Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Risultati da 1 a 19 di 19

Discussione: Amare il proprio dolore.

  1. Registrato da
    03/02/2012
    Messaggi
    3,870

    Amare il proprio dolore.

    Prendo spunto da una frase che ho letto sul web:

    "La gente si innamora del proprio dolore al punto che non riesce più ad abbandonarlo. Lo stesso vale per le storie che racconta. Siamo noi stessi a tenerci in trappola."

    Chuck Palahniuk


    Sembra quasi voglia descrivere un meccanismo mentale per il quale
    ad un certo punto non e' un essere verso cui dirigiamo le nostre attenzioni
    ma bensì uno stato d'animo di sofferenza: il nostro.
    E' possibile, secondo voi, che si verifichi tale in situazione
    e se si... Fino a che punto va considerata come una risorsa oppure un limite
    nella gestione della propria vita?
    "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

  2. # ADS
    Amare il proprio dolore.
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    08/08/2008
    Messaggi
    12,446

    Re: Amare il proprio dolore.

    credo di si...che possa anche essere vero.
    secondo me però rappresenta un limite..... lo dice lòa parola setssa..."trappola". ...
    ci nascondiamo dietro al proprio dolore...? ne siamo talmente assuefatti che ci piace anche dire: io sto male....
    Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
    No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

  4. Registrato da
    09/10/2005
    Messaggi
    5,504

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da KittyZampeDiVelluto Visualizza Messaggio
    "La gente si innamora del proprio dolore al punto che non riesce più ad abbandonarlo. Lo stesso vale per le storie che racconta. Siamo noi stessi a tenerci in trappola."
    Sì, siamo noi a tenerci in trappola.
    Però non credo che si possa parlare sempre di innamoramento del proprio dolore.
    Spesso è un avvelenamento esogeno, talmente diluito nel corso del tempo da rendere il veleno inscindibilmente miscelato con il sangue. Come l'edera fagocita tutto ciò che trova sul muro, la sofferenza interiore ci abbraccia sino a coprire l'intera visuale e a rendere semplicemente inconcepibile un'esistenza senza malessere.
    Io non amo il mio dolore, lo odio con tutto me stesso. Al pari odio me stesso per aver ospitato il dolore, per averlo lasciato crescere troppo a lungo, per aver completamente frainteso il suo significato e sottovalutato la sua portata, per essermi illuso che un giorno lo avrei sconfitto.

    Citazione Originariamente Scritto da KittyZampeDiVelluto Visualizza Messaggio
    Fino a che punto va considerata come una risorsa oppure un limite
    nella gestione della propria vita?
    Limite. Limite. Limite. Limite. Limite. Limite, senza se e senza ma.

  5. Registrato da
    03/02/2012
    Messaggi
    3,870

    Re: Amare il proprio dolore.

    Altra frase che ben si adatta al tema:
    "Gli schiavi perdono tutto nelle loro catene, persino il desiderio di liberarsene"
    (Jean-Jacques Rousseau)
    "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

  6. Registrato da
    06/12/2010
    Messaggi
    5,198

    Re: Amare il proprio dolore.

    E'verissimo. A volte il proprio dolore diventa qualcosa di diverso. E io ne so molto. Diventa scudo, diventa scusa per non fare nulla, diventa scusa per farsi compatire, diventa scusa e giustificazione per ogni rinuncia che si fa per paura, il dolore in questi casi diventa un potente veleno, che ti ammorba l'animo, che ti pervade e allo stesso tempo ti inganna, come un demone che ti sussurra all'orecchio parole suadenti mentre con gli artigli ti sbrana l'animo.

    Il dolore non ti rende speciale, ti annulla se ti fai sopraffare e entri nella depressione, come è accaduto a me per anni.
    Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso

  7. Registrato da
    08/08/2008
    Messaggi
    12,446

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da KittyZampeDiVelluto Visualizza Messaggio
    Altra frase che ben si adatta al tema:
    "Gli schiavi perdono tutto nelle loro catene, persino il desiderio di liberarsene"
    (Jean-Jacques Rousseau)
    ti "adagi" nella condizione..... pur sapendo che non sei libero, riesci a conviverci e molto di più, annienti la stessa capacità di liberarti.... annienti la volontà
    Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
    No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

  8. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Re: Amare il proprio dolore.

    [QUOTE=KittyZampeDiVe lluto;1617276]Prendo spunto da una frase che ho letto sul web:

    "La gente si innamora del proprio dolore al punto che non riesce più ad abbandonarlo. Lo stesso vale per le storie che racconta.
    Siamo noi stessi a tenerci in trappola."



    La chiave di quella trappola/prigione ce l'abbiamo solo noi......possiamo decidere se usarla o no.....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  9. Registrato da
    04/04/2005
    Messaggi
    6,255

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da lonelyheart Visualizza Messaggio
    E'verissimo. A volte il proprio dolore diventa qualcosa di diverso. E io ne so molto. Diventa scudo, diventa scusa per non fare nulla, diventa scusa per farsi compatire, diventa scusa e giustificazione per ogni rinuncia che si fa per paura, il dolore in questi casi diventa un potente veleno, che ti ammorba l'animo, che ti pervade e allo stesso tempo ti inganna, come un demone che ti sussurra all'orecchio parole suadenti mentre con gli artigli ti sbrana l'animo.

    Il dolore non ti rende speciale, ti annulla se ti fai sopraffare e entri nella depressione, come è accaduto a me per anni.
    Mi riconosco in molto di ciò che scrivi.....

    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio

    La chiave di quella trappola/prigione ce l'abbiamo solo noi......possiamo decidere se usarla o no.....
    Io ho deciso di usare quella chiave e liberarmi il più possibile dal dolore, anche se alcuni dolori me li porterò dentro tutta la vita, ho finalmente capito che non posso esserne schiava.
    Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

  10. Registrato da
    09/10/2005
    Messaggi
    5,504

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da lonelyheart Visualizza Messaggio
    Il dolore non ti rende speciale, ti annulla se ti fai sopraffare e entri nella depressione
    Appunto

    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    La chiave di quella trappola/prigione ce l'abbiamo solo noi......possiamo decidere se usarla o no.....
    La mia chiave sta lì
    io la guardo, la guardo, la guardo, la guardo...
    e mi chiedo
    perché non la uso?
    perché non so usarla?
    perché sento di non saperla usare?
    perché mi condanno per sentire di non saperla usare?

    Intanto i capelli cadono,
    le opportunità si riducono,
    i giovani passano avanti,
    la parabola prende a discendere.

    La mia chiave sta lì, a prendere ruggine
    io la guardo, la guardo, la guardo, la guardo...
    e mi chiedo
    perché non la uso?
    perché non so usarla?
    perché sento di non saperla usare?
    perché mi condanno per sentire di non saperla usare?

    Le porte che non aprirò, non le aprirà nessun altro
    né per me, né per sé.
    Amare il proprio dolore
    è l'altra faccia
    dell'odiare il proprio benessere.

  11. Registrato da
    25/09/2005
    Messaggi
    5,398

    Re: Amare il proprio dolore.

    Non credo proprio funzioni così , non ci credo assolutamente , ho fatto quello che potevo in mio potere per uscire dai miei problemi per cercare di avere una vita migliore .... Non c'è stata fortuna e quindi mi sono adattato seguendo altre strade che mi fanno meno ma comunque un qualcosa che mi permette di stare meglio

  12. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da bip69 Visualizza Messaggio
    Mi riconosco in molto di ciò che scrivi.....



    Io ho deciso di usare quella chiave e liberarmi il più possibile dal dolore, anche se alcuni dolori me li porterò dentro tutta la vita, ho finalmente capito che non posso esserne schiava.
    Bene Bip ! Alcuni dolori è vero non si dimenticano ma non devono diventare padroni dei nostri pensieri, bisogna riuscire a metterli in un cassettino del nostro cuore e lasciarli lì. .....tu ce l'hai fatta, brava !
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  13. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da maius Visualizza Messaggio
    Appunto


    La mia chiave sta lì
    io la guardo, la guardo, la guardo, la guardo...
    e mi chiedo
    perché non la uso?
    perché non so usarla?
    perché sento di non saperla usare?
    perché mi condanno per sentire di non saperla usare?

    Intanto i capelli cadono,
    le opportunità si riducono,
    i giovani passano avanti,
    la parabola prende a discendere.

    La mia chiave sta lì, a prendere ruggine
    io la guardo, la guardo, la guardo, la guardo...
    e mi chiedo
    perché non la uso?
    perché non so usarla?
    perché sento di non saperla usare?
    perché mi condanno per sentire di non saperla usare?

    Le porte che non aprirò, non le aprirà nessun altro
    né per me, né per sé.
    Amare il proprio dolore
    è l'altra faccia
    dell'odiare il proprio benessere.
    Già....perchè Maius ? Perchè ?
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  14. Registrato da
    08/08/2008
    Messaggi
    12,446

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Bene Bip ! Alcuni dolori è vero non si dimenticano ma non devono diventare padroni dei nostri pensieri, bisogna riuscire a metterli in un cassettino del nostro cuore e lasciarli lì. .....tu ce l'hai fatta, brava !
    andare oltre....... ...... .........
    Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
    No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

  15. Registrato da
    25/09/2005
    Messaggi
    5,398

    Re: Amare il proprio dolore.

    Credo che nessuno ami il proprio dolore ,

  16. Registrato da
    03/02/2012
    Messaggi
    3,870

    Re: Amare il proprio dolore.

    Sulla base di cosa e' fondata la tua credenza?
    "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

  17. Registrato da
    04/04/2005
    Messaggi
    6,255

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da giovy9 Visualizza Messaggio
    andare oltre....... ...... .........
    si, andare oltre, ma è una gran fatica, tanto lavoro su se stessi
    Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

  18. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,614

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da niko2005 Visualizza Messaggio
    Credo che nessuno ami il proprio dolore ,
    Io a volte lo amo. Quando passa mi manca proprio. Non il disagio, le paranoie, etc. Il dolore proprio intendo. E' come se comunque fosse una cosa che mi tiene viva. Non so se sia strano o se sia umano, ma restare nel dolore è una gran consolazione per me a volte. Fa mille volte più paura pensare che se ne debba andare prima o poi.
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  19. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,614

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da giovy9 Visualizza Messaggio
    credo di si...che possa anche essere vero.
    secondo me però rappresenta un limite..... lo dice lòa parola setssa..."trappola". ...
    ci nascondiamo dietro al proprio dolore...? ne siamo talmente assuefatti che ci piace anche dire: io sto male....
    Si probabilmente spesso è un nascondersi. Per non dover riaffrontare la vita.
    Ma ci sono volte in cui è davvero un modo per sentirisi vivi. Io odio i periodi di apatia per esempio. Preferisco il dolore al nulla..... non so se sono strana, ho smesso di chiedermelo.
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  20. Registrato da
    03/02/2012
    Messaggi
    3,870

    Re: Amare il proprio dolore.

    Citazione Originariamente Scritto da bimbadark Visualizza Messaggio
    Preferisco il dolore al nulla..... non so se sono strana, ho smesso di chiedermelo.

    Forse perché il dolore è sintomatico di un'azione interiore viva? Dinamica?
    Il nulla, la staticità......i prodromi di una morte interiore.....
    e quindi: in questa chiave di lettura possiamo considerare "amare"/
    "prendersi cura" del proprio dolore come azioni positive verso noi stessi?
    Quando si dice non tutto il male viene per nuocere....
    "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

Discussioni Simili

  1. Amare.
    Di jessicarabbit nel forum Verginità e psicologia
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 27/07/2015, 17:13
  2. innamorarti e amare
    Di sofix74 nel forum Amore
    Risposte: 114
    Ultimo Messaggio: 30/05/2009, 17:51
  3. Disimparare ad amare
    Di lucciolexlanterne nel forum Amore
    Risposte: 97
    Ultimo Messaggio: 10/03/2009, 01:42
  4. amare
    Di sweetyA nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 10/06/2007, 14:02
  5. Amare...
    Di nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 09/09/2004, 13:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online