Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 90

Discussione: Riflessologia del piede e della mano

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Lampadina Riflessologia plantare - altre info

    La riflessologia è un’antica tecnica cinese; parte dal principio che ogni malattia si manifesta per traslazione in una zona del corpo anche distante anatomicamente dal punto dove l‘anomalia ha avuto origine.
    Teoricamente ogni parte del corpo umano può essere considerata riflessogena.

    Nelle zone riflessogene dei piedi, i loro riflessi sono molto sensibili e perciò è relativamente facile individuare su di essi le varie parti del corpo e scoprirne le interazioni energetiche.
    La riflessologia plantare, definita anche terapia di zona, è usata come metodo utile a riportare l’organismo ad uno stato di equilibrio.
    A questo scopo si massaggia in quelle zone che hanno sede sui piedi e che sono in connessione con tutte le parti del corpo.

    Se usata da un terapeuta esperto, la riflessologia plantare può rivelarsi un metodo diagnostico rapido e preciso, fornendo una valutazione accurata delle condizioni del paziente.
    Il successo del trattamento dipende dall’abilità con cui viene eseguito. Il principio fondamentale è quello di ridurre la tensione e stimolare il flusso di energia sottile che, così, rivitalizza l’intero organismo.

    Fonte RIFLESSOLOGIA PLANTARE
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:01

  2. # ADS
    Riflessologia del piede e della mano
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Riflessologia plantare - ancora info

    (da mednat.org)

    Si era già a conoscenza dei punti terapeutici del corpo che agiscono, esercitando una pressione, in aree distanti dalle aree manipolate.
    Nella vecchia Cina i “medici scalzi” curavano attraverso punti riflessi del corpo, senza nessun apparente punto di collegamento con l’organo ammalato.
    In India i conduttori di elefanti si tramandano da secoli la conoscenza dei punti, sparsi sul corpo dell’elefante che, stimolati più o meno vigorosamente, inducono a determinati movimenti l’animale.

    Questi punti sono rilassanti o eccitanti e divengono persino mortali se stimolati con forza; alcuni di questi sono situati nei piedi o nelle mani; ma esistono anche in bocca, nella mucosa nasale, nell’orecchio, sulla testa, lungo la spina dorsale, ecc

    I piedi di Visnù con la figura del loto, la conchiglia ed i pesci.
    I piedi di Budda, con diversi simboli iconografici; queste simbologie sembrano riportare la Riflessologia (o reflessologia) plantare all’Oriente.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:02

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    In medio Oriente 5.000 anni or sono circa nell’Egitto si praticava questa tecnica riflessogena anche sulle mani; ne abbiamo la prova per il ritrovamento di un dipinto su una tomba di un medico egiziano, scoperta da qualche anno nella zona di Saqqarah, ove esiste ancora la più antica piramide, sulla cima della quale una volta campeggiava lo “Zed”, che fu poi trasportato e nascosto nella piramide di Cheope.

    Come la conosciamo oggi invece, la riflessologia è una giovane scienza nata negli Stati Uniti per merito del dott. Fitzgerald W.H., che nel 1910 tracciò una mappa del corpo umano attraversato da 10 meridiani diviso in altrettante zone, le cui parti ed organi trovano i corrispondenti punti riflessi nelle mani e nei piedi.

    Un’altro medico E.F. Bowers, si unì a lui per approfondire e divulgare la nuova scienza, che chiamò “Terapia zonale”.
    Sempre negli USA una donna, E.D. Ingham, elaborò più tardi, un più dettagliato metodo riflessologico. E’ a lei che fanno capo tutte le scuole Europee, fra cui la tedesca H. Marquardt, l’inglese D. Bayly e la svizzera H. Masafret.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:02

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    (…) Il concetto moderno di Riflesso terapia si differenzia nel caso specifico da tutto ciò, per una più organica distribuzione dei punti riflessi di tutti gli organi su una parte del corpo, nelle mani o nei piedi.

    Nel piede rivediamo proiettato tutto il corpo e dal piede possiamo agire quindi in maniera riflessa su ogni parte di esso, per risolvere disturbi e ristabilire l’ordine perso.
    Guardando il piede di profilo potremo notare che ha la stessa sagoma di una persona seduta dove la testa corrisponde all’alluce.
    Nella visione plantare la parte esterna descrive la stessa curva della colonna vertebrale.

    La lunghezza ideale del corpo umano dovrebbe essere 7 volte e mezzo quella della testa; moltiplicando la falange dell’alluce per 7 volte e mezzo, troviamo esattamente la lunghezza del piede.

    Toccando i vari punti del piede, per esempio quelli corrispondenti al fegato od il rene, possiamo comprendere dal tipo di dolore, acuto o sordo, se si tratta di un problema recente o al contrario antico, in fase di guarigione o di riacutizzazione.

    Al piede destro per esempio corrisponde la parte più razionale di noi tutti, ciò che ha a che fare con lo studio, il lavoro; il piede sinistro invece corrisponde all’emotività, cioè agli affetti, le paure, le ansie ecc.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:02

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    (...) ltro esempio: chi ha il secondo dito del piede sinistro più lungo dell’alluce, spesso è sofferente di cuore e vive in modo iper attivo, predilige i sapori amari, ma quando ha un problema emotivo, non riesce a mangiare perché gli si chiude lo stomaco.

    L’unghia incarnita dal lato della scarpa, segnala la tendenza alla sofferenza della milza e dello stomaco.
    Se è incarnita dalla parte opposta indica tendenza alle malattie del fegato.

    L’ispessimento delle unghie corrisponde ad una scarsa funzionalità renale, e nel carattere indica una personalità piena di paure con sonni agitati.

    La presenza di callosità sotto il 2° e 3° dito, rivela catarro bronco polmonare o catarro da sinusite.

    Verruche o funghi ai piedi prodotti da sudore acido, indicano che la dieta è troppo ricca di proteine animali: carne, formaggi, pesce, uova, ecc.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:02

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    (...) Il linguaggio riscoperto nel piede, parla attraverso la sua forma, il colore, le screpolature, il tipo di odore, la forma delle dita e la loro proporzione, l’aspetto delle unghie, l’ispessimento delle stesse e della pelle, la localizzazione dei calli e duroni, l’altezza dell’arco plantare, le sporgenze ossee, le linee della pelle, i gonfiori e gli avvallamenti.
    L’intero Psicosoma si proietta nel piede, rivelando in modo sorprendente ad un attento osservatore, lo stato di salute Psicologico e Fisiologico
    Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012 alle 10:54

  8. Registrato da
    05/05/2008
    Messaggi
    106

    I prezzi?

    ...ehm...quali sono i prezzi di questo "giochino" ??
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:03

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Riferimento: I prezzi?

    ... quale giochino?
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:03

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Riflessologia - ulteriori info..

    (tratto da isolafelice.info)

    La riflessologia, è una terapia naturale che cura secondo lo stesso principio utilizzato dall’agopuntura e dallo shiatsu: ogni organo ha un suo punto corrispondente in altre zone del corpo che, opportunamente sollecitate, agiscono sull’organo stesso spingendolo a reagire con una risposta automatica e involontaria.

    Sappiamo che il corpo ricerca naturalmente l’equilibrio attraverso le sue capacità auto curative: la semplice pressione e il massaggio in determinati punti facilitano e accelerano questo processo, in quanto lo stimolano a cercare in se stesso la forza e l’energia da distribuire agli organi e alle strutture più deboli per migliorarne l’efficienza.

    E’ una terapia curativa, ma la sua funzionalità principale rimane quella preventiva: massaggiando quotidianamente i punti che riflettono il nostro “tallone d’Achille”, punto debole che anche il più sano possiede, e quelli momentaneamente dolorosi si possono parare i vari disturbi perché si risveglia la vitalità e si mette in moto la forza dell’intero organismo.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:04

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Come funzioni non è ancora certo, qualcuno parla di canali attraverso i quali scorre l’energia, per altri si tratta dell’azione di milioni di terminazioni nervose, per altri ancora le onde generate dal massaggio provocano una reazione chimica sugli organi corrispondenti al punto massaggiato: le opinioni sono varie, non sappiamo esattamente come, ma il fatto è che funziona.

    La mano non è certamente l’unica mappa del corpo, anche l’orecchio e il piede ne sono un esempio, anzi, la riflessologia plantare è più conosciuta e praticata rispetto a quella della mano.

    Ha infatti il vantaggio di procurare miglioramenti più stabili e duraturi anche se più lenti da costruire, però richiede necessariamente la presenza di un altro: infatti, provare per credere, l’auto massaggio del piede comporta contorcimenti, forzature e tensioni del corpo che mal si conciliano con il regolare flusso dell’energia, condizione fondamentale per un buon esito.

    Il massaggio della mano può invece essere praticato facilmente da soli, ha un risultato più immediato, bastano pochi minuti al semaforo rosso o seduti sull’autobus o in ufficio prima di una riunione importante per ottenere risultati a volte sorprendenti.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:05

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Come si massaggia

    E’ molto semplice: una volta individuato il punto, dovete esercitare con il pollice, o con le altre dita, una pressione decisa ed energica accompagnata da una rotazione lenta e profonda, regolare e costante, in senso orario sulla mano destra e antiorario sulla sinistra; la pressione da esercitare è soggettiva e, in caso di dolore, dipende dalla personale capacità di sopportazione.

    Se il punto fa male, bene! vuol dire che state toccando la zona giusta, e che l’azione del massaggio comincia a fare effetto: dovete insistere fino a quando il dolore si attenua.
    Tenete presente, comunque, che si tratta di una tecnica non violenta quindi il punto non deve essere aggredito perché, per sua natura, il trattamento richiede lentezza d’azione e un approccio dolce ed amorevole: evitate le parti irritate da tagli o abrasioni e lo sfregamento che serve solo ad arrossare la pelle.
    Nell’ordine massaggiate prima la mano sinistra, poi la destra.
    Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012 alle 10:54

  13. Registrato da
    05/05/2008
    Messaggi
    106

    Riferimento: I prezzi?

    Citazione Originariamente Scritto da anna1401 Visualizza Messaggio
    ... quale giochino?
    ... quello del plantare di cui si parla
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:07

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Riferimento: I prezzi?

    si potrebbe chiedere alla ditta produttrice ...
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:08

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Alcuni esempi di applicazione di riflessologia

    Cellulite
    Per aiutare il corpo a “smuovere le acque” e stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, si agisce per alcuni minuti al giorno sui punti della milza, presente solo sulla mano sinistra, sulle ghiandole toraciche e, una per una ripartendo più volte da capo, su quelle della testa dove il massaggio si attua pizzicando le lunette fra le dita, i cosiddetti “otto demoni” in quanto spesso molto dolorosi. Infine, tornando alla rotazione lenta e regolare, il plesso solare ed il rene.

    Rabbia repressa
    Liberatevene agendo su testa, fegato e, a lungo, sulla cistifellea.

    Artrite
    Potete lenire l’artrite lavorando i reni, le surrenali, che vanno artigliate verso l’alto, la milza e la zona corrispondente alla parte colpita.

    Sciatica
    Agite su rene, vescica, vertebre lombari e sacrali oltre che sul punto dello sciatico che individuate facilmente in quanto molto doloroso.

    Stress e ansia
    Lavorate i punti dell’ipofisi e del plesso solare. Se il malessere si accompagna ad emicrania, aggiungete quelli della testa, del fegato e delle vertebre cervicali.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:09

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Stitichezza
    I punti da lavorare sono stomaco ed intestino.

    Crampi alle gambe
    Massaggiate il punto del fegato, presente solo sulla mano destra, entrambi i reni e il punto corrispondente della gamba.

    Cistite
    Massaggiate regolarmente le zone di rene, uretere e vescica insistendo su quest’ultima.

    Enuresi notturmna
    Stimolate gli stessi punti (rene, uretere e vescica).
    Per i bambini il trattamento è particolarmente efficace dato che sono più sensibili al massaggio: sedetevi di fronte a lui, prendetegli le mani e, indipendentemente da un problema specifico sui cui punti dovete insistere, massaggiategli i diversi punti dalla testa ai piedi con una pressione leggera, parlando dolcemente.
    E’ una buona garanzia per la sua tranquillità, equilibrio e salute.

    Artrosi
    Il massaggio aiuta a rallentare i processi degenerativi e a prevenire quelli precoci.
    Si agisce sulla colonna vertebrale con il pollice che la percorre interamente avanti e indietro con un movimento forte e deciso che assomiglia al cammino del bruco.
    Successivamente sul punto corrispondente all’articolazione ammalata, quindi, le surrenali che vengono stimolate a produrre cortisone con una pressione ancora del pollice che le artiglia verso l’alto. Per ultimo reni, uretere e vescica.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:10

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Artrosi cervicale
    Si segue il trattamento generale dell’artrosi e in più si agisce a lungo sul punto interno del pollice, dove c’è la piega fra le due falangi, artigliando a fondo dal basso verso l’alto.

    Un paio di suggerimenti:

    Rene
    Ogni tipo di massaggio mette in circolazione le tossine che l’organo stimolato produce. E’ consigliabile, quindi, concludere ogni trattamento agendo a lungo sui punti dei reni, gli organi che hanno, fra le altre, la funzione di depurare il sangue dalle sostanze di rifiuto che qui vengono raccolte.

    Ipofisi
    Il nostro organismo è la somma di diversi apparati legati fra loro da un’armonica correlazione funzionale, e l’attività di ognuno di essi è coordinata e dipendente da quella di tutti gli altri, ma ce ne sono alcuni il cui compito è “più importante e responsabile” in quanto dirigono e governano.
    Questa è la funzione dell’ipofisi, una ghiandola endocrina della forma e dimensione di un cece, situata nella scatola cranica e appesa al cervello per mezzo di un peduncolo nervoso.
    E’ il cosiddetto “terzo occhio” che, oltre a produrre gli ormoni della crescita, ha il compito di controllare l’attività delle altre ghiandole endocrine, di vedere le loro carenze, di stimolarne la produzione ormonale.
    E’ quindi da inserire in ogni trattamento che coinvolge le altre ghiandole endocrine.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:10

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Curiosità

    Caduta dei capelli
    Secondo il dottor Fitzgerald, un medico statunitense d’inizio secolo considerato il padre della riflessologia moderna, strofinando energicamente fra loro le unghie delle dita come se volessimo lucidarle, si rinforzano i capelli e si blocca la loro caduta.

    Mal di denti
    Pinzando la punta delle dita con mollette da bucato, si attenua il mal di denti… del resto, chi, seduto sulla poltrona del dentista, non stringe violentemente ed automaticamente i braccioli?
    E’ un modo per combattere dolore e paura esercitando una forma istintiva di riflessologia: la pressione stimola la produzione di endorfine, che sono analgesici naturali, e che aiutano a calmare la sofferenza.

    Nervosismo e ansia
    Intrecciando le mani e stringendole fra di loro con molta pressione, si combattono nervosismo e ansia, nell’atteggiamento altrettanto naturale ed istintivo che ognuno di noi assume in particolari momenti difficili e importanti.

    Disturbi visivi
    Per combattere disturbi visivi, o più in generale i problemi degli occhi, avvolgere degli elastici ben stretti attorno alla punta dell’indice e del medio per qualche minuto più volte al giorno togliendoli, naturalmente, quando si nota che impediscono la circolazione.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:10

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121
    Udito
    Per un miglioramento dell’udito o problemi legati comunque alla sordità, si usa ancora il metodo degli elastici, in questo caso però attorno all’anulare e al mignolo usando gli stessi accorgimenti.


    Tenete quindi la mappa sempre con voi, è il caso di dire sottomano come una valigetta di pronto soccorso: non sarà la panacea di tutti i mali, ma sicuramente vi aiuterà a raggiungere il benessere nel senso nobile del termine, lo stato armonico di salute che si basa sul difficile precario equilibrio tra forze fisiche, psicologiche e spirituali, ricordando l’importante appurato binomio “più sani più belli”
    Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012 alle 10:55

  20. Registrato da
    05/05/2008
    Messaggi
    106

    Dove si trovano questi punti?

    molto interessante tutto ciò.
    mi domando, per una neofita come me, come e dove si pescano questi punti?
    Ultima modifica di anna1401; 07/08/2009 alle 15:11

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,121

    Riferimento: Dove si trovano questi punti?

    con dei disegni indicanti i punti di riflessologia.

    Comunque, le informazioni che ho riportato, sono solo alcune indicazioni generali che servono per capire come funziona e come si applica questa tecnica.
    Prima di agire da soli con la stimolazione, è bene leggere alcuni libri sull’argomento, dove vengono spiegati tutti i singoli punti riflessi della mano e del piede, per capire dove si trovano esattamente, e in che modo vanno stimolati.

    Le manipolazioni possono essere di diverso tipo: generalmente si preme usando la punta del pollice (non con l’unghia) tenendolo flesso come a martello e avanzando con movimenti da bruco, ma ci sono anche altri modi di massaggiare e stimolare.
    Poi bisogna anche sapere, per ogni “malattia”, da che organo è meglio partire con la stimolazione, perché è importante anche rispettare l’ordine dei punti.

    L’ideale poi sarebbe sottoporti a qualche seduta da un professionista, prima di praticarsi da soli i massaggi, così si può osservare bene i movimenti.
    Una volta appresa la tecnica, possiamo massaggiarci anche da soli con più efficacia
    Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012 alle 10:55

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Un'altra palla al piede
    Di collenuccio nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 10/03/2014, 15:34
  2. piede rotto= nervi!!!
    Di AsiaArgento86 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 103
    Ultimo Messaggio: 30/08/2008, 10:42
  3. il ritorno della mano morta
    Di gibipor nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21/06/2008, 19:53
  4. Piede femminile
    Di metalindian nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 22/01/2008, 17:21
  5. Piede rotto e dubbi.
    Di nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30/09/2005, 21:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online