Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 136

Discussione: Reiki - un modo naturale per stare bene

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    "ruote della mente che si muovono nel mondo dei desideri"

    Harish Johari, un importante maestro di yoga, afferma, nel suo libro "Chakras: Energie Centres of transformation", che i chakra rappresentano le "ruote della mente che si muovono nel mondo dei desideri". Johari dice che i desideri stessi sono come le ruote, e rappresentano una grande forza incentivante. Sostiene inoltre che ogni singolo chakra è un campo gioco per i desideri: durante tutta la nostra vita ci troviamo in questo mondo di desideri e speranze e comprendiamo la nostra situazione di vita secondo il punto di vista del chakra nel quale ci troviamo normalmente e nel quale ci sentiamo più a nostro agio. I chakra sono sette, divisi in tre superiori e quattro inferiori. A ognuno dei sette corrisponde uno dei sette colori dell'arcobaleno e influisce su un particolare organo o su una delle principali ghiandole del nostro corpo.

  2. # ADS
    Reiki - un modo naturale per stare bene
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Primo chakra

    Nome: Maladhara (dal sanscrito “mula” = radice e “adhara” = base)
    Collocazione: nella regione del perineo (tra l’organo genitale e lo sfintere anale)
    Ghiandola: surrenali
    Elemento: Terra
    Colore: rosso

    Il primo chakra è il centro energetico che corrisponde alle basi della persona.
    Le parti del corpo corrispondenti a tale punto sono: i piedi, le gambe, le ossa, l’intestino (ultimo tratto).
    Tale punto ci fa entrare in rapporto con il nostro corpo fisico, con l’accettazione, con la vitalità interiore, con la voglia di sopravvivere.
    Quando il senso di accettare le nostre radici viene meno entra in crisi il rapporto che noi abbiamo con la materia: E’ da tale squilibrio che si arriva agli eccessi: a una voglia smodata di cibo o, al contrario, a un odio verso questo con problemi di obesità o di anoressia. I sintomi di un blocco al primo chakra sono anche mancanza di voglia di vivere, autodistruzione, cercare di non prendersi le proprie responsabilità sia verso sè stessi, sia verso gli altri, uno scarso attaccamento alle cose, mancata oculatezza nello spendere, non saper valutare le cose. Una mancanza di equilibrio si ha anche quando si è troppo attaccati alle cose terrene, al cibo e al denaro.

    Patologie: obesità, anoressia nervosa, bulimia, emorroidi, stitichezza, sciatica, artrite, problemi alle ginocchia:
    Ultima modifica di anna1401; 04/11/2008 alle 17:51

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Secondo Chakra

    Nome: Svadhisthana ( dal sanscrito “ dolcezza)
    Collocazione: parte inferiore del ventre
    Ghiandola ovaie o testicoli
    Elemento: Acqua
    Colore arancione
    Le parti del corpo corrispondenti sono: ventre, genitali, reni, vescica.
    Questo centro energetico si identifica con il principio del piacere.
    Quando però la ricerca della sessualità diventa lussuria, che sfocia in ricerca del sesso in instinti brutali e fini a sè stessi allora si crea un grande squilibrio. Ma anche quando esiste una grande riluttanza a concedersi al piacere, con repressione e uso eccessivo del rigore morale, con una rinuncia a una vita sessuale intesa e vissuta come senso del peccato, esiste, anche in questo caso, un grande squilibrio.
    Il vero equilibrio si trova nella giusta sessualità che, vissuta insieme all’affetto, portano a una evoluzione interiore.
    Patologie: impotenza, frigidità, problemi dell’apparato uro-genitale, problemi delle vertebre lombo-sacrali.
    Ultima modifica di anna1401; 04/11/2008 alle 17:51

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Terzo Chakra

    Nome: Manipura (dal sanscrito “gemma rilucente”)
    Collocazione: tra l’ombelico e il plesso solare
    Ghiandola: pancreas
    Elemento: Fuoco
    Colore: giallo
    Le parti del corpo corrispondenti sono: il sistema digestivo e i muscoli. Con il terzo Chakra l’individuo entra in rapporto con il potere. Non bisogna fraintendere il potere, insito nel livello di coscienza di questo centro energetico, con il freddo controllo e il severo predominio cui quasi tutti ambiscono. Questa è una visione peggiorativa del potere, che è invece dare e ricevere
    calore.
    L’eqiolibrio di tale manifestazione è la giusta fiducia che si acquista con il potere interiore. Lo squilibrio avviene quando la paura porta all’autocritica, alla rabbia, al continuo bisogno di approvazione degli altri, al desiderio smodato di sottomettere per non farsi sottomettere. Si intende la vita come una continua lotta nella quale il traguardo più importante è vincere.
    Ultima modifica di anna1401; 04/11/2008 alle 17:52

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    continua

    Vincere su cosa? Su tutto, l’importante è uscire vincenti da qualsiasi situazione mediante l’esercizio del potere che in un certo contesto si coniuga soltanto con il verbo sopraffare, sottomettere.
    La combustione, uil fuoco che è l’elemento trainante di questo Chiakra si estrinseca con l’assimilazione del mondo esterno, e quindi (se non vi sono alterazioni inquesto processo) con il giusto sviluppo dell’emnergia. Gli squilibri che riflettono il problema di coscienza nella manifestazione del potere portano ad avere notevoli disturbi agli organi corrispondenti a questo Chiakra: sono proprio quel genere di malattie che colpiscono una grandissima parte degli individui.
    Patologie: ulcera, diabete, cirrosi, calcolori biliare, colite, insufficienza epatica.
    Ultima modifica di anna1401; 04/11/2008 alle 17:52

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Quarto Chakra

    Nome: Anathana (dal sanscrito “ non colpito”)
    Collocazione: cuore
    Ghiandola timo
    Elemento: Aria
    Colore: verde / rosa

    Le parti del corpo corrispondenti sono: cuore, polmoni, braccia e mani. Dopo i Chakra terreni ( i primi tre sono legati al nostro corpo fisico), si arriva al quarto che rappresenta il punto centrale. Passando dal terzo Chakra che era la manifestazione dell’agire e del potere, nel quale dominava l’elemento Fuoco si passa a un Chakra dominato dall’elemento Artia, il cui compito primario è di equilibrare i Chakra superiori che sono di natura spirituale con i Chakra inferiori, di natura fisica. Questo punto rappresenta il centro energetico dell’Amore e dell’Equilibrio. L’amore non è più inteso come ricerca del oggetto del desiderio, come veniva estrinsecato nel secondo Chakra: qui l’amore non ha più bisogni o desideri poichè essi sono già passati e realizzati attraverso l’azione del Chakra precedente.
    Ultima modifica di anna1401; 04/11/2008 alle 17:52

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    continua...

    Qui , l’amore cui si tende è vivo come una quialità irradiante che porta l’armonia. L’equilibrio, che è un elemento fondamentale, deve essere mantenuto attraverso la trascendenza dell’ego che ci permette di esprimere il vero amore non vissuto in senso egoistico ma vissuto come superamento dei nostri limiti egoici verso una fusione armonica con il mondo circostante. L’amore è quindi inteso come fusione e anche come accettazione (non a caso molto luoghi comuni hanno come oggetto proprio il cuore e la capacità di apertura della persona attraverso l’apertura del cuore inteso come animo); ma in una visione anche più semplicistica viene inteso come affettuosità, che vengono viste solo come smancerie, all’intolleranza verso gli altri, alla difficoltà di accettazione dei propri simili, alla scarsa cordialità con scarsa apertura nei rapporti umani.
    Patologie: malattie cardio-vascolari, ipertensione, malattie polmonari, asma.

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Quinto Chakra

    Nome: Visuddha (dal sanscrito “purificazione” )
    Collocazione: gola
    Ghiandola: tiroide, paratiroide
    Elemento: Etere
    Colore: azzurro brillante

    Le pati del corpo corrispondenti sono: tonsille, laringe, faringe, orecchio, denti, gengive, collo, spalle.
    L’elemento di questo centro energetico è il suono. La persona con un quinto chakra aperto è colui che è consapevole del mondo circostante a un certo livello di “vibrazioni” sonore, di ritmicità, quindi di parole, di linguaggio, di ascolto e di comunicazioni che si sentono a livello più intimo e non soltanto attraverso la vibrazione del suono.
    Ultima modifica di anna1401; 04/11/2008 alle 17:52

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    continua...

    Tutto questo è il quinto chakra, che è senz’altro un livello molto importante per l’epoca attuale che vive con la comunicazione, i mass media, i giornali, l’informazione. Ascoltare è l’altra faccia della comunicazione; il silenzio e l’ascolto portano l’animo a sviluppare e a espandere la propria coscienza. Con un quinto chakra ben equilibrato, la comunicazione avviene anche oltre il tempo e lo spazio e oltre i nostri 5 sensi: avviene telepaticamente sentendo la mente dell’altra persona: Dall’essenza della cominucazione si arriva alla creatività, che è il più alto stadio di questo centro energetico, poichè, lasciando spazio all’immaginazione, ci avviciniamo ai piani più astratti della coscienza e diventiamo canali di informazione sopirituale, comunicando con un linguaggio più universale di quello verbale e liberando il nostro potenziale interiore. Il processo creativo è essenziale nel nostro futuro evolutivo.
    Patologie: mal di gola, raffreddori, problema di tiroide, problemi all’udito, troricollo e problemi di collo rigido.

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Sesto chakra

    Nome: Ajna (dal sanscrito “percepire”)
    Ghiandola: epifisi
    Collocazione: alla radice del naso, quasi all’altezza del punto meridiano tra i due occhi
    Elemento: Luce
    Colore: indaco

    Parti del corpo corrispondenti: occhi, naso, cervello.
    Il sesto chakra è associato al terzo occhio, anche se non è sinonimo di questo. Il terzo occhio è lo strumento spichico di questo chakra che ci permette di avere una migliore comprensione delle cose. Questo è il centro energetico della vista fisica ma anche della visione dell’invisibile. Per aiutare la mente a “vedere” occorre fare il vuoto mentale, avere una certa apertura d’animo e iniziare a sentire quelle piccole percezioni di cui di solito non ci accorgiamo. La scarsa apertura del sesto chakra rende gli individui estremamente razzionali e materialistici, con grandi sofferenze a livello di emicranee e con disturbi alla vista.
    Ultima modifica di anna1401; 04/11/2008 alle 17:52

  12. Registrato da
    13/04/2005
    Messaggi
    398

    una domanda sul reiki...

    Scusate, mi rivolgo a tutti quelli che hanno avuto ache fare col reiki...io avrei voluto avvicinarmi a questa pratica, ammetto che mi affascina molto, ma ogni volta che c'è n'è stata la possibilità ho dovuto rinunciare perchè i prezzi erano troppo eccessivi per me. Per venire sbloccati si pagava una cosa come 500 euro!!! Come mai il reiki costa così tanto??? se è amore quello che si dona perchè pagare così tanto? cmq io sono marchigiano e qui è difficile trovare qualcuno che lo pratichi....ciao

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    per ramarro

    I prezzi del Reiki
    Tratto da « Reiki Corpo Mente » Red edizioni

    Le direttive della Reiki Allinace stabiliscono anche i prezzi dei corsi. Si basano sulle indicazioni del dottor Usui, conseguenza della sua esperienza nel getto di Kioto. Successivamente esse furono interpretate da Hawaiyo Takata come segue: Per l’iniziazione al primo grado, l’allievo deve versare il corrispettivo di una settimana di lavoro; per l’iniziazione al secondo grado il guadagno di un mese. E per l’istruzione a maestro di Reki occorre versare il corrispettivo di un anno di lavoro. Per permettere a tutti di accedere al corso introduttivo di primo grado, i prezzi sono stati calcolati in base a un reddito basso.
    Questi prezzi non vanno considerati in senso tradizionale, come corrispettivo per tempo e materiali: sono piuttosto l’espressione di un atto di volontà. Sono una specie di ostacolo che serve per verificare se siamo veramente disposti ad approfondire il nostro processo di crescita personale e ad accrescere le nostre capacità di autoguarigione con il corso avanzato di secondo grado, e di proseguire poi con la preparazione di maestro. Possiamo dimostrare di essere pronti ad assumerci le responsabilità di noi stessi e che la nostra salute e la qualità dei rapporti con le altre persone valgano un tale investimento.

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    continua...

    Per queste ragioni i maestri di Reiki coscienziosi, che hanno giustamente a cuore il processo consapevole e responsabile di autoguarigione dei propri alunni, si attengono a questo ordine di prezzi. Poichè anche il pagamento di un corrispettivo può aiutare gli allievi nel loro cammino verso un processo di salute globale, che senza impegno personale e sacrifici non sarebbe possibile.
    Di conseguenza, molte persone dovrebbero pagare cifre ben più alte, a seconda del reddito che hanno. Negli Stati Uniti alcuni maestri di Reiki hanno adeguato le tariffe a questo principio.
    Alcuni maestri di Reiki, il cui reddito è molto alto, dopo l’iniziazione a maestri hanno sostenuto progetti della Reiki Alliance, per la ricerca scientifica in questo campo, oppure hanno versato donazioni a persone bisognose.

  15. cotto Ospite
    500 Euro e' un furto. Ramarro, stai attento perche' ci sono un sacco di cialtroni in giro. Da quel che so io un prezzo medio per il primo livello in Italia si aggira sui 200 Euro, non di piu'.

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Settimo chakra

    Nome: Sahasrara ( il loto dalle mille foglie)
    Ghiandola: ipofisi
    Localizzazione: sommità della testa
    Elemento: pensiero
    Colore viola/indaco

    Parti del corpo corispondenti: corteccia cerebrale, sistema nervoso centrale.
    Gli antichi indiani hanno sempre attribuito a questo centro la sede dell’Illuminazione, il centro e la sorgente della coscienza stessa. La coscienza vista al di là della ragione, dei sensi, cioè al di là del mondo fisico circostante. Il chakra della corona apre alla porta dell’armonia, alla separazione del mondo fisico, per arrivare all’Illuminazione della metne. Questo punto energetico è la sede della coscienza cognitiva e della coscienza trascendente. La prima è quella che dal chakra della corona discende giù verso il mondo fisico: è la coscienza che ci fa pensare attivamente, ci fa ragionare e apprendere le informazioni. La coscienza trasscendente è quella senza oggeto che non si focalizza sul piano fisico o sull’io ed è quella che ci dà la consapevolezza di poter percepirte un ordine supriore. Questo tipo di trascendenza ci rende maggiormente illuminati rispetto alla Coscienza cognitiva. La chiusura di questo centro energetico è la chiusura verso le forze spirituali e può provocare un grande squilibrio contemporaneamente, un estremo ataccamento alle cose terene, una grande tensione mentale, la mancanza di rilassamento e una paura di perdere l’autocontrollo.
    Patologie: depressione, malattie mentali e nervose.

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Regole Di Vita Reiki

    Secondo il medico Mikao Usui fondatore del Reiki

    Per oggi non ti arrabbiare
    Per oggi non essere in pensiero
    Sii riconoscente dei numerosi benefici
    Guadagnati il pane onestamente
    Sii gentile con il tuo prossimo

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Regole di vita Reiki adattate all’epoca attuale

    Per oggi sii libero e felice
    Per oggi sii contento
    Per oggi bada a te stesso
    Vivi consapevole nel presente

    Sii riconoscente dei tuoi benefici
    Onora i tuoi genitori, i maestri e gli anziani
    Guadagnati il pane onestamente
    Ama il tuo prossimo come te stesso

    Sii riconoscente di tutto e abbi amore per tutte le creature

  19. Registrato da
    08/11/2005
    Messaggi
    17,206
    qualcuno mi ha detto di leggere qui..lascio il segno così appena ho tempo leggo tutto bene...
    ..cottolino...

  20. Registrato da
    05/03/2005
    Messaggi
    6,445
    Citazione Originariamente Scritto da cotto Visualizza Messaggio
    si dice nei palmi o nelle palme mmmhmm, no, le seconde dovrebbero essere in Africa

    Scusate, provo a tornare serio
    Il Reiki ha 3 livelli e tutti e tre permettono fin da subito di fare trattamenti su se stessi e sugli altri. Non c'e' bisogno di "competenza" o di "buoni pensieri" per fare Reiki e sia chi dona energia che chi la riceve ne trae beneficio (e questo e' uno dei motivi per cui ringrazio le persone che mi permettono di dargli Reiki.)
    La principale differenza tra il primo ed il secondo livello e' che nel secondo livello e' possibile inviare energia a distanza e lavorare su diversi livelli energetici e non solo su quelli fisici. Il terzo livello (o master) e' quello che ti permette di insegnare e fare l'iniziazione al Reiki per i nuovi operatori.
    Cotto, io sono al primo livello di Reiki, come ho già detto prima. Devo dire però che sono sempre un po' scettica perchè per me è un argomento un po' ostico, difficile da capire.
    Mi farebbe piacere comunque sapere che posso far star bene qualcuno e ti chiedo se è sempre valido quando hai fatto l'apertura oppure no, perchè ora non lo sto mettendo in pratica.
    Vivi come credi. Fai cosa ti dice il cuore...ciò che vuoi,
    Canta, ridi, balla e ama e vivi intensamente ogni momento della tua vita,
    prima che cali il sipario e l'opera finisca senza applausi

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993
    Io so che è sempre valido, quindi puoi riprendere a praticarlo di nuovo in qualsiasi momento...
    Anch'io sono al primo livello, per ora
    E' una pratica, a dir poco, bellissima e molto coinvolgente...

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 73
    Ultimo Messaggio: 24/06/2018, 14:33
  2. tutto è bene quel che finisce bene però.....
    Di gingerina nel forum Malasanità - buonasanità
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 18/09/2012, 08:45
  3. Ma ha un senso stare qui??
    Di margot78 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 06/03/2012, 22:23
  4. ho capito bene sul modo di fare triestino?
    Di dingoman nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 31/05/2011, 18:22
  5. stare in condominio.....
    Di agrodolce nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31/08/2007, 13:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online