Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Educazione

Il ruolo dello psicologo scolastico

di
Pubblicato il: 09-12-2009

Il recente convegno organizzato dall'Ordine degli Psicologi della Lombardia, è stato una preziosa occasione per presentare l'attività dello psicologo a scuola

Sanihelp.it - Il convegno Psicologia nella scuola: una risorsa, organizzato dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia, ha focalizzato la propria attenzione sull'importanza sempre crescente che assume la figura dello psicologo scolasrtico.
I quotidiani episodi di cronaca (bullismo maschile e femminile, razzismo e difficoltà ad accettare i diversi, problematici rapporti tra allievi e insegnanti, disturbi nell’apprendimento come dislessia, discalculia e disortografia), suscitano un continuo e vasto dibattito nel mondo dell’Educazione e della Psicologia, ponendo il problema di quale contributo possa offrire lo psicologo nell’ambito scolastico.

Secondo Enrico Molinari, presidente Ordine degli Psicologi della Lombardia e professore di Psicologia clinica all’Università Cattolica di Milano: «la necessità del supporto psicologico nelle scuole è evidente a tutti: l’Ordine ne ha fatto un punto di primaria importanza della propria attività sia per lo sviluppo professionale dei giovani colleghi sia per rispondere a una diffusa domanda da parte di genitori, insegnanti e delle istituzioni stesse.

Circa il 20% degli oltre 12.200 iscritti all’Ordine Psicologi della Lombardia si occupa di psicologia nella scuola tramite attività come l’ascolto, la prevenzione e il counseling, l’intervento nelle problematiche relazionali e nei rapporti alunni/insegnanti, ma anche partecipando a Commissioni miste per l’orientamento scolastico. Inoltre, lo psicologo scolastico si occupa di difficoltà dell’apprendimento, di educazione ad affrontare la diversità sia razziale che sessuale, nonché di facilitare i rapporti interculturali, mentre è a disposizione di genitori, insegnanti e personale amministrativo per la risoluzione di loro problemi specifici nell’ambito dell’educazione».

Emanuela Confalonieri, dell’Unità di ricerca in psicologia scolastica presso l’Università Cattolica di Milano sottolinea come «lo psicologo può inserirsi e dare il suo contributo nel contesto scolastico valorizzando differenze e rispettando tradizioni e riti, avendo come obiettivo quello di creare non nuova cultura, ma una condivisa cultura dell’educazione, dove nella chiarezza dei ruoli, delle mansioni e degli apporti, gli adulti riescano maggiormente a creare luoghi di benessere per gli studenti, attenti alla propria specificità professionale, ma anche interessati a conoscere quella altrui».

In seguito al sempre crescente bisogno di Psicologia lo psicologo scolastico è già presente nel 60-70% delle scuole milanesi e in percentuali poco inferiori nelle altre scuole lombarde.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ordine degli psicologi della Lombardia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti