Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Prevenzione

Prostata: prevenzione e alimentazione

di
Pubblicato il: 23-03-2010

Il 19 marzo si è conclusa la Settimana di prevenzione del tumore della prostata, una patologia in forte aumento. I principali fattori di rischio sono l'età e l'alimentazione

Prostata: prevenzione e alimentazione © Photos.com Sanihelp.it - Negli ultimi cinque anni il tumore della prostata ha registrato 37 mila nuovi casi l'anno; i principali fattori di rischio al maschile sono l’età e l’alimentazione. Come ha spiegato il presidente della World Foundation Urology, Mauro Dimitri: «È proprio per informare sui rischi che corrono potenzialmente gli uomini over 50 che la World Foundation of Urology ha promosso anche quest'anno la Settimana di prevenzione del tumore della prostata, giunta alla sua quarta edizione. Il principale messaggio che vogliamo lanciare è un invito alla prevenzione mediante esami periodici e visite urologiche annuali, anche dai 40 anni di età per chi ha familiarità con questo tipo di tumori; dai 45 anni per tutti gli altri». La campagna informativa è stata avviata dal 12 al 19 marzo.

Il principale fattore nella crescita di questa malattia è l’alimentazione. Gli esperti riconfermano il licopene come grande alleato: il micronutriente di cui sono ricchi gli ortaggi ha un forte effetto antiossidante, quindi preventivo. Per combattere il tumore a tavola inoltre è importante assicurarsi aglio, tè verde e melograno. Sono quasi dieci milioni gli uomini italiani ultracinquantenni che rischiano di ammalarsi di tumore alla prostata, ma solo il 22% tra i cinquanta e i settanta anni conosce il valore del test del PSA, uno dei principali strumenti di diagnosi. «Bisogna investire in campagne di informazione e cominciare proprio dalle scuole, abituando i nostri bambini ad una sana e corretta alimentazione».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti