Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Antidepressivi e rischio cataratta

di
Pubblicato il: 16-03-2010
Sanihelp.it - Le persone in cura con antidepressivi, in particolare con gli inibitori selettivi del re uptake della serotonina (SSRI) hanno un maggior rischio di sviluppare cataratta rispeetto a chi non assume questi farmaci: è quanto sostiene uno studio condotto presso il Vancouver Coastal Health Research Institute and University of British Columbia e pubblicato sulla rivista Ophthalmology.

I ricercatori hanno seguito circa 187000 persone residenti in Quebec di età superiore ai 65 anni: nel nord America la probabilità di sviluppare cataratta dopo i 50 anni è di circa il 20%; l’essere in cura con SSRI aumenta tale percentuale di rischio del 23%.
Non ha senso interrompere una terapia con SSRI per ridurre il rischio cataratta poiché si cura molto più facilmente la cataratta che non la depressione.

Non tutti gli SSRI, poi, aumentano nello stesso modo il rischio cataratta vi sono alcune molecole della classe, anzi, che non sembrano affatto innalzare tale rischio.
Non bisogna dimenticare poi, che un fattore di rischio molto importante per lo sviluppo di cataratta è il fumo di sigaretta.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti