Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 39 di 39

Discussione: Eiaculazione ritardata o difficile

  1. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Daltanio Visualizza Messaggio
    A chi lo dici......a quasi 50anni ancora almeno una volta al dì come una medicina....la finalizzazione a mano o bocca è tanta robba, molto porno e sicuramente le più praticate dalla maggior parte dei praticanti l'antica arte della passera e della minkia! Ocio che volere il massimo solo perchè monogamo e di lunga durata non è dovuto e scontato, anzi, può accadere il contrario. Devi condire con sale e pepe, regalale una gonna di pelle, fagliela indossare senza mutandine, andate a cena fuori e mentre condisci l'insalata la fisso negli occhi e le dici che con quell'olio le lubrificheresti volentieri il buco del ****....poi ci racconti quello che succede dopo.....
    Per me si mettono tutti e due a ridere. Queste sceneggiate, quando stai insieme da più di 20 anni, con figli e ne hai passate di tutti i colori, non sono credibili. Non è un film.

  2. # ADS
    Eiaculazione ritardata o difficile
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Daltanio,
    sei proprio il tipo giusto! Avevo bisogno di una bella chiacchierata tra uomini.

    Sì, hai proprio ragione. Forse voglio il massimo solo perché vivo con un senso di inferiorità la mia lunga monogamia. Invece, *****, devo confessare che io ho avuto sempre la ****, al contrario di quanto accade ai single incalliti, che spesso vanno in bianco...

    La **** poi è una gran medicina per noi maschi! Non ci rinuncerei nemmeno col braccio ingessato!

    Sul finale mi dai un'utile conferma: siamo in molti a finire a mano o con un bel *******. E certo a me piace, è eccitante decidere dove schizzare. Però mi manca farlo dentro e secondo me manca anche a lei. Ricordo come godeva quando mi lasciava concludere.

    Io però ormai sono disabituato, ci metto più tempo a raggiungere l'apice perché a mano è più facile. Pressione e resistenza sono diverse in vagina. Che pure adoro follemente. Vorrei provare l'anale. Mai provato? Io sono arrivato all'appoggio con poca pressione, ma lei si ritrae. Invece io vorrei, ma anche su quello ho dubbi, anche igienici, dei quali parleremo magari in un altro post.

    Dal canto mio dunque, tu mi suggerisci di sentirmi meno anomalo per i nostri finali "porno style", che dici essere i più usati. Grazie, mi rilassa saperlo. E poi mi suggerisci anche di giocare un po' di più. Cosa che farò senz'altro.

    E volentieri ti riferirò, sconosciuto e solidale amico del web...

    A presto.
    Non è anomalo, ma nemmeno il più usato come dice lui. E' frequente anche venire dentro. Ma non è questo il punto. Il punto è che in questo modo non ti lasci mai andare. Alla lunga rischi di non essere più in grado di eiaculare. E' un problema molto serio.
    Quanto all'anale... molta calma e affiatamento... e per il discorso igene, basta usare il preservativo e non passare poi davanti.

  4. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Grazie a tutti e a Zar in particolare che si è inserito in ultima.

    Mi succede che, dopo aver fatto l'amore bene, in modo appagante, tendo a vedere tutto roseo. Ma il problema sussiste, me ne rendo conto.

    Mi chiedo cosa ci sia sotto questa nostra abitudine, che appunto è ormai uno schema e genera apprensione, se non ansia. C'è forse poco affiatamento? Una distanza implicita? C'è forse qualcosa di intimo che ci separa. Potrebbe essere stato generato da una mia delicata operazione per seminoma, che ha compromesso la sfera intima.

    Prima di quel terribile momento, anno 2009, il sesso era forse meno schematico, ma anche più "da ragazzi". Preservativi. Viaggi. Passioni improvvise. Sesso in pubblico. Notti insonni. Posizioni creative. Era diverso. Credo in fondo quello di tutti i ragazzi che scoprono i loro corpi.

    Lo spavento e lo stato di ferma che abbiamo dovuto mantenere per due anni (niente eiaculazioni in vagina dopo la chemio) ci ha spostato da un'altra parte. Lei si è spaventata talmente da diventare nei miei confronti molto protettiva. Ma anche senz'altro meno rilassata.

    Non è stato facile nemmeno per me recuperare quel senso di potenza virile che è per noi uomini alimento della libido, secondo me. Almeno lo è per me. Ho dovuto fare pace con me stesso e ritrovare quiete nel mio intimo. Questo per tutti e cinque gli anni del follow up.

    Dopo dieci anni mi accorgo che le nostre posizioni sono ancora compromesse. Da questo e da altri avvenimenti, che vi risparmio. Però ci cerchiamo e ci amiamo. E io ho ritrovato, negli ultimi tre anni almeno, una forte libido, gioiosa e porcella. Lei mi ha seguito, ma ha qualche resistenza in più.

    Abbiamo provato anche i preservativi, gli skyn, poliuretano e sottili. Sento meno, l'eiaculazione si fa ancora più difficile. Credo che a questo punto parleremo con un ginecologo o con un esperto. Voglio liberarmi!

    Spero tanto di riuscirci. Sono molto determinato. E parlare con voi mi è utilissimo...

    Grazie.

  5. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Grazie a tutti e a Zar in particolare che si è inserito in ultima.

    Mi succede che, dopo aver fatto l'amore bene, in modo appagante, tendo a vedere tutto roseo. Ma il problema sussiste, me ne rendo conto.
    ...
    ...
    Abbiamo provato anche i preservativi, gli skyn, poliuretano e sottili. Sento meno, l'eiaculazione si fa ancora più difficile. Credo che a questo punto parleremo con un ginecologo o con un esperto. Voglio liberarmi!

    Spero tanto di riuscirci. Sono molto determinato. E parlare con voi mi è utilissimo...

    Grazie.
    Per essere uno che dice di avere problemi, sembri fin troppo... come dire disinvolto.
    Il racconto che hai fatto poi... boh, non so come interpretarlo. Di base considero valido tutto quello che viene scritto e rispondo nel merito anche quando sono praticamente certo di essere davanti ad un fake. Mi attengo sostanzialmente a questa regola. Però non posso dire di non aver avvertito un po' di romanza sdrucciola in quello che hai scritto.

    Detto ciò torno nella modalità "risposta nel merito"...
    Il seminoma non deve essere stata una bella esperienza. No. Mi dispiace.
    Rimango comunque dell'idea che sia stato un errore praticare il coito interrotto per così tanti anni. Avresti dovuto subito optare per i preservativi. Sarebbe stato tutto molto più naturale e ora saresti abituato.
    Le posizione sono abbastanza irrilevanti, così come la sensibiltà. E' il desiderio che controlla tutto e secondo me è su quello che devi lavorare. Secondo me non è che fai fatica a venire perché senti poco a livello fisico. Fai fatica perché ti manca l'urgenza di venire, perché fare sesso è un dato di fatto assodato e scontato.

  6. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Nessuna romanza sdrucciola, ti assicuro. Che poi mi sia divertito a scrivere il mio racconto è un altro paio di maniche. Poi, liberissimo di credermi o meno.

    Non credo che fare sesso per me sia scontato. Questo lo escluderei. A volte il sesso è accompagnato da ansia o minore coinvolgimento, questo è certo. Ma in quei momenti tutto è più spiccio e meno coinvolgente.

    Negli altri casi, come quello che ho raccontato, il coinvolgimento c'è. Ma sussiste anche la paura di non riuscire a concludere. Paura che a volte si concretizza, altre no.

    Forse avrei dovuto optare subito per il preservativo, ma il punto non è cosa avrei dovuto fare, ma cosa posso fare adesso. Prima che la mia tendenza diventi di fatto una difficoltà.

    Prima si lavora sul desiderio, come dici tu. Si impara ad ascoltarlo e a liberarlo. Poi sulla pratica. Ed è mia intenzione farlo.

    Grazie per i consigli.

  7. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Nessuna romanza sdrucciola, ti assicuro. Che poi mi sia divertito a scrivere il mio racconto è un altro paio di maniche. Poi, liberissimo di credermi o meno.

    Non credo che fare sesso per me sia scontato. Questo lo escluderei. A volte il sesso è accompagnato da ansia o minore coinvolgimento, questo è certo. Ma in quei momenti tutto è più spiccio e meno coinvolgente.

    Negli altri casi, come quello che ho raccontato, il coinvolgimento c'è. Ma sussiste anche la paura di non riuscire a concludere. Paura che a volte si concretizza, altre no.

    Forse avrei dovuto optare subito per il preservativo, ma il punto non è cosa avrei dovuto fare, ma cosa posso fare adesso. Prima che la mia tendenza diventi di fatto una difficoltà.

    Prima si lavora sul desiderio, come dici tu. Si impara ad ascoltarlo e a liberarlo. Poi sulla pratica. Ed è mia intenzione farlo.

    Grazie per i consigli.
    Prego.
    Sul cosa fare ovviamente ci possono essere molte opinioni. La mia è che non devi focalizzarti sul rapporto standard, che poi non riesci a concludere in modo standard, venendole dentro. Fate proprio altro. Qualcosa di totalmente diverso... Solo dopo magari concludi in modo standard. Torna ad usare il preservativo... almeno da un certo punto in avanti, in modo da abituarti ed averlo già addosso quando poi devi concludere. Ma non pensare alla conclusione standard, anzi dimenticatela proprio per un po'... venite in altro modo per qualche volta.

  8. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Prego.
    Sul cosa fare ovviamente ci possono essere molte opinioni. La mia è che non devi focalizzarti sul rapporto standard, che poi non riesci a concludere in modo standard, venendole dentro. Fate proprio altro. Qualcosa di totalmente diverso... Solo dopo magari concludi in modo standard. Torna ad usare il preservativo... almeno da un certo punto in avanti, in modo da abituarti ed averlo già addosso quando poi devi concludere. Ma non pensare alla conclusione standard, anzi dimenticatela proprio per un po'... venite in altro modo per qualche volta.
    Ti ringrazio, Zar.
    È un consiglio ragionevole. In effetti la componente mentale è dominante, è padrona. Trovo interessante il suggerimento di spostare il focus dell'attenzione. Metterò in pratica il tuo consiglio. È una promessa.

    Lo stress emotivo mi porta spesso a concentrarmi su aspetti disfunzioanli. È un atteggiamento da cambiare, senz'altro. Purtroppo è suffragato da certe abitudini comunicative e relazionali di noi maschietti.

    Quante volte mi sono sentito a disagio al pub quando i miei amici raccontavano in modo spavaldo le loro avventure o la loro vita sessuale da mariti. Si innesca una specie di competizione che non ho mai saputo gestire. Immagino sempre di avere qualcosa che non va. A cominciare dal problema che vi ho raccontato.

    Lo so, scavando si scoprono gli altarini. Si scopre che chi si vanta lo fa per assumere una posizione di vantaggio proprio per scongiurare i suoi dubbi, i suoi problemi, che restano inespressi. Ma questo non mi impedisce di starci male.

    Voglio solo sentirmi come gli altri. Non più degli altri. Né meno. Per questo ho scritto qui.

    Ciao e ancora grazie.

  9. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Ti ringrazio, Zar.
    È un consiglio ragionevole. In effetti la componente mentale è dominante, è padrona. Trovo interessante il suggerimento di spostare il focus dell'attenzione. Metterò in pratica il tuo consiglio. È una promessa.
    ...
    ...
    ...

    Voglio solo sentirmi come gli altri. Non più degli altri. Né meno. Per questo ho scritto qui.

    Ciao e ancora grazie.
    Se è questo che ti preoccupa, stai tranquillo. Ognuno di noi in realtà è diverso. E soprattutto è diverso da ciò che racconta "al bar".
    Le fantasie sessuali e i modi di fare sesso degli uomini (e delle donne) tantissimi e diversissimi. Tipicamente "al bar" si tende ad omologare tutto, proprio per non sentirsi esclusi, per non sentirsi diversi. Ma se poi vai a vedere quali sono le pagine di youporn o pornhub più clickate... le cose sono un po' diverse.

  10. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Le fantasie sessuali e i modi di fare sesso degli uomini (e delle donne) tantissimi e diversissimi. Tipicamente "al bar" si tende ad omologare tutto, proprio per non sentirsi esclusi, per non sentirsi diversi.
    Allora quando e come posso capire se ho effettivamente un problema oppure se invece la nostra è un'abitudine accettabile?

    Naturalmente dal canto mio c'è la voglia di ritrovare quella spensieratezza e quel coinvolgimento che porta a eiaculare senza problemi anche in vagina. Ma questa voglia, mi rendo conto, è amplificata da un senso di inferiorità rispetto agli altri.

    Mi rendo conto, questa è tutt'altra questione. Ma è senza dubbio correlata. Lo è nella misura in cui, nella mia testa, durante il sesso, mi sorprendo a ripetermi che tanto non ce la faccio, a differenza di tutti gli altri.

    Mi metto a nudo qui, nel forum. Perché so che molti uomini hanno questo tipo di pensiero. Ma non lo dicono. Anzi, al bar, appunto, si usa dire l'opposto...

    Basta, ecchec*****! Si può anche parlare. Che male c'è?

  11. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Allora quando e come posso capire se ho effettivamente un problema oppure se invece la nostra è un'abitudine accettabile?
    La vostra abitudine non è accettabile, perché tu stesso riscontri in essa un problema. Dici di avere difficoltà a venire, ti devi concentrare per venire... e sostanzialmente viene solo masturbandoti. Quindi lo hai già capito che c'è un problema.
    Feticismi, perversioni... diventano patologiche nel momento in cui precludono tutto il resto. Se uno adora leccare i piedi, non è una patologia. Ma lo diventa se quello è l'unico modo in cui si eccita e riesce ad avere un orgasmo. Se gli impedisce qualunque altra cosa.
    Non sto dicendo che tu sei in questa fase. Ma tu stesso hai avvertito il rischio che alla lunga quello diventi per te l'unico modo di venire. E questo sì, sarebbe patologico.

  12. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Naturalmente dal canto mio c'è la voglia di ritrovare quella spensieratezza e quel coinvolgimento che porta a eiaculare senza problemi anche in vagina. Ma questa voglia, mi rendo conto, è amplificata da un senso di inferiorità rispetto agli altri.

    Mi rendo conto, questa è tutt'altra questione. Ma è senza dubbio correlata. Lo è nella misura in cui, nella mia testa, durante il sesso, mi sorprendo a ripetermi che tanto non ce la faccio, a differenza di tutti gli altri.
    Questo confronto con gli altri è senza dubbio da lasciar perdere. Gli altri chi? Tutti gli altri poi... boh.
    Forse la pornografia ha inciso (e sta incidendo) troppo sull'immaginario maschile, non saprei. Ma senza dubbio è il caso di lasciarsi alle spalle i paragoni con gli altri.
    Rilassati e goditela. Nessuno ti viene a misurare e alla fine come scop_i sono sostanzialmenete caxxi tuoi e di tua moglie.

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Mi metto a nudo qui, nel forum. Perché so che molti uomini hanno questo tipo di pensiero. Ma non lo dicono. Anzi, al bar, appunto, si usa dire l'opposto...

    Basta, ecchec*****! Si può anche parlare. Che male c'è?
    Gli uomini non parlano sostanzialmente MAI di sesso, di sesso vero intendo. Fanno battute, commenti sul cu_lo di questa o quell'altra. Ma di cosa effettivamente fanno e soprattutto di come lo fanno non ne parlano mai, se non in modo stereotipato.
    Non so se per le donne (tra loro) sia lo stesso. Ma di sicuro è di gran lunga più facile che un uomo confidi i propri segreti sessuali ad una donna, che ad un uomo.

  13. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Questo confronto con gli altri è senza dubbio da lasciar perdere. Gli altri chi? Tutti gli altri poi... boh.
    Forse la pornografia ha inciso (e sta incidendo) troppo sull'immaginario maschile, non saprei. Ma senza dubbio è il caso di lasciarsi alle spalle i paragoni con gli altri.
    Rilassati e goditela. Nessuno ti viene a misurare e alla fine come scop_i sono sostanzialmenete caxxi tuoi e di tua moglie.


    Gli uomini non parlano sostanzialmente MAI di sesso, di sesso vero intendo. Fanno battute, commenti sul cu_lo di questa o quell'altra. Ma di cosa effettivamente fanno e soprattutto di come lo fanno non ne parlano mai, se non in modo stereotipato.
    Non so se per le donne (tra loro) sia lo stesso. Ma di sicuro è di gran lunga più facile che un uomo confidi i propri segreti sessuali ad una donna, che ad un uomo.
    Secondo me, Zar, hai centrato il bersaglio. La pornografia. In effetti da quando consumo pornografia online, come tutti o quasi, mi sono cresciute certe ansie. Altre però, devo confessare, grazie alla pornografia le ho superate.

    Nel mio caso, ragazza storica, temperamento sensibile e grande ingenuità di fondo, pochi amici, la pornografia è arrivata solo a 28-29 anni, quando ho avuto internet nella casa in cui io e la mia ragazza abbiamo convissuto!!! Incredibile, no?

    Prima di allora praticamente niente. A scuola, una scuola elitaria e rigida, niente. E nemmeno mi interessava. Mi sono sviluppato tardi sessualmente, sostanzialmente in relazione alla mia ragazza. Ho scoperto il corpo femminile a poco a poco e dal vivo. Quando lo racconto ai miei amici attuali, ai più fidati (due), si mettono a ridere increduli. Ma è così.

    Poi mi sono sfogato. Ho imparato tanto dal porno. Ma mi sono anche sentito in dovere di essere più prestazionale. E se fosse questa davvero l'origine di tutte le mie attuali paturnie?

    Grazie per le tue parole. Viva il sesso bello.

  14. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Secondo me, Zar, hai centrato il bersaglio. La pornografia. In effetti da quando consumo pornografia online, come tutti o quasi, mi sono cresciute certe ansie. Altre però, devo confessare, grazie alla pornografia le ho superate.

    ...
    ...
    Poi mi sono sfogato. Ho imparato tanto dal porno. Ma mi sono anche sentito in dovere di essere più prestazionale. E se fosse questa davvero l'origine di tutte le mie attuali paturnie?

    Grazie per le tue parole. Viva il sesso bello.
    La pornografia in se non è né dannosa né positiva. Come hai detto tu stesso può servire a aprire la mente e superare certi preconcetti. Può però essere negativa se si comincia a fare paragoni o ci si fissa su aspettative esagerate. Ci sono cose che posso essere molto eccitanti a livello di fantasie e che magari vedi realizzate nei porno, ma che poi sarebbero disastrose nella vita reale. Quindi il porno, secondo me, può essere uno spunto, un modo per farsi venire fantasie nuove, ma bisogna essere consapevoli che è un mondo artificiale.

    Io penso che tu sia stato fortunato a scoprire il corpo femminile e il sesso poco a poco e dal vivo. I tuoi amici hanno poco da ridere, perché quello secondo me è il modo migliore.
    Tu invece devi smettere di sentirti in difetto di prestazione. Il sesso non è prestazione, non è ginnastica. La prestazione non c'entra proprio nulla.
    Allarga invece il ventaglio delle tue fantasie senza darti un limite. La fantasia non ne deve avere. La realtà necessariamente è limitata, ma la fantasia deve essere libera.

  15. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    La pornografia in se non è né dannosa né positiva. Come hai detto tu stesso può servire a aprire la mente e superare certi preconcetti. Può però essere negativa se si comincia a fare paragoni o ci si fissa su aspettative esagerate. Ci sono cose che posso essere molto eccitanti a livello di fantasie e che magari vedi realizzate nei porno, ma che poi sarebbero disastrose nella vita reale. Quindi il porno, secondo me, può essere uno spunto, un modo per farsi venire fantasie nuove, ma bisogna essere consapevoli che è un mondo artificiale.

    Io penso che tu sia stato fortunato a scoprire il corpo femminile e il sesso poco a poco e dal vivo. I tuoi amici hanno poco da ridere, perché quello secondo me è il modo migliore.
    Tu invece devi smettere di sentirti in difetto di prestazione. Il sesso non è prestazione, non è ginnastica. La prestazione non c'entra proprio nulla.
    Allarga invece il ventaglio delle tue fantasie senza darti un limite. La fantasia non ne deve avere. La realtà necessariamente è limitata, ma la fantasia deve essere libera.
    È la prima volta che qualcuno mi dice apertamente che sono stato fortunato. Ti ringrazio molto. Lo credo anch'io, in fondo. Ma devo lavorare, e molto, su tutto il resto. Sul sentirmi in difetto. Sull'ansia del confronto.

    Una parte di me vorrebbe agire come i miei amici, per mero bisogno di omologazione. Ci provo, a volte mentendo. Un po' come parlare in una lingua diversa dalla tua lingua madre. Ma non basta.

    Qualcosa ha fatto di me una persona che si ritiene in difetto, sempre. O quasi. Su questo sto lavorando in psicoterapia. Spero tanto che ci siano ripercussioni anche nella mia vita intima.

    Lavorerò anche sulle fantasie. Mi libererò.
    Intanto ti ringrazio. Sembri esperto in proposito, non so se sono incappato in qualcuno del mestiere e in fondo non importa. Mi importa invece che tu abbia risposto in modo costruttivo e senz'altro onesto alla mia richiesta. Ti ringrazio di cuore.

  16. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    È la prima volta che qualcuno mi dice apertamente che sono stato fortunato. Ti ringrazio molto. Lo credo anch'io, in fondo. Ma devo lavorare, e molto, su tutto il resto. Sul sentirmi in difetto. Sull'ansia del confronto.

    Una parte di me vorrebbe agire come i miei amici, per mero bisogno di omologazione. Ci provo, a volte mentendo. Un po' come parlare in una lingua diversa dalla tua lingua madre. Ma non basta.

    Qualcosa ha fatto di me una persona che si ritiene in difetto, sempre. O quasi. Su questo sto lavorando in psicoterapia. Spero tanto che ci siano ripercussioni anche nella mia vita intima.

    Lavorerò anche sulle fantasie. Mi libererò.
    Intanto ti ringrazio. Sembri esperto in proposito, non so se sono incappato in qualcuno del mestiere e in fondo non importa. Mi importa invece che tu abbia risposto in modo costruttivo e senz'altro onesto alla mia richiesta. Ti ringrazio di cuore.
    Non sono un esperto del settore, semplicemente tendo a parlare apertamente di questi argomenti e metto a disposizione quanto ho capito negli anni.

    E visto che pensi sia stato utile aggiungo un altro consiglio non richiesto a tua moglie.
    E' possibile che dopo il problema al testicolo che hai avuto lei, magari involontariamente, tenda ad essere più delicata con te. E' questo in realtà un limite di molte donne. La nostra attrezzatura non è per nulla delicata, bisogna solo saperla maneggiare. Ma non è delicata.
    Nel rapporto vaginale in particolare la donna deve imparare a stringere i muscoli pubici. Questo va venire di più lei e fa venire meglio te. E questo si applica anche più banalmente nella manualità.

  17. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Non sono un esperto del settore, semplicemente tendo a parlare apertamente di questi argomenti e metto a disposizione quanto ho capito negli anni.

    E visto che pensi sia stato utile aggiungo un altro consiglio non richiesto a tua moglie.
    E' possibile che dopo il problema al testicolo che hai avuto lei, magari involontariamente, tenda ad essere più delicata con te. E' questo in realtà un limite di molte donne. La nostra attrezzatura non è per nulla delicata, bisogna solo saperla maneggiare. Ma non è delicata.
    Nel rapporto vaginale in particolare la donna deve imparare a stringere i muscoli pubici. Questo va venire di più lei e fa venire meglio te. E questo si applica anche più banalmente nella manualità.
    Molto bello e utilissimo, per me addirittura necessario, questo confronto di esperienze.
    Sulla delicatezza possiamo certo riflettere...

    Il mio seminoma all'inizio le ha dato proprio una ripulsa. Non riusciva a toccarmi lo scroto. Ancora oggi è restia. La protesi ha una consistenza diversa dal testicolo...

    Non è stato facile per niente per me. Ti giuro che credo di capire come possa sentirsi una donna operata al seno...

    Invece sul rapporto vaginale vorrei soffermarmi. Potrebbe essere quella una delle concause della mia difficoltà. Non l'unica, lo abbiamo ormai appurato. Lei è più che altro clitoridea, per quel che significa...e sì, credo potrebbe usare meglio i muscoli pubici.

    Il fatto è che non parliamo quasi mai di aspetti ginecologici e anatomici. E lei dalla ginecologa va il minimo indispensabile. Sì: credo che in fondo buona parte di responsabilità sia sua. Dovrò trovare il modo di dirglielo...

    Ora, le cose sono due: o tento di superare l'impasse vivacizzando la vita sessuale, evitando di "medicalizzare" la situazione (strada secondo me auspicabile); oppure ricorro a uno specialista.

    Ma così non voglio andare avanti.

  18. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Molto bello e utilissimo, per me addirittura necessario, questo confronto di esperienze.
    Sulla delicatezza possiamo certo riflettere...

    Il mio seminoma all'inizio le ha dato proprio una ripulsa. Non riusciva a toccarmi lo scroto. Ancora oggi è restia. La protesi ha una consistenza diversa dal testicolo...

    Non è stato facile per niente per me. Ti giuro che credo di capire come possa sentirsi una donna operata al seno...
    Una brutta esperienza. Mi dispiace.

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Invece sul rapporto vaginale vorrei soffermarmi. Potrebbe essere quella una delle concause della mia difficoltà. Non l'unica, lo abbiamo ormai appurato. Lei è più che altro clitoridea, per quel che significa...e sì, credo potrebbe usare meglio i muscoli pubici.
    Il fatto che sia clitoridea non significa molto... a parte il fatto che è più difficile farla venire con la sola penetrazione. Ma il problema del venire nel vostro caso non è suo, è tuo. Tu ti sei messo in fissa che ti devi trattenere e lo hai fatto per così tanto tento che sta fissa non ti passa. Tu non devi pensare a fare venire lei quando vieni tu, altrimenti non ne esci. Vieni e basa.

  19. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    36,230

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Il fatto è che non parliamo quasi mai di aspetti ginecologici e anatomici. E lei dalla ginecologa va il minimo indispensabile. Sì: credo che in fondo buona parte di responsabilità sia sua. Dovrò trovare il modo di dirglielo...
    Non si tratta di attribuire responsabilità. Lei si rilassa e fa bene se questo la fa star bene. Quindi non la metterei su questo piano, altrimenti al posto di avere un problema ne avrete due. Quello dell'uso dei muscoli pubici è un di più, se le viene di farlo. Non è comunque la vera ragione della tua difficoltà. Potrebbe semplicemente aiutarti a superarla.

    Citazione Originariamente Scritto da Iamgroot Visualizza Messaggio
    Ora, le cose sono due: o tento di superare l'impasse vivacizzando la vita sessuale, evitando di "medicalizzare" la situazione (strada secondo me auspicabile); oppure ricorro a uno specialista.

    Ma così non voglio andare avanti.
    Vivacizzare è senza dubbio una buona idea, ma senza enfasi e senza caricare la cosa di aspettative. Non inventatevi cose forzate e ridicole.
    Quello che devi seguire è il desiderio vero. Quello che davvero a te e a lei può piacere.

  20. Registrato da
    22/08/2019
    Messaggi
    23

    Re: Eiaculazione ritardata o difficile

    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Non si tratta di attribuire responsabilità. Lei si rilassa e fa bene se questo la fa star bene. Quindi non la metterei su questo piano, altrimenti al posto di avere un problema ne avrete due. Quello dell'uso dei muscoli pubici è un di più, se le viene di farlo. Non è comunque la vera ragione della tua difficoltà. Potrebbe semplicemente aiutarti a superarla.


    Vivacizzare è senza dubbio una buona idea, ma senza enfasi e senza caricare la cosa di aspettative. Non inventatevi cose forzate e ridicole.
    Quello che devi seguire è il desiderio vero. Quello che davvero a te e a lei può piacere.
    Grazie ancora!
    Seguirò i tuoi consigli. Ma soprattutto il desiderio vero, senza filtri.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. eiaculazione ritardata
    Di Giovanni94 nel forum Andrologia e urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/04/2015, 11:24
  2. Eiaculazione ritardata,impossibil e?
    Di ciuffo nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 13/04/2008, 13:22
  3. eiaculazione ritardata, donne che ne pensate?
    Di anonimo79 nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 24/03/2008, 01:45
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13/09/2007, 01:02
  5. Eiaculazione ''ritardata''
    Di coco nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 14/08/2005, 15:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online