Buonasera,
Piacere simone sono un ragazzo di 21 anni
Tutto inizió quando avevo più o meno 11 12 anni praticamente avevo da poco iniziato le scuole medie ero si può dire un bambino e già da li ero appassionato di informatica e mi piaceva documentarmi su internet proprio questa mia curiosità mi introdusse al mondo della sessualità quello che voglio dire è che conoscevo già perfettamente come funzionava il "sesso" e via dicendo all epoca ero un bambino socievole chiacchieravo un po' con tutti anche se non consideravo nessuno come amico poiché sapevo con che tipo di persone stessi avendo a che fare ed infatti con il passare del tempo iniziai a sentirmi a disagio per gli sfottò che mi venivano rivolti la scarsa considerazione che gli altri avevano di me, la mia autostima che praticamente già non esisteva più, effettivamente ancora oggi credo che fossi abbastanza brutto un po' in carne e con molto acne ero praticamente il prototipo adatto per essere "bullizzato" questa situazione con il tempo ha sempre minato di più la mia personalità ed infatti dalle superiori in poi sono diventato un ragazzo estremamente riservato molto silenzioso ed estremamente insicuro di se a tutto questo si aggiunge un pensiero che mi attanaglia da molto tempo cioè la paura di restare single e vergine a vita ho avuto veramente pochissima esperienza nel relazionarmi con l altro sesso e considerando il mio carattere credo di risultare antipatico dato il mio silenzio e quell insicurezza che ai tempi dk oggi non attira nessuno, ogni volta che cerco di sbloccarmi o comunque cerco di fare qualcosa per cambiare la mia situazione mi blocco completamente e torno sui miei passi in un loop infinito dove non trovo nessuna via d'uscita, non ne parlo mai con nessuno dei miei "amici" o con i miei genitori credo che nessuno possa capire il profondo disagio che provo nonostante io abbia solo 21 anni e di strada ne dovrò ancora fare ma la paura di non riuscire a cambiare mi distrugge emotivamente