Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Alla scoperta dell'olio d'oliva

Olivotta amica della salute dei piccoli

di
Pubblicato il: 13-04-2010

L'olio d'oliva è fondamentale per il corretto sviluppo di bambini e ragazzi: parola di Olivotta, che guiderà gli alunni delle elementari alla scoperta del vero re della dieta mediterranea.

Olivotta amica della salute dei piccoli © Rete

Sanihelp.it - Si chiama Olivotta ed è una simpatica mascotte che guiderà i bambini delle scuole elementari alla scoperta degli usi millenari dell'olio d'oliva, vero pilastro della dieta mediterranea.

Oltre 5.000 classi hanno già richiesto i kit con i materiali didattici per partecipare alla seconda edizione del progetto I racconti di Olivotta, promosso da Fratelli Carli in collaborazione con il Museo dell'Olivo di Imperia.

I racconti di Olivotta è un progetto a tema storico che Fratelli Carli dedica agli alunni delle classi III, IV e V della scuola primaria, con l'obiettivo di stimolare la loro curiosità e fantasia sul tema dello sviluppo della nostra civiltà.

In particolare, il progetto intende trattare le vicende storiche dei popoli del Mediterraneo attraverso la diffusione della coltura dell'olivo, simbolo della nostra civiltà. E soprattutto vuole inculcare nei piccoli i principi di un’educazione alimentare orientata alla valorizzazione degli elementi fondamentali della dieta mediterranea, tra cui un ruolo di spicco è giocato proprio dall’olio d’oliva.
 

L'olio di oliva è importantissimo in tutte le fasi di crescita dei bambini, già a partire dalla gravidanza: gli acidi grassi essenziali presenti in quantità ottimale sono importanti costituenti delle cellule e del sistema nervoso.
Due cucchiai al giorno di olio di oliva durante i pasti forniscono la quantità richiesta in gravidanza. Inoltre il consumo di olio di oliva a crudo esercita un influsso positivo sullo svuotamento intestinale, aiutando la gestante a limitare fastidiosi problemi di stipsi.

Nella prima infanzia, l'utilizzo dell'olio di oliva nelle pappe di svezzamento è ideale per il suo ottimale rapporto tra acido linoleico e linolenico e per il suo elevato contenuto di acido oleico monoinsaturo importantissimo nella mineralizzazione delle ossa e nello sviluppo del cervello.
L'olio di oliva possiede un corretto rapporto tra acidi grassi saturi e monoinsaturi, è altamente digeribile e contiene gli acidi grassi essenziali: ha quindi le carte in regola per essere dato ai bambini sin dal 4° - 5° mese di vita.
 

Particolarmente graditi agli adolescenti sono i cibi fritti la cui cottura deve assolutamente avvenire in olio di oliva per la sua ottimale composizione e per il suo elevato punto di fumo che lo preserva dai danni termici.

Tra gli acidi grassi monoinsaturi l'acido oleico è quello che più facilmente viene bruciato a livello muscolare e quello di più facile digeribilità. Per questo l’olio è alleato dello sport: grassi facilmente digeribili fanno fare il pieno di energia in tempi più rapidi, senza compromettere la prestazione dell'atleta.

Abbinato alla parte didattica del progetto, c’è un concorso che prevede la produzione di filastrocche a tema per aggiudicarsi premi per la scuola a carattere informatico-ludico. Per aderire, la scuola deve compilare la scheda di adesione scaricandola dal sito www.oliocarli.it e spedirla alla segreteria organizzativa via fax 051-64.14.810 oppure via mail all’indirizzo info@oliocarli.it, entro e non oltre il 30 aprile 2010.

Entro il 17 maggio 2010 la giuria, composta di esperti della Fratelli Carli e del Museo dell’Olivo, selezionerà le 10 classi vincitrici.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
I racconti di Olivotta

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti