Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Abbronzatissima!

di
Pubblicato il: 15-06-2010

L'abbronzatura è in voga dal 1936: da allora ogni mezzo è ambito pur di avere una pelle perfettamente ambrata; le giuste scelte alimentari possono migliorare l'abbronzatura

Abbronzatissima! © Photos.com Sanihelp.it - Nel 1936 Coco Chanel ha avuto la brillante intuizione di far sfilare modelle dalla pelle ambrata per promuovere una sua collezione di gioielli: da allora l’abbronzatura è un vero e proprio must.

Per un’abbronzatura perfetta, però, oltre a usare i solari più adeguati per il proprio fototipo e avvalersi magari di prodotti cosmetici attivatori dell’abbronzatura è buona norma seguire anche la cosidetta dieta del sole che prevede il consumo di 5 porzioni di frutta e verdura preferibilmente cruda, un consumo molto ridotto di alcolici e bevande gassate e zuccherine a favore , invece, di un largo consumo di spremute di frutta e l’uso del solo olio extra-vergine di oliva come condimento per sfruttare al massimo gli effetti benefici degli acidi grassi omega 6.
Quando ci si espone ai raggi del sole la pelle aumenta la produzione di melanina che ha il compito di rendere la pelle stessa più scura, in modo da proteggerla dalle radiazioni del sole che potrebbero danneggiarla.

La produzione endogena di melanina può essere potenziata incrementando l’apporto di nutrienti quali carotenoidi, retinolo, zinco, vitamina E, omega 3, omega 6, tutte sostanze in grado di depositarsi nel tessuto adiposo e di intensificare il processo di abbronzatura, di proteggere dalle scottature e dall'invecchiamento cutaneo e di prevenire la formazione di discromie della cute.

Tali nutrienti sono facilmente reperibili negli alimenti di origine vegetale di colore rosso, giallo, arancio come la barbabietola rossa, il pomodoro, il ravanello, la carota, il peperone, la zucca, l’anguria, l’arancia rossa, le ciliege, le fragole, le albicocche, il melone, le nespole, le pesche e il pompelmo.

I carotenoidi, poi, sono presenti anche nei vegetali di colore verde, come agretti, asparagi, basilico, bietole, broccoli, carciofi, cetrioli, cicoria, indivia, lattuga, prezzemolo, rughetta, spinaci, zucchine; l’assorbimento dei caroteinoidi è favorito dall’abbondante presenza di zinco per questo il consumo di cibi ricchi di caraotenoidi andrebbe accompagnato dal consumo di legumi e cereali molto ricchi di zinco.
Le persone con pelle chiara e delicata dovrebbero preferire il consumo di alimenti ricchi di licopene come pomodori, anguria e pompelmo rosa e dovrebbero consumare cibi ricchi di vitamina C che migliora il trofismo della cute e incrementare il consumo di pesce ricco in omega 3 per mantenere ottimale la produzione di collagene.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Almanacco della Scienza

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti