Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Malattie cardiovascolari

Filariosi


Sintomi
Nella sua variante linfatica, la più frequente, la malattia presenta quadri clinici molto differenziati, cha vanno dalla totale mancanza di sintomi (microfilaremia asintomatica) fino alla comparsa di febbre alta con grave coinvolgimento dei vasi linfatici degli arti inferiori e dei vasi genitali esterni. Può concomitare tromboflebite. La fase acuta è generalmente breve, ma può essere seguita da recidive che alla lunga portano a ostruzione definitiva dei vasi linfatici con edemi, ascite, idrocele, elefantiasi irriducibile a carico soprattutto di arti inferiori e organi genitali. L’infezione può avere carattere ciclico.

Cause
La femmina del parassita immette nel circolo sanguigno migliaia di larve (microfilarie) che vengono assunte da alcuni tipi di zanzare (culex fatigans) durante la puntura. Le larve maturano nell’intestino della zanzara che, pungendo altri soggetti, diffonde l’infezione. La forma più comune è causata dal verme wuchereria bancrofti, endemico nelle zone tropicali e subtropicali (si calcola che ne siano infestate 140 milioni di persone nel mondo); altri vermi chiamati in causa sono brugia malati, Onchocerca volvolus e loa loa. Altre infezioni della stessa famiglia della filariosi sono infatti la loiasi, l'oncocerchiosi e la dracunculiasi.

Terapia consigliata
La diagnosi può essere effettuata basandosi solo sui sintomi oppure verificando la presenza di microfilarie nel sangue. Il farmaco di prima scelta è la dietilcarbamazina (anche a dosi elevate), usata peraltro anche nella chemioprofilassi dei soggetti che si recano nelle zone di endemia. Poiché il farmaco può determinare effetti collaterali anche gravi (come encefalopatia, fenomeni allergici a seguito della distruzione delle filarie), è spesso necessario associare anche antistaminici e/o cortisonici.


Tag cloud dei sintomi

arrossamento gonfiore agli arti ingrossamento degli arti brividi brufoli brulichio lesioni della cute manifestazioni a carico della cute sfogo della cute dermatosi dilatazione edema febbre foruncoli gonfiore ai genitali tumefazione dei genitali gonfiore tendenza a grattarsi ingrossamento ipertermia irritazione orripilazione orticaria pelle d'oca lesioni della pelle manifestazioni a carico della pelle pizzicore pomfi prurito pustole innalzamento della temperatura tumefazione tumidezza vellichio

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Autore: Redazione - Sanihelp.it
Data ultima modifica: 28-12-2015
Ricerca libera:
Google




Promozioni:

Commenti