Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La chemioterapia a domicilio riduce i costi

di
Pubblicato il: 10-06-2010
Sanihelp.it - La chemioterapia a domicilio potrebbe contribuire a contenere i costi e migliorare la qualità di vita del paziente e della sua famiglia. Questa riflessione arriva in seguito a un progetto pilota condotto a Lione dal 2005 al 2007 e diretto dal professor Jean Pierre Droz.

La validità di questa scelta è confermata anche dal professor Silvio Monfardini, Direttore dell U.O. di Medicina Oncologica Geriatrica della Fondazione Don Gnocchi: «In un momento in cui l'oncologia è gravata dal peso della crisi economica questa ci sembra un'alternativa valida; la territorializzazione si è già dimostrata una misura efficace di razionalizzazione in altri settori della sanità, ora l'esperienza internazionale ci indica che può essere applicata con successo anche nella cura dei tumori, sia per terapie che prevedono una somministrazione orale che per i casi di chemioterapia più semplice».

I dati forniti dal Libro bianco dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica rivelano come in Italia quasi l'87% delle strutture abbia un servizio di assistenza domiciliare e il 33% dispensi medicinali per la cura dei tumori a casa.

«Ma si può andare oltre, coinvolgendo il territorio e il medico di famiglia in particolare, anche nella gestione degli effetti collaterali dei trattamenti anti-cancro e nel monitoraggio del paziente una volta superata la fase acuta di malattia. Questa collaborazione, nel rispetto dei ruoli, non può che giovare al paziente e al sistema».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti