Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Al via la Settimana Mondiale del Cervello con la SIN

di
Pubblicato il: 16-03-2010
Sanihelp.it - Dal 15 al 22 marzo si celebra la XV edizione della Settimana Mondiale del Cervello, alla quale quest’anno ha aderito, per la prima volta, oltre alla Federazione Europea delle Società Neurologiche, anche la Società Italiana di Neurologia (SIN).

Saranno realizzate una serie di iniziative di informazione e di sensibilizzazione in tutta Italia; dibattiti e conferenze in cui si affrontano temi di interesse scientifico, sociale e culturale che abbiano un risvolto nell’ambito delle neuroscienze; seminari, lezioni e giochi per gli studenti delle scuole elementari e medie, come la dimostrazione del funzionamento del sistema nervoso attraverso il semplice uso del pongo. Le iniziative della SIN, realizzate con il supporto delle varie strutture neurologiche accademiche e non, hanno lo scopo di accrescere la conoscenza sui progressi della ricerca nel campo delle neuroscienze e di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della ricerca sul cervello.

Come spiega il professor Antonio Federico, Presidente della SIN e Professore Ordinario di Neurologia presso il Dipartimento di Scienze Neurologiche, Neurochirurgiche e del Comportamento dell’Università degli Studi di Siena: «La ricerca scientifica neurologica in Italia, nonostante la scarsità degli investimenti economici in questo campo, sta facendo notevoli passi in avanti, basti considerare come il nostro Paese sia al quarto posto, dopo Inghilterra, Giappone e Stati Uniti, per il numero di pubblicazioni sulle principali riviste scientifiche internazionali. Riteniamo inoltre che parlare del cervello, del suo funzionamento, delle sue caratteristiche e dell’importanza della ricerca scientifica in questo campo non possa più essere appannaggio dei soli esperti del settore, ma che queste conoscenze debbano essere condivise dal maggior numero possibile di persone per favorirne una maggiore diffusione e consapevolezza».

Di grande interesse le due tavole rotonde: nella prima si parlerà di Neuroeconomia con economisti e neurologi che illustreranno, attraverso metodologie neuro-scientifiche, come il cervello risponda ai meccanismi che condizionano le scelte individuali, in particolare quelle di tipo economico. Nella seconda si affronteranno invece le differenze tra il cervello maschile e quello femminile, con quest’ultimo che, essendo più dinamico dal punto di vista metabolico e più abituato a situazioni legate a variazioni ormonali, è caratterizzato da una maggiore elasticità. Si spiegherà inoltre come mai alcune sindromi neurologiche, come le cefalee, siano più frequenti nelle donne, mentre altre, come il ritardo mentale, colpiscano di più gli uomini.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIN - SocietÓ Italiana di Neurologia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti