Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Allenamento

La corsa in dieci passi

di
Pubblicato il: 04-05-2010

Di anno in anno l'arrivo della primavera vede sempre più persone nel tempo libero vestire tuta e scarpe da running. Correre fa bene al corpo e alla mente, ma è bene non improvvisare

La corsa in dieci passi © Photos.com Sanihelp.it - La corsa è un’attività molto diffusa, complici le giornate che si allungano, il desiderio di stare all’aria aperta e la voglia di arrivare in forma all’estate. La corsa è faticosa, ma una volta preso il ritmo la stanchezza lascia posto al benessere e all’armonia.

Non è bene però improvvisare: ecco i dieci segreti per una corsa sicura, a cura del personal trainer Valerio Gaudio (gaudiotrainer@oneonone.it).

1. Curare l’alimentazione: se ci si allena di mattina presto è meglio fare una colazione leggera, senza appesantirsi, ma arrivando con la giusta energia; se si corre in tarda mattinata, è preferibile una colazione a base di yogurt, succo e pane tostato. Chi invece sfrutta la pausa pranzo, è meglio che si assicuri uno spuntino qualche ora prima e poi pranzi dopo l’allenamento.

2. Scegliere abiti comodi e traspiranti e scarpe adatte.

3. Dedicare del tempo al riscaldamento: gli esercizi di allungamento muscolare sono molto importanti, ma vanno eseguiti con molta attenzione.

4. Bere molta acqua: da evitare invece le bevande gassate e quelle dolci.

5. Scegliere un terreno adatto: via libera alle piste di atletica, alle strade sterrate e ai prati, facendo sempre attenzione a radici, sassi e buche. Meglio evitare l’asfalto: il manto stradale a lungo andare può creare problemi alle articolazioni e ai muscoli non ancora allenati

6. Non partire in quarta! L’ideale è iniziare con qualche minuto di camminata veloce, prima della corsa vera e propria.

7. Allungare il percorso e alternare il ritmo: inizialmente si intervalleranno momenti di camminata veloce a corsa blanda, poi, con il passare dei giorni si alterneranno crse più veloci a corse più lente.

8. Essere costanti: meglio correre poco tutti i giorni (venti minuti), che correre a lungo poche volte alla settimana.

9. Fissare un obiettivo. Un buon modo per mantenere la concentrazione e stimolare la voglia può essere quello di avere una meta da raggiungere, un tempo da migliorare e così via.

10. Concludere con lo stretching: a fine allenamento dedicare almeno dieci minuti all’allungamento muscolare.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Valerio Gaudio - gaudiotrainer@oneonone.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti