Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Operazione prova costume

Obiettivo: un sedere alla brasiliana

di
Pubblicato il: 27-04-2010

È ora di lavorare sui glutei per sfoggiare un didietro da invidia sulle spiagge. Come? Con tre armi: dieta, sport e cosmetici. E per chi può permettersi il lusso di un trattamento estetico...

Obiettivo: un sedere alla brasiliana © Photos.com Sanihelp.it - Noi donne abbiamo la sfortuna di vedere localizzarsi ogni grammo di grasso sulla parte bassa del corpo, soprattutto fianchi, glutei e cosce. Questa localizzazione specifica è un carattere sessuale secondario delle donne e dà luogo a un morfotipo particolare: la silhouette ginoide.

Secondo una recente ricerca condotta da Vichy in Francia e Italia, il 61% donne vorrebbe dimagrire sui fianchi, il 69% sulle cosce e ben l’84% sui glutei. Le natiche, infatti, sono tra le zone più critiche di accumulo di cellulite e chili in eccesso, e possono rimanere inalterate nella loro forma anche dopo una dieta che ha comportato una considerevole perdita di peso. Inoltre, sotto l’effetto di diete, la pelle può perdere elasticità e subire alterazioni nella qualità.

La dieta, quindi, non basta; bisogna affiancarle attività fisica e cosmetici mirati, che contengano principi attivi rassodanti e rimodellanti. Oggi esistono anche comodi massaggiatori portatili formato tascabile che rafforzano l’azione dei cosmetici o possono essere usati anche da soli per un’efficace azione d’urto.

Per quanto riguarda lo sport, per lavorare su questa parte critica non occorre correre in palestra, vi sono semplici esercizi che si possono fare anche a casa, come lo squat, gli affondi e gli slanci gamba dietro. Particolarmente utili per rialzare il didietro sono anche le discipline in acqua come il nuoto e l’aquawalk, oppure il Pilates.

Per risultati rapidi si può ricorrere infine a trattamenti estetici ad hoc, come Accusculpt, una nuova tecnica laser che aspira il grasso in modo sicuro e non invasivo, da poco disponibile anche in Italia.

Icoone, invece, è l’unica tecnologia in grado di effettuare la multi micro stimolazione alveolare. Grazie a un manipolo con due rulli, la pelle viene sollevata e stimolata in modo puntiforme, riattivando il microcircolo e favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso, l’ossigenazione dei tessuti e la produzione di fibre elastiche. Un ciclo completo prevede in media dalle 10 alle 15 sedute. Prezzo indicativo per 10 sedute: 700,00 euro circa.

Per agire in modo mirato sui grassi localizzati c’è anche Cultra, tecnologia ultrasonica cavitazionale brevettata che, grazie a un manipolo esclusivo, solleva delicatamente il pannicolo adiposo e contemporaneamente emette onde ultrasoniche. A differenza di altre tecnologie per la cavitazione, Cultra ha una doppia emissione angolare e un’azione mirata sulla cellula adiposa senza coinvolgere le zone circostanti; questo grazie alla particolare angolazione dei due emettitori, posizionati a 135° di angolazione.

L’effetto cavitazionale avviene grazie all’azione degli ultrasuoni che generano nell’adipe bolle di vapore che, sottoposte a pressione, implodono provocando l’abbattimento della struttura della cellula adiposa, con notevoli risultati nella riduzione dei grassi localizzati. Il trattamento dura dai 20 ai 40 minuti a seconda della zona da trattare. Un ciclo completo prevede 7-10 sedute. Una seduta costa dalle 80 alle 150 euro. (Per informazioni su Icoone e Cultra contattare il numero verde 848 85 40 40).


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti