Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 27

Discussione: Aiuto...Solitudine

  1. Registrato da
    06/06/2010
    Messaggi
    7

    Aiuto...Solitudine

    Salve a tutti, ho la necessità di comunicare un malessere acuto e persistente : LA SOLITUDINE. Parlo di una solitudine reale, di un isolamento deprimente che come un vortice mi fa crollare sempre piu' in basso, un crollo verticale a cui non riesco piu' a far fronte, quasi mi mancassero le forze per affrontarlo. Vivo in una sorta di rassegnazione. Ho 32 anni, una figlia di 6 anni che vive lontano con la madre e che vedo un paio di volte al mese, un ottima posizione lavorativa, ed un bagaglio di esperienze e "delusioni" sentimentali abbastanza corposo. in effetti se riguardo il mio passato è stato davvero ricco di luoghi e persone, anche se con problemi e difficoltà davvero gravi, ma oggi vivo nel piu' totale isolamento sociale. Quando dico d'esser solo, non è un modo di dire, ad esempio oggi il mio telefono squilla solo per lavoro, niente amici. So che in questa situazione mi ci sono spinto da solo, avendo un carattere particolarmente sensibile mi sono sempre aspettato tanto dalle persone, a cui ho dato sempre tanto, restando esterrefatto poi dinanzi ad eccessivi individualismi, che non mi appartengono, per poi tornare a chiudermi, sbagliando, nel mio mondo. Ma ora in questa sorta di ressegnazione e disillusione, l'essere solo mi opprime e mi rattrista oltremodo. il punto è che pur ben sapendo che la mia è una forma di autodifesa dalla sofferenza e dalle delusioni, pur volendo reagire non so da dove cominciare, non so che strada intraprendere e come. chiedo aiuto per ricominciare a vivere, a sorridere, chiedo aiuto o forse solo ascolto.

  2. # ADS
    Aiuto...Solitudine
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,286

    Riferimento: Aiuto...

    Ciao, anche se inmisura minore mi riconosco in qualcosa... dove abiti? Io sono personalmente alla ricerca di nuove amicizie... sto in provincia di Padova

  4. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da 0giugi Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, ho la necessità di comunicare un malessere acuto e persistente : LA SOLITUDINE.......... ...........
    Ciao Ogiugi e benvenuto nel forum

    La solitudine non scelta è una brutta cosa perchè incide negativamente sul benessere psicologico di una persona.

    La tua non è dovuta come in molti casi a eccessiva timidezza e poca abilità sociale ma da eccessiva sensibilità con conseguente delusione dal comportamento degli altri .

    La tua sensibilità così forte ti porta probabilmente ad idealizzare troppo l'amicizia ad aspettarti troppo dalle relazioni con gli altri, ad adottare magari inconsapevolmente un atteggiamento critico che ti porta inevitabilmente ad essere deluso, a perdere la fiducia e ad isolarti.

    A volte si commette l'errore di misurare quanto si dà e quanto si riceve in cambio e credo non sia giusto ( anche se comprensibile farlo ), bisognerebbe riuscire ad essere più tolleranti e non pretendere dagli altri più di quanto possono darci....nessuno è perfetto.

    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  5. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Aiuto...

    Per uscire dalla tua solitudine potresti cominciare ad interagire con le persone che conosci,a dedicare un pò di tempo alla vita sociale frequentando posti dove si può socializzare tipo un corso di qualcosa che ti interessa, un'associazione di volontariato, una palestra....le scelte non mancano....


    Ma soprattutto sii te stesso, non fingerti diverso, non recitare una parte per sembrare quello che gli altri si aspettano che tu sia....anche questo fà nascere quella triste sensazione di solitudine, di non essere capito e di essere soli anche in mezzo a tanta gente......

    Apriti ancora agli altri, uno dei segreti per avere una vita felice è avere relazioni gratificanti ( non sono io che lo dico ) e poi .....una persona da sola non serve neanche per farsi ombra......


    Quando vuoi parlare della tua vita siamo qui pronti ad ascoltarti , a presto
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  6. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da Seba82 Visualizza Messaggio
    Ciao, anche se inmisura minore mi riconosco in qualcosa... dove abiti? Io sono personalmente alla ricerca di nuove amicizie... sto in provincia di Padova


    Questa di Seba è una bella idea, mettete almeno la provincia di dove abitate così se lo desiderate vi mettete in contatto con chi abita vicino ( poi magari scoprite di abitare nella stessa via.... )


    Buona domenica a tutti sanihelp
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  7. Registrato da
    06/06/2010
    Messaggi
    7

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da Seba82 Visualizza Messaggio
    Ciao, anche se inmisura minore mi riconosco in qualcosa... dove abiti? Io sono personalmente alla ricerca di nuove amicizie... sto in provincia di Padova
    Ciao Seba, grazie mille per la risposta...conosco bene Padova, c'ho abitato per un pò avendo lavorato a Limena..ora mi trovo un pò distante, Milano, anche se mia figlia vive vicino Vicenza...qnd mi trovo in zona si potrebbe combinare...grazie mille.

  8. Registrato da
    06/06/2010
    Messaggi
    7

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Ciao Ogiugi e benvenuto nel forum

    La solitudine non scelta è una brutta cosa perchè incide negativamente sul benessere psicologico di una persona.

    La tua non è dovuta come in molti casi a eccessiva timidezza e poca abilità sociale ma da eccessiva sensibilità con conseguente delusione dal comportamento degli altri .
    Ciao Diana ti ringrazio per il benvenuto e per la risposta articolata,
    in affetti ci sarebbero tante cose da raccontare, ovviamente, per capire meglio. La timidezza, oltra alla sensibilità, è una componente forte del mio carattere ed anche se fino ad oggi non ha inciso particolarmente, si rivela bloccante in qst fase per tanti aspetti. In genere non dò aspettandomi qlc, anzi non credo di averlo mai fatto e cmq nn misuro le persone in base a qst. Ognuno dà cio che sente e che riesce, bisogna solo saper comprendere. Forse ciò che piu' mi abbatte è l'indifferenza che noto, la poca predisposizione delle persone, generalizzando, ad approfondire un pò di piu', a non rimanere in superfice. Fino ad ora mi sono adeguato cambiando maschere su maschere e qnd ho aperto il mio mondo e le mie sofferenze puntualmente sono stato messo da parte, ma ora stufo di indossare maschere cerco di essere me stesso in tutte le situazioni ,ma non riesco a fidarmi. Anche il semplice parlare con qln oggi mi crea problemi. Anche nelle attività sociali ho difficoltà ad attaccar bottone, spesso mi sento fuori luogo. Non so cs mi stia succedendo ma è frustrante..grazie ancora

  9. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,286

    Riferimento: Aiuto...

    Io sto imparando adesso piano piano ad aprirmi... però riconosco che non sempre ne vale la pena, dipende da chi hai di fronte. Forse sono privilegiato perché tra le varie cose ho la fortuna di girare per un ambiente pieno di brava gente, ma anche là non è tutto oro quello che luccica. Bisogna saper discernere.

  10. tritratro Ospite

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da 0giugi Visualizza Messaggio
    individualismi, che non mi appartengono, per poi tornare a chiudermi, sbagliando, nel mio mondo. Ma ora in questa sorta di ressegnazione e disillusione, l'essere solo mi opprime e mi rattrista oltremodo. il punto è che pur ben sapendo che la mia è una forma di autodifesa dalla sofferenza e dalle delusioni, pur volendo reagire non so da dove cominciare, non so che strada intraprendere e come. chiedo aiuto per ricominciare a vivere, a sorridere, chiedo aiuto o forse solo ascolto.
    già indossare maschere è la cosa peggiore che si può fare se poi la maschera piace dovresti continuare ad indossarla per continuare a piacere fai bene a non farlo, da quello che leggo forse 'mitizzi' troppo amici ed affetti o forse ti lasci coinvolgere troppo e quando il rapporto si complica o l'amico-affetto ti delude sono mazzate paurose... non dico di tenere gli altri a distanza anche quello è sbagliato ma una via di mezzo è l'ideale, almeno credo, comunque hai già delle cose che possono aiutarti, un buon lavoro e soprattutto tua figlia, fatti forza sulle basi che hai e se vuoi conoscere nuova gente non ergerli subito ad amico/a perfetti, apprezzane le qualità ma ricorda che sono umani e quindi con dei difetti, poi se uno è stro... mandalo a cag... senza problemi troverai persone migliori

  11. destiny fly Ospite

    Riferimento: Aiuto...

    Ciao giugi.
    Il fatto di sentire la propria sensibilità e viverla quotidianamente è un discorso caratteriale. se senti questo tuo lato del carattere così presente e così parte di te vivilo cercando di comprendere che viverlo come "peso" potrebbe essere un male per te. dico "male" perchè se lo vivi come fossi una mosca bianca e lo vivi pensando che gli altri non lo riescano a comprendere e che siano potenziali fonti di dolore potrebbe essere vero, ma vero del tutto o vero in parte. e ad ogni modo porterebbe te sempre più in basso e sempre più ad alimentare un circolo virtuoso. non è un male essere profondi, non è un male dimostrarlo. il punto è che ogni persona, per quanto simile, non è mai totalmente uguale ad un'altra. e aspettarsi azioni dalle persone, così come tu le vorresti, penso sia di difficile realizzazione. è il discorso legato alla diversità, l'etereogeneità.
    per cui ciò che mi sento di dirti è di vivere quello che senti, diminuendo il potere dell'aspettativa che hai degli altri sulla tua persona e cercando la chiave per il tuo benessere psicofisico. e poi ti pongo una domanda: pensi realmente che non ci sia la possibilità di costruirsi una propria vita sociale, al di fuori del lavoro, alla tua età?

  12. Registrato da
    06/06/2010
    Messaggi
    7

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da destiny fly Visualizza Messaggio
    Ciao giugi.
    Il fatto di sentire la propria sensibilità e viverla quotidianamente è un discorso caratteriale.

    Ciao Destiny, nn penso assolutamente all'impossibilità di costruire una vita sociale al di fuori dal lavoro, anzi ci credo fortemente ed inoltre fino a qst mia crisi ho sempre avuto compagnia ed amicizie sia sul lavoro che fuori. Il punto oggi è il blocco e la sfiducia dovuti ad alcuni limiti caratteriali che sono usciti fuori nuovamente. Piuttosto nn so da dove cominciare avendo provato anche a frequetare corsi e quant'altro.in questo non reputo l'essere profondi un difetto, anzi lo considero un pregio e non lo vivo cm se fossi una mosca bianca, anzi... a volte rabbrividisco dinanzi alla superficialità e all'individualismo pur sapendo, ed è un argomento che già ho affrontato in qst discussione, che in qnt persone siamo come dei prismi, multipli comportamenti che si differiscono da persona a persona, e meno male che sia cosi, e che ognuno dà cio che sente e che riesce, bisogna solo saperlo comprendere e ne sono ben consapevole. Non tendo ad idealizzare immediatamente una persona, anzi sono cs curioso delle persone che il mio primo desiderio è conoscerle, per ciò che sono e mai per ciò che voglio. Lo ritendo un discorso di cresita personale e di confronto. La delusione arriva in contesti ben piu' profondi ed intimi in fasi avanzate del rapporto, ma è un discorso diverso. Oggi non so cm uscire dall'apatia, nn so cm rimettermi in gioco e non dò la colpa di qst agli altri sapendo che ora è un mio blocco che nn so cm affrontare.

  13. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,286

    Riferimento: Aiuto...

    Non so che dire dato che praticamente quello che scrivi avrei potuto scriverlo anch'io

  14. Registrato da
    22/08/2009
    Messaggi
    3,385
    Per risolvere questo:

    Citazione Originariamente Scritto da 0giugi Visualizza Messaggio
    Oggi non so cm uscire dall'apatia, nn so cm rimettermi in gioco e non dò la colpa di qst agli altri sapendo che ora è un mio blocco che nn so cm affrontare.
    penso che potrebbe essere utile passare prima da qui:

    Citazione Originariamente Scritto da 0giugi Visualizza Messaggio
    Il punto oggi è il blocco e la sfiducia dovuti ad alcuni limiti caratteriali che sono usciti fuori nuovamente.
    Te la senti di parlare di questi "limiti caratteriali?"

  15. Registrato da
    14/05/2010
    Messaggi
    4

    Riferimento: Aiuto...

    La nostra è semplicemente "sensibilità". Siamo persone altruiste incomprese.
    Sto imparando a lasciare perdere e vivere in modo pratico per salvare il salvabile. Il vero problema è che ci ostiniamo ad attenderci dagli altri cose che evidentemente non hanno e quindi non ci possono dare, ti assicuro che è già positivo accorgersene. Non so se è bene o male ma in alcune occasioni bisogna saper recitare.......... la vita è una recita....... anche gli altri si attendono cose da noi. Evidentemente altre cose. Superemo anche questo periodaccio, per noi stessi a dispetto di chi non ha voluto ascoltarci.

  16. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,286

    Riferimento: Aiuto...

    Ragazzi, la sensibilità non è una colpa... bisogna forse imparare a gestirla in certe situazioni, perché non tutti sono come ci aspettiamo

  17. Registrato da
    14/05/2010
    Messaggi
    4

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da Seba82 Visualizza Messaggio
    Ragazzi, la sensibilità non è una colpa... bisogna forse imparare a gestirla in certe situazioni, perché non tutti sono come ci aspettiamo
    Certamente non è una colpa, è una virtù. Diventa "colpa" o meglio "condizionamento " quando le altre persone ti costringono all'angolo in nome delle "loro" libertà.
    .... perchè non tutti sono come ci aspettiamo......., vale a senso unico oppure riguarda anche gli altri !!!!!!!!!!!

  18. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,286

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da anteo76 Visualizza Messaggio
    Certamente non è una colpa, è una virtù. Diventa "colpa" o meglio "condizionamento " quando le altre persone ti costringono all'angolo in nome delle "loro" libertà.
    .... perchè non tutti sono come ci aspettiamo......., vale a senso unico oppura riguarda anche gli altri !!!!!!!!!!!
    Non so che problemi abbiatu, io so solo che se non mi attivo io per primo raramente si attivano coloro con cui interagisco

  19. Registrato da
    14/05/2010
    Messaggi
    4

    Riferimento: Aiuto...

    Quale problema devo avere? Domando perchè mi devo attivare sempre io e raramente gli altri? Spiegamelo, grazie.

  20. Registrato da
    06/06/2010
    Messaggi
    7

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da la_barrosa Visualizza Messaggio
    Per risolvere questo:
    penso che potrebbe essere utile passare prima da qui:
    Te la senti di parlare di questi "limiti caratteriali?"
    Certo che si, se sn qui è per cominciare ad affrontare ciò che mi blocca senza lasciarmi sopraffare da essi. In sostanza è semplice, raramente sono riuscito ad essere completamente me stesso. Ho sempre agito, automaticamente senza rendermene conto, in base a ciò che gli altri si aspettavano da me. Mi sn adeguato spesso sostenendo comportamenti che non mi appartenevano. L'eccessiva timidezza mi ha trascinato e il timore di nn essere accettato per ciò che sn. Sicuramente una forte dose d'insicurezza ha influito, ciò nonostante ho costruito cn il tempo la mia di sicurezza, forte e imprescindibile ed oggi mi trovo in difficoltà perchè cerco di rompere il mio schema di fondo senza però aver risolto del tutto i problemi che mi porto. In tutto qst influisce la lontananza di mia figlia e il nn aver vissuto determinati momenti egoisticamnete anke se felice perkè cresce bene. Infine decido di n n apparire piu' ma di essere e mi ritrovo solo.

  21. Registrato da
    06/06/2010
    Messaggi
    7

    Riferimento: Aiuto...

    Citazione Originariamente Scritto da Seba82 Visualizza Messaggio
    Non so che problemi abbiatu, io so solo che se non mi attivo io per primo raramente si attivano coloro con cui interagisco
    Il punto secondo me nn è chi si attiva per primo, ma attivarsi esclusivamente perkè si ha il piacere di farlo incondizionatamente. Scrivendo qui tengo a precisare che il tutto nasce da se stessi per poi divenire altro. Nn sn gli altri che nn comprendono e nn è la sensibilità ad essere negativa, ma siamo noi, in qst caso io nn conoscendo i vostri problemi, che la viviamo in modo errato.
    Vedete qnd si ha la convinzione di nn essere compresi nn si è compresi perkè nn lo permettiamo. Cio di cui voglio liberarmi è qst...se parliamo di etereogenità nn possiamo considerarci gli unici a possedere la verità, gli unici ad attivarsi etc..semplicemente vivendo di qst convinzioni nn lo rendiamo possibile. Piu' forte è il giudizio verso gli altri piu' si resta fuori..è che nn fosse sl una forma di autodifesa dalle sofferenze? Per me è cs sl che nn so cm uscirne pur essendone consapevole..

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Solitudine
    Di burmylla nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 188
    Ultimo Messaggio: 30/06/2011, 21:11
  2. La solitudine
    Di giadinamilano nel forum Amore
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19/01/2011, 22:57
  3. solitudine
    Di deleto nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 12/07/2008, 11:26
  4. La solitudine......
    Di patty12 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 05/06/2008, 11:23
  5. la solitudine...
    Di tittola65 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 18/10/2007, 10:05

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online