Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Metropolitane rumorose: è reato

di
Pubblicato il: 04-03-2010
Sanihelp.it - Le metropolitane troppo rumorose possono costituire reato. Il Pubblico Ministero Giulio Benedetti di Milano ha accolto, infatti, un esposto del Codacons, rinviando a giudizio il legale rappresentante dell’Azienda Tramviaria Milanese spa, ipotizzando il reato di cui all’articolo 659 del Codice Penale, Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, secondo il quale chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, è punito con l'arresto fino a tre mesi.

Tutto parte da un esposto del Codacons nel quale l’associazione di consumatori denunciava gli eccessivi rumori delle metropolitane milanesi.
Sotto processo non solo le emissioni rumorose prodotte dalla circolazione di convogli della linea metropolitana, ma anche quelle provocate dalla proiezione di filmati pubblicitari trasmessi presso le banchine delle stazioni.

L’inquinamento acustico è un problema serio. I rumori molesti non sono solo un semplice fastidio ma sono fonte di stress, disturbi del sonno, ansia, ore di lavoro perse, calo delle difese immunitarie, creano disturbi di apprendimento, specie nei bambini, oltre a numerose altre patologie.

I decibel in eccesso, poi, possono provocare anche traumi da rumore, che dipendono non solo dal livello di intensità del suono ma anche dalla sua durata. Un suono alto ma breve può essere meno pericolo di un suono più basso ma più prolungato.
La durata dell’esposizione è un parametro importante da valutare e, quindi, determinante nel caso della metropolitana, percorsa ogni giorno dai pendolari per almeno due volte al giorno, se non quattro, spesso per più di 30 minuti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Codacons

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti