Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Varianti geniche determinano obesità e Alzheimer

di
Pubblicato il: 20-04-2010
Sanihelp.it - La variante di un gene presente in un terzo della popolazione americana, responsabile dell’obesità, sembra capace di incidere anche sulla grandezza del cervello, restringendolo e incrementando la possibilità di soffrire di Alzheimer: è quanto sostiene uno studio condotto presso l’università della California e pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

I ricercatori hanno confrontato la scansione cerebrale di circa 200 persone portatori della variante del gene che predispone all’obesità, scoprendo che questi pazienti hanno meno tessuto cerebrale rispetto ai pazienti che non hanno la variante genetica.
Una riduzione del tessuto cerebrale predispone all’Alzheimer.

I pazienti portatori di questa variante genetica devono seguire una dieta povera di grassi e praticare con costanza l’esercizio fisico al fine di ridurre il rischio Alzheimer; le persone fisicamente e mentalmente attive, sono meno esposte al rischio demenza: l’Alzheimer è la più comune forma di demenza e affligge circa 26 milioni di persone nel mondo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti