Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ricerca

Mente sana in corpo sano

di
Pubblicato il: 25-05-2010

Una ricerca svedese conferma il caro detto latino: sembra infatti che per uno sviluppo ottimale della mente occorra anche un regolare esercizio fisico

Mente sana in corpo sano © Photos.com Sanihelp.it - La saggezza latina giunta fino a noi trova ancora una volta la sua conferma in un nuovo studio svedese. Gli adolescenti che svolgono attività fisica sembra siano infatti più intelligenti dei loro coetanei sedentari. La scuola dovrebbe dunque incoraggiare i giovani a praticare sport, non solo per crescere in salute, ma anche per ridurre scarse prestazioni intellettuali e accademiche.

Il dottor H. Georg Kuhn e i colleghi dell'Istituto di Medicina dell'Università di Goteborg hanno cercato di scoprire se una buona forma aerobica (o cardiovascolare) e la forza muscolare fossero associate al quoziente intellettivo e al futuro status socioeconomico.
Per farlo i ricercatori hanno analizzato il livello di fitness e le prestazioni intellettuali di tutti gli uomini svedesi (1,2 milioni) nati tra il 1950 e il 1976 al momento della visita per il servizio militare, a 18 anni. 

Lo studio ha anche tenuto conto delle origini genetiche e familiari e nel corso degli anni ha studiato l'associazione tra il punteggio iniziale e i risultati ottenuti nella carriera universitaria e lavorativa.
Ne è emersa una correlazione tra la buona forma cardiovascolare e l’intelligenza, ma non tra la potenza muscolare e il quoziente intellettivo.

I ragazzi che tra i 15 e i 18 anni avevano dedicato più tempo all’attività sportiva hanno inoltre registrato un aumento del punteggio nei test di intelligenza, proprio come dichiarato sui Proceedings of the National Academy of Sciences.

Come spiega Kuhn: «I nostri dati sono oggettivi perché basati non su questionari ma su misurazioni obiettive; inoltre il confronto tra i punteggi raggiunti dai fratelli gemelli è un punto di forza dello studio che ci ha permesso di rimuovere l'influenza del contesto genetico, sociale e familiare».

Resta da scoprire se i ragazzi più attivi sono i più intelligenti o i ragazzi più intelligenti sono più attivi: «Occorreranno nuovi studi per capire qual e' la causa e quale l'effetto. Non possiamo assumere che di per sé il fitness aumenti le capacità cognitive: entrare in palestra non ci rende automaticamente più intelligenti. Ma per uno sviluppo ottimale della mente, occorre anche un regolare esercizio cardiovascolare».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti