Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Malattie > Sindrome di Sjogren

Sindrome di Sjogren


La malattia anche conosciuta come:
malattia di sjogren, sindrome di sjgren


<p>La Sindrome di Sjogren (SjS, SS) &egrave; una malattia cronica autoimmune che coinvolge soprattutto le ghiandole esocrine (salivari, lacrimali) distruggendole e creando notevoli disturbi di bocca secca (xerostomia), occhio secco (cheratocongiuntivite secca), pelle secca, tosse cronica, secchezza vaginale, intorpidimento delle braccia e delle gambe, sensazione di stanchezza, dolori muscolari e articolari e problemi alla tiroide.</p>
Categoria: Malattie oculistiche


Che cos'è - Sindrome di Sjogren

nascondi

Una malattia autoimmune che attacca le ghiandole esocrine

La Sindrome di Sjögren (SjS, SS) è una malattia cronica autoimmune descritta per la prima volta nel 1933 da Henrik Sjögren.

Coinvolge soprattutto le ghiandole esocrine (salivari, lacrimali) distruggendole e creando notevoli disturbi di bocca secca (xerostomia) ed occhio secco (cheratocongiuntivite secca). Altri disturbi causati da questa patologia possono essere pelle secca, tosse cronica, secchezza vaginale, intorpidimento delle braccia e delle gambe, sensazione di stanchezza, dolori muscolari e articolari, e problemi alla tiroide.

Nel circa il 90% dei casi colpisce le donne e aumenta del 5% il rischio dell’insorgenza di un linfoma

La malattia fa sì che il sistema immunitario non riconosca le proprie cellule e le attacchi causandone la distruzione, può quindi danneggiare anche organi vitali e presentare sintomi di intensità variabile che in alcuni casi possono essere tenuti sotto controllo facilmente mentre in altri possono influire molto negativamente sulla qualità della vita anche a causa di un senso di stanchezza cronica, dolori alle articolazioni e ai muscoli.

La sindrome di Sjögren viene definita primaria quando, in assenza di altre malattie autoimmuni, le ghiandole lacrimali e salivari sono infiltrate e la loro attività secretiva è compromessa e secondaria quando i sintomi specifici, xerostomia (bocca secca) e xeroftalmia (secchezza oculare), sono concomitanti ad altre malattie del tessuto connettivo.  Approssimativamente il 50% dei malati è affetto dalla sindrome di tipo secondario.


25265


Prevenzione - Sindrome di Sjogren

nascondi

Controllare lo stile di vita può aiutare

In quanto malattia autoimmune, che causa cioè l’alterazione del sistema immunitario dando origine a risposte immuni anomale, non vi è alcuna possibilità e meccanismo di prevenzione per prevenire l’insorgenza della Sindrome di Sjögren. È possibile tuttavia, controllando il proprio stile di vita, ridurre i fattori di rischio che favoriscono l’insorgenza della malattia e ridurre la gravità della patologia nei casi ove sia già stata conclamata.

La dieta per esempio può essere un fattore importante per chi soffre di SS e, considerato che secondo gli ultimi studi l’alimentazione ha delle influenze dirette sullo stato dell’infiammazione, anche una attività fisica moderata può aiutare i malati a tenere sotto controllo la patologia riducendone i sintomi.


25266


Sintomi - Sindrome di Sjogren

nascondi

Spesso si presenta associata ad altre malattie autoimmuni

La SS è associata ad una serie di altre condizioni mediche, molte delle quali sono malattie autoimmuni come la celiachia, la fibromialgia, la tiroidite autoimmune, la sclerosi multipla, la spondiloarteriopatia e diverse forme tumorali maligne, come  il linfoma non-Hodgkin.

Il sintomo che maggiormente contraddistingue la Sindrome di Sjögren è una secchezza generalizzata in varie parti del corpo, più comunemente la secchezza della bocca e la cheratocongiuntivite secca (secchezza oculare) anche se questa sindrome causa inoltre secchezza della pelle, del naso, secchezza vaginale e il sintomo può facilmente estendersi ad altri organi come muscoli (miosite), reni, vasi sanguigni, polmoni, fegato, vie biliari, pancreas, sistema nervoso periferico e il cervello.

Spesso i sintomi si sviluppano e progrediscono per anni a causa della diagnosi che, nel caso di questa patologia, può essere molto tardiva. I malesseri denunciati dai pazienti, infatti, vengono spesso attribuiti a fattori come l’assunzione di farmaci, la secchezza ambientale o l’invecchiamento e possono essere giudicati non così gravi da richiedere ulteriori approfondimenti ed esami specifici.


25267


Diagnosi - Sindrome di Sjogren

nascondi

Diagnosticare la malattia può essere difficile

La diagnosi della sindrome di Sjögren è complicata dalla gamma di sintomi che possono manifestarsi e che sono spesso comuni a quelle di molte altre patologie, anche meno gravi.  Manifestazioni come la secchezza degli occhi e della bocca sono spesso molto diffuse e presenti, soprattutto dopo i quarant’anni, e proprio per questo accade sovente che siano attribuite all’età e quindi sottovalutate e ignorate.

Per avere una diagnosi corretta è necessario effettuare diversi esami, e anche in questo caso può risultare difficile arrivare ad un responso definitivo ed esatto visto che la malattia non è ancora sufficientemente conosciuta. In caso di sospetta Sindrome di Sjögren, quindi, i test bioumorali, la valutazione (qualitativa e quantitativa) delle secrezioni salivari e lacrimali e la biopsia labiale, possono guidare nella formulazione precisa della diagnosi. In molti casi, la patologia viene diagnosticata durante la menopausa, tuttavia questa sindrome può colpire anche giovani donne ed i loro figli che, seppur raramente, possono presentare alterazioni cardiache.


25268


Cura e Terapia - Sindrome di Sjogren

nascondi

Disponibili solo cure per migliorare la qualità della vita

Non esiste al momento un a terapia specifica e risolutiva per il trattamento di questa sindrome e l’obiettivo dei trattamenti è quello di dare sollievo al paziente migliorandone la qualità della vita tramite l’utilizzo di farmaci antinfiammatori ed immunosoppressori.

Ad oggi, infatti, non sono ancora note le cause che provocano l’insorgenza della malattia che viene considerata una malattia rara anche a causa delle difficoltà che comporta in fase diagnostica.

Terapie sostitutive atte ad alleviare i sintomi vengono quindi messe in atto per la cura degli occhi, per la secchezza vaginale, per i disturbi musculoscheletrici, per i sintomi sistemici, quali la stanchezza, i dolori articolari, la miosite e la neuropatia, e per la secchezza orale, causata dalla mancanza di saliva.


25269


Glossario per Sindrome di Sjogren - Enciclopedia medica Sanihelp.it

 - Ghiandole esocrine
 - Cheratocongiuntivite
 - Xerostomia
 - Xeroftalmia
 - Linfoma
 - Fibromialgia
 - Lacrima

Tag cloud - Riepilogo dei sintomi pi frequenti

secchezza della bocca bubboni secchezza del cavo orale cheilite iniezione congiuntivale arrossamento delle congiuntive difficoltà della deglutizione disfagia dispareunia ingrossamento zona ghiandolare labbra screpolate dolore alle labbra infiammazione alle labbra irritazione alle labbra tagli nelle labbra ingrandimento dei linfonodi occhi asciutti arrossamento degli occhi bruciore agli occhi infiammazione degli occhi irritazione agli occhi prurito agli occhi sabbia negli occhi secchezza degli occhi sensazione di corpo estraneo in un occhio dolore nei rapporti sessuali alterazioni del viso disturbi della vista xeroftalmia xerostomia

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reference Work Encyclopedia of Radiation Oncology Sjögrens Syndrome Lindsay G. Jensen ,

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
Autore: Redazione - Sanihelp.it
Data ultima modifica: 16-02-2017

Ricerca libera:
Google




Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti