Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Trattamenti speciali per la pelle

Una maschera sul viso

di
Pubblicato il: 19-01-2010

Una volta alla settimana il nostro viso ha bisogno di un trattamento-extra: la maschera. Ce ne sono per tutti i gusti, non resta che sceglierla, applicarla.... e rilassarsi!

Una maschera sul viso © photos.com Sanihelp.it - Possono cancellare i segni della stanchezza, spianare le rughe sottili, illuminare un colorito terreo, rilassare i lineamenti tesi, calmare un’irritazione, ammorbidire una superficie ruvida: sono le maschere, un trattamento cosmetico intensivo costituito da un mix di molecole e principi attivi in grado di garantire risultati immediati e visibili.

Ottime nelle situazioni di emergenza, quando si vuole essere perfette in un lampo, o come trattamento d’urto in periodi speciali, le maschere per il viso sono anche un valido complemento dei rituali di pulizia e cura della pelle quando ripetute con costanza e regolarità, una volta alla settimana o almeno due volte al mese.

Le maschere vanno applicate sulla pelle pulita e tenute in posa da un minimo di 15 minuti a un massimo di 30. Si stendono su tutto il viso, collo compreso, esclusi contorno occhi e labbra (che possono essere isolati con una crema nutriente o idratante). È bene approfittare del tempo di posa per rilassarsi: ciò faciliterà la penetrazione dei principi attivi e quindi l’efficacia del trattamento.

La scelta è imbarazzante: gelatinose, cremose, argillose, in tubo, in foglio o in bustine monodose. Quelle che non subiscono modificazioni nel tempo di posa vanno asportate con una spugnetta da strucco imbevuta di acqua o tonico, altre si rapprendono, si asciugano e si tolgono come una pellicola intera, altre ancora si solidificano e si staccano da sole. Basta seguire le indicazioni sulla confezione sui tempi di posa e le modalità di applicazione.

In ogni caso, il viso deve essere sempre risciacquato. Dopo la maschera, è utile applicare una crema idratante o la normale crema da giorno o da notte.

Per la scelta del prodotto giusto, bisogna tenere in considerazione il proprio tipo di pelle e le proprie problematiche (acne, couperose, rilassatezza cutanea, secchezza, segni del tempo, ecc.).
Per chi ha problemi di tempo (e di portafogli), o desidera curarsi con la massima naturalità, può fare un’efficace maschera utilizzando alcuni ingredienti naturali come il miele o lo yogurt. Per esempio, è molto utile il ciclo delle cinque maschere della vitalità, ottenute con ingredienti tutti naturali quali latte, farina d’avena o camomilla.

Il momento migliore per fare una maschera è la sera. Infatti, mentre determinati organi di notte rallentano la loro funzione e si riposano (il battito cardiaco è più lento, il respiro è più tranquillo, l’apparato digerente lavora con più calma), altri organi sono molto attivi: è il caso proprio della cute, le cui cellule di notte si moltiplicano con una frequenza doppia rispetto al giorno. Secondo alcuni studi, il processo rigenerativo della pelle inizia di solito già verso le cinque di sera.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
A. Di Pietro, Per la tua pelle, Sperling&Kupfer

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti