Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pesce e frutta: i mercati non rispettano norme su etichette

di
Pubblicato il: 14-01-2010
Sanihelp.it - Nei mercati rionali gran parte dei banchi di ortofrutta e prodotti ittici è fuori legge in materia di etichettatura. Secondo l’indagine svolta dal Movimento Difesa del Cittadino, che ha monitorato oltre 400 banchi nei mercati rionali d’Italia nel novembre 2009, circa il 70% dei venditori non espone tutte le indicazioni obbligatorie in etichetta.

Per quanto riguarda il comparto dell’ortofrutta, circa il 70% dei commercianti non rispetta le norme in materia di etichettatura. È la Calabria la regione meno virtuosa, con nessuno dei banchi in regola. Seguono la Campania (4% in regola), il Lazio (17%) e l’Emilia-Romagna (19%). La Lombardia, invece, si distingue con un 100% dei banchi che espone tutte e tre le informazioni obbligatorie (varietà, origine e categoria dei prodotti) in etichetta. La categoria è l’informazione meno diffusa, presente solo nel 43% dei banchi. Seguono l’origine (50%) e la varietà (65%).

Nel settore ittico ammonta a 37 la percentuale dei venditori che rispetta le norme in materia di etichettatura. Come per l’ortofrutta, è la Lombardia la regione più virtuosa: tutti i banchi visitati dai rilevatori nella città di Milano esponevano tutte le informazioni previste dalla normativa sui prodotti ittici: denominazione della specie, metodo di produzione e provenienza.
Anche quest’anno va alla Calabria la maglia nera: solo il 5% dei banchi in regola. L’irregolarità riguarda soprattutto il metodo di produzione: il 46% dei venditori espone questa indicazione in etichetta.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Movimento Difesa del Cittadino

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti