Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 196

Discussione: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

  1. Registrato da
    16/12/2010
    Messaggi
    1,335

    L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Dunque...in un'altra discussione io e victorfidelio siamo giunti a confrontarci sul rapporto uomo/donna, in particolare per quello che riguarda le questioni amorose, e sono emerse alcune considerazioni interessanti, che secondo me meritavano di essere approfondite e, non volendo mandare la discussione OT, ho deciso di aprire una nuova discussione qui. Io sostenevo di base che non fosse corretto "giocare" con le altre persone, specie se ci sono sentimenti in ballo, così come non mi piace l'atteggiamento di molte ragazze che si vestono, ad esempio, in maniera provocante, ma poi si lamentano se ricevono delle avances, ed infine notavo come l'uomo sia più lineare nel suo pensiero, mentre la donna no.
    Questa è l'ultima parte del discorso (segue...)

  2. # ADS
    L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    16/12/2010
    Messaggi
    1,335

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Originariamente Scritto da bohor
    Vero, per me i sentimenti e le relazioni con altre persone non sono un gioco .

    Non mi sembra una cosa positiva questa...mi sa tanto di ipocrisia.

    Non solo sessualmente, ma in ogni ambito quando una donna ti dà una risposta non sai mai come prenderla.
    capisco bene il tuo punto di vista
    sentimento, relazione, ipocrisia
    sono angoli di sentire che cambiano di peso nel tempo
    senza venirne meno, nel valore, ma espongono sfaccettature diverse, via via che le affronti e ci convivi

    giusto così, è un percorso dal quale dobbiamo transitare ed evolve con noi

    re: i sentimenti non sono un gioco, ma la maniera migliore di affrontare il rapporto tra uomo e donna, a certi livelli, in particolare su queste gustosità (o meglio, io le sento così) che ti vanno tanto di traverso, è considerarlo tale
    introduce quella leggerezza e tolleranza sulle differenze tra "noi" e "loro" che fa un gran bene al rapporto, sia iniziale che (forse soprattutto) nel medio-lungo termine

    mi piace materializzarlo come un ballo, nel quale ci sono dei ruoli, in base ai quali ci si muove
    a volte i ruoli possono essere invertiti o personalizzati, ma il bello è imparare a mantenere una certa armonia
    certo, ci vuole la musica giusta, che piaccia ad entrambi

    re: ipocrisia: è una parola molto forte, che non mi sentirei di assogettare alla naturale propensione delle donne a farsi ammirare ed a fare un pò le preziose/leziose ... guarda la varietà di scarpe che hanno, e guarda la ns ... mica è casuale
    capisco che possa dare fastidio, soprattutto se non te la danno, alla fine ma sorrido a quel che qualcuno mi ha insegnato: loro sono il quadro, noi la cornice
    un quadro ha bisogno di una degna cornice, per essere apprezzato, ma alla fine guardi il quadro
    e il quadro è lì per farsi ammirare

    re: non sai mai come prenderla: è questo da imparare
    è un problema anche loro, ripeto: non so se sia così chiaro come "prenderti"

  4. Registrato da
    16/12/2010
    Messaggi
    1,335

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    ora...ci sono cose secondo me importanti, come il rispetto della persona e dei suoi sentimenti, per cui non riesco a rapportarmi come se fosse un gioco, nè un ballo (del resto ho sempre provato avversità per questa cosa XD!).
    Secondariamente non è, per me, un problema di darla o no, ma di chiarezza...perchè giocare sull'ambiguità se sai che una persona può essere interessata a te?
    Poi boh, secondo me uomo e donna non devono essere cornice e quadro, ma colori diversi, che unendosi danno origine a qualcosa di splendido e di diverso.
    Infine...io penso che le donne sappiano meglio come prendere l'uomo che l'inverso...
    Ps: ero un po' indeciso su dove postare la discussione visto che sta a metà tra amore e psicologia, ma se la sezione non fosse appropriata, chiedo scusa e prego i moderatori di spostarla !

  5. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    25,607

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Citazione Originariamente Scritto da bohor Visualizza Messaggio
    ora...ci sono cose secondo me importanti, come il rispetto della persona e dei suoi sentimenti, per cui non riesco a rapportarmi come se fosse un gioco, nè un ballo (del resto ho sempre provato avversità per questa cosa XD!).
    Secondariamente non è, per me, un problema di darla o no, ma di chiarezza...perchè giocare sull'ambiguità se sai che una persona può essere interessata a te?
    Poi boh, secondo me uomo e donna non devono essere cornice e quadro, ma colori diversi, che unendosi danno origine a qualcosa di splendido e di diverso.
    Infine...io penso che le donne sappiano meglio come prendere l'uomo che l'inverso...
    Ps: ero un po' indeciso su dove postare la discussione visto che sta a metà tra amore e psicologia, ma se la sezione non fosse appropriata, chiedo scusa e prego i moderatori di spostarla !
    Va benissimo...l'amore come gioco,per trasformarsi in una cosa seria...o niente..solo sesso.
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  6. mathman Ospite

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Io penso che, come sempre, il buon senso debba prevalere. E cioè, evitando gli eccessi, se ti metti in mostra e poi ti lamenti degli sguardi, sei ipocrita. Ma la nostra società è ipocrita. D'altro canto, le stesse che si lamentano degli sguardi degli uomini (che considerano tutti dei porci), poi sono quelle che se ne escono con "ma hai visto com'era vestita? Se l'è andata a cercare!" quando qualcuna viene violentata. Come se vestirsi in un certo modo fosse per... boh? ... prendere il fresco, con la spiacevole contropartita di dover sopportare gli sguardi dei maschi maniaci, e fosse chiaro che se esageri col "prendere fresco" è ovvio che è colpa tua che hai irretito le bestie. E' altrettanto ovvio che ci sono degli sguardi francamente imbarazzanti, dall'altra parte. Guardare è un conto, farsi una pippa con gli occhi un altro. Bisognerebbe, come in tutte le cose, evitare gli eccessi. Se esci scosciata, ti guardo. Se ti scocci, sei scema, come se ti trombo con gli occhi lo sono io. Ma essendo il nostro un paese di sessualmente repressi, è ovvio che la fisicità non potrà mai essere vissuta con serenità, ma sempre come una sfida, un braccio di forza sessuale tra provocazione e negazione. Ah, come amo questo paese!

    xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxx
    Ultima modifica di diana1; 21/07/2012 alle 02:05 Motivo: OT provocatorio.

  7. emma2 Ospite

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Bohor, io credo che ci sia un equivoco sul termine "gioco": tu lo intendi come un prendersi gioco di... ma non è così. Nella vita è importantissimo, fondamentale per tutti saper giocare. Se non si sa giocare si avranno sempre delle difficoltà a relazionarti con gli altri (non solo nel rapporto uomo-donna!) ma anche a comprendere una metafora o a godere della bellezza di un quadro!
    Ti consiglio di leggere un bel metalogo di Bateson in proposito...

  8. mathman Ospite

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    Bohor, io credo che ci sia un equivoco sul termine "gioco": tu lo intendi come un prendersi gioco di... ma non è così. Nella vita è importantissimo, fondamentale per tutti saper giocare. Se non si sa giocare si avranno sempre delle difficoltà a relazionarti con gli altri (non solo nel rapporto uomo-donna!) ma anche a comprendere una metafora o a godere della bellezza di un quadro!
    Ti consiglio di leggere un bel metalogo di Bateson in proposito...
    Sono abbastanza d'accordo. E' anche vero che molti intendono quel gioco come codificato in maniera molto stretta, e non riconoscono che si possa giocare in maniera diversa. In quel modo si perde gran parte della giocosità vera e propria, e diventa tutto un rigido balletto a cui doversi attenere. Insomma, a me piace giocare con le mie carte, non dovendo interpretare un ruolo prestabilito per far parte di un grande gioco di ruolo che non è la vita vera, ma qualcosa che somiglia più a una grande fiction.

  9. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,961

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Citazione Originariamente Scritto da bohor Visualizza Messaggio
    ora...ci sono cose secondo me importanti, come il rispetto della persona e dei suoi sentimenti, per cui non riesco a rapportarmi come se fosse un gioco, nè un ballo (del resto ho sempre provato avversità per questa cosa XD!).
    Secondariamente non è, per me, un problema di darla o no, ma di chiarezza...perchè giocare sull'ambiguità se sai che una persona può essere interessata a te?
    Poi boh, secondo me uomo e donna non devono essere cornice e quadro, ma colori diversi, che unendosi danno origine a qualcosa di splendido e di diverso.
    Infine...io penso che le donne sappiano meglio come prendere l'uomo che l'inverso...
    Ps: ero un po' indeciso su dove postare la discussione visto che sta a metà tra amore e psicologia, ma se la sezione non fosse appropriata, chiedo scusa e prego i moderatori di spostarla !
    Direi che qui si parla proprio di amore, mi pare proprio la sezione giusta.

    In generale sono d'accordo con te.
    Anche io sempre avuto grandissime difficoltà a districarmi tra le schermaglie del corteggiamento. Ad alcuni è un'attività che piace. A me, essendo negato, non è mai piaciuta, né ho mai capito una fava dei messaggi che mi venivano mandati.

    Ma sono d'accordo con fidelio che non sia corretto parlare di ipocrisia. E' solo un modo di essere, di esprimersi... con cui putroppo soprattutto da single ci si scontra se, come me, non si conosce quel linguaggio.

    Penso che tu faccia bene a parlarne. Sono sicuro che sono in molte a capire il tuo discorso.

  10. emma2 Ospite

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Sono d'accordo anche io: un gioco ha le sue regole, naturalmente, e se imbrogli e non le rispetti non stai giocando ma se la codificazione è troppo stretta e rigida non c'è più gioco! Manca spazio di movimento, soffoca ogni creatività: e allora il gioco dov'è?

  11. mathman Ospite

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    ...
    Ma sono d'accordo con fidelio che non sia corretto parlare di ipocrisia...
    Io avevo inteso che l'ipocrisia fosse nel vestirsi per farsi guardare e poi indignarsi se qualcuno guarda (e lo è, senza sconti), non nel corteggiamento in generale. Il corteggiamento, di per sé, non è ipocrita.

    Io penso che tutti noi ci scontriamo col fatto che il corteggiamento spesso è codificato in maniera molto stretta, e così è inteso soprattutto dalle donne, dalle quali spesso si sente dire "no, questo proprio non si fa!", mentre noi tenderemmo naturalmente a prendere anche questa cosa del corteggiamento come tante altre in maniera molto più sbracata.

    E, a costo di risultare noioso, secondo me sempre lì torniamo. La donna nel nostro paese, a forza di rifiutare il modello precedente se n'è costruito un altro in cui si è solidamente ingabbiata di nuovo. Si aspetta quel tipo di corteggiamento (fatto, per lo più, di un misto di arcaica cavalleria da parte nostra, e di moderna libertà da parte loro), un altro tipo non è sinonimo di originalità ma di inettitudine. Certo, con le dovute eccezioni, seppure piuttosto rare.

  12. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,282

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Non so che dire, di ste cose non capisco un kazzo, sia riguardo a me sia riguardo a chi mi circonda. Più che un gioco a volte mi pare una guerra. E io sono un pacifista.

  13. emma2 Ospite

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Be', natiralmente anche la guerra è un gioco! Ma tutto un'altro gioco...

  14. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,282

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Io ho come l'impressione che spesso l'uomo per la donna sia solo un fastidio.

  15. emma2 Ospite

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Ma no!!! Persino per ME non è solo un fastidio...

  16. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,282

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Mah, l'impressione è questa

  17. Registrato da
    16/12/2010
    Messaggi
    1,335

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    P.S. Non dico nulla su cosa significhi aver aperto qui questa discussione (a buon intenditor, poche parole), spero solo non venga spostata per poterla seguire serenamente.
    Tu non dici nulla, lo dico io per evitare che si creino flames. L'ho postata qui perchè si parla di amore (pur volendo anche affrontare la questione dei rapporti uomo donna, perchè sono alla base di esso), MA se la discussione dovesse toccare argomenti che con questa sezione c'entrano poco, è giusto sia spostata in spazi più consoni. tutto qua !

    Citazione Originariamente Scritto da emma2 Visualizza Messaggio
    Bohor, io credo che ci sia un equivoco sul termine "gioco": tu lo intendi come un prendersi gioco di... ma non è così. Nella vita è importantissimo, fondamentale per tutti saper giocare. Se non si sa giocare si avranno sempre delle difficoltà a relazionarti con gli altri (non solo nel rapporto uomo-donna!) ma anche a comprendere una metafora o a godere della bellezza di un quadro!
    Ti consiglio di leggere un bel metalogo di Bateson in proposito...
    Uhm...appena avrò finito il visconte di Bragelonne darò un occhio ! Comunque...sono d'accordo che bisogna sapere giocare, però, secondo me, ci sono degli ambiti in cui bisognerebbe evitare. l'amore è tra quelli. Non ci sta, ad esempio,che tu (generico eh!! ) flirti con me se non sei interessata a me (a meno che non sia palese che nessuno dei due è interesato all'altro), perchè tu forse ne guadagni in ego, ma io ci resto male, così come che tu faccia l'altezzosa e ti faccia desiderare, perchè ho anch'io una mia dignità e il mio tempo vale come quello di tutti gli altri.

  18. Registrato da
    29/11/2010
    Messaggi
    1,854

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    me l'ero perso, cerco di recuperare

    rinnovo che il termine "gioco" non indica il "prendersi gioco"

    un gioco è qualcosa che ha delle sue regole, facendolo di norma ti diverti, è piacevole, ha un inizio, uno svolgimento, una fine
    c'è un vincitore, ma anche una rivincita, senza necessariamente una "finale"
    puoi scoprire che ti stanca, dopo un pò, che sia il gioco in sè o con chi giochi, o potrebbe appassionarti
    di norma, più lo conosci (e per conoscerlo devi praticarlo, il libretto delle istruzioni lo puoi anche imparare a memoria ma finchè non provi non sai esattamente) più ne cogli pregi e difetti
    ... ama il tuo peccato e sarai innocente (W.S.)

  19. Registrato da
    29/11/2010
    Messaggi
    1,854

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    qui parliamo di rapporti tra uomo e donna
    il gioco è tra questi due giocatori
    non è il caso di trasformare il discorso in un compendio di psicologia, perchè è su quel terreno che si scivola, quando si parla di come siamo fatti, di come ragioniamo, di come reagiamo, etc
    ma d'altronde, se parliamo di uomo e donna, non possiamo mica inventarceli ...

    siamo fatti in un certo modo
    inutile nascondercelo
    inutile far finta di voler seguire regole diverse, perchè poi noi stessi cmq siamo fatti della stessa pasta, e le ns reazioni, lo si voglia o piaccia o meno, sono quelle, alla resa dei conti
    ... ama il tuo peccato e sarai innocente (W.S.)

  20. Registrato da
    06/12/2010
    Messaggi
    5,198

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    Il discorso è sempre il solito, molto dipende dalla sensibilità di chi dovrebbe stare al gioco. La maggioranza delle persone SA che possono capitare fraintendimenti, casini, errori, e ne tiene conto in questo giochino, e non gli fa nè caldo nè freddo. Ho conosciuto più di una persona che dopo figuracce o due di picche da vergogna serafico come nulla fosse è passato a cercare di conoscere altre.

    Il problema è che se tu non sei adatto per questo tipo di gioco, beh, ti trovi male. Se a questo ci aggiungi che magari sei timido e /o introverso, il gioco è proibitivo, o ti fai violenza, o ti abitui, e lo fai se VUOI farlo.... e si torna sempre lì.
    Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso

  21. Registrato da
    29/11/2010
    Messaggi
    1,854

    Re: L'uomo, la donna e il "gioco" dell'amore

    inutile pensare di partecipare ad una partita di un qualsiasi sport applicando regole di un'altro sport
    inutile stupirsi se gli altri giocatori passano la palla con i piedi, mentre a noi sembra più semplice e agevole farlo con le mani
    ... ama il tuo peccato e sarai innocente (W.S.)

Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Amore "fisico" e amore "romantico"
    Di Seba82 nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 13/05/2010, 18:55
  2. Dell'Utri: Mussolini? "Era un uomo straordinario"
    Di cianuro nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 07/05/2009, 12:47
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22/01/2007, 22:33
  4. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25/09/2006, 19:57
  5. L'uomo "sottile": croce o delizia per le donne?
    Di quasiquasi nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 13/09/2005, 15:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online