che, se lasciati un pò fare, tanto bruttoni non si rivelerebbero.
    beh... le prime cose che seleziono sono, nell'ordine:
    1.educazione
    2.intelligenza (non nel senso di grande cultura scolastica... nel senso di essere in grado di sostenere una coversazione)

    effettivamente, sono due caratteristiche impegnative...

  19. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142
    Citazione Originariamente Scritto da bau Visualizza Messaggio
    in genere con le timide ci provano solo i bruttoni... quelli belli e sicuri di sè non hanno la pazienza di starti dietro... se sei un uomo timido e molto avvenente, le donne sveglie che ti rincorrono ci sono...
    ma....dipende ..c'e' anche l'avvenente bello che prova ancora il gusto della conquista stufo di essere sempre inseguito ...tutto e' relativo ..le persone bisogna conoscerle

  20. Registrato da
    01/10/2006
    Messaggi
    2,518
    Citazione Originariamente Scritto da bau Visualizza Messaggio
    maius, devi farti aiutare da qualcuno... anche io per tanto tempo ho rifiutato il contatto fisico, ma era perchè ero malata... devi cominciare a fare un lavoro su te stesso, a prendere confidenza con la fisicità... a riscoprire il piacere di esistere!
    io lo rifiuto (proprio totalmente e senza possibilità di ritorno) solo a volte... ci sono certe persone che fanno un po' senso
    il più delle volte col tempo mi abituo... e, soprattutto col moroso, poi ci trovo gusto e non la smetto più , solo che mi capita di rado ...
    poi sono incredibilmente abile nel trovare persone con cui non si può. così aumenta la frustrazione

  21. Registrato da
    13/09/2004
    Messaggi
    3,741
    Citazione Originariamente Scritto da pandessa Visualizza Messaggio
    beh... le prime cose che seleziono sono, nell'ordine:
    1.educazione
    2.intelligenza (non nel senso di grande cultura scolastica... nel senso di essere in grado di sostenere una coversazione)

    effettivamente, sono due caratteristiche impegnative...
    ma mica tanto...c'è pieno di ragazzi capaci di sostenere una conversazione e educati....basta fraquentare l'uni per es.

    insomma secondo me tutta sta s**** con gli uomini non ce l'avete....forse avete standard alti....ma secondo me gratta gratta una ragazza un ragazzo disponibile ce l'ha sempre...
    I'm on a mission to never agree!

Pagina 4 di 8 PrimaPrima 12345678 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Fobia sociale e betabloccanti
    Di Lucianina nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 05/02/2011, 00:24
  2. Fobia
    Di dharma_ nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20/05/2009, 00:03
  3. Fobia tremenda!
    Di rebel46 nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 21/01/2008, 00:36
  4. Doccia-fobia
    Di solow nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 29/04/2006, 11:24
  5. Fobia sociale + iperidrosi
    Di nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27/11/2004, 00:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online