Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 7 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 121

Discussione: Gravidanza, parto e postparto

  1. Registrato da
    14/02/2007
    Messaggi
    1,196

    Gravidanza, parto e postparto

    Questa domanda è rivolta alle mamme: stamattina parlavo con una collega che ha un bambino di un anno e mi ha parlato della gravidanza, del parto e del dopoparto, dicendomi tante cose "di cui nessuno parla", facendoteli sembrare dei momenti magici, fantastici. A questo punto mi chiedevo se le cose che mi ha detto sono vere per tutti o sono piuttosto soggettive. La prima cosa è che ha avuto perdite di sangue talmente copiose per un mese e mezzo (è tantissimo!) tanto da dover usare pannolini da incontinenza. Inoltre mi ha detto che nel 90% dei casi fanno un'incisione che poi chiudono con dei punti, e a causa di questa ferita lei non è riuscita ad avere rapporti sessuali per 6 mesi! Inoltre mi diceva che a molte donne, a causa di una spinta errata, vengono fuori le emorroidi!
    Insomma, mi ha fatto davvero rabbrividire e pensare che il dolore del parto è il minore dei mali!!
    Vi risultano queste cose? Avete altro da aggiungere?

  2. # ADS
    Gravidanza, parto e postparto
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    09/02/2007
    Messaggi
    4,752
    io non ho avuto bimbi, ma da esperienze vissute con mia sorella, o con alcune mie amiche, è tuttovero! Anzi le emorroidi sono il male minore. Il fatto che nessuno ne parli è perchè la ricompensa della nascita è grande come la sopportazione del dolore di noi donne...in realtà quasi sempre ci sono punti di sutura interni ed esterni a volte...e poi una specie di lunga mestruazione che è una pulizia dell'utero. per non parlare dei medici che ancora ti spingono sulla pancia per farti partorire...io dico sempre... epidurale e via! però secondo me non è affatto facile mettere al mondo una perosna!

  4. Registrato da
    14/11/2006
    Messaggi
    219
    Ho assistito alla nascita di mio figlio e, dal travaglio alla sala parto, di momenti magici e meravigliosi non ce ne sono.
    Ho un ricordo tremendo del dolore e della fatica e della mia impotenza ed inutilità.
    Considerando che il tutto è durato circa 2 ore è stata fortunata quindi penso che il calvario possa essere ben peggiore.
    Fortunatamente alla nascita del bambino ho visto un miracolo che penso si ripeta continuamente, il dolore e la sofferenza scompaiono dalla faccia della mamma alla vista del suo bambino. Gli occhi stanchi e provati brillavano di una luce che mai avevo visto prima.
    Il ricordo del dolore è svanito nel tempo (e non ne è passato tantissimo), ma vedo ancora quella luce quando lei guarda nostro figlio.

  5. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142
    lE ESPERIENZE DI PARTO PARTONO DALLA PIU' FACILE ALLA PIU' DOLOROSA E DIFFICILE...MA TUTTO E' BENE QUELLO CHE FINISCE BENE....

  6. Lucianina Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da camilla76 Visualizza Messaggio
    A questo punto mi chiedevo se le cose che mi ha detto sono vere per tutti o sono piuttosto soggettive.
    si perde sangue per circa 40 giorni ma io non ho avuto bisogno di pannoloni da incontinente
    non è come un rubinetto che perde per 40 giorni santo cielo, passata la prima settimana/10 giorni si tratta di qualche perditina
    Ultima modifica di pippofranco; 19/12/2011 alle 15:55

  7. Lucianina Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da godilia Visualizza Messaggio
    lE ESPERIENZE DI PARTO PARTONO DALLA PIU' FACILE ALLA PIU' DOLOROSA E DIFFICILE...MA TUTTO E' BENE QUELLO CHE FINISCE BENE....
    ok ma io ho il sospetto che la gente esageri per terrorizzare chi non ha ancora partorito

  8. Registrato da
    26/02/2007
    Messaggi
    791
    lo scorso anno mia moglie ha partorito..
    allora la sua esperienza è stata di due giorni di sala travaglio di cui un giorno assolutamente senza alcun sintomo e il secondo giorno di travaglio indotto.. al termine del secondo giorno dato che il bimbo non "scendeva" è stato deciso il taglio cesareo.
    In generale le esperienze del parto sono molto diverse da donna a donna. vero è il discorso dei punti.. e a molte ciò provoca fastidi nei rapporti sessuali per un po di tempo.. vero è il discorso delle perdite.. ma la entità delle stesse e la durata è assai variabile..
    Insomma credo che sia opportuno per una donna sapere queste cose (peraltro se si parla con un'amica che ha partorito questa ti potrà dare la sua esperienza.. poi non è detto che la tua esperienza sarà identica..) per sapere cosa comporta il parto è necessario ricercare informazioni (internet, forum ecc.. sono utili a riguardo.., così come la lettura di libri...)
    non credo nessuna persona abbia intenti di terrorizzare le future mamme, certo la realtà non è fatta tutta di sorrisi e abbracci così come magari capita di vedere negli sceneggiati tv.. dove una partorisce con il sorriso tra le labbra!!!

  9. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142
    E ' VERO MA QUESTO FA PARTE DEL NS TIPICO COMPORTAMENTO UMANO DI ESALTARE SEMPRE GUAI E ESPERIENZE NEGATIVE E MAI QUELLE POSITIVE.
    iO NEL PARTO LE HO VISSUTE TUTTE.
    cOL PRIMO HO VIST LA MORTE NEGLI OCCHI PER ME EMIO FIGLIO...BLOCCO DELLE CONTRAZIONI DOPO 10 ORE DI TRAVALGIO CON LA TEST ADI MIO FIGLIO AMETA' DEL CANALE UTERINO...NACQUE VIOLA E SANO E SALVO PER MIRACOLO...MEDICI ALLIBITI E IO? non solo emmorooidi ma punti fino al sedere, CI VOLEVA LA CIAMBELLA PER SEDERMI, GAMBE CON CAPILLARI ROTTI E VISO ALTRETTANTO COLLO INGROSSATO E ALTRO DA NON DIRSI.
    AVEVO CHIUSO CON I FIGLI MA ALL'IMPROVVISO MI RITROVO INCINTA E CON TANTA PAURA DEL SECONDO PARTO....INVECE SE NON MI FOSSI TROVATA PE RCASO IN OSPEDALE SAREBBE NATO IN CASA....AVEVO IL PARTO APERTO DI CINQUE CM E NO SENTIVO NULLA..MI MISERO SUL LETTINO ...E MI DISSERO DI DARE UN A SPINTA..AL MOMENTO DELLA CONTRAZIONE....????? ?E CHI LA SENTIVA LA CONTRAZIONE...L'OSTE TRICA MI DISSE , VEDENDO ILMONITOR E LA PANCIA DURA ..QUANDO ERa IL MOMENTO.......NATO!! !!.....mi sembro' un miracolo che smentiva tutto!pensa ch enon avevo la valiga ed ero senza vestiti ..mi misero la camicia di carta verde in attesa delle mie robe. Mio marito scioccato....e io mi sentivo una zingarella snaturata...i meidci se la ridevano

  10. Registrato da
    07/11/2006
    Messaggi
    5,142
    Terza gravidanza voluta....nella norma due ore di travaglio normale non esagerato , fra l'altro passato in piedi a passeggiare nel corridoio, viene esorcizzato meglio.. e poi un parto nella norma..
    Quindi succede di tutto e di piu' solo che si racconta sempre quello che non va coem in tutte le altre esperienze.

  11. Registrato da
    10/02/2005
    Messaggi
    9,395
    Citazione Originariamente Scritto da camilla76 Visualizza Messaggio
    Questa domanda è rivolta alle mamme: stamattina parlavo con una collega che ha un bambino di un anno e mi ha parlato della gravidanza, del parto e del dopoparto, dicendomi tante cose "di cui nessuno parla", facendoteli sembrare dei momenti magici, fantastici. A questo punto mi chiedevo se le cose che mi ha detto sono vere per tutti o sono piuttosto soggettive. La prima cosa è che ha avuto perdite di sangue talmente copiose per un mese e mezzo (è tantissimo!) tanto da dover usare pannolini da incontinenza. Inoltre mi ha detto che nel 90% dei casi fanno un'incisione che poi chiudono con dei punti, e a causa di questa ferita lei non è riuscita ad avere rapporti sessuali per 6 mesi! Inoltre mi diceva che a molte donne, a causa di una spinta errata, vengono fuori le emorroidi!
    Insomma, mi ha fatto davvero rabbrividire e pensare che il dolore del parto è il minore dei mali!!
    Vi risultano queste cose? Avete altro da aggiungere?
    Dipende dai casi. A mia moglie non hanno messo un punto nè dentro nè fuori. Le perdite sono durate una ventina di giorni. Il sesso si riprende un mese dopo. Ma con scarsa voglia finchè si allatta, il che per mia moglie è durato otto mesi.

  12. Registrato da
    24/03/2006
    Messaggi
    212
    Ho assistito al primo parto e devo confermare che di poetico c'è veramente poco: Condivido con chi parlava di senso di impotenza, anche se sentivo che per mia moglie potermi tenere la mano in quei momenti era importante. Il parto non è andato benissimo. Ad un certo punto era talmente esausta che non riusciva più a spingere ed erano in due a premere sulla pancia per aiutarla. Alla fine mio figlio è nato uscendo con un braccino alzato come per tenersi la testa e questo ha procurato una lacerazione interna a mia moglie che le è costata una ricucita durata quasi un'ora. Certo è stata una emozione grandissima prendere per la prima volta mio figlio in braccio subito dopo la nascita, e l'ho passato anche a mia moglie che però era talmente sconvolta che non si ricirda più neanche questo momento. Mentre io assistevo alla pulizia ed i primi esami di mio figlio (altri momenti in cui la poesia non è di casa) sentivo mia moglie gradare di dolore per i punti dato che l'anestesia non prendeva e comunque dovevano fare in fretta.

    Di sesso (nel senso di penetrazione) non se ne è parlato per almeno 3 mesi e le prime volte era angosciato dal farle male.

    (continua)

  13. Registrato da
    24/03/2006
    Messaggi
    212
    7 anni dopo, il secondo parto. Non hanno nemmeno fatto in tempo a chiamarmi. Era già in ospedale perchè aveva perso le acque ma visto che era sera e non c'era segno di contrazioni, mi hanno consigliato di andare a dormire a casa che comunque, se non partivano le contrazioni, avrebbero indotto il parto nel pomeriggio del giorno dopo. Invece, mancava poco a mezzanotte che sento mia moglie al telefono che mi dice "E già nata"!
    Dalla prima contrazione, in 40 minuti aveva fatto tutto, senza bisogno di incisioni o altro, anche se mi disse che comunque il dolore è stato molto forte.

  14. Registrato da
    10/02/2005
    Messaggi
    9,395
    Al parto un uomo assiste solo se ce lo vuole la moglie, perchè serve a lei. Concordo. Nulla di poetico, ma se è un buon parto nemmeno così cruento come in altri casi. Mia moglie ha molto insistito, contro il mio diverso avviso, e sono stato contento di esserle di aiuto. Mia figlia l'ho pulita io, sotto la guida delle ostetriche, ed a me hanno fatto anche tagliare il cordone. Mia moglie ha sofferto, ma dice lei manco tanto. Siamo andati in ospedale a piedi, dopo un'ora di doglie e in altre due era tutto fatto. Era la vigilia di Natale, le tre del mattino. Abbiamo portato la macchina fotografica. Mia moglie ha voluto che facessi foto del suo primo contatto con nostra figlia. Ed è una foto che ci piace moltissimo.
    Ultima modifica di pippofranco; 19/12/2011 alle 15:56

  15. Registrato da
    10/02/2005
    Messaggi
    9,395
    Sei ore dopo siamo scesi insieme al pian terreno dell'ospedale per registrare la nascita di nostra figlia. Il pannolone l'ha portato pochi giorni, direi solo quelli in ospedale. Il giorno delle dimissioni, siamo usciti a farci una passeggiata con la bambina.

  16. Registrato da
    02/02/2005
    Messaggi
    5,848
    Cara Camilla, se il tuo nick contiene la tua data di nascita, siamo coetanee...
    Ho partorito, dopo una gravidanza davvero difficile e inizialmente con pochissime speranze di riuscita su molti fronti e problemi,
    l'8 dicembre dell'anno appena concluso.
    Di problemi ce ne sono sempre stati sempre, e non mi sono stupita quando ho sentito dire che quello appena passato non era niente confronto a ciò che mi aspettava.
    La paura del dolore era molto molto grande.
    Una esperienza che non hai mai affrontato incute timore di non riuscire, paura dell'ignoto, paura per cosa può capitare al figlio e a te, e se il buon Dio ci butta giù un occhio fa un favore che ringrazi finchè hai vita....
    Mi hanno indotto il parto due volte con il gel, ma solo alla sera del giorno dopo le applicazioni sono cominciate le contrazioni, che io dicevo che erano uno strazio, ma visto il dolore successivo la mia parola è tornata indietro!
    Ho fatto insieme al padre di mia figlia, una nottataccia, come zingari ... In camera c'erano donne che avevano già partorito, e non avevo voglia di star vicino a persone già stanche della fatica, e i bimbi in camera con loro...
    Dolcezza e armonia, amore e passione, madre e donna grazie a due occhi celesti che cercano il mio sguardo da sotto il seno, e la mia Lulù che mi abbraccia e mi dice ".. Azie Mamma Oti " ...

  17. Registrato da
    02/02/2005
    Messaggi
    5,848
    Il travaglio è una propria sofferenza personale, da condividere con chi scegli, non una cosa pubblica, da mettere in piazza ad ogni costo, cosi decisi di iniziare a passeggiare per i corridoi dell'ostetricia...og ni tre passi le contrazioni mi facevano quasi accasciare per terra dalla loro intensità violenta e dolorosa... ma mi rialzavo, sorridevo al mio tesoro di compagno, e continuavo, cosi fino alle due che la sala parto ci ha accolti per riposare, visto che non c'era nessuno che stava partorendo... fino alla mattina alle 5, fuori da li sono ritornata in camera.... che schifo... se ricordo ancora oggi i momenti di dolore mi viene il voltastomaco....
    Alle 8 finalmente entro in sala parto... tracciati su tracciati, il battito del cuoricino di mia figlia ha fatto preoccupare tutti quanti a causa delle frequenti bradicardie.
    il travaglio ha iniziato a farmi vomitare quando mni hanno applicato l'ossitocina, vomito di bile, fai te quanto sforzo e quanta sofferenza ... aiutato anche dalle fortissime contrazioni....
    Dopo aver quasi bestemmiato, dopo quello che ho apssato, ho chiesto e preteso di vedere un MEDICO, fino a quel momento assente, mi visita, mi guarda e parla, abbastanza inc.azzato con i presenti paramedici, urlando che non era vero niente che c'era dilatazione, che il bimbo era a rischio, che sono stati un branco di incompetenti.
    Dolcezza e armonia, amore e passione, madre e donna grazie a due occhi celesti che cercano il mio sguardo da sotto il seno, e la mia Lulù che mi abbraccia e mi dice ".. Azie Mamma Oti " ...

  18. Registrato da
    23/05/2007
    Messaggi
    292
    Ecco, adesso son sereno, grazie... :-)

    ogni giorno abbiamo malattie diverse.
    Qualcuna in effetti c'è sul serio, solo che il ginecologo, tale Prof. Mengele ogni volta la saluta con un "stia serena e ci vediamo tra un mese sempre che la gravidanza continui..."

    E lei poi sta serena, ovvio.
    La massima preoccupazione di Mengele è l'astensione sessuale che noi traduciamo brillantemente in "mai più di una volta al giorno o quasi" anche perchè altri specialisti ci hanno detto che è davvero improbabile che io quell'infezione non ce l'abbia già e nel caso ce l'avessi farei fatica ad infettarla essendo già infetta. Quando poi potremo cominciare gli antibiotici si vedrà.

    Uno dei siti di sfighegravidiche dice che uno studio australiano conferma che la qualità dei rapporti sessuali dopo la nascita di un figlio "non è paragonabile nemmeno lontanamente per quantità e soddisfazione".
    Ultima modifica di pippofranco; 19/12/2011 alle 15:56

  19. Registrato da
    02/02/2005
    Messaggi
    5,848
    Tutto questo ovviamente dopo avermi beffeggiato per la mia reazione al male, che anche se frignavo non mi avrebbe fatto il cesareo su riuchiesta, e dopo, questa è bella, avermi fatto fare TRE spinte.
    ho iniziato a pregare.
    il cesareo era l'unica cosa forse ancora possibile.
    15 punti di ferita, oltretutto richiusa male, problemi con i punti: due mesi circa (un punto di questi ancora aperto)
    Impossibilità di essere autosufficiente per almeno un mese e mezzo, a causa del male della ferita che mi impediva una deambulazione autonoma, il bagnetto alla mia bambina glielo ho potuto fare solo dopo 10 giorni, che riuscivo, appoggiata al lavandino, a stare in piedi per 5 minuti.
    Per 50 giorni dopo il parto ho avuto emorragia, ma solo per una decina di giorni molto abbondante.
    Rapporti sessuali? mmmhhh, dopo un paio di mesetti.
    penso che una donna che ha appena partorito ha bisogno di tutto fuorchè quello, è troppo presa dal bimbo e dalle sue condizioni deboli, si deve rimettere in forza, si deve abituare alla nuova vita con il bambino, e poi, una volta passata la paura e il male, il sesso vien da se.
    Ma ti posso dire una cosa:
    solitamente ogni donna è fiera e orgogliosa delle proprie fatiche , e sopratutto del risultato che si pttiene dopo aver sofferto cosi.
    E' nella natura della donna, non c'è niente da fare.
    Ogni donna ha le sue avventure, e i suoi limiti.
    ma non farti spaventare: non esiste una storia di gravidanza e parto uguale da una donna all'altra
    Dolcezza e armonia, amore e passione, madre e donna grazie a due occhi celesti che cercano il mio sguardo da sotto il seno, e la mia Lulù che mi abbraccia e mi dice ".. Azie Mamma Oti " ...

  20. Registrato da
    23/05/2007
    Messaggi
    292
    son felice

  21. Registrato da
    10/02/2005
    Messaggi
    9,395
    Sì, ma a cosa? In meglio o in peggio? Poi ti dirò la mia. Su Rosina: ogni gravidanza ed ogni parto fanno storia a sè. Noi la nostra prima bambina l'abbiamo perduta due giorni dopo la nascita. La gravidanza era stata problematica fin dall'inizio, ma nessuno aveva pensato, in Italia come in Lettonia, che il problema potesse essere una rarissima malformazione cardiaca della bambina che aspettavamo. Una botta allucinante. Quel parto fu fatto in un ospedale speciale, a Riga. E mia moglie dovette essere addormentata, perchè dopo il parto fu necessario un raschiamento. Comunque, andò veloce anche quella volta. Tre-quattro ore in tutto. La seconda gravidanza, quella da cui è nata la nostra bambina vivente, è stata perfetta lungo tutto l'arco dei nove mesi. Durante i quali abbiamo fatto l'amore fino a mezz'ora prima delle doglie. Un periodo bello e dolcissimo. Vacanze in Croazia con pancione, con bagni anche sotto le cascate! Insomma: cerchiamo di essere ottimisti. Ci sono parti difficili e parti facili. Perchè tutti debbono essere difficili per forza?
    Ultima modifica di pippofranco; 19/12/2011 alle 15:56

Pagina 1 di 7 12345 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il parto alternativo
    Di deucecoupe nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 25/06/2010, 21:22
  2. Il PARTO
    Di pisolina nel forum L'attesa ( - 9 mesi)
    Risposte: 55
    Ultimo Messaggio: 23/02/2009, 15:53
  3. Partecipazione al parto
    Di diego70 nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 66
    Ultimo Messaggio: 31/01/2008, 10:35
  4. parto
    Di lallla82 nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 23/10/2007, 16:26
  5. Il parto
    Di rosina nel forum Mamma e papà - aspiranti e non
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 11/02/2007, 18:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online