Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un'idea per l'estate

L'inglese? Oggi si impara da piccolissimi

di
Pubblicato il: 15-06-2010

Imparare l'inglese a soli tre mesi di vita? È possibile, con un metodo convalidato e conosciuto in tutto il mondo. E per bimbi e ragazzi, corsi estivi per imparare l'inglese divertendosi.

L'inglese? Oggi si impara da piccolissimi © Photos.com Sanihelp.it - Scuole e asili stanno terminando e bambini e ragazzi si ritrovano a casa. Sale la richiesta per i centri estivi, luoghi di incontro dove i piccoli possono trascorrere la giornata divertendosi e, perché no, imparando qualcosa di nuovo, come una lingua straniera. Per questo alcune strutture propongono per i mesi estivi corsi di lingua inglese appositamente pensati per i più piccoli.

Esiste infatti un periodo nella vita straordinario per l’apprendimento: da 0 a 8 anni. Durante questi anni il cervello dei bimbi sviluppa in modo rapidissimo le capacità cognitive: abilità di pensiero, d'azione e di memoria.
Già da piccolissimo (sin dai 3 mesi), inoltre, se giustamente stimolato attraverso il gioco e la musica, il bimbo ha la capacità di comprendere e poi usare anche una seconda lingua, come l’inglese. Più il bambino è piccolo, più è semplice e naturale per lui acquisire termini e padronanza grammaticale di una nuova lingua.

Studi recenti hanno provato anche che il cervello delle persone poliglotte utilizza più neuroni disponibili per il processo linguistico, rispetto a persone monolingue. Ciò aumenta naturalmente l'attività cerebrale globale.

Per questo sono nati, circa sei anni fa, in diverse città italiane, alcuni centri di apprendimento dell’inglese basati su un metodo, Helen Doron Early English, esistente da circa 25 anni, che sfrutta il modo del tutto naturale con cui i bambini imparano la loro madrelingua, ovvero: ascolto continuo, assorbimento, imitazione, pronuncia e comprensione.

Questo sistema di apprendimento, acclamato a livello internazionale, stimola il bambino a imparare attraverso le attività ludiche che si svolgono durante gli incontri (che avvengono con cadenza settimanale) e l'ascolto ripetuto a casa (con CD e DVD forniti dalla scuola). I bambini, giocando durante le lezioni, ascoltano l'inglese corretto e sono stimolati, attraverso il rinforzo positivo e la gratificazione, a comprendere e riprodurre la lingua straniera.

La lezione avviene su un grande tappeto e si avvale di giochi, canzoni e musica. Il tutto con lo scopo di imparare in modo naturale e non invasivo per il piccolo: il metodo promuove, a tutte le età, il divertimento nell'acquisire nuove abilità, attraverso un coinvolgimento e una motivazione sempre maggiori.
Stimolando la naturale disposizione del bambino verso l'apprendimento, lo aiuta ad acquisire autostima e ad aumentare la sicurezza in se stesso.

I corsi sono organizzati in piccoli gruppi (minimo quattro massimo otto bambini) e con insegnanti qualificati e certificati con il Metodo Helen Doron, e partono ogni settimana a seguito di una lezione dimostrativa nella quale partecipano anche i genitori. Il metodo si rivolge a bambini dai 3 mesi ai 14 anni, divisi in gruppi in base all'età.

Per quanto riguarda i centri estivi, per esempio il Centro Helen Doron di Monza propone corsi di mezza giornata e laboratori vari nel pomeriggio, da effettuare all’aperto se il tempo lo permette. Costa 160,00 euro a settimana (compresi i kit per il laboratorio pomeridiano e il pranzo).

Il metodo Helen Doron ha avvantaggiato quasi 500.000 bambini in tutto il mondo. In Italia è disponibile presso i Learning Centres dedicati: l’elenco è disponibile sul sito www.helendoron.it o chiamando il numero verde 800.91.2019.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Helen Doron

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti